Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come condividere file

di

Un amico ti ha chiesto di passargli quelle canzoni che tanto gli piacciono. Hai quindi preso la tua fida chiavetta USB, l’hai collegata al computer ma hai fatto subito un’amara scoperta: la pendrive non funziona più! Vista la situazione chiedersi come fare per riuscire a condividere file mi sembra più che lecito e se in questo momento ti ritrovi qui, a leggere queste righe, molto probabilmente è perché sei alla ricerca di una valida soluzione e anche alla svelta.

Se le cose stanno avvero in questo modo e sei quindi interessato a capire come condividere file, sappi che sei capitato sulla guida giusta e che puoi contare in tutto e per tutto su di me. Metti dunque da parte la tua chiavetta USB e concentrati sulla lettura delle informazioni che sto per fornirti. Nelle righe successive andrò infatti a indicarti tutto ciò che è possibile fare per condividere file e cartelle di ogni tipo in Rete tramite servizi basati sul cloud (quindi caricando i dati su Internet e condividendone poi i link con i destinatari).

Coraggio: prenditi qualche minuto di tempo libero, mettiti comodo e concentrati attentamente sulla lettura di questo post. Scommetto che non faticherai a trovare una o più soluzioni adatte a te. Buona lettura e in bocca al lupo per tutto!

Indice

Come condividere file su Drive

Il primo servizio per la condivisione dei file che mi sento di suggerirti è Google Drive. Si tratta di uno dei servizi di cloud storage più famosi, in grado di offrire diversi spazi di archiviazione: quello base gratuito prevede 15 GB di spazio, ottenibili creando un account Google. Il servizio a pagamento, chiamato Google One, offre 100 GB di spazio online per 1,99 € al mese. In alternativa è possibile abbonarsi a 2TB di spazio in cloud per 9,99 € al mese.

Da PC

onedrive sharing

Se ti stai chiedendo come condividere file su Google Drive da PC, devi sapere che si tratta di una procedura davvero semplice! Prima di tutto devi accedere alla pagina principale di Google Drive e poi cliccare su Vai a Drive.

A questo punto, seleziona il tuo account Google e inserisci la password nel campo apposito, poi premi su Avanti per effettuare l’accesso. Puoi evitare questi passaggi se hai già effettuato l’accesso a Google, in questo caso verrai subito diretto al tuo Drive, senza dover inserire nuovamente le credenziali di accesso.

Una volta sul Drive, puoi caricare file e cartelle trascinandoli dal tuo PC nella finestra del browser. In alternativa, fai clic destro su un punto qualsiasi di Drive e scegli tra Caricamento File o Caricamento Cartella, a seconda di ciò che vuoi caricare.

Fatto questo, per condividere i file o le cartelle, fai clic destro su un file o su una cartella e in seguito seleziona Condividi dal menu a tendina. A questo punto devi inserire l’indirizzo e-mail degli utenti con i quali abilitare la condivisione. Ricorda che potrai abilitare la condivisione solo con altri utenti che dispongono di un account Google.

In alternativa, puoi condividere il file tramite un link. Per farlo, fai clic destro sul file o la cartella desiderata, poi seleziona Ottieni link. Nella nuova schermata, fai clic su Copia link per poterlo poi incollare in un messaggio da inviare al destinatario.

In questo caso, puoi anche regolare i permessi dei file condivisi, selezionandoli dall’apposito menu a tendina: l’opzione Chiunque abbia il link consente a tutti i contatti che conoscono l’URL di visualizzare il file condiviso; selezionando Con limitazione potrai scegliere le persone che possono accedere alla visualizzazione del file.

Se selezioni Chiunque abbia il link puoi anche scegliere il livello di permesso degli utenti. Per farlo, scegli un’opzione tra Editor (può anche modificare i file), Visualizzatore (può solo visualizzarli) o Commentatore (può solo commentare) a seconda delle tue esigenze, poi fai clic su Fine.

