Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come sbobinare un audio

di

Riunioni, lezioni, interviste: quante volte ti è capitato di dover trascrivere la registrazione audio di uno di questi eventi su un file di testo? Sono d’accordo, è veramente una delle attività più tediose e lunghe che esistano, ma talvolta occorre necessariamente portarle a termine per mandare avanti progetti di lavoro o studio.

Per fortuna esistono diversi strumenti che possono essere di enorme supporto nello svolgimento di questa mansione e, in alcuni casi, sono anche in grado anche di eseguire automaticamente e gratuitamente il compito. Come dici? Vuoi assolutamente saperne di più? Perfetto, sei capitato nel posto giusto al momento giusto!

Ho realizzato questo tutorial appositamente per illustrarti come sbobinare un audio, sfruttando le funzionalità dedicate dei software per la videoscrittura più diffusi, o i servizi di dettatura implementati sui principali sistemi operativi, nonché alcune risorse online. Ovviamente, molto dipenderà dalla qualità del file audio di origine, ma sono certo che, seguendo i suggerimenti che sto per fornirti, riuscirai a trascrivere velocemente e accuratamente il tuo prossimo lavoro. Ora, però mettiamo subito all’opera. Non mi rimane che augurarti buona lettura e buon lavoro!

Indice

Come sbobinare un audio su Word

logo word

Word è indubbiamente uno dei programmi di videoscrittura più noti e utilizzati, e si presta perfettamente per le attività di trascrizione. Di seguito, dunque, andremo a scoprire come sbobinare un audio su Word tramite il programma in questione in combinazione con le funzionalità di dettatura integrate nei sistemi operativi Windows e macOS.

Ti avverto, però, che dovrai utilizzare una sorgente audio esterna da accostare al microfono del PC: infatti, il servizio di dettatura abbassa drasticamente il volume di riproduzione dei contenuti interni per favorire l’acquisizione dal microfono, per cui non è possibile sfruttare eventuali file audio presenti all’interno del PC. Ecco tutti i dettagli.

Da PC

Word dettatura

Come accennato nell’introduzione, è possibile sfruttare la versione del programma di videoscrittura del pacchetto Office installata nel tuo computer in combinazione con un’altra funzionalità nativa dei sistemi operativi Windows e macOS, ovvero il servizio di dettatura. La soluzione è molto semplice da attuare: come prima cosa avvia Word, quindi premi sull’opzione Documento vuoto, in alto a sinistra, o apri un documento esistente sul quale desideri lavorare.

Pigia, quindi, su un’area vuota del documento per cominciare la composizione del testo e posiziona il dispositivo di riproduzione della registrazione audio nei pressi del computer, possibilmente dal lato del microfono per favorire il riconoscimento delle parole, assicurandoti anche che il volume sia abbastanza alto da permettere un ascolto il più possibile pulito e chiaro.

Se stai utilizzando il sistema operativo Windows 10, premi la combinazione di tasti Win+H per attivare il servizio di dettatura: noterai che, in alto, comparirà una barra con il simbolo di un microfono il quale, durante la registrazione, sarà evidenziato da un riquadro blu. Il servizio di dettatura viene inizializzato nell’arco di pochi istanti, pertanto, non appena visualizzi la dicitura In ascolto, avvia subito la riproduzione dell’audio.

Se hai un Mac dovrai preventivamente attivare il servizio Dettatura cliccando sul menu Apple > Preferenze di sistema, quindi premendo sulla funzionalità Tastiera e, nella schermata seguente, pigiando sull’ultima scheda denominata Dettatura. Premi, quindi, sull’opzione all’interno della sezione Dettaura e clicca sul pulsante Abilita dettatura.

Da questo momento in poi potrai avviare la funzionalità premendo due volte il tasto control: il simbolo del microfono comparirà all’interno del documento se la finestra è estesa a tutto schermo, o a lato, se in formato ridotto.

La trascrizione automatica comincerà immediatamente e il sistema compilerà autonomamente il nuovo documento con i termini riconosciuti. Quando desideri arrestare la registrazione blocca l’acquisizione cliccando sempre sul simbolo del microfono in alto a destra (su Mac, invece, premi sulla dicitura Fine). Al termine, ricordati di salvare il file, tramite il menu File > Salva con nome.

