Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

App per guadagnare

di

Navigando in Rete capita sovente di imbattersi in siti Internet di vario genere che promettono di guadagnare ingenti somme di denaro in cambio di pochissimi sforzi. Quasi inutile dire che si tratta di truffe progettate per illudere le persone facendo credere loro di poter racimolare soldi mediante qualche semplice clic o pubblicizzando questo o quell’altro prodotto.

Mi duole dirtelo, ma online, così come nel cosiddetto “mondo reale” nessuno regala niente a nessuno, dunque bisogna stare alla larga da chi promette laute ricompense in cambio di poco lavoro. Esistono, però, delle app per guadagnare che offrono la possibilità di racimolare qualche spicciolo e di accumulare crediti e/o buoni da investire per ottenere specifici prodotti in cambio di operazioni magari lunghe, un po’ tediose, ma semplici.

Prima che tu possa fraintendermi e pensare a chissà cosa, ci tengo a sottolineare il fatto che, pur avendole etichettate come app per guadagnare, utilizzando la maggior parte di queste non ti ritroverai di certo una fortuna nelle tasche, questo è bene che tu lo tenga presente. Ad ogni modo, potrai sicuramente concederti qualche caffè in più al mese. Se vuoi provarci, dunque, ecco alcune di queste soluzioni che, almeno nel momento in cui scrivo, sono da ritenersi affidabili.

Indice

App per guadagnare soldi con sondaggi

Per cominciare, desidero parlarti di alcune app per guadagnare soldi con sondaggi: si tratta, in sostanza, di rispondere a dei questionari tramite il proprio smartphone, grazie ai quali potrai esprimere la tua opinione su una vasta gamma di servizi e prodotti ricevendo in cambio una piccola ricompensa in denaro o in buoni regalo.

AttaPol (Android/iOS/iPadOS)

schermate funzionamento app per sondaggi AttaPol

La prima soluzione che voglio proporti è AttaPoll, un’app compatibile con dispositivi Android (disponibile anche su store alternativi) e iOS/iPadOS che permette di partecipare a diversi sondaggi sui più disparati argomenti, sviluppati per conto di organizzazioni e aziende che desiderano migliorare servizi e prodotti già esistenti o realizzarne di nuovi.

Per ogni sondaggio a cui si aderisce viene riconosciuta una piccola somma in denaro, variabile in base alla lunghezza e al tempo necessario per il suo completamento. Le somme raccolte, quindi, potranno essere incassate tramite PayPal o Revolut (di cui ti ho parlato meglio qui) al raggiungimento della soglia minima di 3 euro, devolute in beneficenza o convertite, ad esempio, in gift card Amazon.

Se queste premesse ti interessano, procedi al download dell’applicazione tramite la solita procedura, quindi avviala e, per cominciare, accetta i termini di utilizzo e l’informativa sulla privacy apponendo il segno di spunta nell’apposita casella, dopodiché pigia sulla voce Continua sottostante.

A seguire, seleziona l’account Google con il quale desideri accedere al servizio, quindi inserisci il tuo numero di telefono nell’apposito campo e premi nuovamente il pulsante Continua: ti verrà inviato un codice di verifica che dovrai semplicemente inserire nella seguente schermata come misura di sicurezza.

Una volta fatto ciò, potrai sùbito partecipare al primo sondaggio conoscitivo, realizzato appositamente per stilare il tuo profilo, per il quale è previsto un compenso di 0,10 euro. Per procedere, pigia sul relativo riquadro, quindi fornisci le autorizzazioni per l’accesso alla posizione e inizia a rispondere alle semplici domande che ti verranno poste.

Al termine dell’operazione ti verranno proposti, in base alle tue caratteristiche, dei nuovi sondaggi, ai quali potrai accedere nelle stesse modalità viste poc’anzi. Alcuni di questi potrebbero prevedere l’esecuzione di specifiche operazioni, come l’installazione di determinate app. Se, ad ogni modo, desideri porre un limite alla lunghezza dei questionari, pigia sul simbolo dell’ingranaggio collocato in basso a destra e modifica l’apposita voce all’interno della sezione Impostazioni sondaggio.

Potrai controllare in qualsiasi momento il tuo saldo pigiando sulla rispettiva sezione posta nel menu principale. Una volta raggiunta la soglia minima di 3 euro ti basterà selezionare il metodo di pagamento prescelto e inserire i relativi estremi.

