Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come trasferire file da PC a telefono

di

Hai necessità di spostarti per lavoro e di portare con te alcuni documenti presenti nel computer. A tal proposito, hai deciso di caricare questi ultimi nella memoria dello smartphone, in modo da potervi accedere in qualsiasi momento; non avendo mai effettuato un’operazione del genere prima d’ora, però, vorresti qualche indicazione in più sulle corrette modalità d’azione, ed è proprio per questo motivo che ora ti trovi sul mio sito Web.

Le cose stanno in questo modo, dico bene? Allora sappi che sei capitato proprio nel posto giusto, al momento giusto! Nel corso di questa guida, infatti, ti spiegherò per filo e per segno come trasferire file da PC a telefono sia in modalità wireless, impiegando il Bluetooth o la connessione a Internet, sia sfruttando il cavo USB che hai ricevuto in dotazione con lo smartphone.

Dunque, senza indugiare oltre, mettiti bello comodo e leggi con attenzione tutto quanto ho da spiegarti sull’argomento: sono sicuro che, al termine della lettura di questa guida, avrai acquisito le competenze necessarie per riuscire senza problemi nella tua piccola impresa tecnologica. Detto ciò, non mi resta altro da fare, se non augurarti buona lettura e buon lavoro!

Indice

Come trasferire file da PC a telefono senza cavo

A seconda del tipo di smartphone in tuo possesso e del sistema operativo che anima il PC, puoi effettuare il trasferimento di file in molteplici modi. Di seguito ti elenco quelli che, a mio modesto avviso, rappresentano i più “comodi” e semplici da mettere in pratica.

Come trasferire file da PC a telefono con Bluetooth

Se possiedi un computer dotato di connettività Bluetooth, puoi sfruttare quest’ultima per trasferire file verso lo smartphone. Se quest’ultimo è animato del sistema operativo Android, puoi utilizzare il sistema di condivisione Bluetooth di Windows e macOS per inviare file in modo diretto; se, invece, impieghi un iPhone, devi necessariamente avere a disposizione un Mac per sfruttare la tecnologia AirDrop. Trovi spiegato tutto qui sotto.

Da Windows ad Android

Come trasferire file da PC a telefono

Per inviare file da Windows a uno smartphone Android, assicurati di aver abbinato i due dispositivi, attenendoti ai passaggi che ti elenco qui sotto.

  • Android – raggiungi il menu Impostazioni > Dispositivi collegati > Preferenze di connessione > Bluetooth e attiva la levetta posta in cima allo schermo. Non chiudere questa schermata e lascia sbloccato il dispositivo.
  • Windows 10 – richiama l’area di notifica, cliccando sull’icona del fumetto posta accanto all’orologio, seleziona la voce Espandi per visualizzare tutti i pulsanti disponibili e premi su quello relativo al Bluetooth, in modo da illuminarlo. Ora, fai clic destro sul summenzionato pulsante, seleziona la voce Vai a impostazioni dal menu proposto e tocca il pulsante Aggiungi dispositivo Bluetooth o di altro tipo, in modo da avviare la procedura di pairing. Scegli dunque la voce Bluetooth dalla schermata successiva, attendi che il nome dello smartphone compaia nella lista dei dispositivi individuati, fai clic sullo stesso e segui le istruzioni visualizzate su schermo per abbinare i due device

Per maggiori informazioni in merito al collegamento tra dispositivi Bluetooth, da’ pure un’occhiata alla guida d’approfondimento che ho dedicato al tema.

Ultimata la fase di abbinamento tra i device, torna sul computer, individua il file da trasferire, fai clic destro sullo stesso e seleziona le voci Invia a > Dispositivo Bluetooth dal menu contestuale visualizzato. Per concludere, clicca sul nome del telefono abbinato in precedenza, clicca sul pulsante Avanti e sfiora il pulsante Accetta che compare sul display dello smartphone, per accettare il trasferimento del file (che verrà salvato nella cartella bluetooth di Android).

Da macOS ad Android

Come trasferire file da PC a telefono

Dopo aver abilitato il Bluetooth su Android come ti ho mostrato poco fa, apri le Preferenze di Sistema del Mac cliccando sul simbolo dell’ingranaggio che risiede sulla barra Dock, raggiungi la sezione Bluetooth e, se necessario, clicca sul pulsante Attiva Bluetooth annesso alla barra laterale di sinistra; dopodiché apponi il segno di spunta accanto alla voce Mostra Bluetooth nella barra dei menu, in modo da semplificare l’accesso al trasferimento dei file.