Nota: nel caso in cui tu disponga di un account Microsoft 365, ti suggerisco vivamente di approfittare della versione online di Word che, fra le altre cose, permette proprio di caricare un file audio ed eseguire automaticamente l’attività di trascrizione: qui trovi maggiori informazioni in merito.

Da smartphone e tablet

sbobinare audio su word mobile

Se desideri capire come sbobinare un audio da smartphone o tablet su Word, anche in questo caso la procedura è estremamente semplice da attuare. L’editor di testo Microsoft, infatti, è disponibile sia per dispositivi Android (verifica anche su store alternativi se non hai le funzionalità Google sul tuo device) che iPhone/iPad ed è gratis per tutti i device di 10.1″ o meno (altrimenti richiede un abbonamento Microsoft 365, a partire da 7 euro/mese).

Dopo aver avviato l’app con un doppio tap sulla sua icona, devi pigiare sul simbolo [+], in alto a destra, quindi premere sull’opzione Documento vuoto (o aprire un documento già esistente, se preferisci). All’apertura della schermata di composizione del testo, in basso a destra comparirà anche il simbolo di un microfono: basterà premerlo per avviare il servizio di dettatura. Al primo utilizzo ti verrà richiesto di consentire l’accesso al microfono: premi, dunque, sulla voce Consenti (o OK su iPhone/iPad).

Nel pannello in basso la funzionalità di tastiera verrà sostituita da quella di dettatura e visualizzerai un microfono all’interno di un cerchio blu (su Android è presente anche la dicitura In ascolto): ora è possibile avviare la riproduzione audio da una sorgente esterna, accostandola al microfono dello smartphone. Al termine premi nuovamente sul simbolo del microfono per arrestare la trascrizione e attendi che il programma completi la stesura del testo.

Come sbobinare un audio gratis

Se vuoi evitare di mettere mano al portafogli e stai cercando, quindi, di realizzare come sbobinare un audio gratis, esistono diverse soluzioni a cui puoi fare riferimento. Gli stessi servizi di dettatura di Windows e macOS, illustrati nel capitolo dedicato a Word, possono essere utilizzati in combinazione con altri editor di testo gratuiti, ma ci sono anche altre soluzioni utili allo scopo: trovi spiegato tutto qui sotto.

Sbobinare un audio su Windows

sbobinare un audio su Windows con wordpad

Ormai è diventato particolarmente facile sbobinare un audio su Windows, grazie in particolare alle funzionalità dedicate implementate nel celebre sistema operativo di casa Microsoft. È possibile, infatti, utilizzare qualsiasi editor di testo gratuito in concomitanza con il servizio di dettatura integrato su Windows 10, per eseguire comodamente e gratuitamente una trascrizione.

Prendiamo come esempio, dunque, il software Wordpad (ma è possibile utilizzare anche il Blocco Note, ad esempio), già preinstallato sul sistema operativo.

A programma avviato, prima di far partire la dettatura, prepara la sorgente audio vicino al microfono del tuo computer, assicurandoti che il volume sia livellato in maniera che la voce sia il più chiara possibile. Se si tratta di un file e pensi sia necessario intervenire sulla qualità dell’audio, ho preparato per te dei tutorial sui programmi per migliorare l’audio e come migliorare la voce registrata.

Ora, premi la combinazione di tasti Win+H e vedrai comparire, in alto, la barra relativa al servizio di dettatura, con il simbolo di un microfono a sinistra, che dovrai premere per avviare il servizio di riconoscimento vocale. Subito dopo la fase di inizializzazione, visualizzerai la dicitura In ascolto, a indicare che il microfono è già attivo e pronto a interpretare l’audio in entrata.

Avvia, quindi, la riproduzione dalla sorgente audio: mano a mano che essa avanzerà, il sistema elaborerà le parole trasformandole in testo. Se desideri verificare l’esito della trascrizione, premi sul simbolo del microfono, quindi attendi che il servizio completi la sbobinatura (potrebbe esserci una leggera latenza nella conversione da audio a testo). Per riprendere, pigia nuovamente sull’icona del microfono e prosegui con la riproduzione.

Sbobinare un audio su Mac

sbobinatura su Mac Pages

Se per la trascrizione utilizzi un computer Apple, voglio subito rassicurarti sul fatto che anche la procedura per sbobinare un audio su Mac è davvero molto semplice. In primo luogo, occorre aprire un qualsiasi editor preinstallato sul dispositivo, ad esempio Pages (che trovi nel Launchpad). Nella finestra che si apre, pigia quindi sulla dicitura Nuovo documento e fai doppio clic sull’opzione Vuoto, per creare un nuovo documento vuoto, oppure aprine uno già esistente.

