Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come localizzare il cellulare

di

Sei terrorizzato all’idea di perdere il tuo nuovo cellulare e vorresti capire se esiste un qualche sistema per far fronte alla cosa nel caso in cui si verifichi davvero una situazione di questo tipo? Beh, allora sei capitato proprio nel posto – anzi, sul “post”! – giusto, al momento giusto. Con questo mio tutorial di oggi desidero infatti indicarti, passaggio dopo passaggio, tutto ciò che bisogna fare per riuscire a localizzare il cellulare. Contento?

Che tu possegga un iPhone, uno smartphone Android oppure un device mobile Windows, non fa alcuna differenza: in tutti i casi è infatti possibile localizzare il cellulare senza problemi e, cosa altrettanto importante, senza dover spendere neppure un euro. Tutto ciò che devi fare altro non è che servirti degli appositi strumenti di localizzazione messi a disposizione, rispettivamente, da Apple, Google e Microsoft ed il gioco è fatto.

Dunque dimmi, ti va di provarli e di cercare di capire quali operazioni, di preciso, è necessario compiere per poter localizzare il cellulare? Si? Fantastico! Allora direi di non perdere ulteriore tempo prezioso, di mettere al bando le ciance e di cominciare immediatamente a darci da fare. Sono sicuro che alla fine potrai dirti ben felice e soddisfatto delle novità apprese e che, addirittura, in caso di necessità sarai anche pronto a fornire eventuali spiegazioni ai tuoi amici desiderosi di ricevere qualche dritta analoga. Che ne dici, scommettiamo?

Vai direttamente a ▶︎ Localizzare iPhone | Localizzare Android | Localizzare Windows mobile | Altre soluzioni utili

Localizzare iPhone

Possiedi un iPhone e ti interessa capire come localizzare il cellulare? Allora la migliore soluzione a cui puoi affidarti è senza ombra di dubbio il servizio Trova il mio iPhone offerto a costo zero da Apple. Grazie a Trova il mio iPhone, è possibile localizzare lo smartphone (ma anche gli iPad, i Mac e gli Apple Watch) su una mappa e comandarlo a distanza per fargli emettere un suono, inviare messaggi o cancellare i dati conservati nella sua memoria. Funziona solo se il telefono è acceso e ha una connessione Internet a cui appoggiarsi.

Per usufruire dei servizi di localizzazione in modo tale da riuscire a localizzare il dispositivo in caso di smarrimento occorre attivare prima Trova il mio iPhone su di esso. Se non sai come si fa, basta recarsi nelle Impostazioni di iOS (l’icona con l’ingranaggio che si trova in home screen) e selezionare prima la voce relativa al proprio account (quindi il proprio nome) e poi le voci relative ad iCloud e Trova il mio iPhone.

Dopodiché bisogna impostare su ON la levetta relativa all’opzione Trova il mio iPhone e il gioco è fatto. Se il servizio risulta già attivo, vuol dire che si sono autorizzati i servizi di localizzazione durante la procedura iniziale per attivare l’iPhone. Verifica inoltre che l’opzione Invia ultima posizione risulti attiva in modo tale da permette di sapere l’ultima posizione nota del telefono prima del suo spegnimento.

Nota: se hai un modello di iPhone piuttosto datato e una versione di iOS precedente alla 10.3, le impostazioni relative a Trova il mio iPhone sono disponibili nel menu Impostazioni > iCloud.

Come localizzare il cellulare

Affinché tutto funzioni correttamente, devi inoltre verificare che nel menu relativo alla localizzazione su iOS la funzione sia abilitata. Per fare ciò, recati nuovamente nella sezione Impostazioni del tuo “melafonino”, pigia su Privacy e poi fai tap su Localizzazione dopodiché accertati che ci sia la voce Localizzazione impostata su ON (quindi con la levetta verde). Se la funzione è disabilitata provvedi tu!

