Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero
Salvatore Aranzulla Day
Evento di formazione SEO con Salvatore Aranzulla. Scopri il programma

Come mettere sotto controllo un cellulare gratis

di

Un tuo amico deve andare un concerto e teme che, nella confusione del luogo affollato, possano rubargli il suo cellulare di ultima generazione. Per tutelarlo, avresti pensato alla possibilità di installare delle applicazioni che ti permettano eventualmente di tenere sotto controllo il suo cellulare, in maniera del tutto gratuita.

Immagino che la situazione da te riscontrata sia così, e non in un altro modo, perché se hai cercato su Internet informazioni su come mettere sotto controllo un cellulare, sappi che si tratta di un’azione al limite con la legalità. Dal momento in cui non è affatto mia intenzione incentivare azioni di dubbia moralità e, soprattutto, che vadano contro la legge, in questa mia guida voglio proporti delle applicazioni del tutto legali che permettono di tenere sotto controllo un cellulare, il tutto senza dover obbligatoriamente mettere mano al portafoglio.

L’argomento ti interessa e vorresti saperne di più? D’accordo, allora non perdiamo altro e incominciamo subito. Le applicazioni di cui ti parlerò sono installabili gratuitamente su dispositivi Android e iOS e, non necessariamente, richiedono i permessi di root o il jailbreak. Tutto quello che ti serve, al fine di poter seguire le indicazioni che ti fornirò in questa mia guida, è qualche minuto di tempo libero da dedicare alla configurazione delle applicazioni da me consigliate. Potrai così scoprire come potrai agire per controllare un dispositivo mobile. Tieni però presente che le indicazioni da me condivise sono soltanto a scopo informativo: io non mi assumo alcun tipo di responsabilità in caso di un uso scorretto degli strumenti da me consigliati.

Lookout (iOS/Android)

Tra le applicazioni che voglio consigliarti di installare per mettere sotto controllo un dispositivo mobile in situazioni consentite dal punto di vista legale (per esempio per rintracciarlo in caso di furto), vi è l’applicazione Lookout.

Disponibile su entrambi i sistemi operativi per dispositivi mobili, si tratta di un’applicazione di genere antifurto, con funzionalità che ti permetteranno di monitorare e controllare un cellulare a distanza. Voglio parlarti di quest’applicazione dal momento in cui è gratuita e offre alcuni strumenti utili di cui ti spiegherò nel dettaglio il funzionamento nelle righe che seguiranno.

Per prima cosa, quindi, scarica l’app sul tuo dispositivo iOS o su Android e avviala; ti spiego come configurarla e come provarla. Per poter utilizzarla dovrai poi effettuare la registrazione gratuita; segui quindi il tour guidato ed effettua la creazione del tuo account nella sezione Sign Out.

Al fine della configurazione dovrai attivare la localizzazione dalle impostazioni del tuo smartphone e/o tablet Android o iOS. Gli strumenti che puoi utilizzare per tenere sotto controllo il dispositivo mobile sono visibili nella schermata principale:

  • Missing Device: facendo tap su questa voce avrai a disposizione le opzioni Locate, Scream, Message Lost Device e Theft Alerts che ti permetteranno rispettivamente di localizzare il dispositivo da remoto, far attivare un allarme sonoro che scoraggi i malintenzionati, far apparire un messaggio personalizzato sullo schermo e, infine, attivare un avviso di allerta via email che indichi periodicamente la posizione del dispositivo messo sotto controllo.
  • Security: questa voce di menu fa riferimento alle funzionalità avanzate dell’applicazione che è in grado di svolgere il ruolo di antivirus, scansionando il telefono e le sue applicazioni alla ricerca di virus (System Advisor e App Monitor).
  • Backup: Lookout permette di creare una copia di backup per i contatti, aiutando il recupero dei propri dati, nel caso in cui il dispositivo venga smarrito.

L’applicazione è gratuita ed è disponibile sia su iOS che su Android , è scaricabile gratuitamente e permette di effettuare il controllo remoto delle funzionalità elencate tramite interfaccia Web. Alcune funzionalità sono disponibili soltanto dietro pagamento di un abbonamento (2,99 euro al mese o 29,99 euro all’anno su iOS e 2,49 euro al mese o 24,99 euro all’anno su Android).

Cerberus (Android)

Se stai cercando un’applicazione che permetta di mettere sotto controllo un cellulare Android a distanza, ti consiglio di rivolgerti senza esitazione all’applicazione Cerberus, un’app che offre funzionalità avanzate.

L’applicazione in questione, infatti, presenta numerosi strumenti che ti permetteranno di monitorare la posizione del dispositivo ma anche di eseguire applicazioni a distanza, ottenere la lista completa delle applicazioni installate, attivare o disattivare il WI-Fi e tanto altro ancora. Cerberus è in definitiva la migliore applicazione per il controllo remoto e dà il meglio di sé sui dispositivi con i permessi di root.

L’unica limitazione di Cerberus è data dal fatto che l’app, scaricabile gratuitamente dal PlayStore di Android , offre un utilizzo gratuito soltanto per una durata limitata. Scaduta la versione di prova, per continuare a utilizzare Cerberus bisognerà obbligatoriamente pagare l’abbonamento al servizio. Il costo minimo da sostenere è di 5 euro all’anno per poter monitorare e tenere sotto controllo un solo dispositivo. Gli abbonamenti più costosi hanno prezzi che si aggirano intorno i 14 euro all’anno per 3 dispositivi, fino ad arrivare al piano in abbonamento che, al costo di 43 euro all’anno permette di associare fino a 10 dispositivi.

