Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come scaricare cartoni animati

di

Dopo una lunga giornata di lavoro, sei solito prenderti qualche ora di relax e guardare i cartoni animati insieme ai tuoi bambini. Tuttavia, ogni tanto qualcuno vorrebbe utilizzare il televisore per guardare un film o una partita di calcio, cosa che porta a un po' di “tensioni” nella famiglia, dato che si cerca di contendersi lo schermo.

Per questo motivo, stai cercando di comprendere come scaricare cartoni animati, così da poter consentire ai più piccoli di guardarli su altri dispositivi, anche senza passare per la connessione a Internet (così che non “tolgano banda” a ciò che gli altri membri della famiglia stanno guardando in streaming in diretta). Le cose stanno così, non è vero? Non preoccuparti: direi che sei arrivato nel posto giusto.

Infatti, in questa sede mia appresto ad approfondire un po' tutte le moderne soluzioni che possono consentirti di raggiungere senza troppi problemi il tuo obiettivo. Sarai ben felice infatti di sapere che l'offerta in termini di cartoni animati è ormai particolarmente vasta, dunque non impiegherai troppo tempo a trovare ciò che fa per i tuoi figli. Detto questo, a me non resta altro da fare, se non augurarti buona lettura e buona visione!

Indice

Come scaricare cartoni animati offline

Dato che ti stai chiedendo come scaricare cartoni animati, ritengo sia giusto partire dalle funzionalità di visione offline dei principali servizi di streaming. Infatti, se stai cercando di comprendere come scaricare cartoni animati sul cellulare (o sul tablet e in alcuni casi sul computer), questo tipo di possibilità è ciò che fa al caso tuo. Di seguito puoi trovare tutti i dettagli del caso.

Disney+ (Android/iOS/iPadOS)

Come scaricare cartoni animati offline Disney+

Se stai cercando di comprendere come scaricare cartoni animati Disney, non posso che reindirizzarti al servizio di streaming Disney+, approdato in Italia nel 2020.

Devi infatti sapere che l'applicazione ufficiale per dispositivi mobili di quest'ultimo, scaricabile su Android (dal Play Store o store alternativi) e iPhone/iPad (dall'App Store), consente di effettuare il download per la visione offline di alcuni contenuti. Potrebbe insomma interessarti seguire quanto esplicitato nel mio tutorial su come scaricare l'app di Disney+.

Qual è il costo dell'abbonamento? 8,99 euro al mese o 89,90 euro all'anno, al netto delle eventuali promozioni che possono risultare attive in determinati periodi. Se non disponi di una sottoscrizione attiva al servizio e vuoi informarti in merito, puoi trovare tutte le indicazioni che stai cercando nella mia guida su come funziona Disney+, in cui sono sceso nel dettaglio in merito a un po' tutte le possibilità offerte dal servizio.

Per il resto, se ti stai chiedendo come scaricare film di cartoni animati una volta effettuato l'accesso all'app di Disney+, ti basta selezionare la locandina del contenuto di tuo interesse, facendo in seguito tap sull'opzione Scarica. Dopodiché, potrai tenere d'occhio lo stato del download premendo sull'icona Download, collocata in basso e contrassegnata dalla freccia verso il basso. Da qui ti basterà in seguito fare clic sul tasto Play per avviare la riproduzione del contenuto, anche senza connessione a Internet attiva.

Insomma, è tutto molto semplice: se vuoi approfondire eventuali limitazioni temporali (generalmente i contenuti rimangono disponibili per sempre, a patto che si esegua il login a Disney+ almeno una volta ogni 30 giorni), impostazioni relative alla qualità dei download e altro, puoi fare riferimento al mio tutorial specifico su come scaricare film da Disney+, dato che in quest'ultimo ho approfondito un po' tutte le possibilità a tua disposizione. Inoltre, potresti voler consultare le linee guida ufficiali di Disney+.

Netflix (Android/iOS/iPadOS/Windows)

Come scaricare cartoni animati offline Netflix

Netflix è un altro popolare servizio di streaming da prendere in considerazione per scaricare cartoni animati. Nel suo catalogo, infatti, sono disponibili parecchi contenuti che strizzano l'occhio a un pubblico giovane, da guardare anche in modalità offline su computer equipaggiati con Windows 10 o Windows 11 e su dispositivi mobili.

