Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Problemi con Amazon

di

Hai visto i tuoi amici acquistare davvero di tutto su Amazon e, complice la gran quantità di oggetti messi a disposizione dal gigante dell’ecommerce, non hai esitato a seguire le loro tracce, ottenendo, finora, ottimi risultati in termini di tempistiche e qualità. Tuttavia, da qualche tempo, sono sopraggiunti alcuni imprevisti relativi a un ordine, che hai tutta l’intenzione di risolvere: essendo piuttosto inesperto in materia, però, hai aperto Google alla ricerca di una guida che potesse indicarti i passi giusti da percorrere, finendo proprio qui, sul mio sito Web.

Se le cose stanno esattamente così come ti ho descritto, allora sappi che ti trovi nel posto giusto, al momento giusto! Nel corso di questo approfondimento, intendo infatti spiegarti come risolvere i più comuni problemi con Amazon, fornendoti una serie di utili suggerimenti incentrati su acquisti, servizi e dispositivi Amazon.

Dunque, senza esitare oltre, ritaglia qualche minuto di tempo libero per te e leggi con molta attenzione tutto quanto ho da dirti sull’argomento: sono sicuro che, una volta terminata la lettura di questo tutorial, sarai perfettamente in grado di affrontare l’intoppo che ti si è presentato, risolvendolo al meglio. A questo punto, non mi resta altro da fare, se non augurarti buona lettura e farti un grosso in bocca al lupo per tutto!

Indice

Problemi con acquisti Amazon

Solitamente, gli acquisti effettuati tramite Amazon non sono soggetti a problematiche particolarmente "gravi"; tuttavia, se stai riscontrando un problema relativo a un oggetto acquistato e mai ricevuto o che hai necessità di restituire, puoi far riferimento alle istruzioni presenti qui sotto, per tentare di risolverlo al meglio.

Problemi con ordine Amazon

Problemi con acquisti Amazon

Se la difficoltà che stai riscontrando riguarda un oggetto che hai acquistato da poco, puoi, nella maggior parte dei casi, parlare con il rivenditore per ottenere chiarimenti in merito, oppure visualizzare il box informativo dell’ordine per visualizzarne i relativi dettagli.

Per poterci riuscire, recati sul sito Internet di Amazon, seleziona sulla voce Ordini (in alto) e, dopo aver effettuato l’accesso, individua l’ordine di tuo interesse e segui il link Dettagli ordine, situato nel box. Questa pagina contiene, tra le altre cose, il numero di tracking associato all’ordine, tramite il quale è possibile monitorare la spedizione.

A questo punto, se lo ritieni opportuno, clicca sul pulsante Fai una domanda sul prodotto e avanza la tua richiesta al venditore, utilizzando il modulo che ti viene proposto in seguito: presumibilmente, questi dovrebbe risponderti entro qualche ora. Se desideri, invece, vedere lo stato di un ordine in corso o lo storico degli ordini cancellati, puoi utilizzare le apposite sezioni della pagina Ordini di Amazon.

Qualora stessi riscontrando un forte ritardo nella spedizione, ti consiglio, invece, di chiedere chiarimenti al corriere di tuo interesse, seguendo le istruzioni che ti ho fornito nella mia guida su come contattare il corriere di Amazon.

Laddove, malauguratamente, il tuo ordine dovesse risultare consegnato ma tu non lo avessi mai ricevuto, oppure dovesse risultare disperso, ti consiglio di contattare immediatamente l’assistenza di Amazon e richiedere un rimborso: a tal proposito, collegati a questo sito Internet, effettua l’accesso, se necessario, quindi apponi il segno di spunta accanto all’ordine in questione, scegli la voce Dov’è il mio ordine dal menu a tendina che ti viene proposto e, in seguito, seleziona la voce Ordine spedito – consegna in ritardo (oppure Il pacco risulta consegnato ma non l’ho ricevuto) dal menu successivo.

Fatto ciò, utilizza i pulsanti visualizzati poco più in basso per richiedere aiuto ad Amazon tramite i vari canali di contatto disponibili: telefonochatemail. In tutti i casi, ricorda di annotare il numero dell’ordine problematico, poiché ti sarà sicuramente chiesto dall’operatore.

Per ulteriori informazioni riguardo le modalità di contatto previste da Amazon, ti invito a consultare il tutorial specifico che ho dedicato all’argomento.

Problemi con reso Amazon

Problemi con reso Amazon

Se hai ricevuto, da Amazon, un oggetto danneggiato, non conforme alla descrizione oppure o che, per qualche motivo, non è adatto alla tua necessità, puoi tentare di restituirlo seguendo le normative vigenti all’interno della politica dei resi del colosso dell’ecommerce.