Altre app per guadagnare soldi con sondaggi

schermata di esempio app per sondaggi PollPay

Se l’app menzionata prima non ti ha convinto del tutto, non temere: ci sono altre app per guadagnare soldi con sondaggi alle quali puoi fare riferimento.

  • Poll Pay (Android/iOS/iPadOS) — i sondaggi somministrati tramite questa applicazione sono considerati fra quelli meglio retribuiti, ma per ottenerne il pagamento tramite PayPal occorre raggiungere una soglia minima di 10,50 euro, mentre per l’opzione tramite gift card Amazon, Google Play, Zalando e Spotify Premium è sufficiente aver accumulato 5 euro.
  • Streetbees (Android/iOS/iPadOS) — se hai un’attitudine fortemente “social”, credo che potresti trovare questa applicazione piuttosto interessante. Si tratta, infatti, di condividere le proprie storie in base a una traccia proposta dal sistema, fornendo una serie di dettagli sulle proprie attività e abitudini, ricevendo in cambio dei premi in denaro.

Per il resto, ti invito a dare un’occhiata alla mia guida sulle app per sondaggi. Inoltre, qui puoi trovare un elenco di piattaforme che permettono di partecipare a sondaggi retribuiti online da PC.

App per guadagnare camminando

schermate app Youn Platform Step

Camminare all’aria aperta per almeno 30 minuti al giorno è una sana abitudine che hai già adottato da diverso tempo. Ottimo… e se ti dicessi che puoi essere pagato (poco) per praticarla?

Esatto: esistono infatti delle app per guadagnare camminando che permettono di racimolare qualche spicciolo proprio in cambio delle proprie camminate. Fra queste, ti segnalo in particolare Young Step, un prodotto facente parte dell’exchange Young Platform che permette di accumulare token YNG (i quali possono successivamente essere convertiti in criptovalute) semplicemente passeggiando e partecipando a dei divertenti giochi. Si tratta, dunque, oltre che di un potenziale stimolo a camminare, anche di una interessante soluzione, sicura e affidabile, adatta in particolare a coloro che si affacciano per la prima volta in questo mondo.

Prima di tutto, dunque, ti suggerisco di procedere all’apertura di un conto seguendo le istruzioni contenute in questa guida dedicata o, se preferisci farlo in autonomia, pigiando direttamente su questo link del sito di Young Platform: ti basterà eseguire il download dell’app e completare la registrazione guidata.

A seguire, scarica l’app Young Step, compatibile anch’essa con smartphone/tablet Android e iPhone/iPad. Una volta installata, esegui l’accesso con il tuo account Google o Apple, oppure pigia sul pulsante Registrati ed esegui l’iscrizione tramite indirizzo email. Per concludere, accetta i termini e le condizioni del servizio, dopodiché abilita i permessi relativi a Google Fit se il tuo smartphone/tablet è Android, o con l’app Salute se utilizzi un device iOS/iPadOS. Tieni conto che il rilevamento dei passi avviene solo ed esclusivamente tramite queste due app, le quali devono necessariamente essere in esecuzione.

Una volta fatto ciò, verrai rimandato alla schermata principale dell’app, dove potrai prendere visione del numero di passi che effettuerai ed eventualmente partecipare alle sfide proposte dalla piattaforma. I token YNG possono essere richiesti, una volta raggiunto il risultato minimo previsto, pigiando sul pulsante Claim collocato sulla destra del suddetto contapassi.

Raggiunti i 45 YNG, potrai facilmente trasferirli sul tuo conto Young Platform precedentemente aperto tramite l’apposita funzione presente nella sezione Wallet, accessibile dall’apposita voce di menu posta in basso a destra. Prima, però, è opportuno effettuare il collegamento al conto dalle impostazioni dell’app: ti basterà premere sul simbolo del profilo prima e su quello dell’ingranaggio poi (entrambi posti in alto a destra) e sfiorare la funzione Connetti ivi presente, eseguendo infine l’accesso con le relative credenziali.

App per guadagnare soldi giocando

app per guadagnare giocando Big Time

Se sei alla ricerca di qualche dritta sulle app per guadagnare soldi giocando, grazie alla quali premiare il tuo inesauribile spirito ludico, ti invito a provare in prima battuta Big Time: si tratta di una simpatica applicazione che permette di partecipare a tantissimi giochi di varia natura, conquistando in questo modo dei “biglietti” virtuali utilizzabili per partecipare a delle estrazioni periodiche automatiche. I premi consistono in piccole somme in denaro, corrispondenti a una parte dei ricavi pubblicitari ottenuti dagli sviluppatori dell’app.

