Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

App per fare sticker

di

Utilizzi spesso gli sticker nelle tue app di messaggistica? Beh, ti capisco. Gli adesivi sono un ottimo modo per comunicare qualcosa, e magari sei sempre alla ricerca di quello che più rispecchi il tuo stato d’animo o la tua personalità. Allora scommetto che quelli preimpostati disponibili in WhatsApp, Telegram e app simili non ti bastano più, vero? Senti il bisogno di esprimerti attraverso qualcosa che rispecchi davvero la tua persona e quindi hai deciso di metterti alla ricerca di un’app per fare sticker personalizzati?

Allora ho un’ottima notizia da darti: oggi non serve essere esperti di grafica o di programmazione per creare sticker personalizzati e usarli in WhatsApp, Telegram, iMessage o simili: basta utilizzare le giuste app e, in pochi e semplici passaggi, è possibile ritrovarsi tra le mani il proprio pacchetto di sticker da usare e condividere con gli amici.

Quali? Se vuoi scoprirlo, non ti resta che continuare a leggere: di seguito ne trovi elencate alcune tra le migliori, disponibili sia per Android che per iPhone. Ti auguro, quindi, una buona lettura e, soprattutto, un buon divertimento con i tuoi sticker personalizzati!

Indice

App per fare sticker WhatsApp

App per Sticker

Potrebbe sembrare complicato, ma per creare sticker per WhatsApp basta usare delle applicazioni gratuite da installare sul proprio smartphone.

Ad esempio Sticker Maker by Viko per Android oppure Sticker Maker Studio per iOS che, pur avendo nomi e sviluppatori differenti, sono in realtà “gemelle” e funzionano nella stessa identica maniera, che ora ti andrò a illustrare. Si tratta di app gratuite, ma con acquisti in-app o abbonamenti per rimuovere i banner pubblicitari e sbloccare funzioni avanzate, ad esempio l’accesso agli sticker animati.

Per scaricare le app in questione, apri lo store del tuo dispositivo (Play Store o uno store alternativo per device senza servizi Google su Android, oppure App Store su iOS), cercale all’interno di questi ultimi e fai tap prima sulle loro icone nei risultati della ricerca e poi sul pulsante Installa/Ottieni, nella loro scheda descrittiva (che puoi raggiungere anche visitando i link che ti ho fornito poc’anzi direttamente dal tuo smartphone). Se utilizzi un iPhone, potrebbe esserti chiesto di verificare la tua identità tramite Face ID, Touch ID o password dell’ID Apple

Dopo aver installato l’applicazione, avviala e ti ritroverai nella sua schermata iniziale. Qui trovi il pulsante per creare un nuovo pacchetto di adesivi: premilo e inserisci il nome che vuoi dare al pacchetto, nel primo riquadro, e il tuo nome, nel secondo. Dai poi conferma, premendo il bottone crea, e darai così inizio al processo di creazione dei tuoi sticker.

Nella nuova schermata che ti viene proposta, ci sono 30 riquadri: questi sono gli spazi in cui puoi creare i tuoi sticker, mentre nel riquadro più in alto puoi assegnare un’immagine che rappresenterà l’intero pacchetto. A questo punto, fai tap su uno qualsiasi dei riquadri e. nel menu che si apre, scegli da dove partire per creare il tuo sticker.

Premi, dunque, su Scatta una foto per accedere alla fotocamera e catturare un’immagine da usare come base per il tuo sticker; in alternativa puoi partire da un’immagine che già possiedi sul tuo smartphone, premendo sulla voce Apri Galleria. Su smartphone Android è disponibile anche l’opzione Solo testo, con cui puoi digitare una parola o una frase, modificarne il colore e le dimensioni e poi utilizzarla come sticker.

