Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come salvare PDF su iPad

di

Navigando su Internet con il tuo iPad, hai trovato alcuni documenti in formato PDF che ti piacerebbe tanto scaricare offline ma non hai la più pallida idea di come riuscirai? Hai ricevuto un allegato in formato PDF via email che hai provato a trasferire sul tuo iPad, ma senza esserci riuscito? Coraggio, non perderti d’animo: salvare e aprire PDF su iPad è un’operazione semplicissima da fare, ci riuscirebbe persino un bambino!

Se vuoi scoprire come salvare PDF su iPad scaricandoli direttamente dal Web, dagli allegati che ricevi via email o in altro modo, non devi far altro che chiedere: ho qui pronta per te una guida, rapida e semplicissima da seguire, con tutte le informazioni che ti servono per trasferire tutti i documenti che desideri sulla memoria del tuo fido tablet.

Allora, si può sapere che ci fai ancora lì impalato? Coraggio: mettiti bello comodo, prenditi tutto il tempo che ti occorre per concentrarti sulla lettura di questa guida e, soprattutto, metti in pratica le “dritte che ti darò, così da non avere problemi nel salvare file in formato PDF sull’iPad. A me non resta altro da fare che augurarti buona lettura e, soprattutto, buon divertimento!

Indice

Come salvare PDF da Safari su iPad

Se vuoi sapere come salvare PDF da Safari su iPad, magari perché mentre navigavi su Internet ti sei imbattuto in un documento che vuoi scaricare sul tuo device, sappi che si tratta di un’operazione davvero semplice da portare a termine. Tutto ciò che devi fare è avviare Safari e individuare il PDF che vuoi salvare in locale aprendolo all’interno del browser stesso. Per aprire un PDF, di solito è sufficiente pigiare su uno dei pulsanti presenti all’interno del sito in cui è ospitato il file (es. Scarica, Download, Apri, Scarica PDF, PDF, etc.).

Una volta che il PDF viene visualizzato in Safari, devi provvedere a salvarlo in locale. Per riuscirci, fai tap sul pulsante Condividi (l’icona del quadrato con la freccia rivolta verso l’alto) e seleziona una delle opzioni disponibili: Copia su Libri o Salva su File per salvare il file nelle app Libri o File (di cui ti parlerò un po’ più nel dettaglio tra poco) oppure Copia su [nome app], se vuoi aprirlo con un’app di terze parti, come quelle elencate nell’ultimo capitolo della guida.

Ti segnalo, inoltre, che sugli iPad aggiornati ad iOS 11 e versioni successive, è possibile salvare le pagine Web sotto forma di file PDF da consultare offline e, all’occorrenza, da stampare. Per utilizzare la funzione in questione, basta pigiare sul pulsante Condividi e poi fare tap sul pulsante Crea PDF dal menu che si apre. Interessante, vero?

Nota: se usi un browser di terze parti, puoi riuscire a scaricare PDF seguendo più o meno le indicazioni che ti ho fornito nelle righe precedenti, con la sola differenza che alcune diciture e pulsanti potrebbero essere leggermente diversi. Se usi Chrome, ad esempio, dopo aver aperto un PDF all’interno del browser, devi pigiare sulla voce APRI IN… posta in basso a destra e poi selezionare una delle opzioni per il download tra quelle disponibili (es. Salva su File, Copia su Libri, Copia su [nome app], etc.)

Come salvare allegati PDF su iPad

Hai ricevuto un’email che presenta uno o più allegati in formato PDF e vorresti sapere come salvarli sul tuo iPad? Ti garantisco che anche in questo caso non c’è nulla di complicato da fare. Lascia che ti spieghi come procedere sia dall’app Mail, il client mail integrato “di serie” su iOS, che dalle app di terze parti.

Apple Mail


Se usi Apple Mail come client email principale, sappi che aprire e salvare allegati PDF è facile come bere un bicchier d’acqua. Per prima cosa, individua l’email contenete l’allegato, aprila e poi scarica il documento contenuto in essa pigiando sull’apposita voce.

Una volta scaricato l’allegato, seleziona la sua anteprima contenente la dicitura pdf [nome e dimensione], fai tap sul pulsante Condividi (l’icona del quadrato con la freccia rivolta verso l’alto posta in alto a destra) e seleziona una delle opzioni per il download tra quelle disponibili: Copia su Libri o Salva su File se vuoi salvare l’allegato nelle app Libri o File (di cui ti parlerò in un paragrafo dedicato) oppure Copia su [nome app], se vuoi aprirlo con un’app di terze parti, come quelle citate nell’ultimo capitolo di questo tutorial.

Altre app

Un’operazione simile a quella che ti ho mostrato poc’anzi può essere effettuata anche quando si vuole salvare un allegato PDF utilizzando altre app, come un client email alternativo (es. AirMail), un’app di messaggistica (es. Telegram), un servizio di cloud storage (es. Dropbox) e così via.

