Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come salvare la rubrica sul telefono

di

Hai appena cambiato smartphone, vorresti salvare i contatti più importanti in rubrica ma non riesci a capire come fare? Desideri sincronizzare la rubrica di Google o iCloud con il tuo nuovo telefono, in modo da recuperare istantaneamente tutti i tuoi vecchi contatti, ma non riesci a trovare l’opzione giusta per riuscirci? Stai cercando di spostare i contatti da una vecchia SIM al tuo telefono, ma finora senza successo? Allora non preoccuparti: se vuoi, ci sono qui io a darti una mano!

Nel corso di questo tutorial, infatti, ti mostrerò come salvare la rubrica sul telefono per far fonte a tutte le evenienze descritte in precedenza (e anche altre), sia su Android che su iPhone. In qualunque caso, non preoccuparti, non si tratta di nulla di particolarmente complicato e sono sicuro che riuscirai nel tuo intento senza incontrare particolari difficoltà.

Se sei pronto per cominciare, quindi, direi di non perdere un minuto di più: mettiti bello comodo, leggi con attenzione quanto ti spiegherò nel corso dei prossimi paragrafi e mettilo in pratica, in modo da copiare i contatti di tuo interesse sullo smartphone. Detto questo, non mi resta altro da fare se non augurarti buona lettura e buon proseguimento!

Indice

Come salvare la rubrica sul telefono: Android

Salvare rubrica Android

Salvare la rubrica sul telefono, nel caso degli smartphone Android, è un’operazione piuttosto semplice che può essere portata a termine in modi differenti, in base allo scopo che si desidera raggiungere. È possibile aggiungere manualmente dei contatti alla rubrica, sincronizzarla da un servizio cloud, importarla da un file VCF esportato da un altro dispositivo (o servizio) o, ancora, è possibile importare contatti dalle schede SIM.

Trovi spiegato tutto qui sotto. Tieni presente, però, che esistono numerosi modelli e marche di smartphone Android con menu strutturati in modo differente. Le voci dei menu e i nomi delle app indicati nel tutorial, dunque, potrebbero differire leggermente rispetto a quelli da te visualizzati sul tuo device. In ogni caso, non temere: non sono variazioni così grandi da non consentirti di raggiungere brillantemente il tuo scopo.

Aggiunta manuale dei contatti

contatti Android

Se quello che vuoi fare è semplicemente salvare dei contatti all’interno della rubrica del tuo smartphone, non devi far altro che aprire l’app Contatti (o Rubrica, in base al tuo smartphone) e premere sull’icona +, per aggiungere un nuovo contatto.

Nella nuova pagina apertasi, sotto la voce Salva in, seleziona l’opzione Dispositivo, se vuoi salvare il contatto sulla memoria del telefono, oppure scegli un account Google, per sincronizzare il contatto con la rubrica di Google (di cui ti parlerò meglio nel prossimo capitolo).

Fatto ciò, inserisci i dati di contatto compilando i campi Nome, Cognome, Telefono, Email e compila anche i campi aggiuntivi, se lo reputi necessario. Dopo aver finito, premi sulla voce Salva (in alto a destra), per dare conferma, salvare il contatto in rubrica.

Per salvare, invece, il contatto di una persona che ti ha chiamato recentemente, puoi fare tap sull’app Telefono (collocata nella Home screen del tuo dispositivo, solitamente in basso a sinistra), premere sulla scheda Recenti e pigiare sull’icona (i), posta a fianco del numero da memorizzare.

A questo punto, nella nuova schermata apertasi, premi sulla voce Crea nuovo contatto e procedi inserendo i dati come ti ho mostrato in precedenza. Facile, vero?

Sincronizzazione cloud

Sincronizzazione cloud Contatti

Un altro metodo per salvare la rubrica sul telefono consiste nel sincronizzare i contatti utilizzando un servizio online, come ad esempio l’account Google. Questa operazione fa sì che i dati (in questo caso specifico i contatti della rubrica di Google) siano disponibili su tutti i dispositivi connessi allo stesso account e che rimangano sempre aggiornati. Quindi, quando avrai la necessità di cambiare il telefono, potrai avere la tua rubrica già a disposizione semplicemente aggiungendo il tuo account Google allo smartphone.

Prima di cominciare, devi sapere che probabilmente hai già inserito il suddetto account sul tuo dispositivo Android durante la configurazione iniziale dello stesso. In caso contrario, puoi compiere quest’operazione facendo tap sull’icona Impostazioni (rappresentata da un ingranaggio) presente nella Home screen o nel drawer del tuo dispositivo e premendo sulle voci Account > Aggiungi account > Google.

Fatto ciò, segui la procedura guidata su schermo per eseguire il login sul tuo account Google e procedere con l’inserimento. Maggiori info qui.

