Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Migliori foto profilo

di

I social network hanno creato una vera e propria competizione alla foto profilo perfetta, la quale faccia apparire il soggetto come un modello di qualche brand famoso. Oramai non c'è più spazio per la normalità, esiste solo la perfezione o uno scatto da cestinare perché ritenuto inadatto.

Giusta o meno che sia questa ricerca di una innaturale impeccabilità (è sbagliata, te lo dico sùbito, ma ci dobbiamo fare i conti), oggigiorno farsi un selfie o chiedere a qualcuno d'immortalarci in un ritratto non è un'operazione che può essere lasciata al caso, ma necessita di accurata pianificazione, soprattutto se abbiamo un'attività online o vogliamo costruire un forte personal branding.

Ma come scattare delle migliori foto profilo da pubblicare? La risposta è racchiusa tutta in qualche semplice conoscenza base delle tecniche fotografiche, un pizzico di editing e, ovviamente, lo strumento giusto. Quindi, per aiutarti a dare la miglior immagine possibile di te in vari contesti (è questa la chiave di tutto!), ho messo insieme questa piccola guida alla foto profilo “perfetta”, così da scoprire alcuni “trucchi del mestiere” e fare sempre bella figura.

Indice

Come realizzare belle foto profilo

ritratto

Iniziamo da qualche consiglio generico buono per qualsiasi evenienza, poi scenderemo nel dettaglio di ogni caso specifico, anche perché, giusto per fare qualche esempio, fare una buona foto profilo per LinkedIn non è la stessa cosa di farne una per Instagram e così via.

La prima cosa da fare, per avere una buona foto profilo, è quella di usare uno strumento di cattura adeguato che restituisca colori fedeli e una buona nitidezza. Oggigiorno la maggior parte degli smartphone fa un lavoro eccellente, soprattutto se si va sui camera phone, anche se non certo a livello di una reflex o una mirrorless. Diciamo comunque che, se il tuo telefono non ha troppi inverni sulle spalle, dovrebbe andare più che bene. Per quanto riguarda la risoluzione tutti dipende cosa ci dovrai fare ma, se ancora non hai un obiettivo preciso, meglio scattare alla massima dimensione possibile e, in caso, ridimensionare dopo.

Passando a cose più strettamente legate alle tecniche fotografiche, la cura dello sfondo è un aspetto troppo spesso ignorato. Se vuoi fare una bella foto di te dove metti in risalto la tua figura, allora dovresti fare in modo che catturi l'attenzione di chi guarda. Per farti un esempio, se il soggetto ha come sfondo un bel cielo azzurro uniforme, spiccherà molto di più che se si trova in un contesto caotico o pieno di distrazioni.

L'osservatore deve capire immediatamente qual è il punto focale, per questo si ricorre a tecniche quali il bokeh. Questo non è nient'altro che la sfocatura di fondo, creata da obiettivi con aperture molto elevate o riprodotta digitalmente da smartphone di ultima generazione che hanno una modalità ritratto.

Qualunque sia il mezzo che utilizzi, se lo sfondo è inadeguato cerca di sfocarlo oppure utilizza una delle tantissime app di editing che ti permettono di modificare l'immagine in pochi tap. Altra cosa importante, assicurati che il flash sia spento e non utilizzarlo mai.

Neanche se la foto è in notturna? Se il tuo obiettivo è quello di ottenere un buon ritratto da usare come foto profilo, allora no. Il flash falsa i colori dell'immagine, crea un effetto di stacco tra soggetto e ambiente molto innaturale e crea delle zone eccessivamente luminose sulla pelle del soggetto. Se c'è poca luce, spostati cerca di servirti di fonti luminose nei paraggi altrimenti, se proprio non hai altre soluzioni, metti qualcosa davanti alla luce per smorzare l'effetto del flash (tipo della carta traslucida).

Durante il giorno invece, cerca di evitare foto in esterna durante le ore più soleggiate della giornata. Gli scatti migliori si fanno ad alba e tramonto, quando il sole crea una bella luce dorata. Se invece sei dentro casa, allora le giornate nuvolose che creano uniformità luminosa sono una vera manna.

Ultimo punto, l'editing dello scatto. Questo è molto delicato perché, molte persone, non fanno altro che aumentare la saturazione o il contrasto creando effetti grotteschi. Vacci piano, ritoccala appena e non lanciarti nell'utilizzo di strumenti che non sai padroneggiare. Puoi usare un'app semplice come Snapseed, trovi la spiegazione delle funzioni nel mio tutorial dedicato.

Migliori foto profilo personali

ritratto

Queste sono le foto profilo sulle quali non ci sono davvero molti consigli da dare, perché sono completamente soggettive. Qui devi scegliere tu come vuoi apparire, non posso essere io a darti suggerimenti in questo senso, poiché non ti conosco.

Quello che ti posso dire è che, per delle foto profilo generiche, lasciar trapelare la propria personalità è la cosa migliore da fare. Un bel sorriso, una posa naturale, farsi ritrarre mentre si svolge un'attività che si ama in un contesto che la rispecchia, è il mondo migliore per comunicare.

Sei una persona un po' schiva e introspettiva che ama passare il tempo con un buon libro riflettendo sul mondo che ti circonda? Allora prendi il tuo volume preferito, siediti vicino alla finestra e guarda fuori verso il mondo che si staglia all'orizzonte col libro aperto nelle mani.

Ami i videogiochi e vorresti passare le tue prossime vacanze a Hyrule? Allora fai un cosplay o usa come sfondo il muro di custodie di videogame che hai nel tuo antro da gamer. Insomma, non esiste una foto profilo personale perfetta in senso assoluto, ma solo quella che si sposa meglio con te. Non cercare di nascondere la tua personalità, mostrala con fierezza.