Prepara poi il supporto esterno che contiene l’audio da trascrivere (smartphone o registratore audio, ad esempio) e avvicinalo al microfono del computer, quindi premi due volte il pulsante control, per avviare la funzionalità di dettatura. Nel caso in cui l’opzione dettatura sia già attiva, ti verrà mostrato un riquadro con il simbolo di un microfono e potrai immediatamente avviare la riproduzione dell’audio: vedrai che il sistema procederà subito alla trascrizione, parola per parola, del contenuto.

Se la funzionalità non risulta attiva, invece, visualizzerai una finestra nella quale ti verrà richiesto di confermare la volontà di usufruire di tale servizio: premi sulla voce OK, quindi, nella schermata che segue, clicca sul pulsante Abilita dettatura e premi nuovamente due volte il pulsante Control. Per arrestare la sbobinatura automatica, fai clic sulla voce Fine.

Sbobinare un audio online

vocale Google Documenti

Se preferisci fare riferimento a una soluzione offerta dalla Rete e, quindi, vuoi provare a sbobinare un audio online, è possibile in particolare utilizzare una risorsa gratuita messa a disposizione dalla suite di applicazioni Google, tramite la creazione di un nuovo documento.

Per accedere, quindi, apri Chrome o un altro browser compatibile basato sullo stesso motore e accedi alla pagina principale di Documenti Google con il tuo account Google.

Una volta autenticato, premi sull’icona del foglio bianco con il simbolo [+] colorato al suo interno, sopra alla dicitura Vuoto (in alto a sinistra) e potrai così accedere alla schermata di composizione del testo, oppure seleziona un documento esistente da modificare.

Dettatura vocale documento Google

Ora, fai clic sul menu Strumenti, in alto a destra, e seleziona la voce Digitazione vocale da quest’ultimo: vedrai comparire subito il simbolo di un microfono a lato del documento. Avvicina, dunque, la sorgente sonora al microfono del computer, accertandoti che la qualità dell’audio sia tale da rendere la voce comprensibile e impostando eventualmente il volume del dispositivo in maniera congrua.

Premi, infine, sul simbolo del microfono di cui sopra, che diventerà rosso: in questa fase potrebbe esserti richiesto il consenso per l’accesso al microfono del tuo computer, che occorre fornire per poter procedere. Avvia poi la riproduzione dal dispositivo sorgente e assisti comodamente alla trascrizione dell’audio: potrai bloccare la sbobinatura in qualsiasi momento per verificare la bontà del risultato, pigiando nuovamente sul simbolo del microfono.

Il risultato finale verrà salvato automaticamente sul cloud o potrai esportarlo offline, tramite il menu File > Scarica. Maggiori informazioni qui.

App per sbobinare un audio

app per sbobinare voice notebook

Se sei alla ricerca di app per sbobinare un audio gratuite, alternative alle soluzioni finora fornite, non ti preoccupare: gli store propongono diverse possibilità, ma ho selezionato per te solo quelle che reputo più efficaci nell’elenco che segue.

  • Voice Notebook (Android/iOS/iPadOS) — questa semplicissima e funzionale app permette di trascrivere facilmente dell’audio da una fonte esterna facendo tap dalla schermata principale sul simbolo del microfono e accostando la fonte sonora al microfono del dispositivo. È gratuita, ma sono presenti annunci pubblicitari. Alcune funzionalità nella versione base, inoltre, sono bloccate, ma può essere eseguito un upgrade alla versione Premium al costo di 3,19 una tantum.
  • Strumento di trascrizione (Android) — si tratta di un’altra app particolarmente adatta a sbobinare audio su mobile, in quanto permette di trascrivere anche file audio contenuti all’interno del dispositivo. Il consiglio, in questo caso, è di alzare al massimo il volume dei suoni multimediali dello smartphone, al fine di facilitare l’interpretazione da parte del motore di dettatura di Android, attivabile dal tastierino virtuale che si apre durante l’utilizzo dell’app. Anche questo strumento propone annunci e l’acquisto di una versione Premium al costo di 3,40 euro.
  • Voce al testo (Android) — l’app in questione mette a disposizione un motore di dettatura interno che si attiva subito all’avvio e risulta molto efficace nella fase di trascrizione, grazie anche alla funzionalità di dizionario personalizzato che consente di salvare termini particolari. È completamente gratuita, ma contiene annunci pubblicitari.