In alternativa, ti segnalo che puoi anche scaricare il client di Google Drive sul tuo PC e avere i tuoi file sempre a portata di mouse direttamente nel file manager di Windows o macOS.

Da smartphone e tablet

drive devices

Google Drive è disponibile anche come app per smartphone e tablet Android e iOS/iPadOS. Una volta scaricata, apri l’app per accedere al tuo account Google, poi fai tap sul tasto + in basso a sinistra, seleziona Carica e in seguito scegli i file che vuoi portare su Google Drive.

In seguito, per condividere file e cartelle, fai tap sull’icona dei tre puntini vicino al nome del file o della cartella, poi su Condividi e inserisci l’indirizzo e-mail degli utenti con i quali vuoi abilitare la condivisione. Per cambiare i permessi, seleziona la voce Non Condiviso sotto la voce Chi ha accesso, poi fai tap su Limitato per due volte.

Ora, lasciando la spunta su Limitato consentirai l’accesso solo alle persone aggiunte, altrimenti seleziona Chiunque abbia il link per aprire l’accesso a tutti gli utenti in possesso dell’URL.

Per maggiori informazioni su come condividere i file su Google Drive, ti invito a consultare il mio tutorial specifico.

Come condividere file su Dropbox

Dropbox è stato uno dei primi servizi di cloud storage a diffondersi presso il grande pubblico, e ancora oggi risulta molto valido. Uno dei suoi vantaggi principali è l’interfaccia intuitiva e leggera, oltre alla disponibilità per PC, smartphone e tablet.

Lo spazio di archiviazione gratuito non è tantissimo, infatti alla creazione dell’account mette a disposizione solo 2 GB. Il piano Plus mette a disposizione 2 TB di spazio per 11,99 € al mese, oppure a 119,88 € con pagamento anticipato dell’intero anno. In alternativa è possibile abbonarsi al piano Family, per ottenere 2 TB condivisi per 6 utenti a 19,99 € al mese.

Da PC

dropbox PC

Per usare Dropbox gratuitamente o abbonarti a uno dei piani tariffari, devi prima di tutto creare un account Dropbox. Per farlo, collegati al sito ufficiale del servizio e fai clic sul tasto Accedi e poi su Crea un account; in alternativa, se disponi di un account Google o Apple, puoi fare clic su Accedi con Google o Accedi con Apple. Maggiori info qui.

A questo punto, puoi decidere se usare Dropbox dal tuo browser oppure tramite il client desktop. Nel primo caso, non devi fare altro che collegarti al sito ufficiale e fare clic su Accedi per poter entrare nel tuo account. Per caricare un file, fai clic su Carica, mentre se vuoi creare una cartella condivisa, devi selezionare la voce Crea e poi Cartella.

In seguito, fai clic sull’icona (…) vicino all’elemento da condividere, seleziona la voce Condividi e successivamente inserisci gli indirizzi e-mail delle persone con le quali vuoi effettuare la condivisione. Puoi anche modificare i permessi, selezionando l’opzione può modificare o può visualizzare dall’apposito menu a tendina.

In alternativa, selezionando la voce Copia link puoi ottenere un link pubblico da condividere con chiunque tu voglia.

Se invece preferisci usare Dropbox tramite il client, ti rimando alla mia guida dedicata su come condividere file su Dropbox.

Da smartphone e tablet

Dropbox smartphone e tablet

Se vuoi usare Dropbox sul tuo smartphone o tablet, allora puoi scaricare l’apposita app per dispositivi Android (disponibile anche su store alternativi) e iOS/iPadOS. Una volta scaricata, apri l’app, esegui l’accesso e fai tap su Salta per ignorare la proposta di acquisto del piano di abbonamento. Ora, nella schermata principale puoi trovare i file sul cloud, selezionando File, oppure caricarne altri selezionando Carica.

