Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come ricaricare PosteMobile

di

Per non fornire il tuo numero di telefono personale ai tuoi clienti, hai deciso di attivare una SIM PosteMobile da dedicare esclusivamente alla tua attività. Adesso, però, ti sei accorto che il credito non è sufficiente a coprire l’intero importo del prossimo rinnovo della tua offerta ed è necessario effettuare una ricarica per continuare a usufruirne.

Nulla di impossibile; essendo, però, alla tua prima esperienza con l’operatore telefonico di Poste Italiane, non conosci bene quali sono le modalità di ricarica disponibili e dunque vorresti una mano a scegliere quella più adatta alle tue esigenze. Le cose stanno esattamente come le ho descritte? Allora lascia che sia io ad aiutarti e spiegarti come ricaricare PosteMobile.

Per prima cosa, sarà mio compito mostrarti la procedura dettagliata per effettuare una ricarica, in completa autonomia, affidandoti ai servizi di ricarica online messi a disposizione da Poste Italiane. Successivamente, ti indicherò anche come effettuare una ricarica PosteMobile recandoti di persona presso un ufficio postale della tua città o un punto vendita autorizzato. È proprio quello che volevi sapere? Allora non dilunghiamoci oltre ed entriamo nel vivo di questo tutorial. Buona lettura!

Indice

Come ricaricare PosteMobile online

Se la tua intenzione è ricaricare PosteMobile in completa autonomia, puoi affidarti ai servizi di ricarica online offerti da Poste Italiane. Quali sono? Te lo dico sùbito!

Da app

Poste

La prima soluzione che puoi prendere in considerazione per ricaricare la tua SIM PosteMobile è utilizzare l’app Postepay per dispositivi Android e iPhone/iPad, che permette di gestire e ricaricare sia la propria Postepay che la propria SIM PosteMobile.

Per ricaricare il tuo credito telefonico, avvia l’app in questione, fai tap sul pulsante Accedi, inserisci i tuoi dati d’accesso nei campi Username e Password e premi nuovamente sul pulsante Accedi, per accedere all’app Postepay. Se, invece, non hai ancora un account, potrebbe esserti utile la mia guida su come registrarsi su Poste Italiane.

A questo punto, fai tap sull’opzione Ricarica SIM PosteMobile e, se richiesto, inserisci nuovamente i dati associati al tuo account. Scegli, poi, uno dei tagli di ricarica disponibili (5, 10, 15, 20, 50, 80, 100 o 150 euro) tramite il menu a tendina collocato nel box Scegli una ricarica e fai tap sul pulsante Avanti.

Adesso, se ti stai chiedendo come ricaricare PosteMobile con carta di credito, premi sul pulsante Procedi, inserisci i dati della tua carta di pagamento nei campi Numero, Scadenza e CVV2, apponi il segno di spunta accanto all’opzione Ho letto e accetto la legge sulla privacy e fai tap sul pulsante Conferma, per ricaricare il tuo numero PosteMobile.

In alternativa, se vuoi ricaricare PosteMobile da Postepay, premi sulla voce Paga con Postepay visibile nella schermata Seleziona metodo di pagamento e, nella nuova schermata visualizzata, apponi il segno di spunta accanto all’opzione di tuo interesse tra Tramite App Postepay e Tramite carta Postepay o carta BancoPosta.

PosteMobile

Nel primo caso, inserisci il numero di cellulare associato all’app Postepay nel campo Numero e premi sul pulsante Continua, per ricevere una notifica di pagamento nell’app Postepay. Se, invece, preferisci procedere manualmente e hai selezionato l’opzione Tramite carta Postepay o carta BancoPosta, inserisci i dati richiesti nei campi Nome titolare carta, Email, Numero carta, Scadenza e CVV/CVV2 e fai tap sul pulsante Continua, per completare il pagamento e ricaricare il tuo numero di telefono.

Come dici? Vorresti sapere come ricaricare PosteMobile con PIN? In tal caso, avvia l’app Postepay, premi sull’opzione Ricarica SIM PosteMobile, apponi il segno di spunta accanto alla voce Scratch Card e fai tap sul pulsante Avanti. Inserisci, poi, il codice in tuo possesso nel campo Codice segreto, premi sul pulsante Avanti e segui le indicazioni mostrate a schermo, per effettuare la ricarica.

