Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come inviare video pesanti

di

Hai realizzato un video delle tue ultime vacanze e vorresti inviarlo a tutti i tuoi amici; oppure forse hai preparato un montaggio video per lavoro e devi consegnarlo via posta elettronica, ma si tratta di un filmato di grosse dimensioni e hai bisogno di una soluzione per inviarlo in maniera semplice e veloce, senza stare a perderci troppo tempo.

Così, hai deciso di rivolgerti al Web per sapere come inviare video pesanti, possibilmente senza pagare e senza perdere la qualità del tuo filmato: se le cose stanno proprio così, allora sei capitato proprio sul tutorial giusto! In questa guida, infatti, ti parlerò proprio di alcuni strumenti per la condivisione di video pesanti, sia tramite e-mail che grazie a degli strumenti Web dedicati, nonché tramite le app di messaggistica più famose.

Mettiti comodo e prenditi qualche minuto di tempo libero per leggere i suggerimenti che ti fornirò in questo tutorial. Sono sicuro che, tra le soluzioni che ti sto per proporre, troverai la più adatta alle tue esigenze e che riuscirai a inviare i tuoi video con successo. Scommettiamo?

Indice

Come inviare video pesanti per email

Se vuoi inviare video di grosse dimensioni, ti suggerisco innanzitutto di usufruire degli strumenti integrati in quelli che sono i principali servizi di posta elettronica: è infatti possibile inviare video pesanti via e-mail utilizzando gli strumenti di cloud storage disponibili direttamente tramite i servizi Webmail, come Gmail, Outlook e Apple Mail.

Gmail

Come inviare video pesanti con Gmail

Il servizio di Webmail di Google, Gmail, consente di inviare file di grandi dimensioni come normali allegati fino a 25 MB: superato questo limite, è possibile usufruire dell’integrazione con Google Drive, il suo servizio di cloud storage predefinito.

Per utilizzare questa funzionalità e riuscire così nel tuo intento di inviare un video tramite e-mail, accedi alla pagina principale di Gmail da browser e accedi al tuo account per avviare la composizione di un nuovo messaggio.

Cliccare, poi, sull’icona della graffetta e sfoglia le cartelle del dispositivo per individuare il file video da allegare. Se il video supera i 25 MB, Gmail convertirà automaticamente l’allegato in un link per il download di Drive, anche se non è già presente nel tuo spazio.

In alternativa, puoi procedere anche cliccando sull’icona Inserisci file utilizzando Drive, con il logo di Google Drive. In questo modo, ti sarà mostrata un’apposita schermata con quattro schede per il caricamento di file: I miei file, Condividi con me, Recenti e Carica, cliccando sulle quali puoi navigare il tuo spazio cloud, individuare il video da allegare; una volta selezionato, fai clic sui pulsanti Link di drive e, infine, Inserisci.

Cliccando invece sulla scheda Carica puoi scegliere un file pigiando sul tasto Seleziona il file dal dispositivo, individuarlo e selezionarlo con un doppio clic. Infine, clicca sui tasti Link di Drive e poi Carica.

Queste stesse funzioni sono accessibili anche dall’app di Gmail, su Android e iOS/iPadOS. Per maggiori informazioni su come condividere i file con Google Drive, consulta pure questo tutorial che ho scritto in proposito; inoltre, ti consiglio la lettura della mia guida su come inviare file pesanti con Gmail per ulteriori indicazioni su questa procedura.

Outlook

Come inviare video pesanti con Outlook

OneDrive è il servizio di cloud storage di Microsoft ed è integrato nel servizio di posta elettronica Outlook. Esso permette di condividere file e cartelle di grosse dimensioni online: offre uno spazio di archiviazione gratuito di 5 GB, espandibile a partire da 2 euro/mese.