Per gestire i documenti e condividerli, fai tap sull’icona (…) vicino alla cartella o a un file e poi seleziona il tasto Condividi. In seguito inserisci email, nome o gruppo e imposta i permessi dei file selezionando Può visualizzare o Può modificare. Infine, fai clic su Condividi per inviare il file. Premendo invece su Copia link puoi ottenere un link pubblico per condividere l’elemento con chiunque.

Per maggiori informazioni, ti invito a leggere il mio tutorial su come utilizzare Dropbox.

Come condividere file su OneDrive

OneDrive è il servizio di cloud storage incluso in Windows, a disposizione di tutti gli utenti che dispongono di un account Microsoft. Lo spazio gratuito di base è di 5GB, ma è possibile ottenere fino a 100GB, pagando 2 € al mese.

Con i piano Microsoft 365 Personal è possibile ottenere fino ad 1TB di spazio di archiviazione, per un costo di 7 € al mese o 69,00 € all’anno. In alternativa il piano Microsoft 365 Family mette a disposizione un totale di 6TB (1 GB a persona) al costo di 10,00 € al mese, o 99,00 € all’anno.

Da PC

Come condividere file

Come accennato poc’anzi, OneDrive è integrato in Windows 10 e Windows 11, quindi non avrai bisogno di installarlo se il tuo PC o laptop è dotato di questi sistemi operativi.

Per condividere i file, non devi fare altro che aprire Esplora File di Windows e poi selezionare la cartella OneDrive. Una volta fatto, fai clic destro sulla cartella o file da condividere e seleziona Condividi dal menu contestuale.

A questo punto, devi digitare l’indirizzo e-mail e il nome del destinatario con il quale vuoi condividere i file e le cartelle selezionati. Fatto questo, fai clic su Invia per notificare il destinatario della condivisione dei file appena effettuata.

Alternativamente, puoi generare un link per la condivisione, senza dover inserire un indirizzo e-mail e andando semplicemente a modificare i permessi del file. Per farlo, assicurati che l’opzione Chiunque abbia il collegamento può modificare sia attiva.

Se invece vuoi che il file sia di sola lettura, fai clic su Chiunque abbia il collegamento può modificare e in seguito togli la spunta a Consenti Modifica.

OneDrive si può usare anche dal browser Web, collegandosi al sito ufficiale del servizio. Usare OneDrive dal browser è facilissimo: nella barra di sinistra troverai un menu per accedere ai file, alle foto, agli elementi condivisi e al cestino.

Per condividere i file, non devi fare altro che mettere la spunta sulla loro icona e fare clic su Condividi, nella barra in alto. In seguito, digita nome e indirizzo mail del destinatario, oppure fai clic su Copia Collegamento per generare il link e impostare i permessi, come nella versione client.

Da smartphone e tablet

Come condividere file

Come altri servizi di cloud storage, anche OneDrive di Microsoft si può usare su smartphone e tablet tramite l’app per Android (disponibile anche su store alternativi) e iPhone/iPad.

Una volta scaricata, apri l’app ed effettua il login al tuo account Microsoft. Fai poi tap sulla scheda File, per vedere i contenuti presenti in OneDrive. Selezionando l’icona +, puoi caricare i file presenti sul tuo smartphone/tablet.

Per condividere un file o una cartella, selezionali e in seguito fai tap su Condividi. Per vedere i file condivisi, fai tap sulla scheda Condivisi o Elementi Condivisi.

Per saperne di più sul servizio OneDrive, ti invito a leggere il mio tutorial sull’argomento.

Come condividere file su Teams

Microsoft Teams è uno dei servizi per le videochiamate più utilizzati, specialmente nel mondo del business. Su Teams è possibile condividere i file con gli altri partecipanti alle riunioni.

Il servizio presenta diversi piani, tra i quali uno gratuito per la condivisione di dati fino a 2GB per utente e fino a 10GB per il gruppo. In alternativa è possibile optare per i seguenti piani tariffari a pagamento.

Da PC

Teams condivisione file

Puoi usare Microsoft Teams su PC dal Web, oppure tramite il client che puoi scaricare dalla pagina ufficiale del servizio.

