Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come unire JPG

di

Hai necessità di unire un’unica immagine due file JPG e non hai la benché minima idea di come fare? Vorresti realizzare un semplice collage fotografico con le immagini in formato JPG archiviate sul tuo PC ma non sai quali risorse utilizzare? Non ti preoccupare, posso aiutarti io. Se mi concedi qualche minuto del tuo tempo libero posso infatti spiegarti come unire JPG senza incorrere in particolari complicazioni.

Lo so, non sei molto esperto in ambito informatico e ancor meno in fatto di grafica ma devi credermi, al contrario delle apparenze e al di là di quel che tu possa pensare, la procedura da seguire per riuscire nell’impresa è davvero banale. Tutto sta nel ricorrere all’uso delle giuste risorse. Poi di che ti preoccupi? Posso fornirti io tute le indicazioni di cui hai bisogno.

Suvvia dunque, posizionati ben comodo dinanzi il tuo fido computer e concentrarti sulla lettura di questo mio articolo tutto dedicato all’argomento. Sono sicuro che alla fine potrai dirti ben felice e soddisfatto e che addirittura in caso di necessità sarai pronto a fornire tutte le spiegazioni del caso ai tuoi amici desiderosi di ricevere una dritta analoga. Scommettiamo?

Indice

Come unire JPG in PDF

Se hai bisogno di creare un singolo documento PDF contenente due o più file JPG, ciascuno su una pagina diversa, ti saranno certamente utili gli strumenti di cui mi appresto a parlarti di seguito.

Su Windows

Come unire JPG in PDF

Per unire JPG in un unico PDF su Windows, puoi usare uno dei tanti programmi progettati per lo scopo, come JPEGtoPDF: nel dettaglio, si tratta di un software gratuito, il quale consente di creare PDF partendo da immagini in vari formati (JPG incluso) con estrema semplicità.

Per servirtene, collegati a questo sito Web, clicca sul pulsante Download collocato al centro della pagina che compare e, una volta ottenuto il pacchetto .zip contenente il programma, estrailo in una cartella qualsiasi e apri il file JPEGtoPDF.exe che si trova al suo interno.

Giunto alla schermata iniziale del programma, fai clic sul pulsante Add files e scegli, servendoti del pannello di Esplora Risorse che compare sullo schermo, tutte le immagini da includere nel documento; in alternativa, puoi selezionare i file con il mouse e trascinarli direttamente nella finestra di JPEGtoPDF.

Ora, se intendi ridisporre le foto in un ordine diverso, seleziona i rispettivi nomi visibili nel riquadro che si trova a sinistra e premi sui pulsanti Mov Sel Up e Mov Sel Down per spostare le immagini, rispettivamente, verso l’alto oppure verso il basso; successivamente, imposta lo spessore dei margini e indica la posizione che vuoi far assumere alle immagini all’interno del documento (centered per centrarle, oppure top-left corner per allinearle in alto a sinistra).

Se lo desideri, puoi altresì regolare le dimensioni delle pagine del documento PDF risultante, usando i menu e le opzioni residenti nella sezione Page Size/Output Settings.

Completate tutte le regolazioni del caso, apponi il segno di spunta accanto alla voce PDF situata nel campo Output Type e assicurati che la casella Single PDF named risulti selezionata, altrimenti fallo tu; se lo desideri, intervieni sui campi Simple PDF File named e Write Files To, per modificare, rispettivamente, il nome del file generato e la cartella di destinazione del documento e clicca sul bottone Save PDF, per salvare il documento.

Su Mac

Come unire JPG in PDF

Se il tuo è un Mac, non dovrai installare alcunché, in quanto puoi unire più file JPG in un solo file PDF servendoti del visualizzatore “di serie” denominato Anteprima. Dunque, per iniziare, fai doppio clic sulla prima delle immagini da includere nel documento, in modo da avviare Anteprima; in alternativa, fai clic destro sull’anteprima del file in questione e scegli le voci Apri con > Anteprima dal menu che va ad aprirsi.

