Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come vedere Rai 4

di

Sin dalla sua nascita, avvenuta nel marzo del 2008, il canale televisivo Rai 4 ha accolto i favori di una vasta platea di spettatori, grazie soprattutto a una selezione di contenuti di alto livello qualitativo, sia cinematografici che non.

Ultimamente, però, hai notato che non riesci più a sintonizzarti sull’emittente in questione, complice presumibilmente il cambio delle frequenze dovuto al passaggio alla nuova TV digitale, di cui avrai certamente sentito parlare negli ultimi tempi. Oppure, hai “captato” la possibilità di fruire del suddetto canale in streaming ad esempio tramite il tuo computer o smartphone, il che ti darebbe la possibilità di goderne anche quando sei lontano dal televisore, ma non sai bene in che modo procedere.

Qualunque sia la tua esigenza, sappi che ho realizzato questa guida su come vedere Rai 4 proprio per fornirti tutte le risposte che cerchi: ti basterà solamente dedicarmi qualche minuto del tuo prezioso tempo per dissipare ogni tuo dubbio in merito, e sono certo che con l’occasione scoprirai anche diverse interessanti novità. Allora, affare fatto? Perfetto, in tal caso non mi rimane che augurarti buona lettura!

Indice

Come vedere Rai 4 sul televisore

Per cominciare ti mostrerò come vedere Rai 4 sul televisore: nei prossimi capitoli troverai tutte le informazioni di cui necessiti per eseguire la sintonizzazione sul digitale terrestre, sul satellite o sul decoder fornito da Sky, ma anche sulla possibilità di accedere alle trasmissioni in alta definizione e impostare, ove possibile, l’audio in lingua originale.

Come vedere Rai 4 sul digitale terrestre

procedura sintonizzazione canali tv

Se ti stai domandando come vedere Rai 4 sul digitale terrestre, in quanto ultimamente non riesci a visualizzarne la relativa programmazione sul tuo televisore, devi sapere che a partire dal 20 ottobre 2021 molti dei canali tematici della Rai (fra cui, appunto, quello oggetto di questa guida) vengono trasmessi sul DTT (acronimo di Digital Terrestrial Television) esclusivamente con lo standard MPEG-4, ed è pertanto necessario essere in possesso di una TV o un decoder compatibili con tale tecnologia per riceverli.

Come ti ho anticipato nell’introduzione, dunque, se hai qualche dubbio su come adeguarsi ai requisiti in oggetto e desideri approfondire l’argomento, ti consiglio vivamente di leggere la mia guida su come funziona il passaggio al Digitale Terrestre, nella quale ti spiego per filo e per segno cosa comporta questa transizione, le sue varie fasi, e gli incentivi (Bonus TV) che sono stati messi a disposizione dal MiSE per agevolare i cittadini.

In primo luogo, ad ogni modo, ti consiglio di eseguire la ri-sintonizzazione di tutti i canali del tuo televisore per aggiornare le frequenze: se non sai come fare, ho realizzato una guida dedicata nella quale ti illustro la relativa procedura generica, sia manuale che automatica. Come dici? Vorresti poter fare riferimento a qualcosa di più specifico: in tal caso qui puoi trovare una spiegazione dettagliata del procedimento inerente le marche di televisore più diffuse.

Una volta eseguita la sintonizzazione dovresti trovare nuovamente Rai 4 sul canale 21 del Digitale Terrestre: se hai scelto la procedura manuale, ti farà certamente comodo sapere che quest’ultimo attualmente fa parte del MUX A (UHF 26/34).

Qualora i problemi dovessero persistere anche a seguito della sintonizzazione, la causa potrebbe essere imputabile a un malfunzionamento dell’antenna o un errato posizionamento della stessa, o ancora a una forte dispersione del segnale dovuta all’impianto stesso: in tal caso potresti considerare anche l’ipotesi di potenziarlo tramite appositi amplificatori.

In ultima analisi, potresti dover acquistare un nuovo decoder o una nuova TV compatibile con gli standard DVB-T2/HEVC: per consigli in merito puoi dare un’occhiata alle mie guide all’acquisto sui decoder digitale terrestre e sui televisori.