Se vuoi sfruttare questa funzionalità devi innanzitutto effettuare l’accesso alla Webmail Outlook con i dati del tuo account Microsoft, e iniziare a comporre il nuovo messaggio di posta elettronica premendo sul pulsante Nuovo messaggio. Dopodiché, fai clic sul pulsante con il simbolo di una graffetta, quindi sulla voce Cerca in questo computer: naviga la schermata di selezione fino a trovare il video (o qualsiasi altro file) da inviare.

Se il file è più grande di 34 MB, potrai fare clic sulla voce Carica e condividi come collegamento a OneDrive: il collegamento in questione sarà così inviato nel messaggio e il destinatario potrà scaricare i dati liberamente, senza alcuna registrazione né autenticazione presso lo stesso servizio. Una volta caricato l’allegato (di max 2 GB) e composto il tuo messaggio, puoi ultimare la procedura e inviare l’e-mail premendo sul pulsante Invia.

Outlook è disponibile anche come app per Android e iOS/iPadOS: per sapere come usarlo da smartphone e tablet e avere più indicazioni sulle sue funzionalità, ti invito alla lettura del mio tutorial su come funziona Outlook.

Apple Mail

Come inviare video pesanti Apple Mail

Se sei invece un utente Apple, devi sapere che anche Mail offre una funzionalità di condivisione di file di grandi dimensioni, in questo caso tramite il servizio di cloud storage iCloud Drive, grazie al quale è possibile inviare via e-mail video (così come tutti gli altri tipi di file) fino a 5 GB: si chiama Mail Drop, e offre fino a 1 TB di archiviazione per tutti i file (anche se non hai spazio su iCloud), con un periodo di validità dei file inviati di 30 giorni.

Per usufruire di questo servizio, avvia Mail sul tuo Mac: se non l’hai già fatto, dovrai procedere ad abilitare la funzionalità Mail Drop sull’account da cui desideri inviare il file video. Clicca sul menu Mail, in alto a sinistra, poi sulla voce Preferenze e, nella finestra che così si apre, vai sulla scheda Account. Seleziona, dunque, l’indirizzo e-mail per cui vuoi attivare il servizio, per poi fare clic sulla voce Informazioni account situata a destra. Qui troverai la dicitura Invia allegati grandi usando Mail Drop: apponi il segno di spunta accanto ad essa premendo.

Effettuato questo passaggio, puoi comporre il messaggio a cui allegare il video: premi sul pulsante con il simbolo di un foglio e una matita per avviare la composizione e compila i campi necessari all’invio. Dopodiché, clicca sul pulsante con la graffetta per aprire la schermata di selezione dell’allegato: sfoglia le cartelle fino a individuare il file video e fai clic. Nel caso in cui il video superi i 20 MB, sarà automaticamente inviato con Mail Drop.

Una volta caricato correttamente il file puoi finalizzare l’invio facendo clic sul pulsante con il simbolo dell’aeroplano di carta, che trovi in alto a sinistra della schermata di composizione.

Mail Drop è disponibile anche tramite l’app Mail per iOS/iPadOS: per saperne di più, consulta pure questa guida che ho dedicato proprio a questo servizio.

Come inviare video pesanti senza perdere qualità

I servizi di condivisione file sono un’altra valida soluzione per condividere video pesanti senza comprometterne la qualità: questi strumenti Web consentono di inviare file di grandi dimensioni via e-mail, oppure di generare un link di download da inoltrare ai tuoi contatti secondo le modalità che si preferiscono; altri permettono invece di condividerli direttamente con un dispositivo tramite rete locale. Se ti stai chiedendo come inviare video pesanti gratis, questo è uno dei metodi più semplici e convenienti.

WeTransfer

Come condividere video pesanti WeTransfer

Il primo servizio che ti consiglio di utilizzare per condividere file di grosse dimensioni comodamente e facilmente è WeTransfer, un noto strumento del Web che consente di inviare, tramite e-mail o semplicemente generando un link di download, ogni tipo di file e cartelle fino a 2 GB, gratis e senza registrazioni. L’utilizzo gratuito è soggetto ad alcune limitazioni, come la scadenza dei link generati dopo 7 giorni; tuttavia, è possibile configurare una scadenza personalizzata, proteggere i file con una password e utilizzare il servizio in maniera illimitata sottoscrivendo un abbonamento Pro, a partire da 12 euro/mese.