Più precisamente, l'app è scaricabile dal Microsoft Store (per computer con Windows), dal Play Store di Google (per dispositivi Android) e dall'App Store di Apple (per iPhone e iPad). Potresti insomma voler consultare la mia guida su come installare Netflix. Al netto di questo, in tutti e tre i casi è possibile effettuare il download dei contenuti per la visione offline.

Il costo della sottoscrizione in questo caso parte da 7,99 euro al mese per il piano Base (un dispositivo, bassa risoluzione), arrivando a 17,99 euro al mese per il piano Premium (4 dispositivi, risoluzione Ultra HD). Di mezzo c'è il piano Standard a 12,99 euro al mese (2 dispositivi, risoluzione HD). In ogni caso, se non hai ancora a disposizione l'abbonamento, puoi trovare tutte le indicazioni del caso nel mio tutorial su come abbonarsi a Netflix.

Detto questo, una volta avviata l'app di Netflix sul tuo dispositivo di fiducia (gli esempi di questa guida sono basati su dispositivi mobili) ed effettuato eventualmente il login, ti basta premere sulla locandina del contenuto che vuoi scaricare (eventualmente potresti voler seguire il percorso Categorie > Bambini e famiglie), sfruttando in seguito l'apposito pulsante Scarica. Dopodiché, ti basterà premere prima sull'icona Download in corso/Download completato e poi sull'opzione Vedi i miei download per raggiungere la sezione da cui potrai riprodurre i contenuti.

In questo contesto, ti verrà anche chiesto se vuoi impostare la funzionalità intelligente Download per te, che consente di avere sempre una selezione personalizzata di film e serie TV a tua disposizione, così da non farti trovare impreparato nel caso di mancanza di connessione a Internet. Valuta tu se procedere o meno all'impostazione di questa funzionalità, ma per il resto ti basta premere sul riquadro del contenuto che hai scaricato e fare tap sull'icona Play per avviarne la riproduzione. Insomma, è tutto molto semplice e puoi approfondire la questione mediante la mia guida su come scaricare da Netflix: fai banalmente attenzione alle eventuali limitazioni temporali (potrebbe interessarti consultare le FAQ ufficiali di Netflix a tal proposito).

Amazon Prime Video (Android/iOS/iPadOS/Windows/macOS)

Come scaricare cartoni animati sul cellulare Amazon Prime Video

Andando oltre a Disney+ e Netflix, una possibilità potenzialmente interessante è rappresentata da Amazon Prime Video. Infatti, questo servizio di streaming è incluso nell'abbonamento ad Amazon Prime, che ha un costo di 4,99 euro al mese o 49,99 euro all'anno. Non manca inoltre una prova gratuita di 30 giorni per chi non ha mai usufruito del servizio, una possibilità che ormai sta diventando sempre più rara. Maggiori info qui.

La possibilità di scaricare contenuti per la visione offline è disponibile in questo caso un po' su tutte le piattaforme, da Android (l'app si scarica dal Play Store o dall'Amazon Appstore a iOS/iPadOS (l'app si scarica dall'App Store, passando per Windows (tramite il Microsoft Store di Windows 10/11) e macOS (tramite Mac App Store).

Una volta avviata l'app di Amazon Prime Video sul tuo dispositivo di fiducia, potresti voler premere sull'icona Trova, collocata in basso a destra su dispositivi mobili, facendo in seguito tap sul pulsante Scopri di più. In questo modo, noterai la presenza della sezione Bambini, a cui puoi accedere banalmente premendo sull'apposito tasto. A questo punto, non ti resta che selezionare la locandina del contenuto di tuo interesse, premendo poi sul pulsante Scarica/Scarica la stagione.

Dopodiché, ti verrà richiesto di selezionare la qualità del download (puoi anche spuntare la casella Imposta come predefinita, per salvare la scelta), nonché di premere poi sul tasto Avvia download. In questa fase ti verranno chiaramente forniti anche dei dettagli in merito al peso del tutto. Per il resto, in seguito potrai dare un'occhiata allo stato dello scaricamento mediante l'icona Download collocata in basso. Ti basterà poi premere sull'icona Play per avviare il contenuto di tuo interesse.

Insomma, la procedura è più o meno sempre la solita per i vari servizi di streaming: in caso di dubbi, puoi tra l'altro eventualmente fare riferimento alle mie guida su come scaricare film su Amazon Prime Video e come vedere Amazon Prime Video, nonché alle linee guida ufficiali di Amazon Prime Video.