Ora, attendi che il nome dello smartphone compaia nella lista dei dispositivi rilevati, clicca sul pulsante Connetti a esso corrispondente e sfiora il pulsante Accoppia che, nel frattempo, dovrebbe comparire sullo schermo dello smartphone.

Ci siamo quasi: individua l’icona del Bluetooth (la “B” stilizzata) nella barra dei menu del Mac, clicca sulla stessa, seleziona il nome dello smartphone abbinato in precedenza dal menu proposto e fai clic sulla voce Invia file a dispositivo… che compare in seguito. A questo punto, clicca sul pulsante OK residente nella schermata successiva, seleziona il file da inviare aiutandoti con il pannello del Finder e clicca sul pulsante Invia per spedire il file. Se necessario, clicca nuovamente sul nome del telefono, premi ancora su Invia e accetta il trasferimento in ingresso, sfiorando il pulsante Accetta che compare sullo schermo dello smartphone.

Da macOS a iPhone

Come trasferire file da PC a telefono senza cavo

Se ti interessa spostare file da macOS a iPhone avvalendoti del Bluetooth, devi invece servirti della tecnologia proprietaria AirDrop: essa consente di scambiare con facilità file e documenti tra la maggior parte dei dispositivi a marchio Apple, a patto che essi siano collegati alla stessa rete senza fili e che dispongano, per l’appunto, di connettività Bluetooth attiva.

Per attivare AirDrop sull’iPhone, richiama il Centro di controllo effettuando uno swipe dall’angolo in alto a destra verso il basso (sui telefoni con Face ID) oppure dal basso verso l’alto (sui “melafonini” dotati di tasto Home), effettua un tap prolungato sul riquadro dedicato alle opzioni di rete, attiva il Wi-Fi (se necessario) e tocca l’icona di AirDrop (il simbolo dei cerchi concentrici con all’interno un triangolo vuoto).

A questo punto, seleziona la voce Solo contatti dal menu che compare, per poter ricevere file soltanto dal tuo Mac, oppure la voce Tutti, per poter ricevere file da qualsiasi Mac.

Ora, passa al Mac, recati nel menu Vai posto in alto, seleziona la voce AirDrop e, se richiesto, premi il bottone visualizzato su schermo per attivare il Bluetooth e/o il Wi-Fi. In seguito, clicca sulla voce Consenti di trovarmi a collocata in basso e scegli l’opzione più adatta al tuo caso: Solo contatti, per poter inviare file a te stesso e ai tuoi contatti, oppure Tutti, per poter interagire con qualsiasi iPhone.

Configurato in modo opportuno AirDrop, non ti resta che individuare il file da trasferire sul Mac, fare clic destro sullo stesso e selezionare le voci Condividi > AirDrop dal menu che compare. Infine, clicca sul nome dell’iPhone al quale inviare il file e premi il pulsante Invia per iniziare il trasferimento. Se ti interessa saperne di più sulle modalità d’uso di AirDrop, puoi dare un’occhiata alla guida specifica che vi ho dedicato.

Come trasferire file da PC a telefono tramite Wi-Fi

Come trasferire file da PC a telefono tramite Wi-Fi

Uno dei migliori sistemi per trasferire file da PC a telefono tramite Wi-Fi prevede l’impiego di Send Anywhere, un servizio disponibile sotto forma di programma per Windows e macOS, app per Android, iOS e iPadOS e applicazione Web, il quale consente di spostare file tra vari dispositivi senza usare alcun cavo, bensì tramite Internet, grazie a un sistema di codici e link decisamente intuitivo.

Il funzionamento di Send Anywhere è semplicissimo: dopo aver scelto i file da condividere sul computer, si ottiene un codice numerico da digitare sullo smartphone e il gioco è fatto. Il servizio si può usare gratuitamente, con delle limitazioni: ciascun upload non può essere più grande di 10 GB e i link durano 10 minuti. Tra le altre cose, non è necessario che lo smartphone e il computer siano connessi alla stessa rete Wi-Fi.

Per scaricare Send Anywhere sul PC, collegati a questa pagina Internet, clicca sul pulsante Download contraddistinto dal logo del sistema operativo da te in uso e attendi che il pacchetto d’installazione del programma venga scaricato sul computer.

A download ultimato, lancia il file ottenuto in precedenza (ad es. SendAnywhereSetup.exe) e, se impieghi Windows, clicca sui pulsanti , Avanti, Installa e Chiudi per concludere il setup. Su macOS, invece, devi trascinare l’icona di Send Anyhwere nella cartella Applicazioni del Mac, avvalendoti della schermata che ti viene proposta. Fatto ciò, recati nella summenzionata cartella, fai doppio clic sull’icona appena copiata e premi il pulsante Apri per lanciare il programma.

