Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come trovare font

di

Navigando in rete alla ricerca di una qualche fonte di ispirazione per il tuo prossimo progetto grafico, sei incappato in un carattere di scrittura decisamente interessante e che ti piacerebbe poter utilizzare per le tue creazioni. Purtroppo, però, non sei a conoscenza del nome esatto del font in questione ragion per cui, un po’ sconfortato, hai deciso di gettare la spugna e di dedicarti ad altro. Come dici? Le cose stanno esattamente in questo modo ma ti farebbe piacere capire se esiste un modo per far fronte alla situazione? Beh, in tal caso non temere… posso spiegarti io, in quattro e quattr’otto, come trovare font.

Contrariamente a quanto potresti pensare adesso, trovare un determinato font è possibile (nella stragrande maggioranza dei casi) e per di più non è neppure troppo difficile. Per riuscire nell’impresa non è necessario installare nulla sul computer e non c’è bisogno di ricorrere all’impiego di complicati programmi. Per trovare font basta utilizzare, infatti, alcuni appositi servizi online adibiti esattamente allo scopo in questione e il gioco è fatto, devi fidarti!

Chiarito ciò se sei realmente interessato a scoprire come fare per individuare un font ti invito a prenderti qualche minuto di tempo libero, a sederti ben comodo dinanzi al tuo dispositivo e a concentrarti attentamente sulla lettura delle informazioni che sto per fornirti. Sono sicuro del fatto che, alla fine, sarai pronto a gridare ai quattro venti che cercare un font non è affatto impossibile. Sei pronto per iniziare? Sì? Grandioso! Allora cominciamo!

Indice

Come trovare font da immagine

Iniziamo vedendo nel dettaglio come trovare font da immagine. Nelle prossime righe trovi elencate alcune soluzioni che permettono di fare ciò in modo alquanto semplice.

WhatTheFont!

WhatTheFont!

Se desideri sapere come trovare font da una scritta contenuta in un’immagine, ti suggerisco innanzitutto di rivolgerti a WhatTheFont. Si tratta di un servizio Web che permette di scoprire quale font o carattere è stato usato in una immagine in maniera gratuita e velocissima. Il servizio consente di trovare font analizzando immagini in formato PNG, GIF e JPG aventi una dimensione massima di 2 MB.

Per trovare font con WhatTheFont, la prima cosa che devi fare è quindi quella di cliccare qui, in modo tale da poterti sùbito collegare alla pagina Web principale del servizio. Successivamente, clicca sul link or click here to upload to upload image collocato al centro della pagina e seleziona l’immagine. contenente il font da individuare oppure trascina quest’ultima nel riquadro Drop an image here to identify the fonts!.

A questo punto, seleziona la parola da usare per l’analisi del font avvalendoti dell’editor del servizio e, quando sei pronto per farlo, clicca sul simbolo della freccia rivolta verso destra. Nel giro di qualche secondo dovrebbe aprirsi una nuova pagina Web contenente i possibili caratteri di scrittura compatibili con il font analizzato: prova a trovare quello che si avvicina maggiormente al carattere “di partenza”.

Se dovessi effettivamente trovarlo, potrai scaricarlo o, nel caso non sia gratis, acquistarlo: basta fare clic sul pulsante Get it posto in corrispondenza del font di tuo interesse e seguire le indicazioni che compaiono a schermo.

Ti segnalo che WhatTheFont! è fruibile anche da mobile come app per Android (vedi se c’è su store alternativi al Play Store) e per iOS/iPadOS.

What Font Is

What Font Is

Il servizio per trovare font che ti ho già proposto nel capitolo precedente non è stato in grado di identificare il carattere di scrittura presente nell’immagine che gli hai sottoposto? Beh, in tal caso prova a dare uno guardo a What Font Is. Trattasi, infatti, di un tool online dal funzionamento analogo a WhatsTheFont!, che può essere sfruttato come valida alternativa a quest’ultimo.