Una volta aggiunto l’account, devi accertarti che la sincronizzazione dei contatti sia attiva: avvia l’app Impostazioni, premi sull’opzione Account, pigia sulla voce Google e, infine, premi sull’indirizzo email del tuo account. Nella nuova pagina apertasi, controlla che la levetta accanto alla voce Contatti sia impostata su ON (altrimenti provvedi tu).

In questo modo, i contatti salvati nella rubrica di Google saranno sincronizzati e, inserendo il tuo account su un altro dispositivo, potrai visualizzarli. Inoltre, eseguendo delle modifiche a un contatto, queste verranno apportate su tutti i dispositivi connessi a tale account.

File VCF

VCF Android

Per salvare la rubrica sul telefono, magari perché desideri trasferirla su un altro dispositivo, puoi avvalerti della funzione esportazione presente nell’app che normalmente utilizzi come rubrica, come ad esempio Contatti di Google (disponibile anche su store alternativi).

Questa funzione, nello specifico, è in grado di salvare la rubrica in un file .vcf (compatibile con numerosi dispositivi e servizi) e di collocarlo in una cartella del telefono, per poi trasferirlo, in un momento successivo, dove si desidera.

Per procedere quindi, apri l’app Contatti facendo tap sulla relativa icona nella Home screen o nel drawer del tuo dispositivo, premi sull’icona ☰ (collocata in alto a sinistra) e pigia, nel menu che si è aperto, sulla voce Impostazioni. A questo punto, scorri verso il basso la schermata apertasi, fai tap sulla voce Esporta, scegli un account e premi sul pulsante Esporta in file .vcf.

Ora, seleziona la cartella nella quale vuoi salvare il file (es. Download) e fai tap sulla voce Salva, collocata in basso a destra. A questo punto, non devi far altro che attendere qualche secondo, affinché il trasferimento dei dati venga completato.

Per controllare la buona riuscita dell’operazione, apri il file manager del tuo smartphone Android (es. Download o Files di Google), cerca la cartella nella quale hai salvato il file .vcf e aprila. Al suo interno, se tutto è andato liscio, troverai il tuo file e, facendo un tap prolungato su di esso, potrai selezionare l’opzione Invia e spedirti il file via email oppure salvarlo in cloud, ad esempio su Google Drive.

Una volta fatto tutto questo, per aggiungere la tua rubrica in formato .vcf a un altro dispositivo Android, scaricalo su quest’ultimo e rinominalo in contacts.vcf, dopodiché apri l’applicazione Contatti di Google, premi sul pulsante ☰, quindi su Impostazioni > Importa, spunta la casella File .vcf, premi il pulsante OK e scegli il file con i contatti da importare

Se ti servono maggiori dettagli su come aprire un file VCF su smartphone, tablet, computer e in servizi di Web Mail, consulta il tutorial che ho dedicato all’argomento.

Importazione da SIM

Contatti Android

Desideri importare sulla memoria del telefono i contatti presenti su una SIM? Allora, come prima cosa, apri l’app Contatti di Google, premi sul pulsante ☰, quindi su Impostazioni > Importa, spunta la casella Scheda SIM, premi il pulsante OK, scegli i contatti da importare e dai conferma, premendo sull’icona collocata in alto a destra. Più semplice di così?!

Come salvare la rubrica sul telefono: iPhone

Salvare rubrica iPhone

Possiedi un iPhone e ti stai chiedendo come salvare la rubrica sul telefono? Nei prossimi capitoli trovi tutto ciò che ti serve sapere per aggiungere manualmente i contatti sul dispositivo, abilitare la sincronizzazione con il cloud, salvare e importare la rubrica in formato VCF e spostare i contatti dalla SIM all’iPhone.

Aggiunta manuale dei contatti

Nuovo contatto iPhone

Per aggiungere manualmente un contatto alla rubrica del tuo iPhone, fai tap sull’icona dell’app Contatti (quella rappresentata da un omino su una rubrica) presente nella schermata Home del dispositivo e premi sull’icona +, collocata in alto a destra.

Nella nuova schermata apertasi, compila i campi Nome, Cognome e Società (se necessario), poi fai tap sulla voce aggiungi telefono, seleziona la tipologia (casa, ufficio, cellulare, ecc.) e digita il numero di telefono. Dopodiché, scegli se compilare gli altri campi e, quando hai concluso l’operazione, premi sulla voce Fine, in alto a destra.

Per aggiungere un numero di telefono di una persona che ti ha chiamato, invece, fai tap sull’icona Telefono (nella schermata Home in basso a sinistra), premi sulla scheda Recenti e pigia sull’icona (i) posta accanto al numero che desideri salvare.

