Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero
Amazon Prime Day
Migliaia di prodotti in promozione su Amazon. Scopri le offerte migliori

Come vedere la cronologia del WiFi

di

Da qualche tempo, hai notato che il tuo dispositivo impiega un po’ troppo tempo per accedere alla rete Wi-Fi che usi abitualmente, anche alcune decine di secondi: dopo aver spiegato la situazione a un amico un po’ più esperto in materia, questi ti ha consigliato di accedere alla lista delle reti archiviate sul device (cioè quelle alle quali ti sei collegato in passato) e di eliminare le connessioni che non utilizzi più. Tuttavia, per mancanza di tempo, hai dimenticato di chiedergli come vedere la cronologia del WiFi e, non essendo abbastanza esperto da farlo per tuo conto, sei subito andato alla ricerca di una guida che potesse spiegarti come riuscire nell’impresa.

Ebbene, se le cose stanno in questo modo, sappi che ti trovi nel posto giusto, al momento giusto! Di seguito, infatti, ti spiegherò per filo e per segno come visualizzare la lista delle connessioni Wi-Fi usate in passato su computer, smartphone e tablet e come liberarti da quelle che non usi più. Infine, ti fornirò anche indicazioni su come accedere alla cronologia del Wi-Fi del router, in modo da “stanare” eventuali dispositivi che si sono collegati alla tua rete, senza averne legittima autorizzazione.

Dunque, senza attendere oltre, mettiti bello comodo e leggi con attenzione tutto quanto ho da spiegarti sull’argomento: sono sicuro che, al termine della lettura di questa guida, sarai perfettamente in grado di raggiungere l’obiettivo che ti eri prefissato, con pochissimo sforzo. Detto ciò, non mi resta altro da fare, se non augurarti buona lettura e buona fortuna!

Indice

Come vedere la cronologia delle reti WiFi usate

Iniziamo questa guida capendo insieme come vedere la cronologia delle reti WiFi usate in passato su PC, smartphone e tablet e come eliminarle. Tieni presente che, se cancellerai una rete wireless dallo storico, dovrai immetterne nuovamente la password quando tenterai di collegarti in futuro, tienine conto!

Windows

Come vedere la cronologia delle reti WiFi usate

Se vuoi visualizzare le connessioni Wi-Fi usate sul tuo computer e utilizzi il sistema operativo Windows 10, fai clic destro sull’icona della rete situata nei pressi dell’orologio di sistema (è quella a forma di tacchette, se sei connesso in Wi-Fi, oppure di computer, se sei collegato con cavo di rete), clicca sulla voce Apri impostazioni rete e Internet dal menu che compare in seguito e clicca sulla voce Wi-Fi, residente sulla barra laterale della finestra che va ad aprirsi.

Per visualizzare la lista delle reti Wi-Fi alle quali ti sei collegato in passato, clicca sulla voce Gestisci reti note; per eliminare una rete (insieme alle relative impostazioni) dalla lista, fai clic prima sul suo nome e poi sul pulsante Annulla memorizzazione.

Su Windows 7 e Windows 8.1, invece, apri il menu Start (cliccando sull’icona della bandierina collocata nell’angolo in basso a sinistra dello schermo), digita al suo interno la frase centro connessioni di rete e condivisione e fai clic sul primo risultato restituito.

Ora, premi sulla voce Gestisci reti wireless dalla barra laterale di sinistra, per visualizzare lo storico delle reti usate; per eliminare una connessione Wi-Fi dalla lista, fai clic sul suo nome e poi sul pulsante Rimuovi, collocato in alto. Se richiesto, rispondi affermativamente all’avviso che compare successivamente.

macOS

Come vedere la cronologia delle reti WiFi usate

Per visualizzare l’elenco delle reti Wi-Fi note sul Mac, apri le Preferenze di Sistema, facendo clic sul simbolo dell’ingranaggio visibile sulla barra Dock (oppure cliccando sul menu Apple > Preferenze di Sistema…), fai clic sull’icona della Rete e poi sulla voce Wi-Fi, residente nella barra laterale della nuova finestra.