Fatto ciò, clicca sul menu Vista dell’applicazione (si trova in alto, sulla barra dei menu del Mac) e seleziona la voce Miniature, in modo da mostrare la barra delle miniature dei file aperti; fatto ciò, trascina gli altri file JPG da includere nel documento all’interno della barra stessa e riordinali a seconda delle tue preferenze, trascinandoli verso l’alto, oppure verso il basso.

A questo punto, premi la combinazione di tasti cmd+a sulla tastiera (oppure utilizza il menu Modifica > Seleziona tutto) per selezionare tutte le immagini che hai scelto di includere nel documento, apri il menu File > Stampa… e, giunto alla schermata successiva, imposta il menu a tendina PDF situato in basso a sinistra sull’opzione Salva come PDF….

Infine, specifica il nome da assegnare al documento, scegli la posizione in cui archiviarlo e clicca sul pulsante Salva, per creare il file PDF contenente le immagini JPG nella cartella scelta.

Online

Come unire JPG in PDF

Tra i tanti servizi online che consentono di unire due JPG in un PDF, ti consiglio di provare ILovePDF: si tratta di una piattaforma completamente gratuita e dedicata alla creazione e alla manipolazione dei documenti in formato PDF, accessibile dalla maggior parte dei browser per Windows, macOS, Android e iOS/iPadOS.

Nonostante il servizio prometta la cancellazione dei dati caricati sui server dopo poche ore dall’elaborazione, ti consiglio comunque di non caricare file contenenti dati sensibili, per tutelare la tua privacy.

Ad ogni modo, per usare il servizio, collegati al sito Web che ti ho linkato in precedenza, poi sul riquadro JPG in PDF e premi in seguito sul bottone Seleziona immagini JPG, per scegliere le immagini da unire e importarle sul sito.

Fatto ciò, utilizza il mouse per ridimensionare le immagini o riposizionarle dove più preferisci; per ruotare, quando necessario, i file non orientati in maniera corretta, posiziona il cursore del mouse sulle relative anteprime (oppure fai tap su di esse) e premi sul simbolo della freccia circolare che compare subito dopo.

Ci siamo quasi: per definire gli ultimi dettagli del documento finale (orientamento, dimensione di ciascuna immagine ed eventuali margini), serviti della barra laterale posta a destra del pannello di ILovePDF; se stai agendo dallo smartphone oppure dal tablet, tocca prima il simbolo dell’ingranaggio, per renderla visibile.

Infine, apponi il segno di spunta accanto alla dicitura Unisci tutte le immagini in un unico file PDF (se non c’è già) e premi sul bottone Convertire in PDF, per avviare la conversione e il download automatico del file. Qualora il documento non venisse scaricato in maniera automatica, premi sul pulsante Scarica PDF, per avviarne il download.

Su Android

Come unire JPG in PDF

Se preferisci operare da un dispositivo animato da Android, puoi usare l’app gratuita Image to PDF Converter Free, disponibile sia sul Play Store che sui market alternativi dedicati ai device non dotati di servizi Google.

Per ottenerla, apri lo store di riferimento del tuo dispositivo e utilizza la funzione di ricerca per individuare il nome dell’app; successivamente, premi sul risultato più pertinente e tocca il pulsante Installa, in modo da avviare il download e l’installazione dell’app.

Concluso quest’ultimo processo, avvia l’app IMG2PDF usando l’icona che è stata aggiunta al drawer delle app, tocca il pulsante (+) situato in basso e seleziona la voce Gallery dal menu che compare, per indicare la tua volontà di scegliere le immagini da unire direttamente dal rullino fotografico del dispositivo.

Adesso, autorizza l’app ad accedere alla memoria premendo sul pulsante Consenti/Autorizza, fai tap sulle miniature delle immagini da trasformare in PDF per selezionarle e, quando hai finito, tocca il pulsante Done situato in alto a destra.