Per caricare e condividere un file durante una conversazione o una riunione, non devi fare altro che fare clic sull’icona della graffetta Allega File e poi selezionare Carica dal computer locale. In seguito scegli il file da caricare, per condividerlo con i partecipanti alla chat di gruppo. Maggiori info qui.

Da smartphone e tablet

teams sharing

Puoi usare Microsoft Teams anche da smartphone e tablet, grazie all’app disponibile per Android (anche su store alternativi) e iOS/iPadOS.

L’app ha un’interfaccia molto simile al client per PC e al servizio su browser Web. Una volta scaricata e aperta, dovrai effettuare il login inserendo le tue credenziali. Fatto questo, per condividere un file non devi fare altro che entrare in una conversazione e fare tap sul tasto +. A questo punto fai tap sull’icona a forma di graffetta e seleziona il file da inviare.

Per maggiori informazioni, ti invito a leggere il mio tutorial su come usare Microsoft Teams.

Come condividere file su Excel

excel share files

In generale, puoi condividere un file Excel usando tutti i servizi descritti in questo tutorial. In alternativa, puoi creare un file Excel condiviso se disponi dell’ultima versione di Microsoft 365.

Per farlo, puoi creare o caricare il file Excel su OneDrive per browser Web, OneDrive for Business o Sharepoint Online.

Per creare un nuovo file Excel, fai clic su Nuovo e poi su Cartella di lavoro Excel. A questo punto, si aprirà una nuova finestra del browser con il documento Excel appena creato.

Ora seleziona l’icona Condividi in alto a destra e inserisci il nome, gruppo o indirizzo di posta elettronica, poi assicurati che sia attiva l’opzione Chiunque abbia il collegamento può modificare. Infine, premi Invia per condividere il file.

In alternativa, puoi decidere di inviare il collegamento al file manualmente, selezionando Copia Collegamento nella parte inferiore del riquadro. Per maggiori informazioni, ti invito a leggere il mio tutorial su come usare Excel.

Un altro metodo è lavorare sui documenti Excel condivisi tramite il servizio Google Fogli, accessibile gratuitamente online e come app per smartphone e tablet, il quale permette altresì di lavorare contemporaneamente sullo stesso documento a più utenti collegati in remoto. Per saperne di più, ti invito a leggere il mio tutorial su come funziona Fogli Google.

Come condividere file pesanti

wetransfer

Per condividere i file pesanti puoi usare tutti i servizi che ti ho illustrato nel corso del tutorial. Per file di dimensioni molto grandi, però, potresti dover necessariamente abbonarti a uno dei piani a pagamento.

Come alternativa, ti posso segnalare alcuni servizi preposti alla condivisione rapida di file molto pesanti (con cancellazione degli stessi dopo pochi giorni). Uno di questi è WeTransfer: si tratta di un servizio online grazie al quale tutti possono condividere file attraverso Internet in modo semplice e intuitivo. Consente di trasferire gratis file fino a 2 GB.

Per condividere file con WeTransfer, collegati alla sua pagina iniziale e premi su Skip e Accetto. Clicca poi sul pulsante

  • Aggiungi file
  • e seleziona il file da condividere. Compila poi il campo E-mail di un amico con gli indirizzi delle persone con cui condividere il file e compila il campo La tua e-mail con il tuo indirizzo email. Nella casella Messaggio puoi aggiungere un testo personalizzato da associare ai file. Per concludere pigia sul pulsante Trasferisci.

    Se preferisci, puoi anche ottenere un link di download da condividere liberamente: ti basta premere su

  • E-mail di un amico
  • , quindi su Link e su Trasferisci. Per maggiori informazioni, ti invito a leggere la mia guida su come funziona WeTransfer.

    Per altri servizi di questo tipo, invece, ti invito a leggere il mio tutorial su come condividere file pesanti.

    Salvatore Aranzulla

    Autore

    Salvatore Aranzulla

    Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.