Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come creare sito Internet

di

Finalmente ti sei deciso: condividerai su Internet i racconti brevi che scrivi durante il tempo libero e li raccoglierai in un sito di tua creazione. Stai già pregustando questo momento, ma ti sei reso conto che potrebbe esserci un intoppo: non hai alcuna conoscenza dei linguaggi di programmazione e ti stai chiedendo se è comunque possibile aprire un sito Internet, possibilmente anche a costo zero.

Inizio subito a rassicurarti: per creare un sito Internet, sono disponibili diverse piattaforme, spesso gratuite, preconfigurate e già pronte all’uso, oppure è possibile realizzare un sito Internet statico, attraverso strumenti che però potrebbero richiedere l’acquisto di un dominio e di uno spazio di hosting a pagamento. In aggiunta, vi sono anche diverse soluzioni per l’apertura di un e-commerce e anche strumenti utili a chi ha bisogno di creare un sito Internet che sia visibile soltanto in locale. In poche parole, a ogni necessità relativa all’apertura di un sito Internet vi sono diverse soluzioni, ed è proprio questo l’argomento che affronterò dettagliatamente in questo tutorial.

Detto ciò, non preoccuparti se questa mia introduzione ti sembra che sia un concentrato di informazioni: ho voluto innanzitutto spiegarti gli argomenti di cui ti parlerò in questa mia guida ma, nelle righe che seguono, affronterò ciascun argomento citato in separata sede, fornendoti tutte le spiegazioni del caso. Prenditi soltanto qualche minuto di tempo libero, mettiti seduto comodo e leggi con attenzione le istruzioni che ti fornirò nei prossimi paragrafi. A me non resta altro che augurarti una buona lettura e, soprattutto, un buon lavoro!

Indice

Come creare un sito Internet

Se il tuo intento è quello di creare un sito Internet, ma non hai alcuna competenza tecnica in termini di programmazione, puoi avvalerti di alcuni tool di facile utilizzo che permettono di mettere in piedi un sito attraverso CMS preconfigurati. Te ne parlo nel dettaglio nelle righe che seguono.

Wix

Wix

Impossibile parlare di servizi per creare siti Web senza menzionare Wix: un famosissimo servizio che permette di creare siti professionali completi di blog, ecommerce e gallerie fotografiche in una manciata di clic, potendo scegliere tra oltre 500 template preimpostati (ottimizzati anche per il mobile) e potendo contare su ADI, l’intelligenza artificiale di Wix, che crea automaticamente il sito (completo di immagini e testi) sulla base delle indicazioni dell’utente.

Una volta creato il sito, è possibile sfruttare un comodo sistema drag-and-drop per gestire e organizzare con precisione tutti gli elementi da inserire nelle pagine, ma c’è anche la libertà di agire sul codice, di costruire collezioni database, di inserire moduli personalizzati e di modificare il comportamento del sito tramite API. Inoltre, i siti creati vengono ottimizzati automaticamente per i motori di ricerca (SEO).

Da sottolineare, poi, che la piattaforma permette la gestione aziendale tramite Ascend di Wix, una soluzione tutta in uno per la gestione imprenditoriale, e che offre soluzioni dedicate ad alcune categorie di business: ad esempio, con Wix Fitness gli imprenditori del fitness possono lanciare, gestire e promuovere la propria attività direttamente da Wix, con strumenti di gestione per i personal trainer e funzioni mobile di fitness per i clienti (per prenotare lezioni, chattare con i trainer e così via). Maggiori info qui.

Per creare il tuo sito gratis con Wix, collegati dunque alla pagina principale del servizio e clicca sul pulsante per avviare la procedura di creazione del sito. Dopodiché registrati sulla piattaforma, compilando il modulo che ti viene proposto oppure accedendo con un account Facebook o Google.

A questo punto, indica il genere di sito da creare (es. Business, Negozio online o Blog) e scegli se far creare il tuo sito Web ad ADI (l’intelligenza artificiale di Wix) o se usare l’Editor di Wix: nel primo caso, verrà generato automaticamente un sito in base a come risponderai alle domande che ti verranno poste (es. “Che tipo di sito vuoi creare?”); nel secondo, invece, dovrai scegliere un template e poi personalizzarlo tramite l’Editor di Wix.

