Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Serie TV streaming

di

Sei un grande appassionato di serie TV americane e fai sempre di tutto per non perdertene nemmeno una puntata? Allora scommetto che ti piacerebbe conoscere qualche servizio online per guardarle anche dal tuo computer o – perché no? – dal tuo smartphone e dal tuo tablet.

Per fortuna, anche se in ritardo, i servizi di streaming si stanno affermando anche in Italia e le serie TV disponibili nei loro cataloghi diventano sempre più numerose: da “Breaking Bad” a “Lost”, da “True Detective” a “Gomorra”, ci si può trovare davvero tutto il meglio della produzione internazionale. L’unico neo – se così vogliamo definirlo – è che tutti questi bei contenuti sono accessibili solo a pagamento.

Esistono anche servizi che permettono di guardare serie TV streaming gratis, ma purtroppo i loro contenuti sono abbastanza limitati. Ad ogni modo, come si sul dire, sempre meglio di niente! Fatta questa doverosa premessa, direi di non perderci più in inutili preamboli e di passare subito al sodo: eccoti una lista dei principali servizi di streaming disponibili in Italia con relativi prezzi, titoli e modalità d’uso. Non devi far altro che scegliere quello che ti sembra più adatto ai tuoi gusti e goderti lo spettacolo. Buona visione!

Indice

Siti per serie TV in streaming

Cominciamo con una rassegna dei migliori siti per vedere serie TV in streaming, quindi delle migliori piattaforme di streaming disponibili attualmente nel nostro Paese. Molte si possono usare gratis per un periodo di tempo limitato, dopodiché richiedono la sottoscrizione di un abbonamento. Inoltre, ti segnalo che consentono tutte il cambio di audio e sottotitoli “al volo”, permettendo quindi di vedere anche serie TV in streaming in inglese. Cerca di individuare quella più adatta alle tue esigenze.

Netflix

Netflix

Impossibile parlare di serie TV in streaming senza menzionare Netflix, la piattaforma di streaming on demand più famosa al mondo che ha fatto proprio delle serie TV, e più precisamente delle sue serie TV originali, uno dei suoi principali punti di forza: basti pensare a titoli iconici come “Stranger Things” o “La casa di carta”; non mancano poi serie storiche non auto-prodotte, come “Breaking Bad” o “Friends”.

Netflix si può usare gratis per 14/30 giorni (anche se la trial potrebbe essere non sempre disponibile), dopodiché costa 7,99 euro/mese per il piano base che permette la visione in SD da un solo dispositivo alla volta; 11,99 euro/mese per la visione in HD da due dispositivi alla volta oppure 15,99 euro/mese per la visione in 4K da quattro dispositivi alla volta. Tutti i piani sono senza vincolo, si può dunque disdire in qualsiasi momento a costo zero.

Altro punto di forza di Netflix è che è possibile fruire del servizio su una vasta gamma di dispositivi: oltre che da PC tramite browser o applicazione per Windows 10, è possibile vedere le serie e gli altri contenuti del servizio anche tramite app per Android e iOS/iPadOS, applicazione per Smart TV, console per videogiochi, Chromecast, Fire TV Stick, Apple TV, NOW TV Smart Stick e altri device. Da sottolineare che le app mobile e per PC Windows consentono anche il download dei contenuti offline.

Per scoprire come registrarti a Netflix e come accedere a tutti i suoi contenuti, leggi il mio tutorial su come funziona Netflix: lì troverai tutte le informazioni di cui hai bisogno.

Amazon Prime Video

Prime Video

Prime Video è la soluzione di streaming offerta da Amazon ed è inclusa nell’abbonamento Prime del celebre sito di shopping online. È uno dei principali rivali di Netflix e, per quanto riguarda le serie TV, proprio come il colosso californiano, offre al pubblico una vasta gamma di serie originali in esclusiva, ad esempio “The Man in the High Castle”, ‘The Boys” e “American Gods”, insieme ad altre serie popolari, come “Dr. House”, “Scrubs” o “Mr Robot”.

Come già detto, il servizio è incluso nell’abbonamento Prime di Amazon, che costa 36 euro all’anno o 4,99 euro/mese e include spedizioni gratuite, entro un giorno, su tantissimi prodotti e altri numerosi vantaggi. È fruibile da browser su PC, da app per Android e iOS/iPadOS, applicazione per Smart TV, console per videogiochi, Chromecast, Fire TV Stick, Apple TV e altri device. Le app mobile consentono anche di scaricare i contenuti offline.