Dopo che hai scattato una foto o ne hai presa una già pronta dalla Galleria, avrai accesso alla schermata di modifica dell’app, con diverse opzioni. Ad esempio, puoi utilizzare il tasto Selezione intelligente per togliere automaticamente lo sfondo dalla foto (assicurati che il soggetto sia abbastanza vicino, altrimenti il sistema non lo riconoscerà e non taglierà nei punti giusti), puoi usare l’opzione A mano libera o le forme preimpostate per disegnare manualmente sullo schermo il contorno della figura che vuoi trasformare in sticker e puoi ultimare le modifiche aggiungendo un testo o un contorno allo sticker con i relativi pulsanti presenti sullo schermo. Quando sei pronto, premi sul pulsante Salva, per salvare il lavoro e tornare alla schermata con i riquadri.

Adesso puoi creare un nuovo sticker ripetendo i passaggi qui sopra e, alla fine, puoi importare l’intero set su WhatsApp. Sempre nella schermata con i riquadri del tuo pacchetto di adesivi troverai, in basso, il pulsante Aggiungi a WhatsApp (su iPhone sarà presente anche il pulsante Aggiungi a iMessage). Premilo per iniziare ad utilizzare i tuoi sticker, e se non sai ancora come fare, ho preparato questa guida su come utilizzare gli sticker su WhatsApp che fa proprio al caso tuo.

Purtroppo gli sticker così creati non potranno essere installati da altri utenti come normali pacchetti di sticker per WhatsApp (potranno essere solo salvati singoli sticker nei preferiti); una possibile soluzione al problema è dato dalla possibilità di condividere i pacchetti di sticker direttamente nelle app per creare gli sticker: da lì è poi possibile importarle in WhatsApp. Maggiori info qui.

App per fare sticker iPhone

App per Sticker

Se sei un possessore di iPhone e utilizzi spesso anche iMessage, possono consigliarti un’applicazione completamente gratuita per creare sticker destinati a questa piattaforma. Mi riferisco a Sticker.ly, che è completamente gratis e permette di creare sticker, anche con il proprio volto, in modo semplicissimo.

Una volta installata, avvia l’app dalla Home screen del tuo iPhone, premendo sulla sua icona, dopodiché scegli di saltare la registrazione e non ricevere le notifiche e premi l’icona dell’omino, in basso a destra. Al centro dello schermo troverai il pulsante Nuovo Pacchetto: fai tap su di esso e poi sulla voce Regolare, per dar vita a un pacchetto di sticker regolari (altrimenti ne puoi creare di animati).

Si aprirà una schermata in cui dovrai inserire il nome che vorrai dare al tuo pacchetto di sticker e poi il tuo nome, per identificarti come autore dello stesso. Una volta inseriti i dati, scegli se rendere il pacchetto di sticker rintracciabile da parte degli altri utenti e vai avanti. Entrerai così nel tuo pacchetto di sticker, per ora vuoto.

Per iniziare a creare sticker, premi il tasto Aggiungi sticker, per entrare nella Galleria del tuo iPhone (autorizza l’accesso a quest’ultima da parte dell’app). Scegli, dunque, la foto o l’immagine dalla quale vuoi partire per realizzare il tuo adesivo per entrare nell’editor. Adesso hai la possibilità di modificare l’immagine.

Nella schermata di modifica hai diverse opzioni, collocate in basso: premendo su Manuale puoi utilizzare il dito per selezionare una porzione dell’immagine da ritagliare e usare come sticker; premendo su Auto puoi affidarti alla selezione automatica che individuerà per te un soggetto da ritagliare (da perfezionare poi manualmente premendo sul pulsante regola), mentre premendo sul pulsante Ritaglia puoi ritagliare l’immagine.

In seguito, ti verrà data la possibilità di aggiungere del testo o degli emoji: per farlo, ti basta premere sui relativi pulsante e digitare la parola/frase o selezionare il contenuto grafico che vuoi aggiungere allo sticker. Quando sarai soddisfatto delle tue modifiche, utilizza i tasti Avanti e Salva, per salvare il lavoro (puoi anche aggiungere dei tag).

Quando hai finito di riempire il tuo pacchetto con tutti gli sticker che vuoi (ce ne devono essere almeno tre), ritorna nella schermata Mio e fai tap sul pacchetto che vuoi usare in iMessage. All’interno troverai due pulsanti: Aggiungi a WhatsApp e Aggiungi a iMessage. Premi quello relativo a iMessage per aggiungere gli sticker a iMessage, o quello relativo a WhatsApp, se vuoi aggiungere gli sticker creati a WhatsApp.