In linea del tutto generale, è possibile restituire gli articoli acquistati, senza doverne specificare un motivo, fino a 30 giorni dalla loro consegna (le spese di spedizione sono a carico dell’acquirente, a meno che non si provveda alla restituzione del prodotto entro 14 giorni dalla data di avvenuta consegna).

L’erogazione dell’eventuale rimborso avviene sullo stesso metodo di pagamento utilizzato per l’acquisto (dopo il ricevimento dell’oggetto da parte di Amazon), oppure tramite buoni Amazon (in maniera istantanea); chiaramente, i prodotti da restituire devono essere nelle stesse condizioni in cui sono stati consegnati.

Per effettuare un reso su Amazon, devi accedere al Centro resi online e, dopo aver scelto l’articolo che vuoi restituire, compilare il modulo proposto, in modo da specificare il motivo della restituzione dell’articolo. Dopodiché devi stampare l’etichetta di reso ottenuta al termine della procedura e inserirla nel pacco da inviare ad Amazon.

Se, per qualche motivo, non dovessi riuscire autonomamente a effettuare il reso di un prodotto, ti consiglio di dare un’occhiata al mio tutorial specifico sull’argomento, nel quale ti ho spiegato, nel dettaglio, i passaggi da compiere per riuscire, con successo, nell’impresa.

In caso di problemi o difficoltà, puoi consultare alcuni link utili messi a disposizione da Amazon, tramite i quali riuscirai certamente a risolverli.

  • Se non riesci a restituire un articolo, puoi guardare questo video-tutorial che ti spiega, passo-passo, gli step da compiere per rendere indietro un prodotto.
  • Se vuoi maggiori informazioni sui rimborsi, collegati a questo sito Internet e guarda con attenzione il video incluso nella pagina.

Se, nonostante ciò, riscontri ancora problemi nell’effettuare il reso di un prodotto acquistato su Amazon, puoi dare un’occhiata alla pagina di supporto allestita da Amazon, che contiene le soluzioni alle più comuni problematiche riscontrate dagli utenti.

In caso di necessità, puoi avvalerti della summenzionata pagina per metterti in contatto diretto con un operatore dello staff di Amazon: per agire in tal senso, premi il pulsante Contattaci, seleziona la scheda Un ordine effettuato (in alto), clicca sull’ordine che contiene l’oggetto "problematico" e apponi il segno di spunta accanto a quest’ultimo.

Successivamente, seleziona la voce Resi e rimborsi dal menu a tendina Dicci di più sul tuo problema, seleziona la problematica più attinente al tuo caso (ad es. restituire un articolo) e utilizza i pulsanti visualizzati poco più in basso per contattare Amazon nella modalità che ritieni più opportuna, a scelta fra telefono (dovrai indicare un numero su cui essere ricontattato), emailchat.

Problemi con pagamento Amazon

Problemi con pagamento Amazon

Se hai acquistato un oggetto su Amazon e, al momento di effettuarne il pagamento, la transazione è stata respinta, è molto probabile che le informazioni di pagamento presenti nell’account siano errate (ad es. una carta di credito scaduta o un conto non più valido).

In tal caso, puoi ovviare facilmente al problema indicando un nuovo metodo di pagamento: per farlo, recati su questa pagina Web, effettua l’accesso al tuo account, se necessario, quindi clicca sul pulsante Preferenze di pagamento e seleziona la voce Aggiungi una carta/Aggiungi un conto corrente, per aggiungere, rispettivamente, una nuova carta di credito oppure un nuovo conto corrente.

Per maggiori informazioni sui metodi di pagamento attualmente accettati dal colosso dell’ecommerce, puoi dare un’occhiata alla mia guida su come pagare su Amazon, nella quale ti ho fornito tutti i dettagli del caso.

Tieni presente che, all’atto dell’aggiunta di un nuovo metodo di pagamento, Amazon potrebbe avviare una transazione di prova dal valore di 1€, finalizzata alla verifica di validità del sistema scelto.

Se, invece, avevi annullato un ordine prima ancora dell’effettivo addebito e il saldo della carta di credito include ancora l’importo dell’ordine, sappi che ciò è dovuto all’autorizzazione richiesta da Amazon, la quale non rappresenta l’effettivo addebito, ma una sola misura di sicurezza: le cose dovrebbero tornare alla normalità dopo alcune ore (le tempistiche possono variare in base alla banca di riferimento).