Wix

L’editor di Wix è completo ed estremamente comodo da usare: sulla sinistra ci sono i pulsanti per gestire menu e pagine, impostare lo sfondo della pagina, aggiungere nuovi elementi, inserire app, contenuti multimediali e gestire il blog; in alto i menu con tutti gli strumenti per gestire il sito (compresi i pulsanti per visualizzare un’anteprima live del sito e pubblicarlo), mentre sulla destra c’è un pannello con i dettagli tecnici degli elementi selezionati (es. dimensioni e posizione) e alcuni pulsanti per gestirli velocemente (es. Copia, Incolla, Duplica ed Elimina).

Cliccando su ciascun elemento presente sulla pagina, è possibile personalizzarne sia il design che il contenuto, usando i pulsanti della toolbar che compare sullo schermo, mentre facendo doppio clic è possibile accedere ad ulteriori strumenti di personalizzazione.

Wix è gratis nella sua versione base, che permette di creare siti con dominio “nomeutente.wixsite.com/nomedelsito”, 500MB di spazio di archiviazione, 500MB di larghezza di banda e annunci pubblicitari. Per rimuovere gli annunci, usufruire di un dominio personalizzato, avere accesso a Google Analytics, supporto clienti e molte altre funzionalità, innalzando anche spazio di archiviazione e larghezza di banda, bisogna sottoscrivere uno dei piani a pagamento, a partire da 4,50 euro/mese.

Il piano più conveniente per i privati è quello che si chiama Illimitato: per 12,50 euro/mese offre dominio personalizzato gratuito per 1 anno, banda illimitata, 10GB di archiviazione, 1 ora di video app Site Booster per attirare traffico (del valore di 60$) e
app Visitor Analytics per le statistiche (del valore di 60$). In ambito business ed ecommerce, il piano più conveniente è quello Business illimitato che costa 25 euro/mese e comprende la possibilità di accettare pagamenti online, assenza di commissioni, banda illimitata, 35GB di archiviazione, 10 ore di video, dominio personalizzato gratis per 1 anno, bonus per gli annunci di 75$, app Site Booster per attirare traffico (del valore di 60$), app Visitor Analytics per le statistiche (del valore di 60$), logo professionale (del valore di 50$) e file del logo per i social media. Tutti i piani prevedono 14 giorni di prova con formula soddisfatto o rimborsato.

Webs

Tra le piattaforme di site building che permettono di creare un sito Internet professionale grazie a strumenti che svolgono il ruolo di assistente, vi è il sito Internet Webs. Tramite questo portale, è possibile creare un sito gratuitamente con un dominio di terzo livello del tipo www.nome scelto.webs.com, ma vi sono anche i pacchetti a pagamento che permettono di effettuare un upgrade a partire da 5,99 $ al mese e ottenere domini di secondo livello (es. www.nomescelto.com).

Per utilizzare Webs, collegati alla sua home page, indica il tuo indirizzo email e una password di tua scelta nel rispettivo campo di testo, poi indica la tipologia del sito Web da creare, tramite il relativo menu a tendina e, infine, premi su Registrati gratis.

Nella schermata successiva, compila gli altri campi di testo relativi alle informazioni di base, inserendo il nome da dare al sito e poi utilizza i menu a tendina sottostanti per individuare il tema che più si adatta alle tue esigenze. Selezionalo facendo clic su di esso, apponi segno di spunta in corrispondenza della dicitura Accetto i termini di servizio e fai clic sul pulsante Creazione del mio sito Web.

A questo punto, assicurati che vi sia selezionata la casella sottodominio Webs, per continuare gratuitamente, indica il nome di dominio che vuoi dare al sito nel campo di testo sottostante, premi su Seleziona pacchetto per due volte consecutive, andando a selezionare in questo modo anche il riquadro per l’utilizzo gratuito del servizio.

Al termine di questa procedura, puoi vedere a schermo lo strumento di site building e tutti i suoi pulsanti nella barra laterale di sinistra, come per esempio Paragrafo, Testo, Immagine, Colonne e Video i quali servono per modificare e inserire vari elementi per la personalizzazione del sito in ogni sua parte. Al termine delle modifiche, premi sul pulsante Chiudi situato nell’angolo in alto a destra per pubblicare il sito Internet che hai creato.