Per trovare font con What Font Is la prima cosa che devi fare è quella di cliccare qui, così da poterti collegare immediatamente alla pagina Web principale del servizio. Successivamente, provvedi a trascinare l’immagine nella quale è presente il font di tuo interesse nel riquadro Drag & Drop your image here to identify your font! o, se preferisci, fai clic sul collegamento browse by clicking here per selezionarla. Altrimenti, se si tratta di un’immagine presa dal Web, puoi provvedere a incollarne l’URL nell’apposito campo di testo.

Successivamente, fai clic sul bottone Find the font e ritaglia l’immagine adoperando l’editor del servizio, così che venga evidenziata la parola o la frase che contiene il carattere. Clicca, poi, sul pulsante Next step e fai clic sul pulsante CHOOSE THIS ONE (reccomended), così da selezionare l’immagine elaborata e raccomandata dal servizio al fine della sua “lettura”.

Fatto ciò, osserva le immagini proposte contenenti le lettere e provvedi a riportarle nei campi sottostanti. Fatto anche questo, clicca di nuovo sul pulsante Next step e, nella nuova pagina che si è aperta, vedi se tra i font proposti ne trovi qualcuno di cui puoi effettuare il download o l’acquisto (se il carattere è a pagamento) mediante l’apposito pulsante.

Altre soluzioni per trovare font da immagine

Screenshot di Identifont

Ci sono altre soluzioni per trovare font da immagine che meritano di essere prese in considerazione: te le elenco di seguito.

  • Identifont (Online) — si tratta di un servizio Web utilizzabile in maniera totalmente gratuita che permette di trovare font mettendo a disposizione degli utenti la possibilità di scegliere se trovare il carattere di scrittura in base all’aspetto, al nome, alla somiglianza, in base a specifiche figure o, addirittura, in base al designer.
  • Fount (Online) — è un tool che consente di individuare il nome dei font presenti sul Web, oltre che la loro dimensione, lo stile del carattere, etc.
  • WhatFont (Windows/macOS/Linux) — è un’applicazione per computer che consente di individuare in modo alquanto semplice e intuitivo i caratteri di scrittura presenti nelle immagini. È gratis.

Come trovare font da PDF

ExractPDF

Vuoi trovare font da PDF? In questo caso puoi semplicemente avvalerti dei tool online di cui ti ho parlato nei capitoli precedenti: basta fare uno screenshot del testo presente nel file PDF di tuo interesse e poi effettuare l’upload nei servizi online in questione. Così facendo, eviterai di dare alla mercé di chiunque le informazioni contenute nel PDF.

Se, invece, hai un file PDF che non contiene informazioni riservate, puoi avvalerti di un servizio che è pensato in modo specifico per analizzare file e individuare i caratteri di scrittura presenti in essi. Mi riferisco nella fattispecie a ExtractPDF.com, che è gratuito e alquanto semplice da adoperare. Per completezza d’informazione, ti segnalo che il servizio consente anche di analizzare immagini, testi e metadati.

Per servirti di ExtractPDF.com, la prima cosa che devi fare è recarti sulla sua home page e poi cliccare sul bottone Scegli file per scegliere il documento PDF da far analizzare al servizio: nel fare ciò tieni presente che il file non può superare i 25 MB. In alternativa, puoi incollarne nel campo di testo Or enter a URL.

Una volta effettuato l’upload, clicca sul bottone Start e attendi che il PDF venga analizzato. Successivamente, fai clic sulla scheda Fonts e annotati i caratteri di scrittura che sono stati individuati e, se disponibili per il download, effettuane lo scaricamento nel formato .ttf, cliccando su uno dei link disponibili. Niente male, vero?

Come installare il font trovato

Come installare font

Dopo aver trovato il carattere di tuo interesse vorresti installarlo sul tuo computer? Se non vuoi farlo tramite gli stessi siti che hai usato per individuare il carattere di tuo interesse, puoi farlo utilizzando i siti per scaricare font di cui ti ho parlato in una guida dedicata.

Una volta che avrai cliccato sul pulsante di download relativi al font di tuo interesse, dovrai installarlo importandolo nella cartella Fonts di Windows o nel Libro Font di macOS. Maggiori info qui.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.