Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

App per videoconferenza

di

Avendo l'esigenza di organizzare una riunione a distanza con alcuni colleghi di lavoro e non avendo la possibilità di farlo dal tuo computer, sei alla ricerca di qualche app per smartphone e tablet che permetta di creare e pianificare videoconferenze. Per questo motivo, hai effettuato alcune ricerche sul Web per trovare qualche applicazione adatta allo scopo e sei finito dritto su questa mia guida.

Le cose stanno così, dico bene? Allora lasciati dire che oggi è proprio il tuo giorno fortunato. Nei prossimi paragrafi di questo tutorial, infatti, ti elencherò una serie di app per videoconferenza che potrebbero fare al caso tuo. Per ciascuna applicazione menzionata, oltre a indicarti le principali funzionalità, sarà mio compito mostrarti la procedura dettagliata per organizzare una nuova riunione e per partecipare a quelle create da altre persone.

Come dici? È proprio quello che stavi cercando? Allora non dilunghiamoci oltre ed entriamo nel vivo di questo tutorial. Mettiti comodo, ritagliati cinque minuti di tempo libero e dedicati alla lettura delle prossime righe. Così facendo, ti assicuro che riuscirai a individuare l'app più adatta alle tue esigenze e utilizzarla per organizzare tutte le videoconferenze che desideri. Buona lettura e in bocca al lupo per tutto!

Indice

App per videoconferenze gratis

Se sei alla ricerca di app per videoconferenze gratis, devi sapere che esistono diverse soluzioni che permettono di organizzare riunioni a distanza senza spendere un centesimo. Ecco alcune applicazioni di questo genere che potrebbero fare al caso tuo.

Google Meet (Android/iOS/iPadOS)

Google Meet

Google Meet è un'applicazione per dispositivi Android e iPhone/iPad che consente di organizzare riunioni a distanza con un massimo di 100 persone (nel piano free). Da molti è considerata la migliore applicazione per videoconferenza poiché consente di organizzare e pianificare riunioni in totale sicurezza e con estrema semplicità, offrendo anche strumenti che permettono di creare sondaggi, richiedere la parola senza interrompere l'interlocutore e condividere il proprio schermo.

Se ti stai domandando come funziona l'app per videoconferenze Meet, devi sapere che tutto quello che devi fare è avviare l'app in questione, accedere con il tuo account Google e selezionare l'opzione per creare una nuova videoconferenza o inserire il codice di una riunione alla quale intendi partecipare.

Per procedere, prendi dunque il tuo smartphone o tablet, avvia Google Meet, fai tap sul pulsante Accedi e, nella schermata Gestisci account, scegli con quale account Google accedere a Google Meet. In alternativa, premi sul pulsante Aggiungi un altro account, per usare un account diverso da quelli elencati a schermo, o seleziona l'opzione Crea un account, in modo da creare un nuovo account Google.

Fatto ciò, fai tap sul pulsante Continua e consenti a Google Meet di utilizzare il microfono e la fotocamera del tuo dispositivo. Adesso, se vuoi partecipare a una videoconferenza del quale ti è stato comunicato il codice di accesso, premi sulla voce Partecipa con un codice, inserisci il codice in questione nel campo apposito e fai tap sulla voce Partecipa, in alto a destra, per richiedere di partecipare alla riunione.

Se, invece, vuoi creare una nuova videoconferenza, premi sul pulsante Nuova riunione e seleziona una delle opzioni disponibili.

  • Genera link della riunione da condividere: permette di creare una nuova riunione e ottenere il relativo codice di accesso, che potrai comunicare a tutte le persone che intendono partecipare. La riunione non viene avviata in automatico: quando lo desideri, accedi alla schermata Riunioni, fai tap sulla videoconferenza di tuo interesse e premi sul pulsante Partecipa.
  • Avvia una riunione adesso: consente di creare e avviare immediatamente una nuova riunione.
  • Pianifica in Google Calendar: è l'opzione che consente di pianificare una videoconferenza, aggiungendola su Google Calendar.

