Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come mandare allegati pesanti

di

Avendo la necessità di inoltrare un file molto pesante a un tuo amico, hai pensato di inviarlo come allegato tramite email. Purtroppo, però, tutti i tuoi tentativi non hanno dato l’esito sperato poiché non avevi fatto i conti con i limiti di upload della tua casella di posta elettronica (e/o quella del destinatario). Per evitare di dover trasferire il file in questione su una chiavetta USB e consegnarla di persona al tuo amico, vorresti il mio aiuto per conoscere le soluzioni a tua disposizione.

Le cose stanno così, dico bene? Allora sarò ben felice di darti una mano e spiegarti come mandare allegati pesanti. Per prima cosa, sarà mio compito mostrarti la procedura dettagliata per inviare file di grandi dimensioni tramite email sfruttando i vari servizi di cloud storage. Successivamente, troverai anche le indicazioni per inviare allegati pesanti online, senza necessariamente passare dalla propria casella di posta elettronica.

Se non vedi l’ora di saperne di più e approfondire l’argomento, tutto quello che devi fare è dedicarti alla lettura delle prossime righe e seguire attentamente le indicazioni che sto per darti. Così facendo, ti assicuro che riuscirai a inviare tutti i file pesanti che desideri senza riscontrare alcun tipo di problema. Non mi resta altro che augurarti una buona lettura e farti un grosso in bocca al lupo per tutto!

Indice

Come mandare file pesanti via email

Per mandare allegati pesanti tramite email oltre i limiti di upload consentiti, sarai contento di sapere che alcuni servizi e applicazioni di posta elettronica, come Gmail, Outlook e Apple Mail, consentono di inviare file di grandi dimensioni tramite strumenti integrati. Trovi tutto spiegato nel dettaglio proprio qui sotto.

Come inviare allegati pesanti con Gmail

Come inviare allegati pesanti con Gmail

Gmail, Il celebre servizio di posta elettronica di Google, permette di allegare file fino a 25 MB. Se il file che intendi inviare tramite email è di dimensioni inferiori ai limiti massimi per l’invio come allegato regolare, collegati alla pagina principale di Gmail e, se ancora non lo hai fatto, inserisci i dati associati al tuo account Google nei campi appositi e premi sul pulsante Avanti, per accedere alla posta Gmail.

A questo punto, clicca sul pulsante Scrivi, per creare un nuovo messaggio, premi sull’icona della graffetta e seleziona il file da allegare. Inserisci, poi, l’indirizzo email del destinatario, l’oggetto e il testo dell’email e clicca sul pulsante Invia, per inviare il messaggio.

Se invece il file in questione è di dimensioni superiori ai 25 MB, seleziona l’opzione Inserisci file utilizzando Drive (il logo di Google Drive) e, nella nuova schermata visualizzata, seleziona la scheda Carica. Clicca, poi, sul pulsante Seleziona file dal dispositivo, scegli l’allegato da inviare e clicca sui pulsanti Scegli per il caricamento e Carica.

Così facendo, il file in questione verrà automaticamente caricato sul tuo Google Drive e aggiunto nel corpo dell’email come link a Drive.

Il destinatario del file dovrà semplicemente aprire il link contenuto nell’email ricevuta e, anche senza avere un account Google, cliccare sull’opzione Scarica (l’icona della freccia rivolta verso il basso).

Se preferisci inviare un file pesante con Gmail da smartphone e tablet, utilizzando l’app di Gmail per dispositivi Android e iPhone/iPad, devi sapere che la procedura è pressoché identica a quanto ti ho appena indicato per mandare un’email da computer.

Come inviare allegati pesanti con Outlook

Come inviare allegati pesanti con Outlook

Se hai creato un account Outlook, forse saprai che il servizio di posta elettronica in questione consente di allegare file fino a 33 MB. Per allegati di dimensioni superiori, è possibile sfruttare la funzione per caricare il file direttamente tramite OneDrive, il servizio di cloud storage di Microsoft e inviarlo via email come link.

