Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come vedere tutti i canali TV

di

Tutto questo gran parlare relativo ai nuovi standard di trasmissione del digitale terrestre e della TV satellitare ti stanno dando vari grattacapi e vorresti capire un po’ come vedere tutti i canali TV quando questi entreranno in vigore, in modo da non farti trovare impreparato?

Ti trovi fuori casa e non sai proprio come fare a vedere quello show o quell’evento sportivo che danno in TV e che hai aspettato per tanto tempo? Niente panico, oggi sono qui proprio per aiutarti in tal senso.

In questa guida, infatti, ti andrò a dare diverse soluzioni per vedere i canali TV sia attraverso i metodi “tradizionali”, ossia digitale terrestre e TV satellitare, sia attraverso altri dispositivi, come PC, smartphone e tablet. A tal proposito puoi fare affidamento ai servizi di streaming offerti direttamente dalla stragrande maggioranza dei broadcaster. Trovi spiegato tutto qui sotto, buona lettura!

Indice

Come vedere tutti i canali TV con antenna

Vuoi scoprire come vedere tutti i canali TV gratis, raggiungibili attraverso l’antenna del digitale terrestre o della parabola satellitare che hai installato in casa? Dai un’occhiata ai prossimi paragrafi, in cui ti spiegherò come fare.

Come vedere tutti i canali TV con digitale terrestre

digitale

Il digitale terrestre è lo standard di diffusione dei canali televisivi più usato in Italia (e non solo). Dal 2021, però, si sta passando a un nuovo standard di trasmissione del digitale terrestre, denominato DVB-T2 HEVC.

A tal proposito, potresti riscontrare dei problemi nella visualizzazione di alcuni canali, non più accessibili su TV che non presentano compatibilità con questo standard. Se vuoi essere sicuro di poter ricevere tutti i canali TV con digitale terrestre hai bisogno di munirti di una TV o di un decoder compatibili con le ultime tecnologie.

In breve, l’acquisto di un nuovo dispositivo di ricezione è necessario in quanto le nuove frequenze di trasmissione del digitale (quelle da 700 MHz sono state cedute alle compagnie telefoniche per la diffusione della rete 5G) non sono ricevibili da tutte le TV di vecchia generazione. Il nuovo standard, comunque, garantisce una maggior qualità di ricezione dei canali, con contenuti in diretta visibili anche in risoluzione 4K.

Come fare a capire se bisogna cambiare la TV o il decoder? Ti basta dare un’occhiata alla mia guida su come capire se la TV è compatibile con la ricezione dei canali con standard DVB-T2. Per quanto riguarda la sintonizzazione dei canali, invece, non cambia nulla.

Nel caso dovessi risintonizzare la TV, ti consiglio di fare affidamento alle funzioni di sintonizzazione automatica presenti nei menu di Impostazioni. Le procedure variano leggermente da modello a modello di TV, ma in genere basta pigiare il tasto MENU, Options o Home sul telecomando, quindi recarsi nelle Impostazioni e andare su Impostazione dei canali > Impostazioni digitale > Sintonizzazione automatica (se non è presente quest’ultima voce, puoi trovarla all’interno del menu Sintonia Digitale).

Dopodiché non devi far altro che confermare la scelta e attendere la completa sintonizzazione dei canali digitali. Nel caso stessi utilizzando un decoder, la procedura è pressoché la stessa, ma ovviamente dovrai utilizzare il telecomando del decoder per accedere ai menu di sintonizzazione automatica.

In entrambi i casi, i canali verranno riordinati secondo una lista denominata LCN, che risolve in automatico eventuali conflitti fra canali posizionati sulle stesse frequenze. Raramente, però, potresti dover scegliere quale canale mantenere su una determinata frequenza. Puoi trovare maggiori info sulla sincronizzazione dei canali nei miei tutorial su come risintonizzare i canali su TV e su decoder. Per maggiori informazioni sulla nuova TV digitale, dai invece un’occhiata al mio tutorial dedicato.

Come vedere tutti i canali con TV Sat

tivusat

La TV digitale satellitare viene trasmessa attraverso un collegamento con parabola e decoder/modulo CAM + tessera, ed è utilizzata principalmente dalle emittenti come Sky per trasmettere programmi criptati accessibili tramite abbonamenti.

Ci sono, però, anche soluzioni gratuite per la visione dei canali satellitari, come tivùsat, un servizio che offre su satellitare quasi tutti i canali accessibili tramite digitale terrestre in aggiunta a diversi canali esteri (per coprire la mancanza di copertura del DTT in alcune zone).

Ovviamente, per vedere i canali satellitari hai necessità di acquistare una buona antenna parabolica, in aggiunta a un illuminatore (o LNB) per la cattura delle frequenze. La connessione su TV o decoder va assicurata attraverso un cavo coassiale.

Per permettere alla TV di decodificare il segnale DVB-S2, il più recente standard in tal senso, è necessario munirsi di una TV compatibile o di un decoder apposito, all’interno del quale va inserita una tessera che consente di visualizzare i segnali criptati.

