Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero
Scopri le migliori offerte sul canale Telegram ufficiale. Guarda su Telegram

Perché alcuni canali TV non si vedono

di

Dopo un'estenuante giornata passata in giro, tra mille “peripezie”, sei finalmente tornato a casa, ti sei accomodato sul tuo comodo divano e hai acceso il tuo televisore per guardare il tuo programma preferito… e poi? Cosa è andato storto? Beh, purtroppo, alcuni canali televisivi, tra cui anche quello sul quale va in onda la trasmissione che avevi intenzione di guardare, sembrano essere completamente “oscurati”.

In alcuni casi, e a sprazzi, è possibile soltanto udire l'audio dei vari contenuti trasmessi, ma la schermata del televisore è “tragicamente” nera. E a questo punto? Come rimediare? Quest'ultimo è proprio l'interrogativo che ti ha spinto qui, sul mio sito Web, in cerca di una soluzione al tuo problema, dico bene? Perfetto! Allora non disperare: posso aiutarti a scoprire cosa c'è che non va nel tuo TV e, dunque, a capire perché alcuni canali TV non si vedono.

Vedrai che al termine della lettura delle prossime righe avrai più chiaro il quadro della situazione e magari, con qualche opportuno accorgimento, i canali potranno tornare alla normalità. Non ti prometto “miracoli”, sia chiaro: come vedremo a breve, infatti, in alcuni casi le contromisure adottabili dall'utente comune non possono essere realmente risolutive ma, ad ogni modo, tentare non nuoce. Detto questo, ti faccio un grosso in bocca al lupo per tutto!

Indice

Informazioni preliminari

DVB-T2 logo

Hai notato che alcuni canali TV non si vedono bene o non si vedono del tutto, giusto? In questo caso, se il tuo televisore impiega lo standard di trasmissione digitale terrestre, la ragione potrebbe essere dovuta al passaggio dal DVB-T (Digital Video Broadcasting Terrestrial) al DVB-T2 (Digital Video Broadcasting Second Generation Terrestrial) con codifica video HEVC (detto anche H.265) Main 10 che si è concluso, in tutta Italia, il 30 giugno 2022, come stabilito dalla tabella di marcia prevista dal Governo.

Il nuovo standard di trasmissione del digitale terrestre garantisce una resa visiva complessivamente migliore rispetto allo standard precedente (fino alla risoluzione massima 8K, 8192 x 4320 pixel) e a partire da ottobre 2021 è iniziato lo spegnimento (switch-off) dei canali SD (ossia a definizione standard) a favore di quelli HD (ossia in alta definizione, con il formato MPEG-4). Ti ho parlato in dettaglio di questi argomenti nel mio articolo su come funziona il passaggio al digitale terrestre DVB-T2.

Hai acquistato il tuo TV o il decoder che utilizzi in Italia, dopo il 22 dicembre 2018? Allora il problema che riscontri non dovrebbe essere dovuto al nuovo standard di trasmissione: devi sapere, infatti, che proprio a partire dalla data suddetta il Governo ha imposto la vendita di apparecchi DVB-T2 HEVC Main 10. Per maggiori dettagli su come verificare se un TV è compatibile con il nuovo digitale terrestre, consulta il mio approfondimento dedicato (così come anche i miei post su come verificare un televisore e su come sapere se il TV è da cambiare).

Aspetta, mi stai dicendo che sul tuo apparecchio alcuni canali TV Sat non si vedono? Devi sapere che il segnale satellitare, sulla piattaforma tivùsat, è passato dallo standard DVB-S al DVB-S2 (Digital Video Broadcasting – Satellite Second Generation). La stragrande maggioranza dei canali presenti sulla piattaforma suddetta, sono attualmente disponibili solo in HD e in 4K (per maggiori informazioni, leggi quanto riportato sul sito ufficiale di tivùsat).

