Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come vedere la TV italiana all’estero su PC

di

Hai deciso di partire per qualche tempo per una vacanza all’estero? Ti sei dovuto trasferire in un’altra nazione per lavoro? Qualsiasi sia la ragione per cui non ti trovi in Italia, una cosa è certa: ti mancano le trasmissioni televisive che eri abituato a guardare. Infatti, accendendo la TV ti sei accorto che la ricezione del segnale è solo per i canali televisivi nazionali del paese dove risiedi.

Stai cercando quindi una soluzione che magari preveda l’uso del computer, così da non dover intervenire sull’impianto televisivo, che potrebbe richiedere un esborso di denaro. Come puoi risolvere? Niente di più semplice, ci sono appunto qui io a trovarti una soluzione. Nella guida di oggi, infatti, ti illustrerò come vedere la TV italiana all’estero su PC con alcune soluzioni che richiederanno l’utilizzo della connessione a Internet e di un software.

Come dici? Non vedi l’ora di cominciare? Allora non perdiamo altro tempo in chiacchiere e iniziamo immediatamente! Prenditi giusto qualche minuto per sederti bello comodo e leggere tutti i consigli che ho preparato per te in questa mia guida: sono sicuro che troverai la soluzione che più si addice alle tue esigenze. Non mi resta, quindi, che augurarti una buona lettura e, soprattutto, una buona visione!

Indice

Vedere la TV italiana tramite IPTV

La prima soluzione che voglio presentarti per vedere vedere la TV italiana all’estero su PC è quella che consiste nell’utilizzo della IPTV. È la prima volta che ne senti parlare? Ti spiego in breve cos’è: è una tecnologia che permette di guardare i canali televisivi in chiaro trasmessi su digitale terrestre e satellite utilizzando una connessione TCP/IP, cioè un collegamento a Internet.

Per sfruttare questa tecnologia ti servono tre cose: una connessione a Internet di buona qualità (per “reggere” lo streaming), un software IPTV e un dispositivo su cui installare quest’ultimo, nel caso specifico un computer (sia esso un PC Windows o un Mac). Inoltre, dovrai procurarti le liste M3U che sono disponibili sul Web e contengono i riferimenti per il collegamento ai vari canali televisivi.

Fai però attenzione: su alcuni siti Web sono presenti delle liste IPTV che contengono canali criptati; ti sconsiglio di farne uso, in quanto è contro la legge guardare i canali della pay TV senza un abbonamento e si incorre in pene molto severe.

Fatta questa dovuta premessa, nelle prossime righe ti illustrerò alcuni software che potrebbero aiutarti nella visione dei canali IPTV comodamente dal tuo computer.

Kodi (Windows/macOS/Linux)

Tra i tanti software adibiti alla visione della IPTV, te ne consiglio uno gratuito: Kodi. Questo programma permette di utilizzare il computer come un sistema multimediale per l’intrattenimento home video. Tramite l’utilizzo di specifici plugin è possibile configurarlo anche per la ricezione dell’IPTV.

Se sei interessato a Kodi, ti consiglio di scaricarlo direttamente dal suo sito Web ufficiale. È disponibile per Windows, macOS e Linux, ma si può scaricare anche su diverse altre piattaforme, come quelle destinate a smartphone, tablet e TV Box.

Se possiedi un computer con sistema operativo Windows, puoi installare l’app compatibile per Windows 10, direttamente dal Microsoft Store. Nel caso in cui tu possieda un computer con Windows 8.x o precedenti, puoi eseguire il prelievo del file .exe. Dopo aver effettuato il suo download, fai doppio clic su di esso e premi sul pulsante , poi su Next e, infine, su I Agree. Fatto ciò, seleziona i componenti aggiuntivi che vuoi includere con Kodi e premi poi il pulsante Next per due volte consecutive, seguito poi dai bottoni Install e, per concludere, Finish.

Se, invece, possiedi un computer con sistema operativo macOS, scarica il file con estensione .dmg e, al termine del download, fai doppio clic su di esso. Nella schermata che ti viene mostrata, trascina l’icona di Kodi nella cartella Applicazioni, così da completare l’installazione.

Nel caso in cui volessi approfondire maggiormente le procedure che riguardano l’installazione di questo programma, ti posso consigliare di consultare la mia guida dedicata a quest’argomento.

Dopo aver eseguito l’installazione di Kodi, utilizza la sua icona di avvio rapido per aprirlo. L’interfaccia di questo software è in lingua inglese, ma puoi impostare quella italiana facendo clic sull’icona con il simbolo di un ingranaggio, premendo il pulsante Interface settings e selezionando, infine, le voci Regional e Language.