Come vedere Rai 4 sul satellite

logo tivùsat

Il tuo impianto è dotato di una parabola e, dunque, vorresti sapere come vedere Rai 4 sul satellite? Ebbene, innanzitutto devo informarti che il canale in questione fa parte di un bouquet di frequenze visibili in alta definizione (HD) esclusivamente su tivùsat, una particolare piattaforma che permette di accedere a quasi tutti i canali disponibili sul digitale terrestre e a centinaia di altri canali, sia italiani che stranieri.

Hai già provveduto ad attivare la scheda relativa al servizio tivùsat ma non riesci comunque ad accedere a Rai 4 sul canale 10? In tal caso dovrai necessariamente seguire la procedura di sintonizzazione prevista dal decoder satellitare in tuo possesso.

Per ovvie ragioni non posso riportare le procedure relative a tutti i modelli compatibili con tivùsat disponibili in commercio, ma di norma è sufficiente aprire le impostazioni del dispositivo e selezionare l’opzione Antenna o Canali, dopodiché potrai scegliere se eseguire la scansione automatica o manuale: in quest’ultimo caso i parametri di ricezione sono frequenza: 11766 V symbol rate: 29900 FEC: 3/4 in DVBS-2 modulazione: 8PSK.

Per maggiori informazioni sui nuovi standard di trasmissione digitale satellitare, leggi la mia guida sulla Nuova TV Digitale. Per tutti i dettagli sul funzionamento di tivùsat, invece, leggi il mio tutorial sul tema.

Come vedere Rai 4 su Sky

decoder sky q

Se desideri sapere come vedere Rai 4 su Sky, ti informo innanzitutto che tale canale è visibile digitando la numerazione 5021 sul tuo telecomando Sky. Ovviamente, però, per poterlo vedere è necessario collegare preventivamente l’antenna del digitale terrestre al decoder dotato di sintonizzatore DVB-T2 HEVC, inserendo il cavo nell’apposito ingresso RF IN ed eseguendo la scansione delle relative frequenze.

Se non hai mai eseguito tale operazione in passato e, dunque, disponendo di un abbonamento via Internet vuoi apprendere ad esempio come vedere Rai 4 con Sky Q, puoi tranquillamente fare riferimento alla mia guida su come vedere il digitale terreste su Sky, nella quale ti spiego tutti i passaggi per eseguire correttamente la sintonizzazione.

Anche gli abbonati con offerta Sky via satellite, sempre previo collegamento all’antenna del DTT, possono eseguire tale operazione sul proprio decoder My Sky pigiando il tasto Menu del proprio telecomando, selezionando la voce Opzioni > Digitale terrestre, e seguendo la semplice procedura che consente di avviare la ricerca dei canali.

Come vedere Rai 4 HD

logo rai hd

Hai avuto sentore della possibilità di visualizzare le trasmissioni del canale in questione in alta definizione e adesso, pertanto, sei molto curioso di apprendere come vedere Rai 4 HD. A questo punto, però, penso sia necessario fare una breve precisazione: nonostante le relative frequenze siano passate alla codifica MPEG-4 e, dunque, siano visibili solo tramite dispositivi compatibili con la tecnologia HD, le trasmissioni dell’emittente in questione attualmente avvengono ancora in bassa definizione.

Fanno eccezione unicamente gli utenti residenti nella Val d’Aosta e coloro che dispongono di un impianto tivùsat, di cui ti ho parlato in un capitolo precedente. Per i primi sarà sufficiente eseguire nuovamente la sintonizzazione dei canali: Rai 4 HD è attestato sul MUX 5, il quale trasmette in DVB-T2 sulla frequenza UHF 53. Ovviamente, sarà mia cura aggiornare la presente guida non appena il canale in alta definizione verrà reso disponibile anche in altre aree geografiche italiane.

Per maggiori dettagli su come sapere se la TV è HD o devi cambiarla, leggi la guida che ho scritto sul tema.

