Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Internet lento

di

Ogni volta che cerchi di aprire questa o quell’altra pagina Web corri il rischio di addormentarti dinanzi il monitor del tuo computer a causa dell’eccessiva lentezza di caricamento delle pagine? Beh, a meno che non si tratti di una situazione momentanea direi proprio che è giunto il momento di cercare di fare qualcosa per risollevare la situazione. Purtroppo ritrovarsi ad avere a che fare con una velocità di navigazione in rete pari a quella di una lumaca è, ahimè, un problema assai diffuso nel nostro Paese ma le cause non sono sempre le stesse. A volte la connessione ha prestazioni degradate a causa di problemi sulla rete o inadempienze da parte dei provider, in altri casi invece il problema è da rintracciarsi nella configurazione del PC in uso.

Si, fantastico ma… che cosa fare in caso di Internet lento e come cercare di risolvere? Beh, se mi concedi qualche minuto del tuo prezioso tempo posso cercare di darti una mano con questa mia guida sull’argomento. Oggi vorrei infatti aiutarti a distinguere i rallentamenti derivanti dalla connessione ad Internet stessa da quelli relativi alla configurazione del computer ed a scoprire dunque il motivo per il quale la tua linea non viaggia veloce tanto quanto dovrebbe. Il difetto si verifica durante il download dei file da Internet o soltanto nella fase di accesso ai siti Internet? Proviamo a fare un po’ di chiarezza.

Prenditi dunque qualche istante tutto per te, posizionanti ben comodo dinanzi il tuo computer ed inizia a concentrarti sulla lettura di questo tutorial. Naturalmente non ti posso promettere la risoluzione del problema in maniera istantanea (dipende essenzialmente dalle cause) ma capire dove sta “l’inghippo” ti aiuterà sicuramente a fare dei passi in avanti e ad ottenere prestazioni migliori dalla tua connessione. Inoltre, come si suol dire, tentar non nuoce. Quindi… bando alle ciance e cominciamo immediatamente a darci da fare! Ti auguro una buona lettura.

Indice

Testare la velocità della connessione ad Internet

Iniziamo questa guida dedicata alla risoluzione (o quantomeno alla comprensione) delle cause che possono rallentare la connessione ad Internet testando la velocità di connessone della rete. Si tratta praticamente di un passaggio obbligato per cercare di capire se il problema è imputabile alla linea ADSL o fibra oppure al computer o comunque al dispositivo in uso. Per maggiori info continua pure a leggere.

Ookla Speedtest

Internet lento

In caso di Internet lento, la prima operazione che generalmente viene effettuata è un bel test delle prestazioni della linea così da poter conoscere i valori di download e quelli di upload (ovvero la procedura di scaricamento e caricamento dei dati su Internet) ed il ping (il tempo piega la tua rete a contattare una risorsa remota online). Il test può essere eseguito ricorrendo ad alcuni appositi servizi online, come nel caso del famosissimo Ookla Speedtest. Sono facilissimi da usare: basta collegarsi alla relativa pagina principale, fare clic su un bottone ed attendere il responso.

Per ottenere dei risultati quanto più veritieri possibile, ti suggerisco inoltre assicurarti che il computer tramite cui andrai ad effettuare il test sia collegato al modem/router tramite cavo Ethernet (la connessione Wi-Fi potrebbe essere soggetta a problemi di ricezione e i risultati potrebbero rivelarsi inesatti), che tutti i programmi in esecuzione sul computer siano chiusi (ad eccezione del browser che devi utilizzare per l’esecuzione del test) e che la rete non sia impegnata in operazioni di download e upload con altri dispositivi (ad esempio il tuo smartphone potrebbe consumare banda durante la fase di download degli aggiornamenti delle app installate, durante la procedura di upload delle foto sul cloud ecc.).

Detto ciò, puoi finalmente passare all’azione vera e propria: utilizzare Ookla Speedtest. Come si fa? Nulla di più semplice: collegati alla pagina principale del servizio, pigia sul bottone Inizia test collocato al centro dello schermo ed attendi qualche istante per conoscere l’esito. Poiché SpeedTest necessità di Flash Player per poter funzionare, nel caso in cui sul tuo computer non risulti installato verrai rimandato automaticamente alla versione beta HTML5 del servizio che funziona senza problemi su tutti i browser. Per servirtene devi semplicemente pigiare usl bottone Vai!.