A prescindere dalla soluzione scelta in precedenza, dopo aver avviato una riunione su Google Meet, puoi premere sull'icona del microfono e della videocamera per attivare e disattivare il microfono e la fotocamera del tuo dispositivo, mentre premendo sull'icona dei tre puntini puoi visualizzare tutte le opzioni disponibili (Aggiungi altri, Messaggi nella chiamata, Condividi schermo ecc.).

Infine, se ti stai chiedendo se è possibile registrare su Google Meet, mi dispiace dirti che questa funzionalità, almeno nel momento in cui scrivo questa guida, non è ancora disponibile nell'app del servizio. Per saperne di più, ti lascio alla mia guida su come funziona Google Meet.

Zoom (Android/iOS/iPadOS)

Zoom

Zoom è un'altra app per videoconferenza gratuita che puoi prendere in considerazione. È disponibile per dispositivi Android (anche su store alternativi, per i device senza servizi Google) e iPhone/iPad e consente di organizzare riunioni con un massimo di 100 partecipanti (nel piano gratuito).

Consente di partecipare a videoconferenze organizzate da altre persone senza necessariamente creare il proprio account che, però, è richiesto per creare e pianificare nuove riunioni. È disponibile anche in una versione Web e come applicazione per PC Windows e macOS.

Dopo aver scaricato e avviato Zoom sul tuo smartphone o tablet, fai tap sul pulsante Entra nella riunione, per partecipare a una videoconferenza già creata. Inserisci, quindi, l'ID riunione che ti è stato comunicato nel campo apposito, specifica il tuo nome nel campo Nome di visualizzazione e fai tap sul pulsante Entra.

Se, invece, vuoi creare una nuova riunione, seleziona l'opzione Accedi e inserisci le credenziali associate al tuo account. Se non ne hai ancora uno, fai tap sulla voce Iscriviti, inserisci tutti i dati richiesti nei campi appositi e premi nuovamente sul pulsante Iscriviti. Per la procedura dettagliata, puoi fare riferimento alla mia guida su come registrarsi su Zoom.

A questo punto, seleziona l'opzione Nuova riunione collocata nel menu in alto, scegli se usare un ID della riunione personale spostando la relativa levetta da OFF a ON e premi sul pulsante Avvia una riunione.

Dopo aver creato e avviato una nuova videoconferenza, premi sull'opzione Partecipanti visibile nel menu in basso, fai tap sul pulsante Invita e seleziona una delle opzioni disponibili (Invia email, Invia messaggi, Copia link di invito ecc.) per invitare gli altri partecipanti.

Durante una riunione su Zoom, puoi premere sulle opzioni Attiva audio/Disattiva audio e Attiva video/Disattiva video, per attivare e disattivare il microfono e la fotocamera del tuo dispositivo tutte le volte che lo desideri, mentre selezionando la voce Condividi contenuti puoi condividere con gli altri partecipanti una foto, un documento (puoi selezionarlo anche da Dropbox, OneDrive, Google Drive e altri servizi di cloud storage) o mostrare il tuo schermo.

Inoltre, ti segnalo che premendo sull'opzione Altro, in basso a destra, puoi usufruire di ulteriori funzionalità, come l'opzione Alza la mano che permette di prenotare il proprio turno per prendere la parola senza interrompere l'attuale interlocutore.

Infine, ti sarà utile sapere che con Zoom puoi anche pianificare una riunione. In tal caso, nella schermata principale dell'app in questione, premi sulla voce Calendario, inserisci tutte le informazioni richieste nella sezione Programma riunione e premi sul pulsante Salva.

Puoi vedere tutte le riunioni programmate e alle quali sei stato invitato accedendo alla sezione Riunioni, premendo sull'apposita voce collocata nel menu in basso. Per approfondire l'argomento, ti lascio alla mia guida su come funziona app Zoom.