Dopo aver installato e avviato Big Time, che è compatibile con dispositivi Android e iOS/iPadOS, scegli se eseguire l’accesso con il tuo account Facebook o se completare l’iscrizione tramite indirizzo email, quindi scorri le schermate introduttive premendo di volta in volta il pulsante Successivo.

A seguire, pigia il bottone Gioca, dopodiché seleziona uno dei giochi disponibili (considera che salendo di livello ne verranno sbloccati altri), attendi il suo caricamento e segui le istruzioni di gioco che ti verranno fornite, cercando quindi di completare la missione e accumulare più biglietti possibile. Tale valore viene aggiornato nel contatore che si trova in alto a sinistra nella schermata principale dell’app.

Una volta guadagnati i biglietti, dovrai semplicemente attendere che venga effettuata l’estrazione (il conto alla rovescia è riportato nella parte alta della schermata Home). In alternativa, puoi decidere di convertire i tuoi biglietti in dollari, rinunciando a utilizzarli per l’estrazione giornaliera. Per farlo, premi sul simbolo del portafogli collocato in basso a destra, quindi sfiora il simbolo del dollaro situato in basso a sinistra nella schermata seguente e conferma l’intenzione nella notifica successiva.

Considera che è necessario aver accumulato almeno 10.000 ticket per ottenere la corrispondente cifra di 0,10 dollari. Per ottenere il pagamento, infine, dovrai semplicemente premere sul pulsante PayPal situato in basso a destra e immettere i dati necessari per autorizzare il trasferimento sul conto.

App per guadagnare crypto

schermate app Young Platform

Ultimamente sei molto attratto dal mondo dei bitcoin, e di conseguenza sei particolarmente interessato ad approfondire il funzionamento delle app per guadagnare crypto. Ebbene, posso sicuramente darti qualche suggerimento anche in questo ambito, ma prima di iniziare ti invito a valutare con estrema cautela qualsiasi investimento nel mondo delle criptovalute, anche nei confronti di quelle ritenute più sicure: il mercato in oggetto, infatti, è particolarmente imprevedibile e mutevole, suscettibile di frequenti “turbolenze” che lo rendono assai rischioso. Inoltre, desidero precisare che quelli che sto per fornirti non hanno assolutamente la pretesa di apparire come consigli finanziari, ma vogliono rappresentare semplicemente una indicazione di massima sulle criptovalute che è bene tenere in maggiore considerazione.

Fatte queste opportune premesse, ti riporto di seguito alcune applicazioni che meritano senz’altro una particolare attenzione.

  • Young Platform (Android/iOS/iPadOS) — la piattaforma in questione, di cui ti ho accennato poc’anzi nel capitolo dedicato al progetto Young Step, è completamente italiana, è regolamentata da leggi nostrane, ed è collegata a banche locali, come Banca Sella e Banca Azzoaglio. Al suo interno è possibile acquistare Bitcoin, Ethereum, le principali crypto delle blockchain proof-of-stake, stablecoin e anche quelle del metaverso, ma anche consultare una vasta gamma di articoli realizzati dalla Young Platform Academy che ti aiuteranno senz’altro a orientarti meglio nel mondo delle criptovalute.
  • Binance (Android/iOS/iPadOS) — si tratta, senza ombra di dubbio, del più noto exchange al mondo. Dopo una semplice procedura di iscrizione avrai modo di scegliere fra una vastissima gamma di asset e di dedicarti al trading avvalendoti di strumenti avanzati e di alcuni interessanti sistemi per ottenere rendite passive.
  • Crypto (Android/iOS/iPadOS) — questo progetto, benché disponga di una quantità di asset limitati, è in rapida ascesa grazie in particolare alla semplicità delle sue funzioni (di cui ti parlo nel dettaglio in questa mia guida dedicata) e ai vantaggi offerti dalla valuta CRO nativa dell’exchange in questione.

Se desideri approfondire il funzionamento di queste e altre applicazioni, ti rimando alla lettura della mia guida dedicata alle app per guadagnare crypto.

App per guadagnare buoni Amazon

app per guadagnare buoni Amazon CheckBonus

Ti capita spesso di fare acquisti online nel celebre marketplace di Seattle e, non a caso, sei particolarmente attratto dalla possibilità di avvalerti di alcune app per guadagnare buoni Amazon che ti consentirebbero di risparmiare qualcosa durante i tuoi prossimi shopping.