Ne.Me.Sys

Come testare ADSL

L’uso di Ookla Speedtest consente di scoprire le prestazioni della linea Internet ma in caso di connessione lenta non rappresenta uno strumento utile per denunciare le inadempienze da parte dei provider. Per questo occorre rivolgersi a Ne.Me.Sys, un software gratuito distribuito da AGCOM che monitora la velocità della rete per 24 ore agendo in maniera completamente automatica. Si tratta dell’unico programma con valore legale in Italia, ciò significa che i suoi risultati possono essere usati per testimoniare eventuali inadempienze da parte dei provider Internet nell’erogazione del servizio previsto nel contratto sottoscritto dall’utente. Detto in parole povere: se hai Internet lento, vuoi verificare la presenza di problemi sulla rete e, soprattutto, vuoi una prova “ufficiale” dei problemi di velocità riscontrati, questa è la soluzione più adatta a te.

Per scaricare Ne.Me.Sys sul tuo computer, collegati al sito ufficiale del programma e crea un account gratuito su quest’ultimo facendo clic sul collegamento modulo di registrazione. Nella pagina che si apre, compila il modulo che viene sottoposto alla tua attenzione indicando tutte le informazioni relative alla tua persona, al tuo operatore telefonico ed al piano sottoscritto dopodiché apponi il segno di spunta accanto a tutte le voci per l’accettazione delle condizioni di utilizzo del servizio e clicca sul pulsante Salva.

A questo punto, accedi alla tua casella email, apri il messaggio ricevuto da Ne.Me.Sys e clicca sul link di conferma contenuto al suo interno per attivare il tuo account. Compiuta anche questa operazione, accedi all’area privata del sito di Ne.Me.Sys, fai clic sulla voce Download in alto, seleziona la dicitura Ne.Me.Sys dal menu che si apre e poi clicca sul bottone Download che trovi accanto al sistema operativo installato sul tuo computer.

A download completato, apri il pacchetto d’installazione di Ne.Me.Sys (es. Nemesys_v.x.x.x_win-10_64bit.exe) e clicca su . Apponi poi il segno di spunta accanto alla voce Accetto i termini del contratto di licenza e concludi il setup cliccando prima su Avanti per cinque volte di seguito e poi su Installa. Digita dunque i tuoi dati di accesso al servizio nella nuova finestra che andrà ad aprirsi, fai clic su Accedi, poi su OK e per concludere su Fine.

Il computer verrà riavviato e all’accesso successivo al sistema potrai finalmente avviare il controllo della rete da parte di Ne.Me.Sys, richiamando l’applicazione dal menu Start o tramite il collegamento apposito che è stato aggiunto sul desktop. Il software capirà poi in maniera automatica quando entrare in azione per effettuare i test della connessione. Per approfondire tutti gli aspetti del suo funzionamento, consulta questa pagina del sito ufficiale del software.

Risolvere i problemi legati alla rete wireless

Internet lento potrebbe altresì dipendere da alcune problematiche legate all’uso del modem Wi-F e più in generale della rete wireless generata dallo stesso. Si tratta di beghe facilmente risolvibili. Trovi spiegato tutto qui di seguito.

Canale Wi-Fi

Connessione lenta

Una tra le cause più diffuse di Internet lento è l’utilizzo di un canale radio non idoneo per la connessione Wi-Fi. Le reti wireless sono infatti soggette ad interferenze causate dalla presenza di altre connessioni e/o di altri dispositivi sullo stesso canale radio su cui operano. Di conseguenza, modificando canale spesse volte è possibile riuscire a risolvere i problemi riscontrati.

Per modificare il canale della rete Wi-Fi, accedi al pannello di configurazione del tuo modem/router (collegandoti all’indirizzo 192.168.1.1 oppure a quello 192.168.0.1 dal browser), cerca la voce relativa alla configurazione della rete wireless e imposta il canale della rete a 2.4GHz su 1, 6 o 11 (gli unici tre canali che non si accavallano tra loro).

Se possiedi un modem/router dual-band che supporta anche la rete a 5GHz, puoi modificare anche il canale di questa rete, ma solitamente non è necessario in quanto decisamente meno soggetto a problemi di interferenza. Per ulteriori dettagli, ti consiglio di leggere il mio articolo su come cambiare canale WiFi.