Per ulteriori informazioni sui problemi con i pagamenti Amazon, puoi consultare l’apposita pagina di aiuto presente sul sito. Se ti interessa contattare Amazon in modo "diretto", premi invece il pulsante Contattaci situato nella summenzionata pagina, scegli la scheda Prime e altro (si trova in alto) e indica l’opzione Pagamenti nel menu a tendina Dicci di più sul tuo problema.

In seguito, utilizza i restanti menu a tendina per raffinare ulteriormente la tua ricerca e, avvalendoti dei pulsanti visualizzati poco più in basso, scegli come contattare Amazon: se tramite telefonoemailchat.

Problemi con servizi Amazon

Se riscontri problemi durante l’utilizzo dei servizi Amazon più noti collegati, per esempio, all’accesso all’account, all’attivazione di Amazon Prime o, ancora, alla fruizione dei servizi collegati ad Amazon Music, allora questa è la parte del mio tutorial che fa al caso tuo: di seguito mi appresto a fornirti una serie di soluzioni che, nella maggior parte dei casi, sono sufficienti a porre rimedio alle problematiche riscontrate.

Problemi con account Amazon

Problemi con account Amazon

Se riscontri problemi nell’accedere al tuo account Amazon, ti farà piacere sapere che il big dell’ecommerce mette a disposizione degli utenti una semplicissima procedura atta alla reimpostazione della password.

Tanto per cominciare, dunque, collegati al sito Internet di Amazon (oppure avvia l’app di Amazon per Android o iOS/iPadOS, le procedure sono praticamente identiche), premi il pulsante Ciao, Accedi/Accedi, premi sul link Hai bisogno di aiuto, se necessario, e poi sul link Password dimenticata.

Fatto ciò, indica l’indirizzo email o il numero di cellulare associati al tuo account, premi il pulsante Continua e segui le istruzioni mostrate a schermo, in modo da procedere con la reimpostazione della password: a seconda del metodo di reimpostazione scelto, potresti dover seguire il link ricevuto nell’email inviata da Amazon oppure inserire un codice di verifica ricevuto via SMS.

In alternativa, puoi richiedere assistenza diretta ad Amazon per i problemi di accesso all’account contattando il numero verde 800.798.277 (gratuito e raggiungibile solo dall’Italia), oppure il numero +39.02.82.95.03.35 (raggiungibile dall’estero).

Problemi con Amazon Prime

Problemi con Amazon Prime

Hai deciso di fare il "grande passo" e iscriverti ad Amazon Prime ma, ahimè, non riesci proprio a portare a termine questo passaggio? Nessun problema: ho realizzato, a tal proposito, una guida interamente dedicata ad Amazon Prime, nella quale ti ho illustrato i vantaggi abbinati a questo servizio e ti ho spiegato, per filo e per segno, come effettuare l’iscrizione allo stesso.

Se, invece, sei già iscritto al programma Amazon Prime ma non riesci a trovare, su Amazon, articoli compatibili con questo tipo di spedizione, allora credo proprio di avere il "trucchetto" che fa per te: dopo aver effettuato una ricerca, sia tramite l’app che tramite il sito Web, individua la dicitura Prime (si trova in cima ai risultati) e sposta su ON la relativa levetta: in tal modo, verranno mostrati soltanto gli articoli aderenti al programma Amazon Prime.

Qualora volessi, invece, disattivare il tuo account Amazon Prime ma non riesci a trovare l’apposita opzione, puoi visitare questo sito Web e, dopo aver effettuato l’accesso con il tuo account Amazon, annullare l’iscrizione al servizio premendo l’apposito pulsante. Per ulteriori informazioni, ti rimando alla lettura della mia guida su come disattivare Amazon Prime.

Infine, se dovessi riscontrare problemi di carattere amministrativo e volessi mettere in contatto direttamente con Amazon, puoi avvalerti dell’apposita pagina di contatto messa a disposizione dal gigante dell’ecommerce: una volta caricato il sito Internet, seleziona la scheda Prime e altro (in alto) e specifica, all’interno del menu a tendina Dicci di più sul tuo problema, l’opzione Amazon Prime.

Fatto ciò, utilizza i menu successivi per raffinare ulteriormente la tua richiesta e utilizza i pulsanti visualizzati poco più in basso, per contattare Amazon con il metodo che ritieni più opportuno, a scelta tra emailtelefono e chat.

Problemi con Amazon Music

Problemi con Amazon Music

Se riscontri problemi durante la fruizione dei contenuti di Amazon Prime Music o Amazon Music Unlimited, come per esempio l’improvviso blocco dello streaming, ti consiglio innanzitutto di verificare che la tua connessione a Internet sia attiva e correttamente funzionante: a tal proposito, puoi effettuare uno speed test, servendoti degli strumenti di cui ti ho parlato nella mia guida specifica sul tema.