WordPress.com

WordPress.com è una tra le più famose piattaforme utilizzabili gratuitamente per la creazione di siti Internet e blog. Per usarlo e creare gratuitamente un sito Internet con un dominio di terzo livello wordpress.com e uno spazio di archiviazione di 3 GB (con funzioni di personalizzazioni limitate e l’impossibilità di monetizzare con banner pubblicitari), collegati al suo sito Web ufficiale e premi su Inizia ora.

Digita, quindi, tutti i dati richiesti nei campi di testo presenti a schermo, come per esempio il nome del sito, l’argomento e l’obiettivo. Poi fai clic su Continua, inserisci il nome di dominio da dare al sito Internet, fai clic su Seleziona e su Inizia con gratuito, in modo da continuare con l’utilizzo gratuito di WordPress.com (eventualmente vi è la possibilità di sottoscrivere un piano in abbonamento, il quale offre la possibilità di personalizzare e monetizzare il sito, con prezzi da 4€ al mese).

Adesso effettua la creazione di un account: indica il tuo indirizzo email, digita una password e premi su Continua oppure fai clic su Continua con Google, per effettuare la creazione di un account ancora più velocemente e registrarti con quest’ultimo.

Per continuare, apri l’email che hai utilizzato per registrarti a WordPress.com, fai clic sul collegamento ricevuto e conferma la tua identità. Infine, come ultimo passaggio, premi sulla voce Continua che puoi vedere nella pagina WordPress.com.

Complimenti! Hai ufficialmente terminato la creazione del sito Internet tramite WordPress.com. Adesso non ti resta che personalizzarlo secondo quelle che sono le tue esigenze. Per farlo puoi avvalerti di tutti i tool inclusi nella sezione Personalizza. Se, invece, vuoi iniziare come prima cosa scrivendo dei post, fai riferimento alla sezione Articoli.

Se WordPress.com rispecchia le tue esigenze, ti consiglio di approfondire l’argomento leggendo una delle mie guide dedicate al CMS omonimo oppure il mio tutorial in cui ti parlo più nel dettaglio di come personalizzare un sito con WordPress.com.

Se, invece, hai bisogno di creare un sito professionale e/o vuoi personalizzare in maniera profonda ogni aspetto di WordPress, provvedi ad acquistare un dominio, uno spazio Web e ad installare una copia di WordPress su quest’ultimo: ti ho spiegato come fare nel mio tutorial su come installare WordPress.

Aruba

Se le piattaforme di cui ti ho parlato finora non rispecchiano le tue esigenze, in quanto il tuo intento è quello di creare un sito Web professionale e sei disposto anche a pagare per farlo, il mio consiglio è quello di rivolgerti all’azienda di hosting Aruba, che permette di creare un sito Internet con un dominio proprio e uno spazio di hosting acquistato.

Aruba è una società di servizi Web che dispone di diversi piani di hosting con dominio incluso, i quali presentano prezzi a partire dai 11,99 euro + IVA/anno. Per l’acquisto di un singolo dominio, invece, i prezzi cominciano da 0,99 euro + IVA/anno.

Entrando più nel dettaglio, i pacchetti di hosting e dominio di Aruba sono disponibili nelle varianti Linux e Windows e includono un dominio, spazio illimitato, traffico illimitati, caselle email con IMAP e servizi antivirus/antispam, backup dello spazio Web, certificato SSL DV e assistenza gratuita 24/7.

I pacchetti di hosting Linux comprendono fino a 5 database MYSQL e supportano software e CMS gratuiti come WordPress, Drupal, Joomla, Prestashop e Magento. I pacchetti di hosting Windows, invece, rappresentano lo standard internazionale per sviluppatori .ASP e .NET. e consentono di avere 1 database MSSQL da 1GB (SQL Server 2008 R2). Ecco tutti i piani disponibili in dettaglio.