Ripetitori Wi-Fi

Ripetitore WiFi

Internet lento può anche essere frutto di un malposizionamento del modem/router e/o della copertura ridotta di quest’ultimo. Nel primo caso, puoi provare a sposare il tuo modem/router cercando di avvicinarlo il più possibile al computer.

Nel secondo caso, invece, puoi espandere il segnale della connessione wireless utilizzando un ripetitore Wi-Fi, dei dispositivi capaci di captano il segnale Wi-Fi esistente e lo propagano a una distanza maggiore rispetto al router primario. Per ulteriori approfondimento, ti suggerisco di leggere la mia guida all’acquisto dedicata ai ripetitori Wi-Fi.

Modificare i DNS

Se i test come quelli che ti ho indicato nelle righe precedenti non rilevano particolari anomalie nelle prestazioni della rete e gli accorgimenti relativi alla connessione Wi-Fi non sortiscono effetti particolari, i tuoi problemi di Internet lento si potrebbero risolvere con un semplice cambio di DNS. I server DNS sono quelli che ci permettono di accedere a un sito Internet digitando un indirizzo semplice e facilmente memorizzabile anziché il suo vero indirizzo, e cioè un IP numerico molto lungo e quasi impossibile da ricordare.

Va da sé che utilizzare dei server DNS rapidi può migliorare di molto il tempo necessario ad accedere ai siti Internet (ma non la velocità dei download, per quello non si può fare molto). Fra i server DNS più veloci del mondo ci sono quelli di Google (8.8.8.8, 8.8.4.4) che puoi utilizzare gratuitamente e senza installare programmi aggiuntivi sul tuo computer.

Windows

Screenshot che mostra come impostare DNS su Windows

Se utilizzi un PC con su installato Windows, puoi modificare i DNS in uso effettuando i seguenti passaggi.

  1. Fai clic sull’icona della connessione di rete nell’area di notifica di Windows (accanto all’orologio di sistema) e seleziona la voce Apri centro connessioni di rete e condivisione dal riquadro che si apre;
  2. Seleziona la connessione in uso (es Connessione alla rete locale (LAN)) e fai clic sul pulsante Proprietà;
  3. Fai doppio clic sulla voce Protocollo Internet versione 4 (TCP/IPv4);
  4. Nella finestra che si apre, apponi il segno di spunta accanto alla voce Utilizza i seguenti indirizzi server DNS;
  5. Digita l’indirizzo 8.8.8.8 nel campo Server DNS preferito e l’indirizzo 8.8.4.4 nel campo Server DNS alternativo;
  6. Clicca sul pulsante OK due volte consecutive per salvare le impostazioni.

Mac

Screenshot che mostra come impostare DNS su Mac

Se invece hai un Mac, puoi modificare i server DNS in uso attendisti ai passi che trovi indicati qui di seguito.

  1. Clicca sull’icona di rete che si trova accanto all’orologio di sistema e seleziona Apri preferenze Network…;
  2. Clicca sulla connessione in uso (es. Wi-Fi o Ethernet) e fai clic sul pulsante Avanzate collocato in basso a destra;
  3. Recati sulla scheda DNS e clicca sul bottone + (simbolo più) in basso a sinistra;
  4. Digita l’indirizzo 8.8.8.8, clicca nuovamente sul bottone + (simbolo più) e digita 8.8.4.4;
  5.  Salva i cambiamenti facendo clic prima su OK e poi su Applica.

Verificare la presenza di virus sul computer

Ai più potrà sembrare una baggianata ma purtroppo la presenza di minacce informatiche sul computer può essere la causa (o comunque una delle tante) di Internet lento. E allora? Come risolvere? Semplice: utilizzando un buon antivirus ed eventualmente anche un anti-malware.

Antivirus

Come scaricare antivirus

In prima battuta, ti suggerisco di effettuare una sana scansione antivirus sul tuo computer in modo tale da individuare eventuali minacce informatiche insidiatesi nel sistema e rimuoverle. Se sul tuo PC non è installato alcun antivirus (malissimo!), puoi rimediare subito scaricando Bitdefender Free che è gratis, sufficientemente affidabile e non impegna in maniera particolare le risorse di sistema.