A questo punto, per localizzare il tuo iPhone non devi far altro che collegarti al sito Internet di iCloud, eseguire l’accesso con i dati del tuo ID Apple e cliccare sull’icona Trova iPhone che compare a schermo. Nel giro di pochi istanti vedrai dunque apparire una mappa sulla quale verrà visualizzata la posizione geografica in cui si trova il tuo smartphone a marchio Apple con accanto un’icona che ti consentirà di comandarlo a distanza. Nel caso in cui non riuscissi ad individuare subito il terminale, clicca sulla voce Tutti i dispositivi che si trova in alto e seleziona il nome del tuo melafonino (es. iPhone di Salvatore) dal menu che si apre.

Per comandare a distanza l’iPhone smarrito, clicca prima sull’indicatore verde che segna la sua posizione sulla mappa e poi sul pulsante i dopodiché scegli tra le seguenti opzioni.

  • Emetti suono, per far emettere al tuo dispositivo un suono in modo tale da poterlo identificare qualora fosse nelle vicinanze;
  • Modalità smarrito, grazie alla quale il dispositivo mostra un numero di telefono da contattare nella schermata di blocco;
  • Inizializza l’iPhone, che consente di cancellare tutti i dati presenti sul dispositivo onde evitare che terzi possano accedervi (tieni presente che successivamente l’iPhone poi non sarà più rintracciabile mediante il sistema Trova il mio iPhone).

Come trovare il mio iPhone

Puoi anche installare l’applicazione gratuita Trova il mio iPhone per iPhone e iPad e comandare i dispositivi smarriti da altri device targati Apple. Le opzioni a disposizione sono le stesse che abbiamo appena visto insieme sul sito Web di iCloud.

Localizzare Android

Anche nel caso di Android è possibile localizzare il cellulare andando a sfruttare un servizio simile a quello offerto da Apple con Trova il mio iPhone per iOS. Trattasi di Gestione dispositivi Android, il servizio di localizzazione reso disponibile direttamente da Google a tutti gli utenti che si servono della sua piattaforma per device mobile.

Per potertene servire, devi provvedere ad attivare la localizzazione remota sul tuo smartphone aprendo la app Impostazioni di Google su Android (quella con l’icona dell’ingranaggio caratterizzata da una “G” al centro) e selezionando la voce Sicurezza dal menu che ti viene mostrato. Per concludere, metti il segno di spunta in corrispondenza delle voci Localizza questo dispositivo da remoto e Consenti blocco da remoto e resetta.

Come localizzare cellulare gratis

Tieni presente che per far si che tutto funzioni correttamente è indispensabile che sul dispositivo in uso risulti abilitato anche il GPS. Per assicurarti che questo sia attivo, recati nella sezione Impostazioni di Android facendo tap sull’icona che si trova nella schermata con le icone di tutte le app installate sul telefono, pigia sulla voce Geolocalizzazione nella schermata che si apre e verifica che la levetta che si trova in alto a destra sia spostata su Attivato. Se l’opzione non risulta attiva, pigiaci sopra per abilitarla subito.

A questo punto sei finalmente pronto per passare all’azione vera e propria e per andare a localizzare il tuo dispositivo Android. Per fare ciò, collegati al sito Internet Gestione dispositivi Android e, se richiesti, digita i dati relativi al tuo account Google e poi pigia sul pulsante Accedi. Chiaramente, l’account con cui utilizzi il servizio e che intendi sfruttare per localizzare il cellulare deve essere lo stesso con cui hai effettuato l’autenticazione sul tuo smartphone.

Attendi poi qualche istante affinché il dispositivo risulti visibile su mappa. In seguito, oltre a conoscere la posizione geografica attuale del telefono, potrai servirti dei seguenti comandi a schermo a seconda di quelle che sono le tue effettive necessità.

  • Fai squillare, per far squillare il terminale ininterrottamente per cinque minuti;
  • Blocca, per bloccare il dispositivo con un codice di sicurezza (impostando all’occorrenza un messaggio personalizzato da visualizzare nella lock screen);
  • Cancella, per cancellare app, foto, musica e impostazioni dal device (tieni presente che successivamente perderai la possibilità di rintracciare il dispositivo da remoto).