Come vedere Rai 4 in lingua originale

funzione selezione lingua originale rai 4 su tv

Sei un appassionato cinefilo che ama vedere i film in lingua originale, o uno studente che desidera migliorare la propria comprensione di una lingua straniera? Ebbene, ti farà piacere sapere che Rai 4 permette di gestire il canale audio di molte sue trasmissioni.

Per apprendere come vedere Rai 4 in lingua originale ti basterà accedere al canale in questione sul tuo televisore e richiamare i menu aggiuntivi pigiando sull’apposito pulsante del telecomando: in molti casi si tratta del tasto verde, in altri potrebbe essere il tasto direzionale che punta verso l’alto. In questa fase il software del tuo televisore potrebbe suggerirti l’opzione corretta non appena sintonizzato il canale.

Una volta fatto ciò, seleziona la voce Audio, situata di norma a fianco della descrizione del programma: se è previsto il doppio audio ti basterà evidenziare l’opzione Lingua originale e premere il pulsante di conferma per abilitarla. Ovviamente, potrai in qualsiasi momento invertire la scelta seguendo la medesima procedura, pigiando stavolta sull’opzione Italiano.

Come vedere Rai 4 in streaming

Le opzioni per vedere i canali Rai tramite Internet, come potrai vedere a breve, sono davvero molte. Qualunque sia la tua esigenza, nei prossimi capitoli ti mostrerò come vedere Rai 4 in streaming sul computer, su un dispositivo mobile, ma anche sul tuo apparecchio televisivo.

Da PC

schermata sito rai 4

Se desideri vedere Rai 4 da PC, avvia il tuo browser preferito e collegati a questa pagina dedicata del sito istituzionale di Rai: qui potrai avviare lo streaming della trasmissione in diretta pigiando sul relativo contenuto collocato sotto alla sezione Guida TV e confermando l’intenzione con un clic sull’anteprima del programma in corso nella pagina successiva. Il player verrà caricato in una nuova finestra, e la riproduzione verrà avviata a seguito di una breve introduzione pubblicitaria.

Lo stesso vale anche per i contenuti on demand presenti all’interno delle sezioni Da vedere e In evidenza della pagina di cui ti ho fornito il link al paragrafo precedente: in questo caso, però, dovrai eseguire anche la registrazione di un account Rai, come ti spiego in questo articolo.

In alternativa, se il tuo computer è dotato di sistema operativo Windows 10, puoi anche eseguire il download e l’installazione dell’applicazione RaiPlay dal Microsoft Store: una volta creato il tuo profilo avrai modo di accedere facilmente alla ricca programmazione di Rai 4 pigiando il simbolo con le tre linee orizzontali situato in alto a sinistra e premendo dal menu contestuale l’opzione Dirette, per poi selezionare Rai 4 dall’elenco dei canali ivi presente. Se, ad ogni modo, hai bisogno di supporto in questa fase, puoi tranquillamente fare riferimento alla mia guida su come vedere RaiPlay.

Da smartphone e tablet

app raiplay selezione diretta Rai 4

L’app Raiplay, disponibile sia per smartphone e tablet Android (se il tuo dispositivo non ha Play Store puoi reperirla anche negli store alternativi) che per iPhone/iPad, permette di visualizzare facilmente il canale Rai 4 da smartphone e tablet e di fruire dello streaming tanto dei contenuti live quanto di quelli on demand.

Se vuoi sapere come eseguire l’installazione e la registrazione di un profilo, qui trovi una descrizione accurata di tutti i relativi step. Una volta avviata l’app, per accedere alla programmazione di Rai 4 pigia sulla voce Canali nel menu collocato in fondo alla schermata principale, quindi seleziona la voce Guida TV/Replay se vuoi visualizzare un contenuto on demand, o Dirette per accedere agli eventi live.

A seguire, nel primo caso ti basterà selezionare con un tap Rai 4 dalla lista dei canali situata nella barra superiore, scegliere la data dell’evento e pigiare sull’anteprima del contenuto per avviarne la riproduzione. Per le dirette, invece, dovrai semplicemente premere sull’anteprima del canale.