Per utilizzarlo, collegati innanzitutto al sito ufficiale di WeTransfer e accettare i cookie e i termini di servizio. Se è la prima volta che utilizzi questo servizio, potrebbe esserti proposta l’iscrizione e il passaggio al piano in abbonamento: per usare la versione gratuita, fai clic sul pulsante Voglio solo inviare i miei file e poi sul pulsante per accettare i termini di servizio.

Fatto ciò, potrai iniziare a caricare i tuoi file. Fai dunque clic sulla voce Carica i file e seleziona il file video da condividere; dopodiché, compila i campi Invia un’email a e La tua e-mail digitando l’indirizzo dei destinatari e il tuo, il Titolo e, se lo desideri, anche un messaggio da inviare insieme al link per scaricare i file.

Forse preferisci ottenere solamente un link per il download piuttosto che condividere il video via e-mail: in questo caso, premi sull’icona dei tre puntini (…) e apponi il segno di spunta accanto alla voce Ottieni il link per il trasferimento premendo. La generazione di un link non richiede l’inserimento di alcun indirizzo e-mail, ma solo di un titolo e un messaggio.

Finalizza dunque l’invio premendo sul pulsante Trasferisci, o nel secondo caso, Ottieni un link e attendi che il file venga caricato. Una volta completato l’upload, WeTransfer invierà il link via e-mail agli indirizzi che hai indicato, oppure genererà un link che potrai copiare cliccando sul tasto Copia il link e condividerlo con chiunque.

I destinatari potranno scaricare il file video che hai provveduto a inviare semplicemente cliccando sul pulsante Download nell’e-mail inviata da WeTransfer e poi sull’opzione Scarica nella pagina che si aprirà, senza necessità di registrarsi.

Snapdrop

Come inviare video pesanti Snapdrop

Un altro strumento online gratuito e semplice da usare per il trasferimento di file è Snapdrop, un servizio Web completamente gratuito che permette di condividere file tra dispositivi connessi alla stessa rete Wi-Fi, senza limiti di grandezza né registrazioni. Una volta che i due dispositivi si saranno “trovati” nella rete locale, il trasferimento dei dati avverrà molto rapidamente e in sicurezza proprio grazie a questa peculiarità.

Per utilizzarlo, è sufficiente collegarsi al sito Web ufficiale tramite il browser, da entrambi i dispositivi: a quel punto basta attendere che compaiano i nomi dei due device sui due schermi.

Bene. Sul dispositivo da cui vuoi inviare il video, fai quindi clic sul nome assegnato al dispositivo di destinazione del file per aprire la schermata di navigazione: sfoglia le cartelle fino a individuare il video (o altro file) da condividere e selezionalo. Sul dispositivo che riceverà il file sarà invece sufficiente cliccare sul pulsante Save, per accettare il trasferimento e scaricare il file. Facile, no?

Altri servizi per inviare video pesanti senza perdere qualità

Altri servizi

Come dici? Vorresti conoscere più opzioni prima di decidere a quale strumento affidarti? In questo caso, non preoccuparti: esistono molte valide alternative per la condivisione sicura di file di grandi dimensioni, mantenendone la qualità e, come SwissTransfer e JumboMail. Inoltre, puoi affidarti ai servizi di cloud storage di terze parti, come ad esempio Dropbox, o gli stessi Google Drive, OneDrive e iCloud anche al di fuori della posta elettronica.

A questo proposito, ti consiglio la lettura di questa mia guida, in cui ho elencato ancora più soluzioni per trasferire i file pesanti e illustrato le relative procedure di condivisione con tutti i dettagli del caso.