In mancanza di un computer, puoi localizzare il cellulare Android così come ti ho appena indicato anche direttamente da cellulari e tablet basati sulla piattaforma mobile del robotizzo verde. Basta infatti usare l’applicazione gratuita Gestione Dispositivi Android che funziona in maniera praticamente identica al sito di cui abbiamo appena parlato ed il gioco è fatto.

Localizzare Windows Mobile

Se invece quello che ti interessa capire è come fare per localizzare il cellulare andando ad intervenire un device mobile Windows puoi sfruttare la funzione Trova il mio telefono messa a disposizione da Microsoft stessa.

Per accertarti del fatto che la funzione sia effettivamente attiva sul tuo dispositivo, vai nelle impostazioni del sistema e seleziona la voce Trova il mio telefono dal menu che si apre. Verifica quindi che ci sia il segno di spunta accanto alla voce Salva periodicamente la mia posizione e prima che la batteria finisca per trovare facilmente il telefono ed in caso contrario provvedi ad apporlo in modo tale da poter conoscere l’ultima posizione nota del telefono prima che la sua batteria si esaurisca.

servizio Trova il mio iPhone

A questo punto, puoi dunque andare a scoprire nel vero e proprio senso del termine come localizzare il cellulare basato sulla piattaforma mobile di Windows. Per fare ciò, collegarti alla pagina Web del sito Internet di Microsoft adibita alla gestione dei dispositivi, effettua il login con il tuo account Microsoft facendo clic sul bottone Accedi presente al centro dello schermo, seleziona poi il nome del dispositivo su cui è tua intenzione andare ad agire e clicca sulla voce Trova il mio telefono.

Tieni presente che per riuscire a localizzare il cellulare usufruendo del servizio in questione è indispensabile che l’account impiegato per il login sia lo stesso che hai configurato sul telefono che intendi rintracciare e che il dispositivo risulti acceso, connesso ad Internet e con i servizi di localizzazione attivi.

A questo punto, ti verrà mostrato il cellulare direttamente su mappa ed a seconda di quelle che sono le tue necessità potai servirti delle apposite opzioni visibili a schermo per bloccare il telefono con un codice, per farlo squillare oppure per cancellare tutti i dati presenti al suo interno semplicemente facendo clic su uno dei pulsanti collocati sul lato sinistro della pagina.

Come localizzare un telefono

Tieni conto del fatto che se utilizzi l’opzione per cancellare i dati sul tuo collare Windows non potrai più usare la funzione di localizzazione da remoto. Poi non venirmi a dire che non ti avevo avvisato.

Altre soluzioni utili

Le soluzioni che ti ho indicato nelle righe precedenti per localizzare il cellulare sono indubbiamente utilissime quando si smarrisce il proprio smartphone ma, purtroppo, risultano praticamente inutili quando il dispositivo viene rubato. Gli strumenti di cui sopra, infatti, funzionano solo con il terminale acceso e con la connessione Internet attiva ed in caso di furto è abbastanza improbabile che il ladro non cerchi immediatamente di far fronte alla cosa.

Se cerchi delle soluzioni più utili in tal senso, ti suggerisco di rivolgerti a delle applicazioni di terze parti, come Cerberus per Android che permette di comandare lo smartphone tramite SMS e quindi funziona anche quando il dispositivo non è connesso a Internet, riattiva automaticamente il GPS in caso di disattivazione e include una serie di funzioni avanzate che bloccano lo spegnimento del telefono, scattano foto ai ladri e molto altro ancora. Per maggiori dettagli al riguardo, consulta la mia guida su come ritrovare il cellulare Android in cui ti ho illustrato il funzionamento sia di questa che di altre app anti-furto per la piattaforma mobile di casa Google.

Come localizzare un telefono

In alternativa puoi ricorrere all’uso di alcune app più avanzate che monitorano non solo la posizione geografica ma anche le attività che si svolgono quotidianamente sullo smartphone. Te ne ho parlato approfonditamente nel mio articolo su come spiare un cellulare. In tal caso però, mi raccomando, utilizza queste app solo ed esclusivamente sui dispositivi di tua proprietà o sui telefoni di persone che hanno acconsentito alla cosa, altrimenti potresti commettere un grave reato.