Per procedere, collegati dunque alla pagina principale di Outlook, clicca sul pulsante Accedi, in alto a destra, inserisci le credenziali associate al tuo account Microsoft e premi sul pulsante Accedi.

Adesso, clicca sulla voce Nuovo messaggio, in alto a sinistra, premi sul pulsante Allega e seleziona l’opzione Cerca in questo computer per individuare il file e selezionarlo.

Visualizzerai la schermata Come vuoi condividere questo file?. Scegli, quindi, l’opzione Carica e condividi come collegamento a OneDrive, per caricare il file in questione su OneDrive e aggiungerlo alla tua email come link. Il destinatario del messaggio potrà aprire il link in questione e scaricare l’allegato senza doversi registrare o autenticare in alcun modo.

Infine, inserisci l’indirizzo email del destinatario nel campo A, specifica l’oggetto dell’email nel campo Aggiungi un oggetto e aggiungi un eventuale messaggio nel corpo della email. Premi, poi, sul pulsante Invia, per spedire l’email e il gioco è fatto.

Outlook è disponibile anche sotto forma di applicazione per dispositivi Android (compresi quelli senza servizi Google) e iPhone/iPad.

Come inviare allegati pesanti con Apple Mail

Apple Mail

Se sei un utente macOS, sappi che anche Apple Mail consente la condivisione di allegati di grandi dimensioni con Mail Drop, una funzionalità basata su iCloud, il servizio di cloud storage dell’azienda. Superato il limite di 20 MB, puoi sfruttarla per inviare file fino a un massimo di 5 GB. Gli allegati inviati in questa modalità resteranno validi per 30 giorni, con un limite massimo di 1TB di archiviazione totale.

Per procedere, avvia Mail cliccando sull’icona dell’applicazione nel Dock. Assicurati che l’account e-mail che vuoi utilizzare sia configurato nel client</a.

Dopodiché, clicca sul menu Mail, situato in alto a sinistra e sulla voce Preferenze: nella nuova finestra, seleziona la scheda Account per poi cliccare sull’indirizzo e-mail che ti interessa e la voce Informazioni account ad esso relativa. Dunque, apponi il segno di spunta con un clic sull’opzione Invia allegati grandi usando Mail Drop.

Ora sei pronto ad inviare il tuo allegato. Fai clic sul pulsante con il simbolo di un foglio e una matita, in alto a sinistra, per comporre un nuovo messaggio; compila i campi richiesti per l’invio (l’indirizzo e-mail del destinatario, l’oggetto e il testo del messaggio) e poi clicca sul pulsante con la graffetta.

Cerca dunque il file da allegare nelle cartelle del computer e selezionalo con un clic. Se l’allegato (o il totale degli allegati) supera il limite di 20 MB, sarà automaticamente caricato ed inviato tramite Mail Drop, senza passi aggiuntivi.

Ora sei pronto a finalizzare l’invio dell’e-mail: clicca sul pulsante con il simbolo dell’areoplano di carta, situato in alto a sinistra e il gioco è fatto.

Se desideri piuttosto inviare allegati pesanti da iPhone o iPad, Mail Drop è accessibile anche tramite l’app per iOS/iPadOS: per tutte le informazioni necessarie al riguardo, ti invito a consultare la guida che ho dedicato interamente a come funziona Mail Drop.

Come inviare allegati pesanti con Alice Mail

Come inviare allegati pesanti con Alice Mail

Allo stesso modo, Alice Mail/TIM Mail offre ai propri utenti il servizio gratuito Giga Allegati, che consente l’accesso ad uno spazio di 2 GB per utente su cui caricare file privatamente, con validità da 1 a 7 giorni. Nota bene, però, che Giga Allegati è utilizzabile solo tramite il servizio di Webmail e non è accessibile da un programma di posta.