Da computer

PosteMobile

Se preferisci procedere da computer, avvia il browser che utilizzi solitamente per navigare su Internet (es. Chrome, Microsoft Edge, Firefox o Safari), collegati al sito ufficiale di PosteMobile e clicca sul pulsante Ricarica collocato nel menu in alto.

Nella nuova pagina aperta, inserisci i dati del tuo account nei campi Nome utente e Password e premi sul pulsante Accedi, per effettuare il login. In alternativa, se hai attivato PosteID, puoi accedere anche con le credenziali in questione premendo sull’opzione Accedi con PosteID.

Dopo aver effettuato l’accesso al sito di PosteMobile, individua il box Scegli una ricarica, indica l’importo da ricaricare selezionando una delle opzioni disponibili (5, 10, 15, 20, 50, 80, 100 o 150 euro) tramite l’apposito menu a tendina e clicca sul pulsante Avanti.

Nella nuova schermata visualizzata, premi sul pulsante Paga con Postepay, per pagare con la tua Postepay o una carta BancoPosta, o clicca sulla voce Procedi, per completare il pagamento utilizzando una carta di credito o di debito dei circuiti Visa o MasterCard.

Nel primo caso, apponi il segno di spunta accanto all’opzione Tramite carta Postepay o carta BancoPosta, inserisci i dati della tua carta di pagamento nei campi Nome titolare carta, Email, Scadenza, CVV/CVV2, apponi il segno di spunta accanto alla voce Ho letto e accettato le condizioni sulla privacy e clicca sul pulsante Continua, per completare il pagamento e ricaricare il tuo numero PosteMobile.

PosteMobile

In alternativa, se hai scaricato sul tuo smartphone l’app Postepay (Android/iOS/iPadOS) e hai associato la tua Postepay o una carta BancoPosta a quest’ultima, seleziona l’opzione Tramite App Postepay, inserisci il tuo numero di telefono nel campo apposito e premi sul pulsante Continua, per ricevere una notifica sul tuo smartphone e completare il pagamento senza dover inserire manualmente i dati della tua carta di pagamento.

Se, invece, hai acquistato una ricarica in uno dei punti vendita autorizzati e ti è stato fornito uno scontrino con il PIN di ricarica, collegati al sito ufficiale di PosteMobile, clicca sull’opzione Ricarica e, dopo aver effettuato l’accesso al tuo account, apponi il segno di spunta accanto alla voce Scratch Card.

Inserisci, poi, il codice in tuo possesso nel campo Codice segreto, clicca sul pulsante Avanti e segui le indicazioni mostrate a schermo, per effettuare la ricarica. Semplice, vero?

Altre soluzioni per ricaricare PosteMobile online

Satispay

Oltre alle opzioni di ricarica che ti ho indicato nei paragrafi precedenti di questa guida, devi sapere che esistono altre soluzioni per ricaricare PosteMobile online.

Se hai un conto corrente bancario e utilizzi un servizio di home banking, ti segnalo che puoi ricaricare il tuo credito telefonico anche tramite il sito o l’app della tua banca. Tutto quello che devi fare è accedere al tuo conto corrente online, selezionare l’opzione Ricarica cellulare, specificare il numero di telefono e l’importo da ricaricare e confermare l’operazione. Purtroppo, se ti stai chiedendo come ricaricare PosteMobile con UniCredit, devo informarti che ciò non è attualmente possibile in quanto UniCredit non offre ancora tale opzione nel suo home banking.

Inoltre, è possibile ricaricare il proprio numero PosteMobile (e anche di altri operatori) anche con Satispay, un’applicazione gratuita per dispositivi Android e iPhone/iPad che consente di pagare bollettini, inviare denaro ai propri contatti e anche di effettuare acquisti nei negozi fisici e online. A tal proposito, potrebbe esserti utile la mia guida su come fare una ricarica telefonica con Satispay.

Infine, ti segnalo che anche con HYPE, un conto di moneta elettronica a cui è associata una carta Mastercard, sia fisica che virtuale, è possibile ricaricare la SIM di vari operatori telefonici, compreso PosteMobile. Per saperne di più, ti lascio al mio tutorial su come funziona HYPE.

Come ricaricare PosteMobile in ufficio postale

Poste

È possibile ricaricare PosteMobile anche recandosi di persona presso un qualsiasi ufficio postale, scegliendo un taglio di ricarica da 5 a 150 euro e pagando con carta Postamat, carta Postepay, carta Enti Previdenziali o in contanti.

