Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero
eBay Black Week
Migliaia di prodotti in promozione su eBay. Scopri le offerte migliori

Come ottenere piu followers

di

Alla fine ti sei finalmente deciso a investire parte del tuo tempo per promuovere la tua attività sui social network. Hai avuto un’ottima idea: su questo non ci piove! Ti sarai accorto fin da sùbito, però, che riuscire ad attirare l’attenzione di altre persone sui social non è affatto semplice come potrebbe pensare. Che ne dici, allora, se ti offro qualche “dritta” sul da farsi?

Come dici? Ti va? Benissimo, allora ti farà piacere sapere che in questo articolo avrò modo di fornirti qualche consiglio di carattere pratico su come ottenere più followers. Ti anticipo che mi concentrerò particolarmente su Instagram e Facebook, che sono tra le piattaforme più popolari attualmente, ma i suggerimenti che ti darò valgono un po’ per tutti i social network.

Naturalmente, non aspettarti di “esplodere” improvvisamente: anche se seguirai scrupolosamente e con costanza le “dritte” che ti darò, ci vorrà del tempo prima di vedere qualche risultato degno di nota. Ciò detto, direi che possiamo iniziare. Buona lettura e in bocca al lupo per tutto!

Indice

Come ottenere più followers su Instagram

Iniziamo questa disamina vedendo come ottenere più followers su Instagram. Il noto social network fotografico è una “piazza” su cui vale sicuramente la pena di investire, visto che è utilizzato da miliardi di utenti in tutto il mondo. Scopriamo, dunque, quali accorgimenti seguire per avere un minimo di “boost” su iscritti e like.

Realizzare regolarmente contenuti interessanti e di qualità

Foto

Il presupposto da cui devi partire per avere successo su Instagram è quello di realizzare regolarmente contenuti interessanti e di qualità. Se i contenuti che carichi sul tuo profilo sono banali, poco curati e/o con evidenti difetti tecnici, difficilmente riuscirai a “cogliere nel segno”, come si suol dire.

Prima di condividere un post, una storia, etc. chiediti: questo contenuto sarà interessante per il mio pubblico? È indispensabile condividerlo? Può dare un valore aggiunto agli utenti che raggiungerà? Se hai risposto in modo affermativo a queste domande, la foto o il video in questione potrebbe essere effettivamente di interesse per la community.

Lato qualità, non c’è molto da dire: devi disporre dell’attrezzatura adatta per realizzare foto e video di buona fattura. Nello specifico, devi usare un buon camera-phone (quindi uno smartphone con un ottimo comparto fotografico), abbinato a qualche app che permette di agire sui parametri di scatto/registrazione: tra le migliori ti segnalo Camera FV-5 per Android (che è gratuita nella versione base, con funzioni extra da sbloccare acquistando la versione completa, che costa 2,99 euro) oppure Halide per iOS (che costa 6,99 euro). Se puoi utilizzare macchina fotografica professionale e poi trasportare foto e video che realizzi sullo smartphone, tanto meglio!

Anche se i dispositivi che usi per scattare foto e registrare video sono di qualità, sarebbe buona pratica correggere eventuali difetti. Per quanto concerne le foto, ti suggerisco di usare app e/o software quali Snapseed (per Android e iOS/iPadOS) oppure Photoshop e GIMP (su computer). Per quanto concerne i video, invece, puoi utilizzare app e programmi di editing, come Inshot (Android o iOS/iPadOS) e Avidemux (su computer).

Naturalmente, sii equilibrato: non sacrificare la qualità per la regolarità con cui condividi nuovi contenuti. Bilancia queste due cose e cerca di mantenere costantemente attivo il tuo profilo.

Diversificare i contenuti

Instagram Reels_come funziona

Rimanendo in tema di contenuti, ti suggerisco di diversificare questi ultimi. Come puoi riuscirci? È semplice: anziché pubblicare solo post, diversifica i contenuti creando regolarmente storie, dirette, Reels e, quando ci riesci, creando anche qualche video per IGTV.

Perché dovresti fare ciò? Innanzitutto, tieni presente che i post, rispetto al passato, hanno meno importanza nell’algoritmo di Instagram. Lo stesso Zuckerberg (fondatore di Facebook, l’azienda che controlla Instagram) in passato ha affermato che le storie rappresentano il “nuovo feed” di Instagram: per cui crea regolarmente questa tipologia di contenuti.