Se lo desideri, una volta conclusa l’importazione dei file, puoi ridisporre le immagini premendo sull’icona delle tre linee orizzontali situata in alto a destra e trascinando le miniature nella posizione che desideri; infine, tocca il simbolo del segno di spunta, per confermare le modifiche.

Ci siamo quasi: premi ora sul simbolo del file PDF, digita un nome da assegnare al documento e seleziona il grado di compressione da applicare alle immagini; scegli infine se proteggere o meno il documento con una password (Password protection) oppure se realizzarlo in scala di grigi (Apply Grayscale) e premi sul pulsante OK situato in basso a destra, per avviare la conversione dei file.

Completata questa operazione, tocca l’icona della condivisione di Android (i tre puntini uniti da una linea oppure il quadrato con la freccia) per salvare l’immagine in memoria, stamparla oppure condividerla all’interno di altre applicazioni.

Su iPhone e iPad

Come unire JPG in PDF

Se impieghi un iPhone oppure un iPad, sarai ben contento di sapere che puoi realizzare un documento PDF partendo da una o più foto, servendoti di una funzionalità un po’ nascosta — ma molto utile — del sistema operativo.

Dunque, per prima cosa, apri l’app Foto del dispositivo, fai tap sul pulsante Seleziona collocato in alto a destra e premi sulle miniature delle immagini che vuoi includere nel tuo documento PDF, seguendo lo stesso ordine con il quale vuoi che esse appaiano.

Fatto ciò, sfiora il simbolo della condivisione (il quadrato con la freccia), premi sulla voce Stampa situata nel pannello che compare subito dopo e, giunto alla schermata di stampa, individua la miniatura della prima foto (si trova in basso a sinistra) e “pizzicala” con due dita verso l’esterno, come se volessi ingrandirla. Così facendo, andrai a creare un PDF contenente le foto scelte poc’anzi.

Per salvare il documento, fai nuovamente tap sull’icona della condivisione di iOS/iPadOS, premi sulla voce Salva su File dal menu che si apre, scegli la cartella in cui archiviare il documento e tocca sul pulsante Aggiungi, per salvarlo; in alternativa, puoi condividere il file PDF in qualsiasi altra applicazione tu preferisca, premendo sull’icona dedicata.

Come unire JPG in un unico file

Unire JPG in un unico file per creare una composizione fotografica partendo da più immagini separate è tutt’altro che difficile: questa operazione può essere portata a termine da computer, smartphone e tablet, con l’ausilio di alcuni software progettati proprio con questa finalità.

Su Windows

Come unire JPG in un unico file

Se impieghi Windows, per esempio, puoi utilizzare il software MediaHuman Collagerator: si tratta di un programma che consente di creare collage fotografici partendo da numerosi modelli disponibili. Oltre che per il sistema operativo di Microsoft, Collagerator può essere usato anche su macOS.

Per ottenerlo, collegati alla sua home page, clicca sul simbolo di Windows oppure su quello di Apple (a seconda del sistema operativo da te in uso) situato in basso a sinistra e attendi che il pacchetto d’installazione del programma venga scaricato sul computer.

A download ultimato, apri il file ottenuto e clicca sul pulsante , accetta i termini del contratto di licenza intervenendo sull’apposita casella e porta a termine il setup cliccando sul pulsante Avanti (per quattro volte consecutive) e poi su Installa e Fine.

A partire da questo momento, le procedure si equivalgono: per avviare la creazione di un nuovo progetto, clicca sul pulsante Nuovo collage situato a sinistra, seleziona il tema che vuoi usare per unire i file JPG tra loro e seleziona l’orientamento che preferisci applicare al file risultante (verticale oppure orizzontale), selezionando i rettangoli situati in alto.

Adesso, clicca sul pulsante OK per confermare le modifiche apportate, premi sul pulsante (+) situato in alto a destra e serviti del pannello che ti viene proposto, per selezionare i file JPG da unire. Fatto ciò, posizionale sull’area di lavoro situata al centro dello schermo, nell’ordine che preferisci, clicca sulla scheda Tema e serviti della barra di regolazione denominata Adatta, per ridimensionare automaticamente le foto.