Se non sai dove si trova l’ufficio postale più vicino, collegati al sito ufficiale di Poste Italiane e consenti la localizzazione da parte del browser (o, in alternativa, inserisci il tuo indirizzo nel campo Cerca uffici postali e clicca sull’icona della lente d’ingrandimento).

Premi, quindi, sul segnaposto giallo relativo all’ufficio postale di tuo interesse, per visualizzarne il numero di telefono, l’indirizzo completo e le indicazioni stradali (premendo sull’opzione Direzioni). Inoltre, cliccando sul pulsante Prenota ticket, puoi “programmare” la data e l’orario del tuo turno allo sportello, evitando così eventuali lunghe attese.

Dopo esserti recato nell’ufficio postale di tuo interesse, rivolgiti a un addetto di Poste Italiane e richiedi una ricarica PosteMobile. Indica, quindi, il numero di telefono da ricaricare, specifica l’importo della ricarica e, quando richiesto, effettua il pagamento. Entro pochi minuti, riceverai un SMS di conferma dell’avvenuta ricarica.

Come ricaricare PosteMobile da casa

Poste

Tra le opzioni di ricarica che puoi prendere in considerazione, soprattutto se sei alla ricerca di una soluzione per ricaricare PosteMobile da casa senza necessariamente affidarti ai servizi online che ti ho indicato nelle righe iniziali di questa guida, c’è anche il servizio a domicilio offerto da Poste Italiane.

Si tratta di un servizio completamente gratuito che consente di richiedere una ricarica PosteMobile, in tagli da 5 a 150 euro, direttamente a un portalettere dotato di palmare e POS e di pagare con carte Postamat, Postepay e carte di debito del circuito Maestro.

È anche possibile programmare un appuntamento a domicilio, senza alcun costo aggiuntivo. Per farlo, puoi chiamare il numero gratuito 803.160 e premere la combinazione di tasti suggerita dalla voce registrata, per accedere alle sezioni Servizi Postali e Servizi a domicilio.

In alternativa, collegati al sito ufficiale di Poste Italiane, seleziona l’opzione Ricariche telefoniche tramite il menu a tendina Servizio, inserisci il tuo CAP nel campo apposito e clicca sul pulsante Avanti, per verificare la disponibilità del servizio nella tua città.

In caso positivo, seleziona la voce Modulo di contatto, inserisci i dati richiesti nelle sezioni Richiesta Informazioni, Fascia oraria di preferenza per la chiamata di conferma e Fascia oraria di preferenza per l’appuntamento e apponi il segno di spunta per dichiarare di aver preso visione dell’informativa privacy. Inserisci, poi, il codice di verifica mostrato a schermo nel campo apposito e clicca sul pulsante Invia, per prenotare l’appuntamento.

Attendi, quindi, la chiamata da parte di Poste Italiane per confermare l’appuntamento e, nel giorno e nell’orario scelto in precedenza, potrai ricaricare il tuo numero PosteMobile comodamente da casa.

Come ricaricare PosteMobile dal tabaccaio

Ricevitoria

Se ti stai chiedendo se è possibile ricaricare PosteMobile dal tabaccaio, sarai contento di sapere che la risposta è positiva. Inoltre, ti segnalo che puoi acquistare una ricarica anche nei bar, nei punti vendita LIS di Lottomatica Servizi, SisalPay, epay e SnaiPay, nei punti vendita abilitati KiPoint, presso le ricevitorie del Lotto, nelle edicole e presso le principali catene di supermercati, come Esselunga, Panorama e Carrefour.

In quasi tutti i punti vendita che ti ho appena indicato, il numero di telefono indicato all’operatore di cassa viene ricaricato automaticamente dopo aver effettuato il pagamento. In altri casi, invece, viene fornito uno scontrino con indicato un PIN di ricarica: in tal caso, puoi seguire le indicazioni per ricaricare PosteMobile con PIN che ti ho fornito nelle righe precedenti di questa guida.

In alternativa, prendi il tuo telefono, componi il numero 160 e avvia la chiamata. Dopo aver ascoltato il messaggio di benvenuto, premi il tasto 1 per sapere il credito residuo e, poi, premi il tasto 2 per effettuare una ricarica con PIN.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.