Per iniziare, collegati alla pagina principale di Alice Mail da qualsiasi device (su smartphone e tablet non c’è un’app dedicata al servizio), digita le tue credenziali negli appositi campi e clicca sul pulsante Entra. Ora, premi sul tasto Giga Allegati per aprire la scheda relativa al servizio e poi sulla voce Nuova.

Componi dunque l’e-mail, inserendo l’e-mail del destinatario e l’oggetto nei campi dedicati. Poco più giù, puoi selezionare gli allegati con un clic sul pulsante Scegli file per aprire la finestra di navigazione delle cartelle presenti sul dispositivo: sfogliale ed individua quello di tuo interesse e selezionalo.

Per inviare più allegati, ripeti la procedura cliccando sugli altri pulsanti; se necessario, premi sulla voce Aggiungi allegati per selezionarne ancora di più, senza superare i 2 GB complessivi. Poi, clicca sul menu a tendina Mantieni disponibili i Giga Allegati per e scegli il numero di giorni di validità dei file; se lo desideri, apponi il segno di spunta in corrispondenza della voce Proteggi download, digita una password (che dovrai fornire ai destinatari) e confermala digitandola un’altra volta.

Puoi personalizzare ulteriormente l’invio selezionando quando ricevere una notifica: al momento della consegna del messaggio, quando il destinatario effettuerà il download, o alla scadenza del file, mettendo il segno di spunta accanto alle relative voci.

Infine, componi il messaggio nella campo successivo. Quando sarà pronto, finalizza l’invio con un clic sul pulsante Invia.Tutto ciò che i destinatario dovranno fare per accedere agli allegati sarà cliccare sul link incluso nel messaggio, inserire, se richiesto, la password che lo protegge e infine fare clic sul pulsante Scarica zip per avviare il download dei file, automaticamente compressi in un archivio ZIP.

Per saperne di più, ti invito alla lettura della guida che ho dedicato interamente a come inviare allegati Alice mail, in cui ho trattato l’argomento con dovizia di particolari.

Altri servizi per inviare allegati pesanti via email

Inviare allegati pesanti con Yahoo Mail

Anche altri client di posta elttronica dispongono di servizi integrati specificamente per l’invio di allegati di grandi dimensioni. Ad esempio, forse vorresti sapere come inviare allegati pesanti con Yahoo e oltrepassare il limite massimo di 25 MB: in questi caso, puoi collegare il tuo account Google Drive o Dropbox per sfruttarne le funzioni di cloud storage: sarà inviato come link nell’e-mail, su cui il destinatario potrà cliccare per effettuarne il download.

Effettuato l’accesso a Yahoo Mail tramite la pagina ufficiale, clicca sui pulsante Scrivi in alto a destra per avviare la composizione di un messaggio e poi premi sull’icona della graffetta situata in basso; fai clic sulla voce Condividi file da Google Drive/Condividi file da Dropbox, a seconda del servizio scelto e poi ancora su Collega Google Drive/Collega Dropbox.

Inserisci i tuoi dati nei campi appositi e premi sui pulsanti Avanti e Consenti, per consentire il collegamento tra Yahoo Mail e il servizio di cloud storage che hai selezionato. Seleziona dunque il file caricato e premi sul pulsante OK, per aggiungerlo nel corpo dell’email.

Se invece ti interessa piuttosto sapere come inviare allegati pesanti con Thunderbird, sappi che il client e-mail di Mozilla consente la personalizzazione del limite massimo di grandezza, che puoi impostare cliccando sull’icona ≡ e poi sulle voci Preferenze > Composizione > Allegati. Qui troverai l’opzione Offrire condivisione per file più grandi di: digita il valore di grandezza che preferisci nel campo d’inserimento corrispondente.

Come mandare file pesanti gratis

Le soluzioni di cui ti ho parlato finora non fanno al caso tuo? Nessun problema: il Web offre molti altri strumenti gratuiti pensati appositamente per l’invio di file pesanti, efficaci e semplici da usare. Nei prossimi paragrafi ti parlerò di come mandare file pesanti tramite i servizi più affidabili e sicuri.