  • Basic – per 11,99 euro + IVA/anno offre spazio e traffico illimitati, un dominio, 5 caselle email da 1GB, un certificato SSL DV e l’assistenza gratuita 24/7.
  • Easy – per 19,99 euro + IVA/anno aggiunge a quanto già offerto dal piano Basic delle caselle email illimitate da 5GB, 10 caselle GigaMail da 5GB e 5 database (Linux) o 1 database (Windows) per un totale di 1GB. Include inoltre backup e statistiche Web marketing.
  • Advanced – per 29,99 euro + IVA/anno offre tutti i vantaggi del piano Easy, 20 caselle GigaMail da 5GB e 5 caselle PEC da 1GB su dominio.
  • Professional – è il pacchetto più completo. Per 150 euro + IVA/anno offre tutti i vantaggi del piano Advanced, 30 caselle GigaMail da 5GB e 10 caselle PEC su dominio da 1GB ciascuna.

Se vuoi maggiori informazioni sui servizi di hosting Linux e hosting Windows di Aruba, consulta le pagine ufficiali dedicate a queste soluzioni.

Se, invece, vai alla ricerca di una soluzione più completa e personalizzabile, puoi optare per Cloud Hosting: un servizio innovativo di Aruba che si pone come soluzione intermedia tra il VPS hosting e il Web hosting condiviso. Grazie ad esso, è possibile gestire più domini contemporaneamente avendo l’opportunità di scegliere liberamente le risorse da destinare a ciascuno di essi (es. la memoria RAM da allocare) e monitorarne le prestazioni su base oraria.

Le soluzioni Cloud Hosting di Aruba possono comprendere hosting Linux o hosting Windows e l’accesso a un pannello di gestione a scelta tra Plesk e cPanel. Includono tutte un dominio, siti illimitati (nella versione multidominio), spazio su SSD e traffico illimitati, database illimitati su SSD (fino a 1GB), da 1 a 8GB di RAM, certificato SSL DV e supporto a oltre 400 applicazioni, tra cui WordPress, Joomla, WooCommerce, Prestashop, Drupal e Magento. Di seguito, ti elenco i piani disponibili.

  • Cloud Hosting monodominio – per 45 euro + IVA/anno offre un dominio, un sito Web, spazio Web illimitato su SSD, database su SSD illimitati (fino a 1GB), RAM da 1GB e 10 caselle email da 2GB (1GB Inbox + 1GB Web storage).
  • Cloud Hosting multidominio – con prezzi a partire da 174 euro + IVA/anno, offre un dominio, spazio Web illimitato su SSD, siti Web illimitati, da 2 a 8GB di RAM (a scelta), database su SSD illimitati (fino a 1GB) e 10 caselle email da 2GB per dominio (1GB Inbox + 1GB Web storage).

Se vuoi approfondire la conoscenza del Cloud Hosting di Aruba, consulta il mio tutorial dedicato e il sito ufficiale di Aruba.

Google Sites

Se vuoi creare un sito Internet a costo zero in maniera semplice e veloce, puoi rivolgerti al servizio Google Sites. Si tratta di una piattaforma di proprietà di Google che permette di realizzare un sito con un dominio di terzo livello . sitesgoogle.com in un paio di clic. Per essere utilizzata, richiede un account Google. Il suo punto di forza, ovviamente, sta nell’integrazione con gli altri servizi del noto motore di ricerca.

Se vuoi creare il tuo sito Internet, collegati alla pagina iniziale di Google Sites, effettua l’accesso con l’account Google di cui sei in possesso e premi sul pulsante Crea per iniziare la creazione del tuo spazio Web. Se hai bisogno di maggiori informazioni su come creare un sito con Google Sites, fai riferimento alla mia guida specifica sull’argomento.

Blogger

Un’altra piattaforma sviluppata da Google per la creazione di uno spazio Web è Blogger, strumento che presenta un CMS proprietario di altrettanto facile utilizzo.

Questo servizio è principalmente pensato per la creazione di blog con un dominio di terzo livello .blogspot.com, in quanto viene facilitata all’integrazione con i principali servizi Google e vi è la possibilità di monetizzare i contenuti creati grazie ai banner pubblicitari inseriti tramite Google Adsense.

Per creare un sito Internet tramite Blogger è necessario il possesso di un account Google; se già ne possiedi uno collegati alla home page di Blogger, premi su Crea il tuo blog in modo da effettuare l’accesso allo stesso e iniziare a utilizzare lo strumento di site building incorporato.