Microsoft Teams (Android/iOS/iPadOS)

Teams

Microsoft Teams è altro valido servizio che consente di organizzare videoconferenze. È disponibile in una versione Web, può essere scaricato su PC Windows e macOS e anche su smartphone e tablet, utilizzando l'app per dispositivi Android (disponibile anche su store alternativi, per i device senza servizi Google) e iPhone/iPad.

Per partecipare a una riunione organizzata da altre persone non richiede la creazione di un account, mentre per creare un gruppo di lavoro e organizzare una nuova riunione è necessario accedere con il proprio account Microsoft. La versione free presenta alcune limitazioni.

Se ritieni Microsoft Teams una valida soluzione per organizzare una videoconferenza, avvia l'app in questione e, se intendi partecipare a una riunione organizzata da altri, fai tap sul pulsante Partecipa a una riunione. Inserisci, poi, il tuo nome nel campo apposito, specifica i dati della videoconferenza nei campi Immetti un ID riunione e Immetti passcode riunione e premi sul pulsante Partecipa alla riunione.

Se, invece, vuoi organizzare una nuova videoconferenza, accedi a Microsoft Teams con il tuo account (se non ne hai uno, seleziona l'opzione Creane uno gratuitamente), premi sul pulsante Inizia e, nella schermata principale di Teams, accedi alla sezione Avvia riunione premendo sull'apposita voce collocata nel menu in basso.

Fatto ciò, seleziona l'opzione Partecipa ora, inserisci il nome della riunione nel campo apposito e premi sul pulsante Avvia riunione, per avviare sùbito la riunione. In alternativa, scegliendo l'opzione Copia il collegamento alla riunione, puoi creare una nuova videoconferenza senza avviarla. In tal caso, puoi visualizzare tutte le riunioni programmate e avviare quella di tuo interesse accedendo alla sezione Chat, selezionando una delle riunioni create in precedenza e premendo sui pulsanti Partecipa e Partecipa ora.

Dopo aver avviato una nuova riunione e aver consentito a Teams di usare il microfono e la fotocamera del tuo dispositivo, premi sui pulsanti Aggiungi partecipanti o Condividi l'invito alla riunione, per aggiungere persone che fanno parte del tuo gruppo di lavoro alla riunione o per inviare il link per accedere alla chiamata di gruppo tramite email, SMS o un'app di messaggistica (es. WhatsApp, Telegram ecc.).

Premendo, invece, sull'icona dei tre puntini collocata nel menu in basso, puoi visualizzare e inviare messaggi in chat (Chat), condividere foto, video o lo schermo del tuo dispositivo (Condividi), usare uno degli effetti per modificare il tuo sfondo (Effetti di sfondo) e usufruire di altri utili strumenti.

Anche in questo caso, facendo tap sull'icona della videocamera e del microfono, puoi disattivare e riattivare la fotocamera e il microfono del tuo dispositivo tutte le volte che lo desideri. Premendo, invece, sull'icona della cornetta, puoi uscire dalla riunione. Per saperne di più, puoi dare un'occhiata alla mia guida su come usare Microsoft Teams.

Jitsi Meet (Android/iOS/iPadOS)

Jitsi Meet

Jitsi Meet è un servizio gratuito e open source che permette di organizzare videoconferenze di gruppo con un massimo di 75 partecipanti, disponibile anche sotto forma di applicazione per dispositivi Android (anche su store alternativi, per i device senza servizi Google) e iPhone/iPad. A differenza di altri servizi di questo genere, non è necessario un account né per partecipare a una riunione organizzata da altri né per creare una nuova videoconferenza.

Dopo aver scaricato e avviato l'app in questione (a tal proposito, potrebbe esserti utile la mia guida su come scaricare Jitsi Meet), inserisci il nome della riunione che intendi creare o alla quale vuoi partecipare nel campo Inserisci il nome della riunione e premi sul pulsante Crea/Unisciti.