WeTransfer

WeTransfer

Il primo servizio online che voglio consigliarti per inviare file pesanti con efficienza e senza perdite di tempo è WeTransfer. La versione base permette di caricare file della grandezza massima di 2 GB senza registrazioni, che restano validi ed accessibili online per 7 giorni.

È tuttavia possibile personalizzare la scadenza dei link, oltre che impostare una password per proteggere i file, sottoscrivendo un abbonamento Pro a partire da 12 euro/mese.

Per utilizzare WeTransfer, accedi innanzitutto alla pagina principale del servizio e fai clic sul pulsante per confermare la tua adesione ai termini di servizio; se richiesto, clicca anche sul tasto Voglio solo caricare i miei file per procedere ad utilizzare la versione base.

Clicca, dunque, sulla voce Carica i file per cominciare a selezionare gli allegati, sfogliando le cartelle del tuo dispositivo per individuarli e sceglierli con un clic sull’anteprima; dopodiché, compila i campi necessari Invia un’email a con l’indirizzo di posta elettronica dei destinatari, La tua e-mail con il tuo indirizzo, il Titolo e, se vuoi, digita anche un messaggio da includere nell’e-mail.

In alternativa, puoi facilmente generare un link di download del file, senza inviare un’e-mail, cliccando sull’icona (…) e poi sulla voce Ottieni il link per il trasferimento per apporvi il segno di spunta. In questo caso, dovrai compilare solamente i campi relativi al titolo e al messaggio.

Una volta configurate le tue preferenze, premi sul pulsante Trasferisci/Ottieni un link. Non chiudere la scheda: attendi che l’upload giunga al termine. Ad operazione completata, WeTransfer invierà automaticamente il messaggio contente il link di download con i file selezionati a tutti gli indirizzi indicati; se hai scelto di generare un link, invece, lo visualizzerai nella schermata successiva, dove potrai copiarlo cliccando sul pulsante Copia il link.

Gli allegati pesanti saranno accessibili ai destinatari con un semplice clic sul link incluso nell’e-mail di WeTransfer e poi sul pulsante Scarica nella finestra successiva. Davvero comodo, no?

SwissTransfer

SwissTransfer

Un altro valido strumento che ti consiglio di usare è SwissTransfer, un servizio online offerto dalla società di hosting Infomaniak che, grazie all’archiviazione dei dati sui caricamenti in Svizzera, garantisce il massimo della privacy ad ogni uso.

SwissTransfer consente di inviare file pesanti con semplicità e sicurezza, senza registrazioni, pubblicità o installazioni, fino a 50 MB. Inoltre, offre alcune opzioni per configurare l’invio dell’allegato secondo le tue esigenze: puoi selezionare il periodo di validità dei file fino a 30 giorni, il numero di download consentiti fino a 200, ed impostare una password.

Per usarlo, accedi alla pagina iniziale del servizio; fai clic sul pulsante Accetto per accettare le condizioni di utilizzo e poi sul tasto con il simbolo +. Nella finestra di navigazione che così si aprirà, sfoglia le cartelle del tuo dispositivo e seleziona il file da allegare.

Superato questo passaggio, visualizzerai il modulo per l’invio dei via e-mail: compila i campi richiesti digitando gli indirizzi e-mail dei destinatari e il tuo e un messaggio di accompagnamento. Se preferisci ottenere un link per il download da copiare e condividere, fai clic sul pulsante Link sulla destra. Per questa opzione è richiesto solo l’inserimento di un messaggio (facoltativo).

Ora, fai clic sulla voce Parametri avanzati: cliccando sui corrispondenti menu a tendina, puoi selezionare la durata di validità dei file e il limite dei download. Se lo desideri, premi sulla voce Proteggere con una password per apporre il segno di spunta e digitarne una.