Dato che anche le dirette e gli Instagram Reels sono abbastanza apprezzati, avvaliti regolarmente anche di questi strumenti del social network e vedrai che non te ne pentirai.

Interagire con la community

Commentare su Instagram

Come avrai intuito dalla lettura delle righe precedenti, i contenuti hanno un ruolo importante su Instagram, ma non dimenticarti che la “materia” di cui è fatta questa piattaforma (come tutti i social network del resto) sono le interazioni tra gli utenti. Per questo motivo, ti invito a interagire con la community: è così che gli altri potranno “accorgersi” della tua presenza e, spinti dalla curiosità, potrebbero dare un’occhiata al tuo profilo e seguirti (se lo riterranno interessante).

Il modo meno impegnativo per interagire con la community di Instagram è quello di mettere like ai post condivisi dagli utenti. Per quanto fare ciò sia una buona base di partenza, faresti bene a impegnarti un po’ di più, magari scrivendo commenti costruttivi tramite i quali dire la tua. Così facendo, oltre a farti notare dalle persone che hanno creato i contenuto con i quali hai interagito, potrai farti notare anche dai follower di queste ultime (nel caso di commenti a post pubblici e Reels).

Ovviamente, occhio a cosa scrivi nei commenti: evita di spammare il tuo profilo (devi bandire frasi del tipo “Hai un bel feed, se ti va dai un’occhiata al mio e seguimi!”), evita di criticare gli altri e, soprattutto, non insultare e non offendere nessuno perché, oltre a violare le condizioni d’uso del servizio, verresti etichettato come maleducato (e anche giustamente, direi!).

Usare correttamente gli hashtag

Hashtag Instagram

Ormai lo sanno anche le pietre: usare correttamente gli hashtag può contribuire in modo significativo ad avere una certa visibilità su Instagram, cosa che di conseguenza aumenta le probabilità di attirare sul proprio profilo potenziali follower.

Qualora non lo sapessi, gli hashtag non sono altro che parole o frasi precedute dal simbolo # che hanno il compito di “etichettare” i contenuti e indicizzarli all’interno di una piattaforma (in questo caso Instagram). Dato che gli hashtag vengono usati per cercare contenuti su Instagram, scegliendo quelli più popolari e pertinenti è possibile indicizzare il proprio profilo correttamente e renderlo più visibile.

Per trovare gli hashtag più adatti ai tuoi post, ti raccomando l’uso di servizi quali All Hashtag e Top Hashtag o di applicazioni come Top Tags for Likes (Android/iOS/iPadOS). Ovviamente, non farti prendere dalla smania di usare hashtag a casaccio: usa solo quelli veramente adatti al contenuto che stai per condividere.

Per approfondire l’argomento, dai un’occhiata alle mie guide su come funzionano gli hashtag su Instagram e su come creare un hashtag su Instagram. Sono sicuro che le troverai estremamente utili.

Non comprare follower

Le più utili app per investire soldi

Concludo questa parte dell’articolo dedicata a Instagram esortandoti a non comprare follower. Ci sono vari servizi e app pensate a questo scopo, ma il loro utilizzo non solo è poco utile, ma persino dannoso e adesso ti spiego il perché.

Anche se, solitamente, questo genere di soluzioni permettono effettivamente di aggiungere migliaia di follower al proprio profilo (pagando con denaro “reale” o con crediti virtuali ottenibili seguendo a propria volta altri utenti), accade spesso che i seguaci che si acquistano siano finti o poco duraturi (che quindi toglieranno il follow entro poco tempo).

Per non parlare del fatto che tali account (reali o finti che siano) non interagiranno con i contenuti postati, il che si ripercuoterà negativamente sull’appeal del proprio account Instagram. Tieni conto anche di un’altra cosa: se Instagram dovesse scoprire il tuo “shopping” di follower, potrebbe bloccare o addirittura chiudere definitivamente il tuo account. Non ti sembrano motivi più che validi per stare alla larga da simili soluzioni?

Se proprio vuoi mettere mano al portafogli, fallo per sponsorizzare i tuoi contenuti in maniera ufficiale: i risultati, quantomeno in termini di visibilità, arriveranno sicuramente.

Come ottenere più followers su Facebook

Se hai una pagina Facebook e vuoi ottenere più followers prova a mettere in pratica le indicazioni che sto per darti: spero che, nel tempo, possano aiutarti ad aumentare la tua popolarità sulla piattaforma ideata da Mark Zuckerberg.