Se, invece, i tuoi problemi riguardano l’iscrizione o la fruizione dei contenuti disponibili in Amazon Music Unlimited, ti invito a leggere la guida di approfondimento che ho dedicato proprio a questo servizio.

Inoltre, ti consiglio sempre di dare uno sguardo alla guida di Amazon dedicata al servizio Music, nella quale sono elencate le domande e le problematiche più comunemente poste dagli utenti, con relative soluzioni: tutto ciò che devi fare, in tal caso, è selezionare il link più adatto al problema che stai riscontrando e seguire le istruzioni che ti vengono proposte nella pagina successiva.

In caso di necessità, puoi inoltre metterti in contatto diretto con Amazon, utilizzando il bottone Contattaci presente nella pagina: fatto ciò, tocca la scheda Contenuti digitali: Kindle libri, video, musica, ecc, per specificare la tua intenzione di richiedere assistenza su un servizio digitale, indica l’opzione Amazon Music dal menu a tendina Dicci di più sul tuo problema e utilizza i restanti menu per raffinare ulteriormente la tua richiesta.

Infine, premi sul pulsante relativo al metodo di contatto che intendi usare, a scelta tra telefono (dovrai indicare il numero su cui essere richiamato) e chat, quindi segui le istruzioni a schermo per metterti in contatto con un operatore al quale specificare il tuo problema.

Problemi con dispositivi Amazon

Qualora i problemi da te riscontrati fossero legati ai dispositivi Amazon, quali, per esempio, gli eReader Kindle, gli speaker Echo o i tablet Fire, allora questa è la sezione del tutorial più adatta al tuo caso: nelle righe a venire, avrò cura di guidarti alla risoluzione dei problemi più comunemente riscontrabili su questa categoria di device.

Problemi con Amazon Kindle

Problemi con Amazon Kindle

Il tuo e-reader Kindle si blocca improvvisamente durante l’utilizzo e smette di rispondere ai comandi (o risponde in maniera estremamente lenta)? Ciò potrebbe essere dovuto, per esempio, a un download in fase di completamento.

Devi sapere, infatti, che i dispositivi Kindle possono essere soggetti a rallentamenti di vario tipo durante lo scaricamento di file o libri, sia da Internet, sia dal computer: in questo caso, è sufficiente attendere il completamento del download per riportare la situazione alla normalità.

Qualora il problema non dovesse ricondursi a un download in corso, allora ti consiglio di riavviare completamente il dispositivo Kindle: per farlo, premi e tieni premuto il tasto di accensione, per almeno 40 secondi, anche dopo lo spegnimento dello schermo, quindi rilascialo e attendi che il dispositivo si riavvii. Se ciò non accade, premi nuovamente il tasto di accensione per riaccenderlo "a mano".

In alcuni casi, il rallentamento del sistema potrebbe essere causato da una versione non aggiornata del software: ti invito, dunque, a verificare l’eventuale presenza di aggiornamenti, recandoti nel menu Impostazioni del Kindle e selezionando le voci Opzioni del dispositivoAggiorna Kindle. Per ulteriori informazioni, ti rimando alla lettura della mia guida su come aggiornare il Kindle.

Come ultima spiaggia, puoi rivolgerti alla pagina di assistenza Amazon dedicata ai dispositivi Kindle, nella quale sono elencati i più comuni problemi (con relative soluzioni) riscontrati dagli utenti.

Tramite la medesima pagina, hai inoltre l’opportunità di metterti in contatto con un operatore Amazon, il quale sarà in grado di fornirti indicazioni specifiche sulla risoluzione del problema da te riscontrato.

Per farlo, schiaccia il pulsante Contattaci, seleziona la scheda Dispositivi – FireTablet, FireTV, Echo etc. e seleziona la voce eReader Kindle dal menu a tendina Dicci di più sul tuo problema.

Fatto ciò, indica la tua problematica esatta, servendoti dei menu sottostanti e, in seguito, premi il bottone Telefono, per ricevere assistenza via telefono (dovrai indicare il numero su cui essere ricontattato) oppure il bottone Chat, per avviare una conversazione con l’operatore.

Problemi con Amazon Echo

Problemi con Amazon Echo

Non riesci ad associare correttamente il tuo speaker Amazon Echo allo smartphone su cui hai installato l’app di Alexa? Per prima cosa, verifica che l’anello luminoso del dispositivo in tuo possesso sia colorato di arancione e, in caso contrario, provvedi a ripristinare il dispositivo mediante una delle seguenti combinazioni di tasti.