Migliori foto profilo professionali

ritratto

Se parliamo di foto professionali, allora qui di criteri ce ne sono eccome da rispettare, ma andiamo con ordine. La professione che svolgi potrebbe influenzare lo scatto (un fotografo potrebbe avere una foto più artistica essendo la sua mansione), ma esistono consigli buoni per il 99% dei casi.

La prima cosa è la scelta dello sfondo, il quale non può essere qualunque cosa, ma meglio se monocromatico e di colori chiari. No, in questo caso il cielo non è molto adatto, meglio un semplice muro bianco uniforme o, se si vuole aggiungere un pizzico di personalità in più, davanti a una libreria o in un contesto inerente alla propria professione.

Altra cosa da curare è l'abbigliamento, che non può essere una canottiera da palestra o un vestito da cocktail, ma dovrà andare di pari passo con la mansione svolta. Per persone che operano nel digitale, una camicia o un vestito da ufficio va più che bene. Se si tratta di lavori manuali, allora indossare la tuta da lavoro può essere adeguato, mi raccomando, pulita e stirata.

Passando alla posa, qui non c'è spazio per la fantasia o per particolare espressività. Un mezzo sorriso formale e un'inquadratura leggermente di taglio, sono la base di un buono scatto. Sguardo attento e dritto in camera, pochi fronzoli e tanta sostanza. Cercando sì di curare la propria persona ma, mantenendo un aspetto “acqua e sapone”. La semplicità paga.

Nel caso avessi una figura professionale prominente, un'azienda nota o comunque un logo che ti caratterizza, potresti includerlo nella tua foto profilo come watermark o, in alternativa, usare solo il logo stesso. Se ancora non ne hai un ma vorresti crearlo, puoi dare un'occhiata al mio tutorial su come creare un logo.

Migliori foto profilo anonime

ritratto

Non ami apparire in foto o vuoi tutelare la tua privacy? Nessuno ti obbliga a mettere una foto profilo personale, nemmeno in ambito lavorativo (almeno così dovrebbe essere in teoria). Nella maggior parte dei casi, puoi semplicemente decidere di lasciare vuoto questo spazio, persino sui social network puoi ometterla.

Se però, per una ragione o per l'altra, una foto profilo deve esserci, allora puoi servirti di uno dei tanti siti per scaricare immagini gratuite. Qui puoi trovare foto prive di copyright che puoi usare senza il minimo problema, suddivise per categorie e in quantità davvero massicce.

Preferisci qualcosa di anonimo ma personale? Allora perché non provare con un disegno? Non importa quanto abile tu possa essere in questo, basterà che tu faccia qualcosa che soddisfa te stessa. Ci sono decine di app, programmi o siti su cui creare disegni in pochissimo tempo. Se vuoi fare un tentativo, trovi i miei articoli ai rispettivi link.

Migliori foto profilo WhatsApp

ritratto

Se hai bisogno di trovare una foto adatta a rappresentarti in WhatsApp, allora puoi seguire i consigli che ti ho dato nei paragrafi precedenti. Anche qui, nel caso sia una foto professionale o quella destinata alla versione Business di WhatsApp, dovrai seguire dei criteri differenti.

La cosa a cui devi prestare attenzione particolare, però, è la dimensione che lo scatto ha. La risoluzione di una qualunque foto fatta con uno smartphone o una macchina fotografica è generalmente molto alta e occupa parecchio spazio. Se la carichi su WhatsApp in un formato non adeguato, sarà l'app stessa a comprimerla per soddisfare le proprie esigenze.

I sistemi di compressione dei social sono solitamente molto grezzi e poco attenti alla qualità, finendo col rovinare anche di molto il file. Per ottenere il miglior risultato possibile, l'ideale sarebbe scattare con la risoluzione necessaria per WhatsApp o qualunque altra piattaforma, ma non sempre è possibile o preventivabile.

Per ovviare a questo problema puoi servirti di un'app, programma o sito per ridimensionare le foto, usando strumenti adatti allo scopo. Anche in questo modo una parte della qualità andrà perduta ma, una volta caricata, apparirà decisamente migliore. Per WhatsApp la foto profilo non dev'essere inferiore a 192×192 pixel e non superiore a 640×640 pixel, quindi cerca di avvicinarti al limite massimo per mantenere più dettagli.

Per ulteriori approfondimenti, ti rimando alla mia guida specifica sulle migliori foto profilo per WhatsApp.

Migliori foto profilo Instagram

ritratto

Per Instagram il discorso da fare è simile a quello fatto per WhatsApp, con differenze tra imprese e utilizzatori occasionali. Nel primo caso scegli una foto che rispecchi la tua professione o il logo della tua azienda, nel secondo hai totale libertà ma, in entrambi i casi, rispetta le regole base della fotografia di cui ti ho parlato nei capitoli precedenti.

La dimensione delle foto profilo di Instagram è di circa 110×110 pixel in visualizzazione, anche se in realtà vengono conservate in formato 320×320 pixel. L'ideale è quello d'inserire una foto quadrata che sia nell'intervallo tra 320×320 e 1080×1080 pixel, in modo da renderla il più nitida possibile.

Migliori foto profilo LinkedIn

ritratto

Per LinkedIn il discorso è leggermente differente, in quanto qui non ha senso caricare una foto profilo differente da quelle professionali. Questa è una piattaforma creata per i professionisti e le aziende, quindi non c'è spazio per altri tipi di atteggiamenti.

Per questo social, la dimensione consigliata è quella di 400×400 pixel anche se la piattaforma può gestirle anche fino a risoluzioni di 7680×4320 pixel. Ovviamente, più ti avvicinerai al limite massimo, maggiore sarà la compressione applicata, quindi cerca di non esagerare.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.