Per visualizzare tutte le serie disponibili, devi semplicemente cliccare sulla voce apposita collocata in alto a sinistra. Se vuoi scoprire come accedere al servizio (basta creare un account Amazon e attivare il Prime) e come usarlo più in dettaglio, leggi pure il mio tutorial su come funziona Amazon Prime Video.

NOW TV

NOW TV

NOW TV è il servizio di streaming di Sky, mediante il quale è possibile accedere ai principali canali della nota pay TV e ai suoi contenuti in modalità on demand: tra questi, naturalmente, non mancano le serie TV.

Entrando più nel dettaglio, l’offerta di NOW TV è suddivisa in ticket, cioè in pacchetti tematici di durata mensile, che è possibile attivare e disattivare in qualsiasi momento senza alcun vincolo di rinnovo e senza alcun costo. Il ticket relativo alle serie TV costa 9,99 euro/mese ma si può provare gratis per 14 giorni, insieme ai ticket per intrattenimento e cinema. Il ticket dedicato allo sport, invece, presenta costi a partire da 6,99 euro al giorni.

Tra le serie presenti su NOW TV, ti segnalo “Watchmen”, “Il trono di spade” e le produzioni originali Sky, come “Gomorra”. Il servizio è fruibile da PC, tramite un apposito player compatibile sia con Windows che con macOS, dispositivi portatili Android e iOS/iPadOS, Chromecast, Smart TV e il dispositivo proprietario NOW TV Smart Stick. Su mobile è consentito anche il download dei contenuti offline.

Per accedere alle serie, devi semplicemente premere sul pulsante ☰ collocato in alto a sinistra e selezionare l’apposita voce dal menu che compare. Per saperne di più, leggi il mio tutorial su come funziona NOW TV, all’interno del quale puoi trovare tutte le informazioni di cui hai bisogno relative al funzionamento di questo servizio.

Infinity

Infinity

Fra le migliori piattaforme di streaming disponibili attualmente nel nostro paese c’è anche Infinity, che offre serie TV, fiction, cartoni animati e migliaia di film appartenenti a tutti i generi e tutte le epoche. È accessibile da computer, dispositivi mobili Android e iOS/iPadOS, Smart TV, decoder digitale terrestre abilitati, console per videogiochi, Chromecast e Fire TV Stick. È possibile anche il download offline dei contenuti, sia da PC che da dispositivi mobili.

L’abbonamento al servizio costa 7,99 euro/mese (senza vincoli contrattuali), ma nei periodi di promo il primo mese è gratis. Inoltre ci sono delle promozioni riservate ai nuovi clienti che scontano il canone mensile a 4,99 euro per un intero anno.

Ma quali sono le serie disponibili su Infinity? Grazie agli accordi che Mediaset ha stretto con aziende d’oltreoceano come Warner Bros, NBC Universal ed ABC, su Infinity si possono trovare titoli di grande successo come “The Big Bang Theory” e “Mr. Robot”. Non mancano, poi, alcune fiction italiane trasmesse dalle reti del gruppo Mediaset. Per visualizzare tutti i contenuti di questo tipo, basta selezionare la voce relativa alle serie TV dal menu in alto e scegliere un genere, fra quelli disponibili.

Per saperne di più e scoprire in dettaglio come funziona Infinity, dai un’occhiata al mio post sull’argomento. Lì trovi tutte le informazioni di cui hai bisogno per muovere i primi passi in questo servizio.

Apple TV

Apple TV+

Apple TV+ è il servizio di streaming lanciato da Apple nel 2019 e che punta tutto sulle produzioni di serie originali, come “The Morning Show”, “See” e “Snoopy nello spazio”. È disponibile come servizio online, app per per iPhone, iPad e Apple TV (tramite l’app TV preinstallata su questi device), app per alcuni Smart TV e per Fire TV Stick

L’abbonamento costa 4,99 euro/mese dopo 7 giorni di prova gratuita. Chi, però, acquista un nuovo prodotto Apple ha diritto a 1 anno di prova gratis, senza ovviamente obbligo di rinnovo.