Una volta scelti i file di tuo interesse ed impostate le tue preferenze, fai clic sul pulsante Trasferire. Attendi ora il completamento dell’upload; l’e-mail con il link di download sarà automaticamente inoltrata ai destinatari. Se invece hai scelto di generare un link, ti sarà mostrato nella schermata successiva e potrai copiarlo con un clic sull’apposito pulsante.

Altre soluzioni per mandare file pesanti gratis

Dropbox

Se nessuna delle soluzioni di cui ti ho parlato fa al caso tuo, o vorresti conoscerne di più prima di prendere una decisione, non preoccuparti: ti elenco qui di seguito alcuni altri validi strumenti per inviare allegati pesanti gratuitamente.

  • Snapdrop – questo strumento online, accessibile tramite browser, permette di condividere file tra due dispositivi collegati alla stessa rete Wi-Fi: questo consente di trasferire i dati senza passare per server online, direttamente tramite rete locale, quindi ad altissima velocità e senza rischi per la privacy. Tutto ciò che devi fare per avvalertene è accedere alla pagina principale del servizio da entrambi i device, selezionare il file di tuo interesse e consentire il trasferimento e il download dello stesso sul dispositivo destinatario. Maggiori informazioni qui.
  • SendAnywhere – un altro servizio di trasferimento di file che consente di caricarne fino a 10 GB con un piano gratuito (o più sottoscrivendo un abbonamento alla versione Plus) e inviarli tramite e-mail, nonché tramite link o anche con download diretto scansionando un apposito codice QR. È disponibile sia in versione Web che come app per Android (anche su store alternativi), iOS/iPadOS, Windows e macOS.
  • Servizi di cloud storage – i servizi di cloud storage, come ad esempio Dropbox, Google Drive, OneDrive e iCloud Drive, disponibili anche al di fuori della posta elettronica, possono esserti d’aiuto. Effettuando l’accesso allo spazio online personale offerto da uno di questi servizi, puoi caricare file, anche molto pesanti (a seconda del piano previsto) e condividerlo con chiunque tu desideri.

Per ulteriori indicazioni e consigli, consulta pure il mio tutorial su come inviare grandi file via email.

Come mandare file pesanti con WhatsApp

Come mandare file pesanti con WhatsApp

Inviare file può essere ancora più semplice ed immediato con le app di messaggistica come WhatsApp. Gli allegati inviati tramite chat sono tuttavia soggetti a limitazioni: la grandezza massima consentita su WhatsApp per i file multimediali di ogni tipo è 16 MB e 100 MB per documenti e altri file.

Se l’allegato che vorresti mandare via WhatsApp non supera questi parametri, tutto ciò che devi fare è effettuate l’invio dall’app per Android o iOS. Richiamala premendo sulla sua icona nella schermata Home o nel drawer delle app, per poi fare tap sul nome del contatto a cui vorresti inviare il file ed aprire la conversazione. Premi dunque sull’icona della graffetta, in basso a destra e poi sul tasto Documenti per accedere alle cartelle del tuo dispositivo.

Se il file non compare sùbito nella lista, fai tap sulla voce Sfoglia altri documenti e poi sulla cartella in cui è situato il file: selezionalo e premi sulla voce Invia. Quando il file sarà inoltrato, il destinatario non dovrà fare altro che pigiare su di esso per effettuarne il download sul proprio dispositivo.

Nel caso in cui, invece, l’allegato superasse i limiti di WhatsApp, non preoccuparti: puoi comunque inoltrarlo tramite l’app, ma affidandoti ad un servizio di condivisione di file pesanti, oppure un servizio di cloud storage, tra quelli che ti consigliato nel capitolo dedicato. Una volta caricato il file sullo spazio online fornito da questi strumenti e copiato il link, puoi incollarlo direttamente nel testo del messaggio WhatsApp e inviarlo così a chiunque tu desideri.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.