A partire da questo momento, le procedure coincidono: clicca sulla scheda Transfer collocata in alto a destra e trascina i file da trasferire sul telefono nell’area sottostante il riquadro Send; in alternativa, puoi caricare i file cliccando sul pulsante (+) e utilizzando Esplora File/Finder per selezionarli. Se necessario, premi il pulsante Consenti accesso per autorizzare il programma ad accedere alla Rete. Ultimato l’upload dei file, non chiudere la finestra del programma: il codice numerico visualizzato ti servirà tra non molto.

Come trasferire file da PC a telefono

Per ricevere i file, entro un massimo di 10 minuti, provvedi a scaricare l’app di Send Anywhere dal Play Store o da store alternativi (su Android) o dall’App Store (su iPhone), avviala, apponi il segno di spunta accanto alla dicitura I accept Terms and Privacy Policy e sfiora il pulsante Conferma per accedere all’app.

Ora, consenti l’accesso alla memoria del dispositivo rispondendo affermativamente alle schermate d’avviso che ti vengono proposte (se impieghi Android, devi prima sfiorare il pulsante Continue), tocca il pulsante Ricevi e immetti il codice numerico visualizzato nella finestra di Send Anywhere sul PC all’interno del campo di testo Inserisci codice; in alternativa, tocca l’icona del QR Code (si trova a destra della barra) e inquadra il codice QR presente nella summenzionata finestra.

Ultimata questa operazione, il download del file (o dei file) verrà avviato automaticamente; i file ricevuti potranno essere visualizzati, in qualsiasi momento, all’interno della sezione History di Send Anywhere. Per salvare il file in una determinata cartella, non ti resta che aprirlo facendo tap sul suo nome e usare il menu di condivisione di sistema per trasferirlo nella directory che ritieni più opportuna.

Nota: se non vuoi installare il client di Send Anywhere sul computer, puoi anche usare il suo pannello Web direttamente da browser.

Come trasferire file da PC a telefono tramite Cloud

Come trasferire file da PC a telefono tramite Cloud

Oltre alle soluzioni menzionate finora, puoi trasferire file da PC a telefono anche affidandoti a un servizio cloud, come ad esempio OneDrive, iCloud Drive/iCloud Foto, Google Drive/Google Foto o simili: in questo caso, tutto ciò che devi fare è installare l’apposito programma sul PC, caricare i file da spostare nella cartella cloud dedicata e accedere alla stessa mediante l’app disponibile per smartphone e tablet.

Di servizi cloud ne esistono davvero tanti, ciascuno con caratteristiche, peculiarità e dinamiche di trasferimento e sincronizzazione differenti: se non sai quale scegliere, ti consiglio di leggere attentamente la mia guida dedicata al miglior cloud, nella quale ho avuto modo di trattare l’argomento con dovizia di particolari.

Come trasferire file da PC a telefono con cavo

Se preferisci trasferire file da PC a telefono con cavo e sfruttare la maggior velocità di trasferimento offerta da questo tipo di connessione, allora questa è la sezione più adatta al tuo caso. Prima di andare avanti, assicurati di avere sottomano il cavetto USB (microUSB, Type-C o Lightning) che ti è stato fornito in dotazione con il telefono.

Come trasferire file da PC ad Android

Come trasferire file da PC ad Android

Se è tua intenzione spostare file da PC Windows ad Android, tutto ciò che devi fare è collegare lo smartphone al computer tramite cavo USB e attendere che questo venga automaticamente riconosciuto dal computer.

Successivamente, richiama l’area di notifica di Android, fai tap sul “fumetto” relativo alle opzioni USB (che potrebbe recare la dicitura Dispositivo in carica tramite USB) e apponi il segno di spunta accanto all’opzione Trasferimento di file o MTP dal pannello che compare in seguito.

Il gioco è praticamente fatto: ora non ti resta che aprire l’Esplora File usando l’icona della cartella gialla situata nella barra delle applicazioni di Windows, cliccare sulla voce Questo PC che si trova nella barra laterale di sinistra e aprire la memoria del telefono connesso, facendo doppio clic sul suo nome e poi sulla cartella Memoria condivisa interna. Per finire, non ti resta che incollare il file di tuo interesse nella cartella che desideri, utilizzando il più classico dei copia e incolla!

Come trasferire file da PC a telefono

Se, invece, utilizzi un Mac, non hai bisogno di scaricare driver aggiuntivi, ma devi installare una piccola utility gratuita denominata Android File Transfer, la quale consente di riconoscere correttamente i dispositivi Android e gestirne i relativi file.