Serie TV in streaming gratis online

Se non sei disposto a pagare un abbonamento per guardare le serie TV in streaming, puoi rivolgerti ad alcuni siti che permettono di accedere ai propri contenuti

VVVVID

VVVVID

VVVVID è una delle poche piattaforme video on demand gratuite a offrire anche delle serie TV. Naturalmente non si tratta di “titoloni” come quelli presenti sulle piattaforme a pagamento, ma i contenuti interessanti non mancano: ci sono le serie in live action di alcuni anime giapponesi (es. “Death Note”), serie comiche come “The Office” e altri titoli da non perdere.

Il sito è gratuito, supportato da pubblicità: volendo, è possibile sostenerlo e rimuovere gli spot attivando un abbonamento a partire da 4,99 euro/mese. Per utilizzarlo, occorre registrarsi con il proprio indirizzo email o il proprio account Facebook. Oltre che da browser, VVVVID è accessibile anche sotto forma di app per Android e iOS/iPadOS. Per accedere al catalogo di serie TV, basta selezionare l’apposita voce dal menu a tendina collocato in alto a sinistra.

Nel suo catalogo sono presenti anche numerosi film interessanti e anime giapponesi di prima visione (sia doppiati che in lingua originale con sottotitoli). Insomma, aggiungi VVVVID ai tuoi preferiti e non te ne pentirai!

RaiPlay

RaiPlay

Come facilmente intuibile dal suo nome, RaiPlay è il servizio di streaming della Rai. Consente di guardare le dirette live di tutti i canali della TV di Stato e di accedere a un vastissimo catalogo di contenuti on demand, tra cui ovviamente non mancano le serie mandate in onda da Rai 1, Rai 2, Rai 4 ecc. Per essere chiari, parliamo sia di serie TV internazionali che di fiction italiane.

Il servizio è completamente gratuito; tuttavia, per poterlo utilizzare, devi effettuare l’accesso con il tuo indirizzo email o un tuo account online (ad es. l’account Facebook). Per accedere al catalogo della serie TV, non devi far altro che cliccare sul pulsante ☰ collocato in alto a sinistra e selezionare le voci On demand > Serie TV dal menu che si apre.

Il portale è accessibile via Web, ma anche tramite app per Android e iOS/iPadOS, applicazione per Smart TV, Chromecast, Fire TV Stick e Apple TV. Se vuoi saperne di più, consulta il mio tutorial su come vedere RaiPlay.

Mediaset Play

Mediaset Play

Mediaset Play è il servizio di streaming delle reti Mediaset in chiaro: permette di accedere alle dirette streaming di Canale 5, Italia 1, Rete 4 e tutte le altre emittenti del gruppo milanese; inoltre dà accesso a una vasta gamma di contenuti on demand, tra cui le serie TV e le fiction mandate in onda dai vari canali dell’azienda. Per accedere ai contenuti in questione, basta selezionare la voce Fiction e Serie TV dal menu On demand, presente nella barra in alto.

Mediaset Play è gratis ma, per poter accedere a tutti i contenuti, richiede di autenticarsi tramite Facebook o di creare un account via email. Il servizio è accessibile da browser Web, da app per Android e iOS/iPadOS, Smart TV, Chromecast e Fire TV Stick.

Se vuoi saperne di più, non esitare a consultare la mia guida su come vedere Mediaset Play.

Dplay

Dplay

Dplay è il portale del gruppo Discovery Italia, mediante il quale è possibile accedere ai contenuti live e on demand di NOVE, Real Time, DMAX, Discovery Channel, Giallo, Discovery Science, Food Network, Motor Trend, ID, Animal Planet, Walter Presents, K2 e Frisbee. Le serie TV non abbondano, ma qualcosa d’interessante c’è.

È bene sottolineare che la versione base del servizio è gratuita, ma per accedere ai contenuti di Discovery Channel, Discovery Science, Investigation Discovery e Animal Planet ed eliminare le pubblicità occorre sottoscrivere l’abbonamento Dplay Plus, che costa 3,99 euro al mese o 39,90 euro all’anno.

Il servizio è accessibile da Web, app per Android e iOS, Chromecast, Fire TV Stick, Apple TV e Smart TV. Per saperne di più, consulta il mio tutorial su come usare Dplay.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.