Detto questo, ti consiglio di provare le funzionalità di Cerberus scaricando e installando l’app sul tuo dispositivo Android per vedere se fa al caso tuo. Una volta avviata, il procedimento di configurazione prevede la creazione di un account e l’accettazione dei termini del servizio. Puoi effettuare questa procedura indicando l’email e la password che desideri utilizzare per la registrazione e, volta accettati i termini di servizio, premi sul pulsante Crea account.

Per eseguire la configurazione e l’associazione di Cerberus sul tuo dispositivo, e provare così tutte le funzionalità per il controllo e il monitoraggio remoto, fai tap sulle voci Abilita amministratore dispositivo e poi su Attiva. Inoltre, se il tuo dispositivo è dotato dei permessi di root, fai tap sulla voce Concedi permesso Superuser. Hai così terminato la configurazione di Cerberus e potrai incominciare a utilizzare i suoi strumenti per il comando e il controllo remoto.

Tutto quello che devi fare adesso è effettuare il login al sito Internet di Cerberus. Indica quindi i tuoi dati di login registrati in precedenza e premi sul pulsante Login.

Gli strumenti di cui ti ho parlato, relativi al monitoraggio e al controllo sono situati nella schermata principale dell’app, in corrispondenza del menu a tendina sulla sinistra: fai clic sul pulsante con il simbolo della freccia verso il basso per vedere tutti i pulsanti disponibili.

Lost Android (Android)

Un’applicazione dal funzionamento simile a Cerberus, anch’essa presente soltanto sui dispositivi mobili Android è Lost Android. L’applicazione in questione permette il controllo e il monitoraggio remoto del dispositivo, il tutto tramite una comoda interfaccia utente accessibile tramite sito Web. L’app è dotata di numerose funzionalità tra cui la possibilità di scattare foto da remoto, ricevere la cronologia di chiamate e messaggi ma anche cancellare tutto il contenuto del dispositivo da remoto.

Vuoi sapere come utilizzarla? D’accordo, te lo spiego subito. La prima cosa da fare è scaricare l’applicazione sul tuo dispositivo Android. Una volta che l’avrai avviata, concedi all’app i permessi di amministratore: premi sulla voce Request Administrator Rights e poi sul pulsante Attiva. Premi poi sul pulsante Try Premum Features: potrai così utilizzare tutte le funzionalità aggiuntive gratuitamente nel corso della versione di prova.

L’applicazione, nella sua versione base, rimarrà sempre gratuita ma gli strumenti avanzati (come la possibilità di avviare applicazioni in remoto) sono disponibili soltanto a pagamento. Dopo la versione di prova di 7 giorni è possibile acquistare la versione Premium al costo di 3,35 euro.

Una volta che avrai effettuato la configurazione del dispositivo tramite l’app, per usufruire delle funzionalità di Lost Android devi accedere al suo sito Internet ufficiale tramite il link che ti ho indicato in precedenza. Premi quindi su Sign In ed effettua il login con il tuo account Google (dev’essere lo stesso account Google del dispositivo su cui l’app è installata).

Tutti gli strumenti per il controllo remoto del dispositivo sono disponibili alla voce Controls. Le funzionalità degne di nota sono presenti in corrispondenza delle sezioni Status (permette di attivare o disattivare applicazioni come Bluetooth, GPS e WI-FI), Messages (permette di inviare SMS da remoto) e Security (permette di bloccare e/o formattare il dispositivo da remoto). Tieni presente che alcuni strumenti potrebbero richiedere i permessi di root per funzionare al meglio.

Altre app per mettere sotto controllo un cellulare gratis

  • Mobile Fence (Android) – Una tra le applicazioni più popolari che permette di tenere sotto controllo un dispositivo Android per lo scopo del parental control. L’applicazione necessita di una configurazione avanzata e permette di monitorare l’uso delle applicazioni, la posizione e tantissimi altri parametri.
  • Qustodio Controllo parentale (Android) – Un’applicazione per il controllo parentale molto semplice da configurare e utilizzare che permette anche di monitorare l’attività che avviene sui social network. L’app è in grado anche di monitorare gli SMS e bloccare alcuni contatti. Il monitoraggio viene effettuato tramite sito Internet.
  • Find My Device (Android) – Si tratta dell’applicazione predefinita di Android che permette il monitoraggio del proprio cellulare in casi estremi come il furto. L’app è scaricabile gratuitamente e, dopo essere stata configurata, il monitoraggio può essere effettuato dal sito Internet. Te ne ho parlato nella mia guida dedicata all’argomento.
  • Trova il mio iPhone (iOS) – Il corrispettivo di Find my Device su iOS. L’applicazione di Apple che permette il monitoraggio remoto del dispositivo tramite il sito Internet di iCloud. In questa mia guida ti ho spiegato il suo funzionamento.
  • Trova il mio telefono (Windows Phone) – Nel caso in cui tu abbia un dispositivo Windows Phone, puoi utilizzare lo strumento predefinito Trova il mio telefono che permette il monitoraggio remoto. Ti ho spiegato come utilizzarlo in questa mia guida.