Fatto ciò, scorri la nuova schermata apertasi verso il basso, premi sulla voce Crea nuovo contatto e segui la procedura che ti ho indicato poche righe più su. Per impostazione predefinita, iPhone salva i contatti in locale ma, se si connette il dispositivo a un ID Apple c’è la possibilità di salvarli su iCloud, la piattaforma cloud di Apple, per sincronizzarli su più dispositivi e averli sempre a portata: trovi tutto spiegato in dettaglio nel prossimo capitolo.

Sincronizzazione cloud

iCloud Contatti

Come ti ho accennato in precedenza, se hai impostato il tuo ID Apple su iPhone durante la configurazione iniziale o in un momento successivo, i numeri salvati in rubrica dovrebbero essere sincronizzati automaticamente in iCloud, il servizio di cloud storage di Apple (gratuito fino a 5GB di spazio, dopodiché richiede la sottoscrizione di un abbonamento a partire da 0,99 euro/mese per 50GB di storage).

Quindi, per controllare che la sincronizzazione stia avvenendo in maniera corretta, fai tap sull’icona delle Impostazioni (l’icona dell’ingranaggio che si trova in Home screen), premi sul tuo nome e, successivamente, sulla voce iCloud. Una volta fatto ciò, controlla che la levetta posta accanto alla dicitura Contatti sia impostata su ON; altrimenti attivala. Maggiori info qui.

Desideri, invece, sincronizzare i tuoi contatti utilizzando un altro sistema cloud, come Google? In questo caso, devi impostare l’account Google nel menu Impostazioni > Password e account (su iOS 14 e successivi il menu è stato spostato, bisogna quindi andare su Impostazioni > Mail o Impostazioni > Contatti) di iPhone e attivare la levetta relativa alla sincronizzazione dei contatti; dopodiché dovrai impostare Gmail come account di default nel menu Impostazioni > Contatti.

In questo modo, però, sincronizzerai solo i contatti di Google su iPhone e copierai quelli futuri sulla rubrica di Google; per copiare sulla rubrica di Google anche i contatti già presenti su iPhone, devi esportare manualmente i contatti dall’iPhone e importarli nel servizio Contatti Google: maggiori info qui.

File VCF

File VCF iPhone

iPhone, a differenza di Android, non dispone di una funzione nativa per la creazione file .vcf da importare su altri dispositivi. Questo, però, non costituisce un problema: devi sapere, infatti, che esistono numerose app per compiere questa operazione.

Quella che voglio consigliarti è My Contacts Backup, disponibile su App Store, che a differenza di altre non carica i contatti su server online e non presenta problemi di privacy. Consente di esportare gratuitamente un massimo di 500 contatti: oltre tale soglia è necessario acquistare la versione PRO dell’app, al prezzo di 2,99 euro.

Per utilizzarla, quindi, apri l’App Store facendo tap sulla relativa icona (la “A” su sfondo azzurro), premi sulla scheda Cerca (la lente di ingrandimento) e digita “My Contacts Backup” nell’apposita barra. Ora, in prossimità del primo risultato, fai tap sul tasto Ottieni e conferma l’operazione mediante Face ID, Touch ID o password dell’ID Apple, attendi che venga scaricata e, al termine del download, fai tap sul tasto Apri, per avviarla.

Fatto ciò, premi sul tasto OK (per consentire all’applicazione di accedere ai contatti) poi fai tap sull’icona dell’ingranaggio (in basso a destra) e, nella nuova pagina apertasi, controlla che accanto alla dicitura Type sia impostata l’opzione vCard, utile per ottenere il file .vcf.

A questo punto, premi sui pulsanti Fine (per due volte), per salvare le preferenze e uscire dalle impostazioni, e Backup, per avviare la procedura di creazione del file. Una volta terminata, premi sui pulsanti OK ed Email, per spedirti un messaggio di posta elettronica contenente il file appena creato.

Quindi, per concludere, nella nuova pagina apertasi relativa all’invio dell’email, inserisci un indirizzo di posta elettronica al quale hai accesso e premi sull’icona della freccia che punta verso l’alto, per spedirti il file.

Per importare il file .vcf su iPhone, non devi far altro che aprire il messaggio di posta elettronica che ti sei auto-inviato in Mail, premere sull’icona dell’allegato e sfiorare la voce relativa all’importazione dei contatti in rubrica, nella schermata che ti viene proposta. Più semplice di quanto immaginassi, vero?

Importazione da SIM

SIM iPhone

Hai dei contatti sulla SIM e vorresti trasferirli sul tuo iPhone? Bene: in tal caso, fai tap sull’icona Impostazioni (rappresentata da un ingranaggio) nella schermata Home del tuo dispositivo e premi sulla voce Contatti.

Nella nuova pagina apertasi, premi sull’opzione Importa contatti SIM e scegli l’account di destinazione tra quelli proposti, come iCloud o un altro servizio di cloud storage.

Al termine della procedura, della durata di qualche secondo, i contatti presenti precedentemente nella SIM verranno importati nell’account di cloud storage da te indicato. Facile, non trovi?

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.