Pubblicare regolarmente post interessanti

Post Facebook

Pubblicare regolarmente post interessanti è importante per “mantenere in vita” la propria pagina e attirare l’attenzione di nuovi utenti. Per non parlare del fatto che, se crei post interessanti, potresti invogliare chi segue già la tua pagina a condividerli sul proprio profilo personale, cosa che li renderebbe accessibili a un pubblico ancora più ampio, aumentando così ulteriormente le tue probabilità di successo.

Realizzare post interessanti, seppur sia un’attività che richieda un minimo di impegno, non è così difficile. Che si tratti di immagini, video o semplicemente di un testo scritto, assicurati che quello che stai per condividere sia pertinente con il tema della pagina, altrimenti rischierai di confondere chi visualizzerà il post stesso, compresi coloro che ti seguono già.

Occhio anche alla qualità del post: se si tratta di contenuti multimediali, assicurati che siano di buona fattura (quindi che non abbiano difetti tecnici particolarmente importanti ed evidenti); se si tratta di un semplice testo, invece, accertati che sia corretto dal punto di vista sintattico e grammaticale.

Se il post consiste in un’immagine o un video, non esitare a inserire anche un commento testuale che descriva il contenuto o con inviti all’azione per l’utente (es. mettere like, condividere il post, commentarlo, etc.).

Oltre ai post, comunque, ti consiglio di creare con regolarità storie e, quando ti è possibile, di avviare delle dirette, perché sono contenuti particolarmente apprezzati dalla community di Facebook.

Interagire con altre pagine

Interagire su Facebook

Interagire con altre pagine potrebbe essere una mossa intelligente e allo stesso tempo astuta, specialmente se le interazioni riguardano pagine che trattano tematiche affini a quelle che tratti nella tua pagina.

Questo, infatti, ti consentirebbe di “presentarti” a utenti interessati alle tematiche di cui parli nella tua pagina: questi ultimi, spinti dalla curiosità (che potrebbe nascere se lasci commenti interessanti sotto i post altrui) potrebbero dare un’occhiata alla tua pagina e, se interessati ai contenuti che sei solito condividere, potrebbero iniziare a seguirla.

Ovviamente, non fare lo spammer e non commentare a destra e a manca solo per farti vedere: potresti essere bloccato dai gestori delle pagine che commenti e, soprattutto, ti faresti una cattiva reputazione nella community di Facebook. La strategie che devi adottare è quella di scrivere commenti intelligenti, costruttivi e di buon gusto. Tutto qui.

Usare gli hashtag nel modo giusto

hashtag

Usare gli hashtag nel modo giusto, come ti ho già ampiamente spiegato in uno dei capitoli del tutorial dedicati a Instagram, contribuisce a migliorare la visibilità dei contenuti pubblicati, indicizzandoli correttamente su Facebook.

Se usi hashtag corrispondenti agli interessi delle persone interessate a un certo argomento, infatti, potrai avere maggiori probabilità di comparire nelle ricerche effettuate da questi ultimi su Facebook, aumentando così le tue chance di successo.

Mi raccomando però: non cedere alla tentazione di usare hashtag a casaccio solo per attirare altri utenti, perché rischi non solo di non ottenere nuovi follower, ma di perdere anche quelli che seguono già la pagina. Poi non venirmi a dire che non ti avevo avvisato!

Sponsorizzare la pagina e/o i post

Sponsorizzare su Facebook

Dal momento che l’algoritmo di Facebook tende a dare più visibilità ai profili “personali” anziché alle pagine, sponsorizzare la pagina e/o i post (anche di tanto in tanto) è praticamente fondamentale. Se non lo farai, infatti, la tua pagina avrà una visibilità prossima allo zero.

Se non hai mai sponsorizzato su Facebook, devi assolutamente leggere la guida in cui spiego nel dettaglio come riuscirci, vista la complessità dell’argomento.

Non ottenere follower artificiosamente

Monete

Non ottenere follower artificiosamente è l’ultimo consiglio che mi sento di darti, ma non per questo devi ritenerlo meno importante degli altri. Ottenere follower a pagamento oppure adottando pratiche di “scambio” di follow con gestori di altre pagine (ci sono un’infinità di gruppi Facebook dedicati a questo), non è affatto una buona cosa.

Come nel caso di Instagram, infatti, usando tali modalità non è possibile ottenere follower realmente interessati ai propri contenuti e, soprattutto, se si venisse scoperti da Facebook si potrebbe incorrere nel blocco temporaneo della pagina o nella sua chiusura definitiva. Capito?

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.