Fatto ciò, raggiungi la schermata principale di Kodi e seleziona la voce TV. Al messaggio di avviso che ti viene mostrato, premi sul pulsante Inserisci browser add-ons e seleziona uno dei componenti IPTV che fanno al caso tuo. A questo punto, non ti resta che configurare l’add-on inserendo la lista M3U precedentemente scaricata, per iniziare a guardare i canali televisivi italiani.

Oltre alle informazioni che ti ho fornito in questa mia guida, ti posso consigliare la lettura di alcuni miei tutorial, come funziona Kodi e come configurare Kodi, che possono aiutarti a capire meglio come utilizzare questo software.

Altri programmi per IPTV

Oltre al programma che ti ho menzionato nelle righe precedenti, esistono altri software che possono aiutarti a utilizzare la tecnologia IPTV per guardare i canali televisivi in chiaro.

  • VLC (Windows/macOS/Linux) – è un famoso software gratuito per la riproduzione di contenuti multimediali. Possiede una funzionalità per l’acquisizione di sorgenti esterne tramite l’inserimento di indirizzi IP o URL.
  • Plex (Windows/macOS) – è un media center gratuito per organizzare e riprodurre i propri contenuti multimediali. Utilizzando componenti aggiuntivi di terze parti, è possibile estendere le funzionalità per la visione dell’IPTV.
  • MyIPTV Player (Windows) – è un’applicazione per Windows 10 che permette l’importazione di liste M3U per guardare l’IPTV.

Se vuoi avere maggiori informazioni su questi software e sul loro funzionamento, oltre ai consigli su altre soluzioni che possono fare al caso tuo, ti consiglio di leggere la mia guida su come vedere IPTV su PC.

Vedere la Web TV italiana tramite VPN

Come creare una VPN

Se l’IPTV non è una soluzione adatta alle tue esigenze, puoi guardare in streaming i canali televisivi italiani dall’estero direttamente tramite i siti Web ufficiali delle emittenti TV. Spesso, però, non è possibile raggiungere questi siti Internet o riprodurre i contenuti multimediali, a causa delle restrizioni geografiche.

Se dovessi incorrere in questo genere di problemi, ti consiglio di utilizzare una VPN per aggirare la restrizione geografica imposta dal sito Web dell’emittente TV che vuoi guardare.

Nelle prossime righe, ti indicherò alcuni siti delle Web TV italiane e alcuni servizi VPN che possono fare al caso tuo.

Siti delle Web TV italiane

Per guardare la Web TV di un emittente televisiva italiana, ti basta semplicemente utilizzare il browser preinstallato sul computer da te in uso oppure uno di quelli che ti ho consigliato nella mia guida sui migliori browser.

Inoltre, per alcune Web TV potrebbe esserti richiesto l’installazione di componenti aggiuntivi, come Flash Player o Microsoft Silverlight, senza i quali non puoi riprodurre in streaming i contenuti multimediali che offrono. Qui di seguito ti elenco alcuni siti Web di emittenti TV italiane che offrono la possibilità di guardare in streaming i canali televisivi comodamente dal browser del proprio computer.

  • RaiPlay– RAI ha realizzato, tramite il suo sito Web, un raccolta dei suoi canali televisivi per la loro visione gratuita in streaming, come ad esempio Rai 1, Rai 2, Rai 3 e Rai Sport.
  • Mediaset Play– tramite questa piattaforma realizzata da Mediaset, si possono guardare gli oltre dieci canali televisivi messi a disposizione dall’azienda, come ad esempio Rete 4, Canale 5, Italia 1 e TGCOM 24.
  • Sky TG24 – se sei interessato alle notizie in tempo reale, Sky TG24, il canale all-news di Sky, è disponibile gratuitamente in streaming tramite il suo sito Web.
  • TV8– alcuni dei contenuti televisivi di maggior successo trasmessi su Sky sono riproposti su questo canale TV, disponibile in streaming in modo gratuito.
  • La7.it – le trasmissioni TV di La7 sono disponibili in streaming, ma alcune di queste vengono cifrate e, pertanto, in alcune occasioni risulta impossibile guardare questo canale televisivo tramite Web TV.
  • Paramount Channel – emittente in chiaro che trasmette film e serie TV americane. Il suo sito Web ufficiale offre sia la diretta streaming del canale che la visione dei contenuti on-demand.
  • RealTime e DMAX – questi due canali TV non offrono lo streaming diretto sui loro rispettivi siti Web, ma è però possibile rivedere on-demand alcuni programmi già trasmessi.