Come inviare video pesanti su WhatsApp

Come inviare video pesanti con WhatsApp

Le app di messaggistica come WhatsApp possono rappresentare un valido strumento per inviare video pesanti da cellulare; tuttavia, i trasferimenti sono soggetti ad alcune limitazioni di grandezza e, soprattutto nel caso di video pesanti, alla compressione che ne riduce le dimensioni e la qualità.

Nel caso specifico di WhatsApp, il limite massimo applicato a tutti i file multimediali, inclusi i video, è di 16 MB su tutte le piattaforme. Per documenti e altri file è invece di 2 GB.

Se il video che desideri condividere rientra in questi parametri, puoi procedere all’invio direttamente dall’app per Android o iOS, premendo sull’icona della graffetta accanto al campo di inserimento dei messaggi (nella conversazione di tuo interesse) e poi sul pulsante Documenti per sfogliare le cartelle del dispositivo in uso.

Se non trovi sùbito il file, premi sulla voce Sfoglia altri documenti e poi sulla cartella in cui hai salvato il video. Una volta individuato, selezionalo e pigia sulla voce Invia. Con questa procedura potrai evitare ogni tipo di compressione del file da parte di WhatsApp: tutto ciò che il destinatario dovrà fare sarà premere su di esso per scaricarlo sul proprio dispositivo.

In alternativa, puoi “aggirare” i limiti di WhatsApp affidandoti a uno dei servizi di condivisione di file pesanti esterni di cui ti ho parlato nel capitolo precedente, oppure a un servizio di cloud storage, caricando il video su uno spazio online e copiando il link da inviare ai tuoi contatti. Inoltre, è possibile comprimere i video per ridurne la dimensione: tuttavia, questa procedura comporta una perdita della qualità.

Per ulteriori informazioni e indicazioni su questa procedura e su come effettuarla anche da PC, consulta pure la guida che ho dedicato interamente a come inviare un video pesante su WhatsApp.

Come inviare video pesanti su Telegram

Come inviare video pesanti con Telegram (1)

Tra le app di messaggistica, Telegram è una delle più indicate per la condivisione di file, disponibile gratuitamente per Android e iOS, oltre che su computer: con un limite di circa 2 GB di grandezza, offre la possibilità di inviare immagini e video anche senza applicare alcuna compressione, mantenendo la qualità originale.

Per procedere all’invio e condividere un video con un contatto su Telegram, pigia sull’icona della graffetta situata in basso a destra nella schermata della chat, poi sul pulsante File e infine sulla voce Galleria (che riporta la dicitura Per inviare immagini senza compressione) per visualizzare le cartelle del tuo dispositivo. Scorri, poi, verso il basso per individuare il video, oppure fai tap sull’icona dei tre puntini e poi sulla voce Apri con… per aprire il gestore dei file e cercare la cartella in cui si trova il video. Una volta trovato, selezionalo e premi sul pulsante con il simbolo dell’aeroplano di carta, in basso a destra, per inviarlo.

In alternativa, puoi semplicemente premere sull’icona della graffetta e selezionare il video direttamente dalla galleria del dispositivo facendo tap sull’anteprima. Prima di confermare l’invio, premi sull’icona dell’ingranaggio, in basso a destra, per accedere alla schermata di configurazione della dimensione e della qualità del video: toccando un punto sull’apposito indicatore, potrai scegliere di selezionare una qualità più bassa (e, di conseguenza, delle dimensioni più contenute), oppure di mantenere quella originale, nei limiti massimi consentiti da Telegram.

Così come per WhatsApp, puoi scegliere di non inviare i tuoi file video direttamente da Telegram, ma piuttosto di affidarti a un servizio esterno tra quelli che ti ho consigliato nei capitoli precedenti per caricarlo, ottenere un link di download e condividerlo nella chat con con chiunque tu voglia.

La stessa procedura è effettuabile da desktop, su Windows e macOS, tramite l’apposita applicazione oppure nella versione Web: ti invito alla lettura di questa mia guida dedicata proprio al funzionamento di Telegram.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.