In TV

dispositivi per vedere raiplay su tv non smart

Lo streaming dei contenuti offerti da Rai 4, come forse già saprai, è disponibile anche in TV: se disponi di un televisore smart correttamente connesso a Internet potrai facilmente installare l’app RaiPlay tramite lo store di riferimento messo a disposizione dal relativo produttore, come ti spiego nel dettaglio in questa guida.

Il tuo televisore non dispone di funzionalità smart? In tal caso puoi prendere in considerazione l’acquisto di una chiavetta (dongle) o un box multimediale con un piccolo investimento per “trasformare” l’apparecchio e dotarlo della possibilità di installare e fruire di numerose applicazioni, fra le quali, naturalmente, anche RaiPlay.

Gli unici requisiti sono la disponibilità di una buona connessione a Internet e la presenza di una porta HDMI libera sul televisore. Le opzioni che hai a disposizione sono davvero molte, ma se hai bisogno di un orientamento per la scelta, di seguito ti riporto quelle che reputo più performanti e idonee a diversi tipi di esigenza.

Ad esempio, potresti valutare l’acquisto della Amazon Fire TV Stick, uno dei dispositivi più gettonati prodotti dal celebre colosso dell’e-commerce, disponibile sia in versione Full HD che in versioni 4K/4K Max. Una volta scaricata l’app RaiPlay, potrai accedere allo streaming di Rai 4 esattamente come mostrato per la versione disponibile sulle smart TV.

Fire TV Stick con telecomando vocale Alexa (con comandi per la TV) | S...
Vedi offerta su Amazon
Fire TV Stick Lite con telecomando vocale Alexa | Lite (senza comandi ...
Vedi offerta su Amazon
Fire TV Stick 4K con telecomando vocale Alexa (con comandi per la TV)
Vedi offerta su Amazon
Fire TV Stick 4K Max, Wi-Fi 6, con telecomando vocale Alexa (con coman...
Vedi offerta su Amazon

Lo stesso vale anche per la Apple TV, il set-top-box commercializzato dall’azienda di Cupertino nelle versioni 4K (da 32GB o 64GB), o HD: si tratta di uno strumento particolarmente evoluto (se vuoi approfondirne il funzionamento e le potenzialità qui puoi trovare pane per i tuoi denti) che consente, fra le altre cose, di scaricare l’app ufficiale del servizio radiotelevisivo italiano e fruire così di tutti i suoi contenuti, ivi compresi quelli offerti da Rai4.

2021 Apple TV 4K (32GB)
Vedi offerta su Amazon
2021 Apple TV 4K (64GB)
Vedi offerta su Amazon
2021 Apple TV HD (32GB)
Vedi offerta su Amazon

Avrai probabilmente sentito parlare diverse volte anche di Chromecast (se così non fosse, puoi fartene un’idea precisa leggendo questo mio articolo dedicato), la diffusissima chiavetta HDMI venduta da Google nel suo store virtuale nelle versioni Full HD o 4K, la quale consente di riprodurre i contenuti originati da smartphone, da tablet e da computer mediante la rete Wi-Fi. Se opti per questa soluzione, dunque, potrai avvalerti dell’app RaiPlay presente su uno dei succitati dispositivi e trasmettere lo streaming al televisore come ti spiego dettagliatamente in questa guida.

Per concludere, puoi eventualmente considerare l’acquisto di un TV Box Android, un dispositivo equipaggiato con sistema operativo Android, realizzato appositamente per rendere smart un televisore che non lo è.

Xiaomi Mi Box S TV Box 4K Ultra HD Media Player, YouTube Netflix Chrom...
Vedi offerta su Amazon
Bqeel Android 10.0 TV Box R2 PLUS 4GB +64GB CPU RK3318 64bit Dual WIFI...
Vedi offerta su Amazon
NVIDIA SHIELD TV Pro Lettore multimediale in streaming 4K HDR
Vedi offerta su Amazon

In commercio ne esistono di diverse fasce di prezzo e per tutte le tasche, ma ti consiglio vivamente di preferirne uno con certificazione Google, in modo da essere certo di poter scaricare l’applicazione di casa Rai senza problemi e riuscire a fruire allo stesso tempo di uno streaming fluido e di qualità.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.