Altri servizi di streaming per scaricare cartoni animati

Come scaricare film e cartoni animati gratis RaiPlay

Ovviamente non esistono solo le piattaforme citate prima per guardare cartoni animati offline. Di seguito, infatti, puoi trovare un elenco di altre app utili in tal senso che potrebbe interessarti scaricare.

  • RaiPlay (Android/iOS/iPadOS): se ti stai chiedendo come scaricare film e cartoni animati gratis, quest'app può fare al caso tuo. Infatti, previa registrazione di un account gratuito, RaiPlay consente di effettuare il download per la visione offline di alcuni contenuti. Puoi trovare tutti i dettagli del caso nelle mie guide su come vedere RaiPlay e su come scaricare video da RaiPlay.
  • YouTube (Android/iOS/iPadOS/Web): se sei alla ricerca di informazioni in merito a come scaricare un cartone animato da YouTube, devi sapere che questo è possibile mediante l'abbonamento YouTube Premium, che viene proposto a 11,99 euro al mese (c'è una prova gratuita, per chi non ha mai usufruito del servizio). Quest'ultimo consente infatti, tra le altre cose, di effettuare il download dei video presenti sulla piattaforma di Google, cartoni animati compresi. Per ulteriori dettagli in merito a questa possibilità, puoi fare riferimento al mio tutorial su come scaricare video da YouTube.
  • Crunchyroll (Android/iOS/iPadOS): si tratta di un servizio di streaming conosciuto soprattutto per gli anime. Dispone anche di una modalità offline, ma per accedervi risulta necessario sottoscrivere un piano come Mega Fan (1 mese), proposto a 6,49 euro al mese, o Mega Fan (12 mesi), dal costo di 64,99 euro all'anno. Per chi non ha mai usufruito del servizio, c'è un periodo di prova gratuito di 14 giorni. Per maggiori informazioni, puoi consultare il portale ufficiale di Crunchyroll.
  • Apple TV+ (iOS/iPadOS/macOS): il servizio di streaming di Apple non dispone propriamente del catalogo più ampio in termini di cartoni animati, ma qualcosa c'è. Potrebbe dunque interessarti sapere che il servizio, che ha un costo di 4,99 euro al mese (c'è una prova gratuita di 7 giorni per chi non ne ha mai usufruito), permette anche di scaricare i contenuti per la visione offline. L'app di Apple TV+ è preinstallata sui dispositivi Apple. Potrebbe interessarti consultare la mia guida su come vedere Apple TV+, nonché le linee guida ufficiali di Apple.

Come scaricare cartoni animati su chiavetta USB

Come scaricare cartoni animati su chiavetta USB

Come dici? Non ti interessa più di tanto sfruttare le possibilità offerte dai già citati servizi di streaming (che usualmente “bloccano” la visione dei contenuti sul singolo dispositivo), bensì vorresti avere a disposizione i cartoni animati su una chiavetta USB, così da poterli “spostare” dove vuoi? Nessun problema: ti fornisco subito alcune indicazioni che potresti reputare interessanti.

Ebbene, devi sapere che esiste un portale chiamato Archive.org che permette di scaricare gratuitamente film e contenuti datati, su cui non c'è il copyright (magari in quanto decaduto), oppure caricati dagli stessi detentori del copyright. Insomma, questo sito Web, che mira a preservare la memoria storica, permette di scaricare contenuti legalmente: sì, anche film interi.

Non aspettarti chiaramente di trovare un catalogo di novità o chissà quali opportunità, ma qualcosa c'è: far vedere i vecchi cartoni animati ai tuoi figli potrebbe consentirti di passare un momento spensierato in famiglia. Tra i film completi disponibili sul portale, si trova, ad esempio, Santa and the Three Bears, pubblicato nel lontano 1970. Per scaricare questo tipo di contenuti, ti basta in ogni caso dare un'occhiata alla sezione DOWNLOAD OPTIONS, collocata sulla destra, premendo poi sul formato in cui vuoi ottenere il tutto (ad esempio, MPEG4). Potrebbe inoltre esserti richiesto di fare clic destro sul player e selezionare l'opzione Salva video come, scegliendo poi il percorso dove salvare il film (anche direttamente all'interno di una chiavetta USB).

Tuttavia, tieni bene a mente che in questo contesto la maggior parte dei contenuti è in inglese, dunque potresti magari voler puntare a contenuti non troppo complessi. Per il resto, potrebbe interessarti dare un'occhiata ai miei tutorial su come sottotitolare un film e come scaricare film gratis da Internet.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.