  • Echo Input/Echo Dot – premi e tieni premuto il tasto Azione, per almeno 25 secondi.
  • Echo/Echo Plus – premi e tieni premuti i tasti di riduzione del volume edisattivazione del microfono, per 20 secondi.

Se, invece, riscontri problemi nel configurare un device dotato di display (ad es. l’Echo Show), provvedi a riavviarlo scollegandolo e collegandolo nuovamente alla corrente elettrica dopo alcuni minuti.

Per indicazioni aggiuntive sulle procedure di configurazione dei dispositivi Amazon Echo, ti invito a dare un’occhiata alla mia guida su come configurare Alexa, nella quale ti ho fornito tutte le indicazioni del caso.

Se, invece, stai provando a effettuare operazioni un pochino più "avanzate", come quella di effettuare telefonate con Alexa, di abbinare l’assistente vocale a Spotify oppure alle luci di casa, troverai sicuramente utile un’approfondita lettura dei miei appositi tutorial tematici, nei quali potresti individuare la soluzione al tuo problema.

Come ultima spiaggia, se il problema non figura tra quelli che ti ho mostrato, ti invito a consultare la pagina dedicata all’assistenza sui dispositivi Alexa, nella quale sono elencati una serie di problemi comuni – con relative soluzioni – riscontrabili durante l’utilizzo degli speaker intelligenti a marchio Amazon.

Se ritieni opportuno metterti in contatto diretto con Amazon, premi il pulsante Contattaci, seleziona la voce Dispositivi – FireTablet, FireTV, Echo etc., imposta il menu a tendina Dicci di più sul tuo problema sulla voce Dispositivi Amazon abilitati per Echo & Alexa e, avvalendoti degli altri menu a tendina, indica la natura esatta del tuo problema.

Infine, pigia sul pulsante Telefono, per ricevere assistenza telefonica (ti verrà chiesto di inserire un numero di telefono), oppure sul pulsante Chat, per avviare una conversazione con l’operatore.

Problemi con Amazon Fire Stick

Problemi con Amazon Fire Stick

Lasciami indovinare: hai appena acquistato il tuo primo Fire TV Stick e, ora che l’hai installato, riscontri qualche problema nell’effettuare la sua prima configurazione? Non temere, credo proprio di poterti aiutare.

Tanto per cominciare, imposta il televisore sulla giusta sorgente video (presumibilmente HDMI), attendi che compaia la schermata di benvenuto del dispositivo e, dopo aver inserito le batterie AAA nel telecomando del Fire TV Stick, premi il pulsante Play/Pausa, per avviarne la configurazione iniziale, e segui le istruzioni visualizzate a schermo, in modo da selezionare la lingua, la rete Wi-Fi e l’account Amazon con cui effettuare l’accesso.

Ad ogni modo, se hai bisogno di aiuto più specifico in fase di configurazione del dispositivo o se hai problemi a comprenderne le funzionalità principali, ti invito a leggere la mia guida al funzionamento del Fire TV Stick, nella quale ho avuto modo di trattare l’argomento nello specifico.

Se, invece, dovessi riscontrare blocchi o malfunzionamenti durante l’utilizzo di determinate app, allora ti consiglio di cancellare i relativi dati di utilizzo, per tentare di ripristinarne il funzionamento: per agire in tal senso, recati nelle Impostazioni del dispositivo, accedi alle sezioni ApplicazioniGestisci applicazione installate e, dopo aver selezionato il nome dell’app problematica, scegli le opzioni per cancellare la cachecancellare i dati, dando conferma agli eventuali messaggi d’avviso visualizzati in seguito.

Se necessario, puoi tentare di risolvere i blocchi imprevisti del sistema o delle app riavviando completamente il Fire TV Stick, così come ti ho spiegato nella sezione dedicata di questa guida.

In caso di ulteriori problemi, ti consiglio a dare un’occhiata alla pagina d’aiuto relativa ai dispositivi Fire TV disponibile sul sito di Amazon: individua il link che più si addice al problema da te riscontrato e clicca sullo stesso per visualizzare, immediatamente, le soluzioni che, in genere, dovrebbero riuscire a risolverlo.

Per contattare direttamente un addetto ai lavori, premi il pulsante Contattaci, scegli la voce Dispositivi – FireTablet, FireTV, Echo etc. e seleziona la voce Tablet Fire dal menu a tendina Dicci di più sul tuo problema.

In seguito, specifica la tua problematica utilizzando i menu sottostanti e, fatta la tua scelta, premi il pulsante Telefono, per ricevere assistenza via telefono (dovrai indicare il numero su cui essere ricontattato), o il pulsante Chat, per avviare una conversazione con un operatore "in carne e ossa".

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.