Ora non ti resta che iniziare a usare i tuoi sticker con tutti i tuoi contatti. Per condividere il pacchetto di sticker e consentire anche ai tuoi amici di utilizzarli, premi sul pulsante Condividi con i tuoi amici nella pagina dedicata al set da condividere e invia il link generato. Tramite quest’ultimo, i tuoi amici, installando anch’essi l’app Sticker.ly potranno importarli e usarli nelle loro app di messaggistica.

Se vuoi creare un set di sticker con la tua faccia, premi sulla voce Create Meme stickers with your face presente nella pagina di creazione del pacchetto, poi su Prova ora e seleziona una tua foto frontale. Fai, dunque, combaciare il tuo volto con la sagoma su schermo e il gioco è fatto. Entro pochi istanti otterrai un set di sticker predefiniti con la tua faccia. Potrai aggiungerlo a iMessage, WhatsApp e condividerlo con gli amici come visto poc’anzi.

App per fare sticker Telegram

App per Sticker

Adesso vediamo come creare sticker da utilizzare su Telegram, e per farlo utilizzeremo Stickery, app gratuita disponibile sia per smartphone con sistema operativo Android (anche su store alternativi) che su iOS/iPadOS. Questa app è disponibile soltanto in lingua inglese ma non è richiesta alcuna conoscenza della lingua, il suo utilizzo infatti è molto semplice e basta seguire i pochi passaggi che ti illustrerò qui sotto per iniziare a creare i tuoi sticker. Prima di procedere però, devi sapere che nonostante tutte le funzionalità dell’applicazione siano gratuite, è possibile sbloccare ulteriori opzioni di personalizzazione, come filtri aggiuntivi, colori per il testo e per i bordi dello sticker, al prezzo di 3,99 euro

Prima di tutto, scarica l’applicazione dallo store disponibile sul tuo smartphone e avviala. Nella schermata principale di Stickery, chiudi eventuali messaggi promozionali e fai tap sul pulsante Create Pack. Inserisci, dunque, il nome che vuoi dare al pacchetto e il nome del suo autore (il tuo), poi premi nuovamente sul pulsante Create Pack.

Ti ritroverai così all’interno di una schermata con, all’interno, il pulsante Add Sticker: fai tap su di esso e scegli l’opzione Take a Picture, se vuoi utilizzare la fotocamera del tuo smartphone e scattare una foto da utilizzare come base per lo sticker, oppure l’opzione Select from gallery, se vuoi scegliere un’immagine dalla Galleria del tuo dispositivo.

Dopo aver scattato la foto o averla selezionata dalla Galleria, premi sul pulsante Trace (in basso) per ritagliare il soggetto che desideri tramutare in sticker: devi ricalcare il suo bordo (il pulsante Invert permette di realizzare una selezione inversa); in alternativa puoi premere sul pulsante Shape per racchiudere il soggetto della foto scattata o selezionata in una forma preimpostata, ad esempio quella di una stella o un cuore. Finita la modifica nell’una o nell’altra modalità, utilizza il tasto NEXT (in alto a destra) per proseguire.

A questo punto puoi personalizzare ancora di più il tuo sticker con le opzioni presenti nella schermata seguente. Puoi utilizzare il tasto Filter per aggiungere al tuo sticker un filtro (come quelli di Instagram); con il tasto Border puoi aggiungere una cornice colorata all’immagine (basta selezionare questa opzione e premere uno dei colori, poi utilizzare l’indicatore spostandolo a destra e sinistra per determinare lo spessore); con il tasto Text puoi aggiungere un testo; infine, con il tasto Orns puoi aggiungere sticker aggiuntivi, come cappelli o baffi, sulla tua immagine.

Quando sei soddisfatto delle modifiche, o se hai deciso che lo sticker va bene così com’è, usa il tasto SAVE, in alto a destra, per salvare il risultato finale. Ripeti l’operazione per tutti gli sticker che desideri aggiungere al tuo pacchetto.