Se le cose stanno così, puoi provare ad esempio a utilizzare CheckBonus, una soluzione compatibile con dispositivi Android e iOS che permette di accumulare punti e ricevere premi svolgendo alcune semplici attività presso i negozi convenzionati, come scansionare il codice a barre di specifici prodotti o acquistare determinati articoli suggeriti dall’applicazione stessa.

Dopo aver scaricato e installato l’app tramite i link forniti al paragrafo precedente, procedi alla registrazione di una nuova utenza, operazione che puoi eseguire associando il tuo account Facebook o eseguendo l’iscrizione tramite indirizzo email. Se disponi anche di un codice invito, quindi, provvedi a immetterlo al passaggio successivo, altrimenti pigia il pulsante Salta e, a seguire, completa il tuo profilo inserendo le informazioni personali richieste nell’apposito modulo.

Prima di accedere, è opportuno fornire i permessi per la localizzazione del dispositivo per fare in modo che il sistema possa proporti individuare i negozi convenzionati presenti nelle vicinanze. Una volta fatto ciò, scorri le schermate di presentazione e acconsenti all’utilizzo dei dati personali.

Nella schermata principale dell’app, denominata appunto Negozi, ti verranno sùbito proposte le attività da eseguire negli esercizi presenti nei dintorni e la quantità di punti che è possibile ottenere portandole a termine: ti basterà pigiare su uno di quelli presenti in elenco per visualizzare il dettaglio delle operazioni da eseguire.

Potrebbe esserti richiesto, ad esempio, di recarti semplicemente in un determinato punto vendita e attivare contestualmente il Bluetooth, oppure di effettuare degli acquisti in uno specifico negozio e inviare successivamente la foto del relativo scontrino mediante l’apposita funzione presente in app a riprova del suo completamento.

La sezione Prodotti, invece, mostra un elenco di articoli che puoi acquistare in qualsiasi esercizio a tuo piacimento per ottenere un dato numero di punti. L’operazione in questione dovrà essere chiaramente visibile nell’immagine del relativo scontrino che, anche in questo caso, andrà trasmesso al sistema.

Considera che per ottenere dei buoni Amazon è necessario accumulare almeno 6.000 punti per il taglio da 25 euro e 12.000 punti per quello da 50 euro. Come dici? Non sei del tutto convinto di questa soluzione e vorresti valutarne altre? In tal caso, ti rimando alla lettura di questa mia guida dedicata, dove ho riportato alcune app altrettanto valide.

App per guadagnare guardando pubblicità

App per guadagnare guardando pubblicità

Ti stai domandando se esistono delle app per guadagnare guardando pubblicità? La risposta è affermativa, ma ovviamente non aspettarti grossi guadagni. Si tratta di pochi centesimi per sessione, quindi di molto tempo da investire (che probabilmente potrebbe essere speso meglio). Se, nonostante ciò, vuoi provarci, di seguito ti segnalo alcune applicazioni che — almeno nel momento in cui scrivo — sembrano essere affidabili e pagare realmente gli utenti (per il futuro, purtroppo, nessuno può sapere se si manterranno ugualmente affidabili, in questi campi le cose cambiano da un momento all’altro!).