Quando sei soddisfatto del tuo lavoro, clicca sul menu File > Esporta e scegli il percorso in cui salvare il file ottenuto. Tutto qui!

Su Mac

Come unire JPG in un unico file

Per unire file JPG con Mac, puoi servirti, oltre che del programma che ti ho segnalato in precedenza, anche dell’applicazione Paintbrush. Se non ne avessi mai sentito parlare, si tratta di un programma a costo zero per macOS che ricorda molto, sia per interfaccia che per funzionalità, il programma Paint di casa Microsoft.

Per effettuare il download di Paintbrush sul tuo Mac, collegati al sito Web del programma, fai clic sulla voce Downloads collocata di lato e poi sul collegamento Paintbrush x.y.z situato a destra, relativo alla versione più recente del software. A download completato, trascina l’icona di Paintbrush nella cartella Applicazioni del Mac, fai clic destro su di essa e seleziona la voce Apri per due volte consecutive, in modo da autorizzare l’esecuzione del programma (devi farlo soltanto al primo avvio).

Una volta visualizzata la finestra del software sulla scrivania, compila i campi Width e Heigth indicando le dimensioni dell’immagine che andrà a contenere i file JPG da unire, fai clic sul bottone OK e, se lo desideri, clicca sul menu Preset e scegli uno dei modelli che pensi possa possa fare maggiormente al caso tuo.

Completate le regolazioni iniziali, fai clic sul menu File > Open del programma, seleziona le foto che vuoi unire e clicca sul pulsante OK, per aprirle nel programma. Ora, clicca sullo di selezione nella barra degli strumenti di Paintbrush (il rettangolo tratteggiato) e traccia il contorno dell’immagine che vuoi far stare sulla sinistra quando andrai a unire le immagini tra loro; in seguito, fai clic sinistro sulla foto e scegli Copy dal menu che ti viene mostrato.

A questo punto, fai clic destro in un qualsiasi punto dell’immagine da usare come “contenitore” e scegli la voce Paste dal menu che si apre, in modo da incollare il contenuto copiato in precedenza. Per finire, effettua la stessa procedura appena vista anche per la seconda immagine e, una volta incollata, trascinala verso destra, così da affiancarla alla prima. Chiaramente, se vuoi unire più file JPG tra loro devi creare un’area di selezione più grande, ma per il resto le operazioni da compiere sono praticamente sempre le stesse.

Per concludere, clicca sulla voce File nella parte in alto a destra della barra dei menu, seleziona l’opzione Save As…. digita il titolo che che vuoi assegnare alla tua creazione, specifica la posizione sul tuo Mac in cui vuoi salvare il tutto e assicurati che sia selezionato il formato JPG dall’apposito menu (in caso contrario, selezionarlo tu). Salva quindi il file, cliccando sul pulsante OK.

A operazione conclusa, potrai servirti di Anteprima, il visualizzatore di immagini e documenti preinstallato su tutti i Mac, per rifinire l’immagine. Come si fa? Nulla di più semplice: apri l’immagine unificata appena creata, clicca sul pulsante Strumento di selezione nella parte in alto della finestra (se non riesci a visualizzarlo, fai clic su Mostra barra degli strumenti modifica) e traccia il contorno delle immagini unite per rimuovere gli eventuali bordi in eccesso. Pigia poi sul bottone Ritaglia.

Online

Come unire JPG in un unico file

Se non puoi (o non vuoi) installare alcun programma sul computer, puoi usare uno dei tantissimi siti Web che consentono di unire file JPG gratis in una composizione singola: tra questi, ti consiglio Photojoiner, un servizio fruibile in maniera completamente gratuita e senza necessità di registrazione alcuna.

Trattandosi comunque di un servizio che elabora le immagini su Internet, ti sconsiglio di usare Photojoiner per elaborare immagini contenenti dati sensibili o, quantomeno, che devono restare privati: le foto potrebbero comunque permanere sui server anche a seguito della loro elaborazione. Tienine conto!