Adesso, fai clic sul pulsante Avanzate… e dai uno sguardo al box presente sotto la dicitura Reti preferite: è lì che vengono archiviate tutte le reti usate in precedenza sul Mac. Per cancellare una connessione Wi-Fi dalla lista, fai clic sul suo nome e poi sul pulsante [-], collocato subito sotto la tabella. Infine, consapevole che la rete verrà eliminata sia dal Mac corrente che da tutti gli altri dispositivi sincronizzati con lo stesso portachiavi iCloud, clicca sul pulsante Rimuovi e il gioco è fatto.

Android

Come vedere la cronologia delle reti WiFi usate

Anche gli smartphone e i tablet animati da Android consentono di visualizzare la lista delle reti senza fili alle quali ci si è collegati in precedenza. Per agire in tal senso, apri le Impostazioni del dispositivo, facendo tap sul simbolo a forma d’ingranaggio residente sulla schermata Home oppure nel drawer, fai tap sulle voci Rete e Internet e Wi-Fi e poi sulla dicitura Reti Salvate, visibile nel pannello successivo. Per cancellare una rete wireless dalla lista di quelle note, fai tap sul suo nome e tocca il pulsante Elimina. Tutto qui!

Tieni presente che le voci di menu disponibili sul tuo dispositivo potrebbero cambiare, a seconda del modello e del produttore dello stesso; per esempio, se disponi di uno smartphone Xiaomi, devi recarti nel menu Impostazioni > Wi-Fi > Impostazioni aggiuntive > Gestisci le reti salvate; se il tuo è un dispositivo prodotto da Samsung, invece, raggiungi le sezioni Impostazioni > Connessioni > Wi-Fi di Android, fai tap sul simbolo (⋮) visibile in alto a destra, tocca la voce Avanzate nel menu contestuale che compare e sfiora la voce Gestione reti, per visualizzare tutte le connessioni Wi-Fi usate in passato dal device.

iOS/iPadOS

Come vedere la cronologia del WiFi

Accedere alla lista delle reti Wi-Fi usate in passato su iPhone e iPad è praticamente un gioco da ragazzi! Tutto ciò che devi fare è aprire le Impostazioni del dispositivo, facendo tap sull’icona dell’ingranaggio residente in Home e sfiorare la voce Wi-Fi: le reti utilizzate in passato sono elencate subito sotto la dicitura Le mie reti. Se la voce non risulta visibile, assicurati che il Wi-Fi sia attivo e, in caso contrario, sposta da OFF a ON la levetta collocata in cima allo schermo.

Per eliminare una connessione dalla lista (e da tutti gli altri dispositivi associati al medesimo portachiavi iCloud), fai tap sul pulsante (i) posto in corrispondenza del suo nome e tocca infine le voci Dissocia questa rete e Dissocia. Tutto qui!

Come vedere la cronologia del modem WiFi

Come vedere la cronologia del modem WiFi

Se hai bisogno di vedere la cronologia del modem WiFi, cioè di conoscere le informazioni riguardanti tutti i dispositivi che sono stati collegati al router in passato, dovrai necessariamente agire dal pannello amministrativo dell’apparecchio di rete.

Per accedervi, devi innanzitutto individuare il relativo indirizzo IP: dunque, collega alla rete Wi-Fi (o Ethernet) il computer, lo smartphone oppure il tablet dal quale intendi agire e, se impieghi Windows, apri il Prompt dei comandi oppure PowerShell (sono entrambi disponibili nel menu Start) e digita al suo interno il comando ipconfig, seguito dalla pressione del tasto Invio della tastiera. L’indirizzo del router è specificato in corrispondenza della voce Gateway predefinito.

Se, invece, il tuo è un Mac, devi avviare il Terminale servendoti dell’icona accessibile dal menu Vai > Utility di macOS e digitare, al suo interno, il comando ipconfig getifaddr en1 seguito dalla pressione del tasto Invio della tastiera, se sei connesso tramite Wi-Fi, oppure ifconfig getifaddr en0, se invece utilizzi il cavo Ethernet.