In tutti questi casi, per salvare un PDF bisogna prima aprirlo, poi pigiare sul pulsante Condividi (solitamente situato in alto a destra) e selezionare una delle opzioni per il download tra quelle citate in precedenza (es. Copia su LibriSalva su File, Copia su [nome app], etc.).

Come aprire PDF su iPad

Come ti ho già anticipato nei capitoli precedenti, una volta scaricato un PDF su iPad e possibile aprirlo utilizzando delle app incluse “di serie” su iOS oppure delle soluzioni di terze parti. Lascia che ti illustri ambedue le possibilità.

App predefinite di iOS

Se vuoi affidarti alle app “di serie” presenti sull’iPad, puoi optare per le due soluzioni elencate di seguito che, integrandosi alla perfezione con iCloud, permettono di visualizzarli e modificarli su tutti i dispositivi associati al proprio ID Apple.

  • File — si tratta del file manager di Apple per iPhone e iPad (introdotto con iOS 11), che permette di aprire e modificare file di vari formati, PDF compresi. Utilizzarlo è piuttosto semplice: dopo aver scaricato un file e aver scelto di aprirlo in quest’ultimo (ti ho mostrato come fare nei capitoli dedicati a Safari e al download degli allegati) è possibile modificarlo pigiando sull’icona della matita situata in alto a destra e poi selezionando uno dei tool che compaiono in basso.
  • Libri (conosciuto come iBooks fino ad iOS 11 e macOS High Sierra) — si tratta dell’e-reader predefinito di tutti i dispositivi Apple che permette di leggere e modificare file PDF (e anche ePub) in modo estremamente semplice. Dopo aver scaricato un file e aver deciso di aprirlo in quest’ultimo (come ti ho già ampiamente mostrato nei capitoli dedicati a Safari e al download degli allegati), puoi leggerlo e modificarlo aggiungendo evidenziazioni, sottolineature e quant’altro (basta pigiare sull’icona della matita posta in alto a destra e selezionare uno degli strumenti di disegno collocati in basso). Volendo, è possibile anche cercare parole all’interno del PDF, pigiando sulla lente di ingrandimento situata in alto a destra, oppure impostare un segnalibro, facendo tap sulla relativa icona situata in alto a destra.

App di terze parti

Se, invece, vuoi affidarti alle app di terze parti, sappi che ci sono tantissime soluzioni valide alle  e, molte di queste, sono anche gratuite. Prima di illustrarti le caratteristiche di alcune di esse, ci tengo a ricordarti che, per utilizzarle, devi per prima cosa scaricare il file PDF e poi scegliere di aprirlo con queste ultime facendo tap sul pulsante Condividi (che trovi sia in Safari, che nell’app Mail o in qualsiasi altra app si trovi il documento da visualizzare) e poi selezionare l’opzione Copia su [nome app]. Per maggiori informazioni sulla procedura in questione, dai un’occhiata ai capitoli in cui spiego come salvare PDF da Safari e come salvare allegati PDF.

  • Adobe Acrobat Reader — si tratta senza alcun dubbio di uno dei migliori e-reader gratuiti per iPad. Grazie a esso è possibile aprire e modificare PDF aggiungendo appunti scritti a mano, evidenziazioni e quant’altro in modo estremamente facile e veloce. Propone anche alcune funzioni avanzate, come quelle che permettono di creare e combinare PDF, ma sono ad appannaggio esclusivo di coloro che sottoscrivono l’abbonamento alla versione Premium del servizio, che parte da 9,99 euro/mese. Ti ho illustrato il suo funzionamento nella guida dedicata alle app per leggere PDF, ricordi?
  • PDF Expert di Readdle — in un tutorial dedicato a come salvare e aprire PDF su iPad non si può non parlare di quest’applicazione che è considerata uno dei migliori PDF-reader per dispositivi Apple. Permette di leggere file in PDF (e in molti altri formati ancora) e sincronizzarli sui principali servizi di cloud storage in modo facile e veloce. Integra anche una funzione avanzata di modifica del testo dei PDF , ma è disponibile sotto forma di acquisto in-app da 10,99 euro. Costa 10,99 euro (+ altri 10,99 euro se si vuole disporre della funzione di modifica del testo dei PDF). Ti segnalo che l’applicazione è disponibile anche per macOS (costa 89,99 euro). Per maggiori informazioni circa il suo funzionamento, leggi la guida dedicata alle app per leggere PDF.
  • Documents di Readdle — quest’app gratuita, sviluppata da Readdle, è una sorta di file manager che, tra le altre cose, permette di aprire e modificare PDF (e molti altri tipi di file) in maniera estremamente intuitiva. La sua interfaccia ricorda molto quella di PDF Expert.
  • Foxit PDF — è un altro celebre lettore di file PDF che permette di leggere e modificare i documenti in maniera simile a quella delle soluzioni che ti ho citato poc’anzi. Offra anche delle funzioni extra (disponibili effettuando acquisti in-app a partire da 0,89 euro per elemento), come quelle che permettono di firmare digitalmente i PDF, unire più PDF in un solo file, etc. Per maggiori informazioni circa il suo utilizzo, consulta la guida sulle app per leggere PDF.