Se poi vuoi approfondire l’argomento relativo all’utilizzo della piattaforma Blogger, ti consiglio la lettura della mia guida specifica, nella quale ti ho spiegato nel dettaglio come fare per creare e personalizzare un blog.

Come creare un sito Internet statico

Se invece vuoi creare un sito Internet statico, devi prendere in considerazione le opzioni relative all’utilizzo combinato di un dominio e di uno spazio di hosting.

A questo proposito, ti consiglio di fare riferimento ad alcune mie guide, come per esempio quella in cui ti spiego come comprare un dominio Web o quella in cui ti parlo di quelli che sono i migliori hosting a pagamento. Se però hai bisogno di creare un sito Internet statico in maniera gratuita, allora ti consiglio di leggere il mio tutorial sui domini gratis e anche la mia guida sui servizi che offrono un hosting gratuito.

Sempre parlando delle possibilità legate alla realizzazione di un sito Internet statico vi sono delle piattaforme, come per esempio Jekyll, che permettono di realizzare siti Web statici con risultati professionali. Nel caso di Jekyll si tratta di un servizio che richiede l’utilizzo di un linguaggio di programmazione, per cui se vuoi riuscire in questo intento e se già hai qualche competenza tecnica, puoi avvalerti dei tutorial e delle guide in lingua inglese che sono presenti sul sito internet ufficiale del servizio.

Ti piacerebbe imparare a programmare un sito Internet in HTML e vorresti sapere se posso aiutarti in questo intento? Certamente, ti consiglio di leggere il mio tutorial specifico sull’argomento nel quale ti ho spiegato come imparare il linguaggio di programmazione in HTML e come utilizzarlo per la creazione di siti Internet.

Nel caso in cui l’argomento relativo alla programmazione in HTML fosse di tuo specifico interesse, il mio consiglio è quello di approfondire l’argomento attraverso l’acquisto di alcuni libri, come per esempio quelli che puoi vedere elencati qui di seguito.

HTML e CSS. Progettare e costruire siti web. Con Contenuto digitale pe...
Vedi offerta su Amazon
HTML e CSS
Vedi offerta su Amazon

La creazione di un sito Internet statico richiede inoltre l’upload dei file creati su server tramite il servizio FTP, di conseguenza se non disponi di un programma per FTP, leggi la mia guida in cui ti illustro quelli che sono i migliori.

Come creare sito internet e-commerce

Se invece vorresti creare un sito Internet di e-commerce, immagino che il tuo intento sia quello di aprire uno spazio Web nel quale vendere prodotti su Internet. A questo proposito, puoi fare riferimento alle piattaforme che ti ho indicato nel paragrafo su per creare un sito Internet tramite strumenti preconfigurati, oppure anche utilizzare siti di e-commerce più specifici, che permettono di avere uno spazio personale dedicato alla vendita, come per esempio Blooming.

Altre soluzioni utili per creare un sito e-commerce in maniera professionale sono relative all’utilizzo di un CMS, come per esempio WordPress o Drupal. Se poi vuoi approfondire questo argomento, ti consiglio di leggere la mia guida su come aprire un e-commerce, nella quale ti ho parlato in maniera dettagliata di alcune delle soluzioni citate.

Come creare un sito Internet in locale

Un discorso diverso va invece fatto se vuoi creare un sito Internet in locale. Se questo è il tuo obiettivo, si configurano le seguenti soluzioni: per realizzare un sito Internet statico in locale puoi fare riferimento al paragrafo in cui ti parlo di come creare un sito in HTML. I file creati tramite questo linguaggio di programmazione possono infatti essere visualizzati tramite un qualsiasi browser per la navigazione in Internet.

Parlando invece della realizzazione di un sito Internet dinamico in locale, devi utilizzare delle applicazioni come Xampp o Bitnami, in quanto i computer Windows e macOS non supportano i database (come per esempio MySQL). Di conseguenza, per riuscire in questo intento, devi installare uno tra i software di terze parti citati, che servono per emulare i server virtuali: ti ho parlato dettagliatamente di come farlo in questa mia guida. A questo punto non mi resta che augurarti un buon lavoro e una buona creazione del tuo sito Internet!

Articolo realizzato in collaborazione con Aruba e Wix.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.