Detto ciò, lascia che ti spieghi come funziona il servizio. Dopo esserti collegato alla sua home page, fai clic sul pulsante Create Collage e serviti della barra laterale di sinistra per scegliere il modello di composizione che più preferisci.

Ora, serviti della barra presente subito accanto per definire lo schema dettagliato dell’immagini e utilizza le opzioni residenti nel riquadro Size settings per scegliere la dimensione e la forma del “contenitore” delle immagini, lo spessore e il bordo di separazione tra i vari file.

Adesso, clicca sul pulsante Apply per applicare le modifiche allo schema corrente e premi sul bottone Add images per importare le foto da aggiungere; in seguito, trascina le foto all’interno dello schema realizzato poco fa, direttamente nella posizione che preferisci; se lo ritieni opportuno, aggiusta l’inquadratura di ciascuna immagine, sempre trascinandola con il mouse.

Completato il tuo lavoro, fai clic sul pulsante Save situato nella barra degli strumenti in alto e, una volta completata l’elaborazione della foto “contenitore”, premi sul pulsante Download Photo, per scaricarla.

Su Android

Come unire JPG

Tra le tante applicazioni per unire file JPG disponibili sugli store di Android, mi sento di segnalarti Image Combiner, un’app dotata di un’interfaccia estremamente intuitiva che fa unicamente ciò per cui è stata progettata e lo fa bene. Di base, Image Combiner è un’app gratuita, ma ne esiste una versione Pro (costa 1,59€) che rimuove i banner pubblicitari presenti nella prima versione e sblocca alcune funzioni extra.

Una volta scaricata l’applicazione, avviala e tocca i pulsanti Combine e Add Picture, per selezionare le immagini che desideri aggiungere alla composizione. Se necessario, autorizza l’app per l’accesso alla memoria del dispositivo, rispondendo in maniera affermativa agli avvisi che compaiono.

Fatta la tua selezione, premi sul pulsante Unisci immagini situato in basso e scegli se orientare l’immagine in Verticale oppure in Orizzontale, selezionando la casella dedicata; se lo desideri, puoi aggiungere un bordo tra le immagini, apponendo il segno di spunta accanto alla voce dedicata.

Se necessario, puoi inoltre ritagliare, riposizionare o ruotare una o più immagini, facendo tap sul simbolo del quadrato collocato in alto a destra. Quando sei soddisfatto, fai tap sul pulsante Salva, per scaricare l’immagine in memoria, oppure sul bottone Condividi, per inviarla all’interno di un’altra app.

Su iPhone e iPad

Come unire JPG

Se, invece, possiedi un iPhone oppure un iPad, ti consiglio di rivolgerti a Pic Stitch, un’app che consente di abbinare tra loro più immagini e di applicarvi anche dei filtri. Di base l’applicazione è gratuita, ma è possibile sbloccare funzioni e filtri aggiuntivi previo acquisto in-app.

Per installare l’applicazione, collegati all’apposita sezione di App Store usando il link che ti ho fornito poco fa, premi sul pulsante Ottieni/Installa e conferma la tua identità, autenticandoti tramite Face ID, Touch ID o password dell’ID Apple.

Ultimata l’installazione dell’app sul dispositivo, aprila e seleziona il template dal quale partire per realizzare il collage, tra quelli disponibili; successivamente, fai tap su uno dei riquadri facenti parte della composizione, tocca la scheda Foto e seleziona le immagini da importare nel progetto, facendo tap sulle relative anteprime. Se necessario, autorizza l’app ad accedere alla memoria del dispositivo, rispondendo affermativamente agli avvisi che compaiono.

A questo punto, trascina le immagini nei vari rettangoli/quadrati che compongono il file “contenitore” e, quando sei pronto, tocca il pulsante Fatto per passare allo step successivo; serviti dunque dei pulsanti che compaiono nel pannello seguente, per modificare gli angoli della composizione, il colore, i bordi tra le foto e così via. Quando hai finito, premi sul pulsante Save, per scaricare la composizione in memoria.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.