Per effettuarne il download sul tuo computer, collegati al sito Web di Bitdefender e fai clic sul pulsante Scarica subito. Apri dunque il file bitdefender_online.exe, fai clic su  ed aspetta che vengano scaricati da Internet tutti i componenti necessari all’installazione del software.

Successivamente apri il pacchetto d’installazione bitdefender_online.exe, clicca su  e poi seleziona il pulsante Install. Aspetta che tutta la procedura di download ed installazione dell’antivirus venga avviata e portata a termine dopodiché fai clic su Sign In to Bitdefender.

Per concludere, compila il modulo annesso alla finestra che è andata ad aprisi con il tuo nome, il tuo cognome, il tuo indirizzo di posta elettronica e la password che vuoi associare all’account da creare per usare il software e poi pigia su Create account.

Si aprirà quindi la finestra principale del programma e potrai dunque avviare la prima scansione di Windows pigiando su System Scan. A scansione ultimata potrai visualizzare il relativo report.

Per quel che concerne invece i Mac, sebbene le minacce informatiche siano di gran lunga meno diffuse rispetto a Windows, io ti suggerisco comunque, per mero scrupolo, di munirti di un software per effettuare la scansione del computer, come quelli che ti ho indicato nella mia guida sull’argomento.

Antimalware

Come eliminare malware

Alcune minacce informatiche possono sfuggire agli antivirus o possono risultare di difficile eliminazione per questi ultimi. In circostanze di questo tipo entrano in gioco gli antimalware. Tra i tanti disponibili, io ti consiglio di provare Malwarebytes Anti-malware. È gratis, è compatibile con tutte le versioni di Windows (ma c’è anche per Mac, come spiegato nel mio articolo dedicato che ti ho indicato qualche riga più su) ed è facilissimo da usare.

Per scaricare il software sul tuo computer, collegati al suo sito Internet ed aspetta qualche istante affinché che il download venga avviato e portato a termine automaticamente. Se ciò non si verifica, fai clic sul link Fai clic qui.

Successivamente apri il file mb3-setup–x.x.x.exe e clicca in sequenza sui pulsanti OK e Avanti >. Accetta le condizioni d’uso del software apponendo il segno di spunta accanto alla voce Accetto i termini del contratto di licenza dopodiché clicca prima su Avanti per cinque volte di fila, poi su Installa e per concludere su Fine. Qualora presente, rimuovi la spunta dall’opzione per provare Malwarebytes Pro gratis per 30 giorni.

A questo punto, Malwarebytes Anti-malware si avvierà e scaricherà da Internet il database per il riconoscimento dei malware più aggiornato. Successivamente avvia una scansione del sistema selezionando la scheda Scansione, scegliendo l’opzione Ricerca elementi nocivi e cliccando sul bottone Avvia scansione.

Ulteriori suggerimenti

Grazie alle indicazioni presenti in questa mia guida sei finalmente riuscito a risolvere i tuoi problemi legati a Internet lento? Bene. Prima di salutarci vorrei però fornirti un altro paio di dritte che magari possono farti comodo per velocizzare ulteriormente la tua connessione.

  • Cambia browser ed installare uno più leggero e “scattante”, come ad esempio Google Chrome che riesce ad aprire tutti i siti Web in maniera estremamente rapida. Maggiori info qui.
  • Svuota la cache del browser su base regolare. Maggiori info qui.
  • Apri le porte del router per fare in modo che Torrent, eMule e altri software peer-to-peer possano comunicare all’esterno della rete senza problemi. Maggiori info qui.
  • Aggiorna o reinstalla i driver della scheda di rete del computer. Maggiori info qui.

Se invece non sei riuscito a risolvere i tuoi problemi di connessione, prova a mettere in pratica anche le seguenti indicazioni.

  • Accertati di aver configurato correttamente il tuo modem/router danno uno sguardo al manuale informativo dello stesso o comunque verificando che tutti i parametri nel pannello di controllo siano impostati correttamente. Maggiori info qui.
  • Sostituisci il tuo modem/router con un altro modello e/o prova ad usare anche altri cavi di collegamento. Maggiori info qui.
  • Contatta il servizio clienti del tuo provider Internet e fai presente la questione. Puoi seguire le mie guide sull’argomento per metterti in contatto con TIM, Fastweb, Infostrada e Vodafone.