Per ottenere Android File Transfer, collegati a questo sito Internet, clicca sul pulsante Download Now e attendi che il file venga scaricato sul computer; a download ultimato, avvia il pacchetto .dmg ottenuto, trascina l’icona Trasferimento File Android nella cartella Applicazioni di macOS, avvia il software per la prima volta e collega lo smartphone al computer tramite cavo USB.

Ora, sblocca il telefono, impostalo in modalità Trasferimento di file così come ti ho mostrato in precedenza e il gioco è fatto: torna al computer e utilizza Android File Transfer per aprire la cartella in cui intendi copiare il file. Infine, individua quest’ultimo nel Finder di macOS e trascinalo all’interno della directory aperta in precedenza, per copiarlo sul telefono.

Nota: qualora Windows non dovesse riconoscere “al volo” lo smartphone, puoi far fronte alla cosa scaricando e installando i driver ADB universali, disponibili sul sito Internet di ClockWorkMod. Se, neppure in questo modo, dovessi risolvere il problema, devi necessariamente scaricare il software/driver di collegamento specifico fornito dal tuo produttore: ti ho spiegato come fare nella mia guida su come collegare Android al PC.

Come trasferire file da PC ad iPhone

Come trasferire file da PC ad iPhone

Se, invece, hai intenzione di spostare file da PC Windows a iPhone, devi utilizzare invece iTunes, il software multimediale di Apple adibito alla gestione dei dispositivi a marchio “mela morsicata”.

Se impieghi un PC dotato di Windows 10 e non hai ancora provveduto a installare il programma, puoi farlo scaricandolo dal Microsoft Store; se, invece, utilizzi una versione precedente di Windows, collegati al sito Internet di Apple, clicca sul pulsante Download, avvia il file ottenuto e clicca sui pulsanti Avanti, Installa, per due volte consecutive e Fine.

Su Mac, invece, questa operazione non è necessaria, in quanto a partire da macOS 10.15 Catalina le funzionalità di iTunes sono state integrate nel Finder; iTunes è invece presente “di serie” nelle versioni precedenti del sistema operativo di Apple e può essere richiamato mediante l’icona delle note musicali annessa al Dock.

Ad ogni modo, una volta conclusa l’installazione di iTunes, collega il telefono al computer tramite il cavo in dotazione e attendi che il programma si avvii automaticamente; se ciò non succede, lancia iTunes richiamandolo dal menu Start o dall’icona che, nel frattempo, è stata creata sul desktop. Qualora ti fosse richiesto, clicca sul pulsante Continua che compare sullo schermo del computer, tocca il pulsante Autorizza visualizzato sul telefono e finalizza il tutto digitando il codice di sblocco dell’iPhone.

Fornite le dovute autorizzazioni, clicca sull’icona dell’iPhone posta in alto a sinistra, nella finestra di iTunes, e individua la sezione più appropriata, in base a ciò che intendi trasferire, all’interno del riquadro Impostazioni. Per esempio, cliccando sulle voci Musica o Foto, hai la possibilità di sincronizzare (in tutto o solo parzialmente) i file multimediali del computer con il telefono: ti ho spiegato come fare, nel dettaglio, nelle mie guide su come trasferire foto da PC a iPhone e come trasferire musica da PC a iPhone.

Per quanto riguarda gli altri tipi di file, puoi effettuare il trasferimento soltanto se sull’iPhone sono installate app dotate di specifica autorizzazione a scrivere, in maniera diretta, su cartelle dedicate in memoria: si tratta di applicazioni come Word, Excel, PowerPoint, VLC e Documents di Readdle, giusto per citartene alcune.

Se impieghi app di questo tipo, devi accedere alla sezione Condivisione file/File di iTunes, cliccare sul nome dell’app più appropriata al tipo di file da spostare (ad es. Documents di Readdle per i documenti in formato PDF) e trascinare il contenuto di tuo interesse nella finestra di iTunes.

Se utilizzi un Mac, come ti ho già accennato poc’anzi, devi invece usare il Finder: dopo aver collegato il “melafonino” al computer, autorizza la comunicazione tra i dispositivi come spiegato in precedenza, clicca sul nome del telefono posta nella barra laterale di sinistra e utilizza le schede collocate in alto per sincronizzare i contenuti, attenendoti alle stesse modalità già viste per iTunes. Per saperne di più su questo argomento, o per conoscere software alternativi a iTunes/Finder che consentono di trasferire file da PC a iPhone, ti consiglio un’approfondita lettura della guida specifica sul tema.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.