Altre soluzioni per sbobinare un audio

express scribe

Vuoi provare a prendere in considerazione altre soluzioni per sbobinare un audio? In questo caso ho delle ottime notizie per te: ho realizzato un articolo dedicato nel quale ho selezionato diversi programmi particolarmente efficaci per eseguire gratuitamente le attività di trascrizione. Non ti rimane che testarli e verificare che siano adatti alle tue esigenze.

Come sbobinare un file audio automaticamente

Lo sviluppo delle tecnologie di riconoscimento vocale permette di usufruire di funzionalità estremamente utili, in grado di eseguire trascrizioni perfette senza dover digitare praticamente nulla (ad eccezione, ove necessario, della punteggiatura). Vediamo, dunque, come sbobinare un file audio automaticamente.

Amberscript

Amberscript

Amberscript è un servizio di sbobinatura online a pagamento, che permette di caricare un file audio o video il quale verrà poi analizzato da un apposito software di riconoscimento vocale. La trascrizione, successivamente, è ulteriormente migliorabile tramite la funzionalità integrata di editor online.

Le modalità di adesione ai servizi sono molteplici, per venire incontro a diverse esigenze di utilizzo: si parte dai piani prepagati a 15 euro all’ora, o abbonamenti da 40 euro al mese per caricare 5 ore di audio o video, ad esempio. Se desideri testarne il funzionamento, comunque, puoi usufruire di una prova gratuita di 10 minuti.

In questo caso, quindi, collegati alla pagina principale del servizio e clicca sul pulsante Prova Gratis. Nella pagina che segue, inserisci il tuo indirizzo email e la password (con relativa conferma) nei rispettivi campi, quindi pigia sul bottone Iscriviti.

Successivamente, inserisci le informazioni relative a Nome, Cognome e Paese, quindi clicca sul pulsante Salva per essere rimandato alla schermata principale di Amberscript, dalla quale potrai caricare un file presente sul tuo dispositivo cliccando sulla funzionalità al centro Carica File.

Nella schermata che segue puoi eseguire l’upload per trascinamento, selezionando il file sul tuo computer (facendo attenzione che sia salvato in uno dei formati sotto indicati) e, tenendo premuto il tasto sinistro del mouse, spostandolo fisicamente all’interno del riquadro. In alternativa, pigia sulla dicitura Scegli file per navigare all’interno delle cartelle del tuo PC e scegliere il file “manualmente”.

schermata trascrizione amberscript

Attendi il caricamento del contenuto, quindi clicca sul riquadro Trascrizione (se vuoi convertire solo in testo) o Sottotitoli (se desideri applicarli al video) e premi sul pulsante Ordine nel pannello a destra. Attendi poi il completamento dell’upload del file e, nella finestra che segue, sotto al file in lavorazione, troverai anche l’indicazione del tempo necessario alla trascrizione.

Quando il file sarà pronto, dovrai semplicemente cliccarci sopra per poter accedere alla versione testuale in un’apposita schermata, nella quale sono presenti anche numerose funzionalità, fra le quali ti segnalo la possibilità di ascoltare contemporaneamente l’audio mediante un player integrato.

Altre soluzioni per sbobinare un audio automaticamente

Amazon Transcribe

Quella citata poc’anzi non è l’unica risorsa per questo genere di attività: se sei alla ricerca di altre soluzioni per sbobinare un audio automaticamente, di seguito ti elencherò quelle che reputo le migliori alternative.

  • Amazon Transcribe — ebbene sì! Il colosso di Seattle ha previsto anche questo servizio nell’immenso carnet offerto del cloud computing di AWS (Amazon Web Services). L’iscrizione alla suddetta piattaforma comporta la possibilità di fruire di 12 mesi di servizi gratuiti, fra cui 60 minuti mensili di trascrizioni.
  • Dragon — se sei alla ricerca di un software di alto livello per la tua attività professionale, Nuance (azienda di proprietà di Microsoft) ha sviluppato questo eccellente programma di riconoscimento vocale, con soluzioni a partire da 399 euro al mese.
Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.