Nel caso di tivùsat, quello che devi fare è munirti della tessera e, nel caso la tua TV abbia lo slot per i moduli CAM, della apposita CAM compatibile. Una volta installata correttamente l’antenna, l’eventuale decoder o il modulo CAM e inserita la tessera, non devi far altro che risintonizzare i canali satellitari.

Il metodo per la sintonizzazione è esattamente lo stesso che ti ho indicato per i canali digitali, ma nel menu di scelta dell’antenna, dovrai scegliere la voce Satellitare. Ti consiglio di dare un’occhiata alle mie guide su come sintonizzare i canali satellitari e come sintonizzare i decoder per le pay TV per avere informazioni più dettagliate al riguardo.

Come vedere tutti i canali TV senza antenna

Nel caso non avessi a disposizione una TV compatibile con i nuovi standard o non avessi semplicemente il collegamento al DTT nella tua abitazione, ti andrò a mostrare come vedere tutti i canali TV senza antenna avvalendosi di Internet, quindi dello streaming. L’unico requisito è la presenza di una connessione Internet abbastanza stabile (se con fibra meglio, ma basta una media ADSL) e di un dispositivo come PC, smartphone e tablet con il quale vedere i programmi.

Come vedere tutti i canali TV sul PC

tv pc

Se vuoi sapere come vedere tutti i canali TV in streaming sappi che ci sono diversi metodi completamente legali per farlo. Difatti, tutte le più importanti emittenti nazionali hanno predisposto servizi di visione on-demand gratuiti, accessibili anche senza registrazione da PC. Ti mostro brevemente quali sono i principali, sebbene ce ne siano davvero tantissimi per quasi ogni rete.

  • RaiPlay — la Rai ha allestito un palinsesto di film e programmi on-demand accessibili attraverso questa piattaforma, che consente, inoltre, di seguire in diretta streaming anche i canali della emittente di Stato. Da PC, ci sono due metodi per seguire la diretta streaming, il primo è quello di farlo attraverso la sezione Dirette del sito e fare clic sul canale che desideri vedere, altrimenti utilizzare l’applicazione sviluppata per Windows. Puoi trovare maggiori info qui.
  • Mediaset Infinity — Mediaset offre l’opportunità di seguire le dirette dei programmi attraverso il servizio Infinity. Tutto quello che devi fare per visualizzare i canali in streaming su PC, è collegarti alla sezione Dirette del sito, e selezionare tramite il menu sulla destra il canale che intendi guardare. Puoi trovare maggiori info qui.
  • discovery+ — nel caso volessi seguire i programmi e i canali di Discovery (es. Realtime o DMAX), puoi utilizzare la piattaforma discovery+, tramite la quale puoi vedere sia le dirette in streaming dei programmi, sia rivedere le puntate passate degli stessi. Per seguire le dirette, non devi far altro che recarti sulla pagina principale del sito, dunque fare clic sull’icona del programma che ti interessa guardare e poi confermare la scelta con il tasto Guarda ora. Maggiori info qui.
  • TV8 — vuoi seguire le dirette streaming dell’emittente TV8? Niente di più semplice, per farlo ti basta collegarti alla sezione streaming del sito ufficiale della rete. Puoi trovare maggiori informazioni qui.
  • Cielo TV — nel caso avessi intenzioni di seguire il programma gratuito Cielo, di proprietà di Sky, puoi connetterti alla sezione streaming del sito e attendere qualche secondo. Maggiori info qui.

Ovviamente, l’elenco dei canali TV potrebbe andare avanti a lungo. Per questo, ti rimando direttamente alla mia guida su come vedere la TV in streaming, dove trovi un elenco ancora più esaustivo di emittenti e siti/app che potrebbero tornarti utili.

Come vedere tutti i canali TV su Android

tv android

Vuoi scoprire come vedere tutti i canali TV su Android? Per farlo ti basta seguire le stesse indicazioni che ti ho dato per quanto riguarda la sezione per PC, utilizzando il proprio browser mobile per navigare nei siti delle emittenti.

Una soluzione più comoda è quella di utilizzare le applicazioni ufficiali dei servizi di streaming che ti ho indicato poc’anzi. Le indicazioni sull’uso delle singoli applicazioni, ricalca esattamente quello visto per i siti Web. Degli esempi sono le app di RaiPlay, Mediaset Infinity e discovery+, che puoi scaricare anche da store alternativi, qualora il tuo device non avesse i servizi Google. Puoi trovare maggiori informazioni qui.

Come vedere tutti i canali TV su iPad

raiplay ipad

Nel caso volessi scoprire come vedere tutti i canali TV su iPad e iPhone, ti consiglio di seguire le indicazioni che ti ho dato per PC e per dispositivi Android. Difatti, le principali piattaforme di streaming legate ai canali televisivi nazionali sono visualizzabili anche attraverso il browser integrato Safari.

Inoltre, RaiPlay, Mediaset Infinity, discovery+ e tante altre app sono disponibili direttamente su App Store (in alcuni casi consentono anche la visione su Apple TV). Puoi trovare informazioni più dettagliate su come vedere la TV su iPad nel mio tutorial dedicato.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.