  • Givvy Videos (Android/iOS/iPadOS) — è una piattaforma che consente di guadagnare soldi riproducendo video, ascoltando musica e guardando pubblicità. Pertanto, se stai cercando un’app per guadagnare guardando video, Givvy Videos potrebbe essere la soluzione ideale. All’interno dell’app è difatti possibile riprodurre video e ascoltare la propria musica preferita solo a seguito di aver guardato un’inserzione pubblicitaria, che di volta in volta compare a schermo. Guardando la pubblicità, oltre a poter vedere video e a poter ascoltare musica gratuitamente, è possibile accumulare una serie di crediti che vanno ad accumularsi nel portafoglio virtuale messo a tua disposizione dall’app. Per ogni video e per ogni canzone avviata, l’applicazione ti sottopone un annuncio pubblicitario, che a seguito di opportuna visione, ti consente di guadagnare crediti che possono essere successivamente convertiti in denaro, attraverso le diverse modalità messe a disposizione da Givvy. Oltre a questa possibilità, l’app consente di accumulare direttamente più crediti, e quindi di ottenere potenzialmente più soldi, guardando esclusivamente video pubblicitari; per fare ciò ti basta fare tap sull’icona raffigurata da un pacco regalo, in alto a destra, e pigiare dunque sul tasto Watch per guardare un video pubblicitario e per ottenere ancora più crediti semplicemente con questa azione. Tieni monitorato l’avanzare dei tuoi crediti e riscatta i soldi quando ritieni di averne accumulati a sufficienza.
  • JustPlay (Android) — è un’applicazione che ti permette di guadagnare soldi semplicemente guardando pubblicità e giocando. Una volta aperta l’app in questione dal tuo device puoi infatti visualizzare una serie di giochi che ti vengono propositi, ai quali puoi giocare una volta installati sul dispositivo. Per poter effettivamente giocare a tali giochi e per poterli installare sul dispositivo devi tuttavia guardare una serie di video pubblicitari per ciascuno di questi. La visione dell’annuncio pubblicitario, oltre a consentirti di accedere al gioco selezionato, ti permette inoltre, come anticipato, di ottenere delle monete che vanno a incrementare il tuo saldo all’interno dell’app. Per poter ottenere tali monete è necessario raggiungere gli obiettivi e i punteggi indicati da JustPlay semplicemente guardando le pubblicità per installare i giochi disponibili e giocando a tali giochi. Oltre a ciò, è inoltre possibile accumulare ancora più monete direttamente guardando video pubblicitari e indipendentemente dalla fase ludica dell’app; per fare ciò ti basta scorrere in fondo all’applicazione e premere sul pulsante Guarda un video per guadagnare monete. Una volta raggiunto l’obiettivo indicato, e una volta dunque accumulate le monete necessarie, puoi incassare soldi veri o convertire le monete in buoni regalo da poter utilizzare per i tuoi acquisti, facendo tap sul tasto Incassa!.
  • PlaySpot (Android) — è un’altra app con cui è possibile guadagnare soldi guardando pubblicità, guardando video e giocando. Prendi visione degli annunci pubblicitari contenuti nei giochi presenti all’interno dell’app o visualizza gli appositi video pubblicitari propostiti per guadagnare monete che puoi successivamente riscattare attraverso pagamenti PayPal e buoni Amazon. Aprendo PlaySpot puoi infatti come prima cosa visualizzare un’area denominata Mio conto, nella quale puoi tenere monitorati i guadagni accumulati grazie alle pubblicità guardate e nella quale puoi riscattare i soldi convertendo le monete ottenute. All’interno dell’app puoi selezionare i giochi ai quali intendi giocare e puoi guardare gli annunci pubblicitari per guadagnare monete; inoltre puoi ottenere ancora più monete pigiando direttamente sul pulsante Guarda il video per€€€! per guardare esclusivamente video pubblicitari che ti fanno accumulare monete in maniera ancora più veloce. Una volta raggiunto l’importo di monete, con le modalità appena analizzate, che ti consente di riscattare un pagamento in denaro o un buono di acquisto, non ti resta che procedere in tal senso per ottimizzare il tempo che hai impiegato a guardare pubblicità.

Altre app per guadagnare

app per vendere usato Subito

Hai trovato le soluzioni finora proposte piuttosto interessanti, ma vorresti considerare anche altre app per guadagnare, possibilmente, delle cifre più sostanziose. In questo caso, ti consiglio in primo luogo di provare a utilizzare una ( o più di una) delle tante applicazioni per la vendita online dell’usato, grazie alla quali potresti monetizzare in maniera piuttosto semplice mettendo in vetrina oggetti o vestiti che non utilizzi più.

Una delle risorse più funzionali di questo genere è senza ombra di dubbio Subito: la versione mobile del celebre sito di annunci, compatibile con dispositivi Android (anche su store alternativi) e iOS/iPadOS, permette di pubblicare gratuitamente le proprie inserzioni con pochissimi tap e di avvalersi, nel caso di una transazione che necessiti di spedizione, della conveniente e affidabile opzione Tuttosubito.

Se il tuo armadio strabocca di vestiti in buono stato che non indossi più da tempo, invece, ti suggerisco vivamente di installare Vinted sul tuo smartphone/tablet Android o sul tuo iPhone/iPad e di provare a venderli tramite la piattaforma in questione. In particolare, ti segnalo la presenza di un efficiente sistema di spedizione, nel quale le relative spese sono totalmente a carico di chi acquista.

Se ciò non dovesse bastare a realizzare gli introiti desiderati, puoi considerare l’ipotesi di avvalerti di un’app per trovare lavoro. Sui principale marketplace ne puoi trovare numerose, adatte sia a coloro che sono alla ricerca di un impiego stabile che a freelance desiderosi di ottenere nuovi incarichi adatti alle proprie capacità: nella guida che ti ho appena linkato troverai senz’altro diversi spunti molto interessanti!

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.