Qualora avessi deciso di agire da uno smartphone o tablet Android, recati nel menu Impostazioni > Rete e Internet > Wi-Fi del dispositivo, fai tap sull’icona dell’ingranaggio posta accanto al nome della rete in uso e tocca il pulsante Avanzate, per visualizzare le informazioni relative al Gateway; se, invece, il tuo è un iPhone oppure un iPad, apri il menu Impostazioni > Wi-Fi del dispositivo e fai tap sul pulsante (i) posto accanto al nome della rete che stai usando.

Dopo aver individuato l’indirizzo IP del router, apri un browser di tua scelta, immetti la sequenza numerica nella barra degli indirizzi del browser e premi Invio: a seguito di questa operazione, dovresti visualizzare la pagina d’accesso del router.

Al primo accesso, potrebbe esserti chiesto di registrare un nome utente e una password da usare in futuro; se, invece, visualizzi una richiesta di credenziali, prova a inserire quelle predefinite per il primo accesso che, generalmente, sono admin/admin oppure admin/password.

Su alcuni router, le credenziali da fornire sono invece stampate sull’etichetta apposta al retro del dispositivo, all’interno della confezione di vendita oppure tra le pagine iniziali del manuale di istruzioni; in ogni caso, se non riesci ad accedere al router così come ti ho spiegato finora, puoi tentare di porre rimedio alla cosa seguendo le istruzioni che ti ho illustrato nella mia guida specifica sull’argomento.

Come vedere la cronologia del modem WiFi

Una volta entrato nel pannello di gestione del router, individua la sezione relativa al Wi-Fi/Wireless tra quelle disponibili (sono elencate generalmente a sinistra, oppure in alto) e accedi alla sezione specifica per i dispositivi noti; in alcuni casi, potresti dover impostare la modalità di visualizzazione avanzata delle impostazioni: generalmente, basta premere il pulsante preposto, visibile nell’area principale del pannello di gestione del router.

Purtroppo non sono in grado di illustrarti, con esattezza, i pulsanti e i menu da impiegare per tutti gli apparecchi di rete, in quanto ciascuno prevede una procedura diversa, in base al modello e al produttore dello stesso. Posso però farti un esempio concreto riferito al router in mia dotazione, un AVM FRITZ!Box 7530.

Dopo aver effettuato l’accesso al pannello di gestione del router, premi sulla voce Wi-Fi, visibile sulla barra laterale di sinistra e poi sull’opzione Sicurezza, che compare subito sotto. Se non vedi il menu laterale, premi prima sul pulsante ☰, collocato in alto a sinistra.

Adesso, premi sulla scheda Crittografia collocata in alto, individua il riquadro Limitare l’accesso Wi-Fi e serviti della tabella che compare subito sotto, per visualizzare le “coordinate” (nome, tipo di segnale e indirizzo Mac) dei dispositivi attualmente collegati e dei dispositivi non connessi al router ma che lo sono stati in passato.

Ti faccio presente che, tramite la medesima schermata, puoi limitare l’accesso alla rete Wi-Fi del router alla sola lista dei dispositivi conosciuti (attivi oppure connessi in passato), rifiutando tutti gli altri: per riuscirci, recati in fondo alla pagina, apponi il segno di spunta accanto alla voce Limitare l’accesso Wi-Fi ai dispositivi wireless noti e premi sul pulsante Applica, collocato in basso.

A partire da questo momento, soltanto i device attualmente collegati al router (o quelli appartenenti allo storico dei dispositivi connessi in passato) potranno accedere alla rete Wi-Fi; per eliminare un device non collegato dallo storico di quelli noti e impedirne, di conseguenza, le connessioni future, premi sul bottone (X) posto in sua corrispondenza e rispondi affermativamente all’avviso che compare in seguito.

Per aggiungere manualmente un dispositivo alla lista di quelli autorizzati ad accedere al Wi-Fi, procurati il MAC Address dello stesso, pigia sul pulsante Aggiungere dispositivo wireless, immetti l’indirizzo MAC nell’apposito campo e premi sul pulsante Applica, per concludere.

Nota: se si tenta di collegare un dispositivo autorizzato manualmente e non connesso in precedenza, bisognerà comunque autenticarsi alla rete Wi-Fi in oggetto, fornendone la chiave di rete.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.