Programmi VPN per accedere alle Web TV italiane

Come ti ho già anticipato nelle righe precedenti, se dovessi riscontrare dei problemi sulla riproduzione delle Web TV, è possibile che siano state configurate delle restrizioni geografiche su di esse. A tal proposito, il metodo che puoi utilizzare per bypassare questo inconveniente è adoperare una VPN.

Una VPN è un nodo che viene interposto tra il computer e il server, in modo da nascondere l’identità e alcune informazioni specifiche del dispositivo che richiede il collegamento. Nel caso specifico, una VPN permette di nascondere l’ubicazione geografica di un computer quando si connette a un server, assegnandogli un IP che risale a un’altra nazione.

Dato che per te è necessario collegarti alle Web TV italiane, dovrai scegliere una VPN che abbia dei server italiani. A tal proposito, esistono diversi software e servizi VPN, come ExpressVPN e IPVanish, ma oggi ti parlerò di PrivateVPN. Questo servizio è a pagamento, al costo di 7,67 dollari/mese o 50,40 dollari/anno. È anche possibile sottoscrivere piani trimestrali o approfittare delle tante promozioni che permettono di ridurre questi costi.

Questo servizio propone una crittografia a 2048 bit e senza che i propri dati di navigazione vengano conservati dall’azienda nei log, nel rispetto della privacy e della sicurezza. La banda messa a disposizione è illimitata e sono disponibili anche dei server configurati per sopportare lo streaming di contenuti multimediali. Questa funzionalità è disponibile su uno dei server VPN italiani messi a disposizione, utile se si vuole guardare la Web TV dall’estero.

Per registrare un account, basta collegarsi al sito Web ufficiale di PrivateVPN e fare clic sul pulsante al centro Get PrivateVPN. A questo punto, nella nuova schermata visualizzata, seleziona un piano mensile, trimestrale o annuale, digita poi la tua email e una password a tua scelta per creare un account. Scegli quindi uno dei metodi di pagamento messi a disposizione e premi sul pulsante Pay per completare la procedura.

Dopo che avrai effettuato la registrazione, torna sul sito Web di PrivateVPN e fai clic sul pulsante My account (in alto a sinistra), eseguendo l’accesso con le tue credenziali. Premi poi sulla dicitura Installation guide che trovi nella barra in alto e seleziona il sistema operativo del computer che usi. L’applicazione desktop è disponibile sia per Windows, che per macOS e Linux. Fai quindi clic sul pulsante View guide in prossimità della dicitura PrivateVPN APP, per prelevare il file eseguibile e leggere la guida all’installazione illustrata passo dopo passo o il video tutorial.

Su Windows, scarica il file .exe e, al termine del download, fai doppio clic su di esso. Metti un segno di spunta sulla casella I agree to the license terms and conditions e premi su Install. Premi quindi nella finestra di controllo dell’account utente di Windows e attendi l’avanzamento dell’installazione. Nella finestra che ti viene mostrata, metti un segno di spunta sulla casella Considera sempre attendibile il software proveniente da OpenVPN Technologies Inc e premi su Installa. Premi, infine, su Restart per terminare l’installazione e riavviare il computer.

Su macOS, scarica il file .pkg e, dopo averlo scaricato, fai clic con il tasto destro su di esso. Seleziona la voce Apri nel menu contestuale e premi poi sul pulsante Apri, nella schermata che ti viene mostrata. Nella finestra d’installazione, premi su Continue, su Install e immetti la password di macOS. Pigia quindi sul pulsante Close e avvia il programma tramite la sua icona presente nel Launchpad. Ti verrà chiesto di installare un componente aggiuntivo: digita la password di macOS e premi sul pulsante Installa per completare la procedura.

PrivateVPN è semplice da utilizzare. Dopo aver avviato il software tramite la sua icona di avvio rapido, immetti le credenziali di accesso, negli appositi campi che ti vengono mostrati nella sua interfaccia principale, e premi sul pulsante Login.

Ti verrà mostrato un menu a tendina con la lista dei server disponibili. Scegline uno situato in Italia e premi sul pulsante Connect. Nel giro di qualche secondo riceverai un messaggio che la connessione è stata stabilita con successo.

Adesso, ti basta accedere a uno dei siti Web che ti ho menzionato in questo paragrafo tramite il tuo browser preferito e iniziare a guardare la Web TV. Se dovessi riscontrare dei problemi con PrivateVPN, ti consiglio di contattare il supporto tecnico tramite questo link.

Se vuoi approfondire l’argomento, ti consiglio di leggere le mie guide sulle migliori VPN, sulle migliori VPN gratis e sui programmi per VPN, avendo cura di scegliere quei servizi che offrono server situati in Italia.