Specifica, poi, il tuo nome nel campo apposito e fai tap sul pulsante Collegati alla riunione, per creare una nuova riunione o partecipare a quella creata da altri. In ogni caso, premendo sull'icona del microfono e della videocamera puoi attivare/disattivare il microfono e la fotocamera del tuo dispositivo, mentre facendo tap sull'icona della nuvoletta puoi inviare messaggi nella chat della riunione.

Premendo, invece, sull'icona dei tre puntini, in basso a destra, puoi visualizzare e invitare altri partecipanti (Partecipanti), condividere un video (Condividere un video) o lo schermo del tuo dispositivo (Inizia la condivisione dello schermo), avviare la registrazione della videoconferenza (Inizia a registrare) e molto altro ancora.

Infine, ti segnalo che tutte le riunioni create o alle quali hai partecipato, rimangono memorizzate nella sezione Recent di Jitsi Meet e, selezionando quella di tuo interesse e premendo sul pulsante Collegati alla riunione, potrai avviarla nuovamente senza necessariamente crearne una nuova.

Altre app per videoconferenza

FaceTime

Oltre a quelle che ti ho indicato nei paragrafi precedenti di questa guida vorresti valutare altre app per videoconferenza? In tal caso, ecco un ulteriore elenco di soluzioni che puoi prendere in considerazione per organizzare una videochiamata di gruppo.

  • Skype (Android/iOS/iPadOS) — il celebre servizio gratuito di Microsoft consente di organizzare videoconferenze fino a un massimo di 100 partecipanti. Offre la possibilità di condividere foto, video e anche lo schermo del proprio dispositivo. Per saperne di più, puoi dare un'occhiata alla mia guida su come fare una videoconferenza con Skype.
  • Webex Meetings (Android/iOS/iPadOS) — è un'altra valida applicazione gratuita per organizzare videoconferenze a distanza. Oltre alla possibilità di interagire con i partecipanti anche tramite chat e condividere il proprio schermo, Webex Meetings consente di registrare la riunione e di usare utili strumenti che permettono di creare sondaggi, annotazioni e molto altro ancora. A tal proposito, potrebbe esserti utile la mia guida su come scaricare Cisco Webex.
  • WhatsApp (Android/iOS/iPadOS) — la celebre applicazione di messaggistica istantanea, consente anche le videochiamate di gruppo con un massimo di 8 partecipanti. Si tratta di una valida soluzione per chi non ha particolari esigenze, se non quella di comunicare in video a distanza. Per approfondire l'argomento, puoi fare riferimento al mio tutorial su come fare videochiamate di gruppo su WhatsApp.
  • FaceTime (iOS/iPadOS) — è l'app installata di serie sui dispositivi Apple, che permette a coloro che hanno un iPhone, iPad o Mac di comunicare gratuitamente. Oltre a chiamate singole, permette di organizzare conversazioni di gruppo con un massimo di 32 persone. Consente la condivisione dello schermo del proprio dispositivo, con anche la possibilità di riprodurre audio e video dalle app compatibili. Per maggiori info, ti lascio alla mia guida su come funziona FaceTime.

App per registrare videoconferenza

Go Record

Come dici? Vorresti conoscere qualche app per registrare videoconferenza? In tal caso, puoi usare un'applicazione per registrare lo schermo del dispositivo in uso che, appunto, permette di registrare tutto ciò che viene mostrato sullo schermo del proprio smartphone o tablet.

Per sapere a quali strumenti affidarti per registrare una videoconferenza, puoi dare un'occhiata alle mie guide su come registrare schermo Android e iPhone e come registrare una videolezione.

In ogni caso, prima di avviare la registrazione di una videoconferenza, per questioni legate alla privacy, ti consiglio di comunicarlo a voce o tramite la chat della riunione, assicurandoti che tutti i partecipanti siano favorevoli.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.