Hai verificato, dunque, che il tuo televisore o il decoder ad esso abbinato non sono compatibili con i nuovi standard di trasmissione del segnale digitale terrestre o di quello satellitare e vorresti sapere come rimediare? In tal caso leggi questo capitolo del tutorial.

Effettuare la sintonizzazione automatica dei canali

Sintonizzazione automatica Cielo TV Samsung

Se ti stai ancora domandando come mai alcuni canali TV non si vedono e hai appurato che il tuo dispositivo è compatibile con i nuovi standard di trasmissione seguendo le indicazioni dei tutorial che ti ho linkato nel capitolo precedente, puoi provvedere a effettuare una sintonizzazione automatica dei canali. Ti segnalo, tuttavia, che tale operazione di norma è svolta automaticamente su molti modelli recenti di televisori (quando questi ultimi sono spenti o durante la notte).

Per procedere, nella maggior parte dei casi, dopo aver acceso il televisore, è necessario premere il tasto Menu del telecomando (in alternativa, se presenti, è possibile premere anche i tasti Impostazioni o Settings) e scegliere la dicitura Sintonizzazione (o le voci Trasmissione o Canali) dalla schermata proposta.

Dopodiché, è necessario selezionare la voce Sintonizzazione automatica (o Ricerca automatica) e scegliere l'opzione Antenna come metodo di ricerca (selezionando, se presenti, le diciture Digitale terrestre o DTT). In alternativa, se vuoi risintonizzare i canali satellitari, in quest'ultimo passaggio seleziona, se presenti, le opzioni di ricerca Satellite o la dicitura Tivùsat.

Alla richiesta del codice PIN, nel caso in cui quest'ultimo non è mai stato precedentemente impostato, basta digitare sul telecomando i codici 0000 o 1111 oppure ancora 1234. Per concludere, è sufficiente avviare la procedura di ricerca premendo sull'apposito pulsante mostrato a schermo e aspettare che la stessa sia portata a termine in automatico (se vengono rilevati problemi relativi a eventuali conflitti di numerazione dei canali, basta premere ripetutamente sul pulsante OK).

Se quello che utilizzi è uno Smart TV Samsung, per effettuare una sintonizzazione automatica dei canali, premi il tasto Settings del telecomando e vai quindi su Trasmissione > Sintonizzazione automatica > Avvio > Ricerca. Per confermare di volta in volta la selezione delle varie voci che ti interessano, premi il tasto Enter (quello posto al centro della croce formata dai tasti delle frecce direzionali).

Se dovesse esserti richiesto il codice PIN del dispositivo, inserisci i codici forniti sopra o dai uno sguardo alle indicazioni del mio tutorial su come recuperare il codice del TV Samsung. Per altre “dritte” sulle procedure appena viste, ti invito a consultare i miei articoli su come sintonizzare il digitale terrestre, come vedere la TV satellitare e su come risintonizzare il televisore.

Effettuare la sintonizzazione manuale dei canali

Sintonizzazione manuale

Vuoi provare a effettuare una sintonizzazione manuale dei canali? In questo caso, ti basta ripetere la procedura generale vista all'inizio del capitolo precedente; tuttavia, stavolta, invece che le voci Sintonizzazione automatica o Ricerca automatica, seleziona al momento opportuno l'opzione Sintonizzazione manuale (o la voce Ricerca manuale) e inserisci le frequenze dei canali che trovi in questa pagina (seleziona in quest'ultima la tua regione e il tuo comune di residenza per trovare i dati che ti occorrono).

Se utilizzi uno Smart TV Samsung, per effettuare i passaggi suddetti, premi il tasto Settings del telecomando e recati nel menu Trasmissione > Impostazioni avanzate > Sintonia manuale > Sintonizzazione canale digitale > Nuovo. Fatto ciò, scegli il numero del canale, della frequenza, e della larghezza di banda selezionando le apposite voci disponibili servendoti dei tasti delle frecce direzionali per regolare i valori predefiniti. Per approfondire questa procedura, leggi quanto riportato nel mio tutorial su come sintonizzare i nuovi canali TV.

Antenna TV: alcuni canali non si vedono

Sintonizzazione TV

Ti stai chiedendo perché alcuni canali TV si sentono ma non si vedono? Se hai già effettuato tutte le procedure dei capitoli precedenti, sei quindi sicuro che il tuo televisore è compatibile con i nuovi standard di trasmissione, ma anche dopo la sintonizzazione automatica e manuale dei canali questi ultimi continuano a presentare tali problematiche, con tutta probabilità gli inconvenienti sono dovuti all'antenna o alla parabola del tuo impianto.

Devi sapere che gli impianti molto datati, danneggiati o progettati male, spesso non sono i grado di garantire prestazioni e standard di ricezione ottimali, specie ai piani inferiori degli edifici (visto che, per quanto riguarda l'antenna TV, il segnale generalmente si “depotenzia” a ogni snodo dell'impianto procedendo verso il basso).

In questi casi, e in modo particolare se alcuni canali TV non si sentono o se il segnale video è disturbato (es. con resa visiva sgranata o “pixellata”), è necessario rivolgersi a un tecnico specializzato; soprattutto se i problemi si verificano con tutti gli apparecchi collegati all'impianto (e quindi non solo su un TV o un decoder). Se abiti in un condominio, prima di procedere, confrontati anche con gli altri condomini, in modo tale da verificare se anche questi ultimi riscontrano gli stessi problemi e agire di conseguenza.

Per approfondire quanto appena accennato, ti suggerisco di consultare i miei articoli su come verificare se l'antenna TV funziona, come orientare l'antenna e su come puntare la parabola satellitare.

In alcuni casi, se magari non riesci a visualizzare nessun canale, l'ingresso video e audio selezionato sul televisore potrebbe essere quello relativo a un dispositivo collegato spento, non funzionante o non compatibile con l'apparecchio (es. tramite ingresso HDMI). Prova, quindi, a premere sul pulsante Sorgenti (o Source o Input) del telecomando e selezionare le opzioni TV, Antenna o Satellite.

In caso di problemi

Decoder

Gli unici canali che riesci a visualizzare con il tuo televisore (o con il decoder ad esso abbinato) sono quelli SD delle emittenti locali che non hanno ancora “aderito” allo switch-off e sei certo che il tuo apparecchio non è compatibile con lo standard DVB-T2? Se le cose stanno effettivamente così, allora, puoi valutare l'acquisto di un TV (come quelli che trovi in questa guida) o un decoder DTT (come quelli presentati in questo approfondimento) “aggiornati”.

EDISION PICCO T265 - Ricevitore Digitale Terrestre Full HD DVBT2 H265 ...
Vedi offerta su Amazon
Decoder Digitale Terrestre HDMI DVB-T2 HEVC Full HD Ricevitore TV H265...
Vedi offerta su eBay
TECHLY 360998 Decoder Ricevitore Digitale Terrestre DVB-T/T2 H.265 HEV...
Vedi offerta su Amazon
Techly Decoder Ricevitore Digitale Terrestre DVB-T/T2 H.265 HEVC 10bit...
Vedi offerta su eBay
GT MEDIA V8 TURBO Decoder Digitale Terrestre DVB-T2 Ricevitore Satelli...
Vedi offerta su Amazon

Per quanto riguarda il segnale satellitare, è necessario munirsi di un televisore (o un decoder satellitare tivùsat HD o 4K) compatibile con lo standard DVB-S2 e di un modulo CAM certificato tivùsat.

Ricevitore satellitare DVB-S2 Tivusat Humax Tivumax LT HD-3800S2 con s...
Vedi offerta su Amazon
HUMAX Tivumax LT Ricevitore Satellitare HD-3801S2 - Nero TIVUSAT Nuovo...
Vedi offerta su eBay
Ricevitore Tivusat HD con tessera satellitare Decoder tvsat scheda FUB...
Vedi offerta su eBay
Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.