Dopo che hai creato i tuoi sticker, torna nella home di Stickery e seleziona il pacchetto che li contiene. In basso vedrai la scritta EXPORT: premi su di essa e si aprirà un menu in cui potrai selezionare l’app in cui vuoi utilizzare i tuoi sticker. Puoi scegliere di inserirli su Telegram, o anche su WhatsApp.

Premi, dunque, sul riquadro di Telegram e verrai rimandato all’interno dell’applicazione selezionata: ora non ti resta che premere il pulsante Aggiungi sticker nel riquadro, per confermare e iniziare a utilizzare i tuoi nuovi sticker.

Se non vuoi scaricare applicazioni sul tuo smartphone, Telegram possiede anche una funzione che ti permette di integrare sticker creati da te tramite un bot: in questo caso ho già preparato per te una guida su come fare sticker per Telegram.

App per fare sticker animati

App per Sticker

Vediamo adesso come dare vita ai tuoi sticker. Per mettere le tue immagini in movimento, puoi ricorrere al servizio offerto dall’applicazione gratuita GIPHY, che permette di creare GIF animate ottimizzate per essere condivise nelle chat. GIPHY è disponibile su tutti i dispositivi Android e iOS/iPadOS, ma anche su PC, tramite browser.

Per prima cosa, dopo aver scaricato l’app di GIPHY su Android (è disponibile anche su store alternativi) o su iPhone/iPad, avviala ed esegui l’accesso: puoi farlo tramite Facebook‌, indirizzo email (pulsante Sign Up) o ID Apple (se usi iPhone/iPad).

Una volta che avrai effettuato l’accesso o la registrazione via email, vai nella schermata principale dell’app e utilizza il tasto Create, in alto a destra, per aprire la fotocamera. Per realizzare una GIF, seleziona l’apposita scritta collocata in basso e tieni premuto il pulsante centrale per i quindici secondi necessari. Prima però, prova i vari filtri scorrendo lo slide per trovare quello che fa più al caso tuo.

Se non vuoi registrare un video normale, ma creare una sorta di sticker, ritagliando il tuo volto e/o racchiudendolo in una composizione predefinita (es. quella di un cuore o un sole), premi sulla voce Sticker presente in basso, scegli l’effetto che preferisci dal menu collocato in basso e premi sul pulsante di scatto, in basso al centro.

Se, ancora, vuoi realizzare una GIF partendo dalle immagini presenti nella Galleria, premi sulla miniatura della ultima foto che hai in Galleria, che trovi in basso a sinistra, e seleziona l’immagine di tuo interesse.

A questo punto, indipendentemente dalle scelte precedenti, puoi modificare la tua GIF aggiungendo scritte, animazioni e quant’altro tramite le icone colorate che vedi in basso: Aa permette di aggiungere una linea di testo alla GIF; i due cerchi danno accesso ad alcuni effetti particolari, come un effetto arcobaleno o uno al neon; il cerchio con una piega permette di aggiungere sticker animati alla GIF. Le forbici, infine, permettono di ritagliare le scene della GIF, per accorciarla o rimuovere parti superflue.

Quando hai finito, premi l’icona della freccia, per passare alla prossima fase. Adesso che la tua GIF è pronta e devi salvarla. Prima di tutto, devi decidere se vuoi rendere la tua GIF privata o pubblica, premendo sulle immagini del lucchetto. Ricorda sempre che una GIF pubblica può essere vista da tutti gli utenti presenti sulla piattaforma di GIPHY. Quando hai scelto, premi sull’opzione Upload Gif, per salvare l’immagine nel tuo profilo GIPHY.

Per utilizzare la tua GIF, torna alla schermata principale dell’applicazione. In basso a destra puoi trovare un’icona a forma di omino: fai tap su di essa, per entrare nel tuo profilo personale. Qui puoi vedere tutte le GIF che hai creato. Scegli quella che vuoi inviare nella tua chat, aprila con un tap e seleziona l’icona a forma di aeroplanino di carta per scegliere dove condividerla. Con GIPHY è possibile inviare GIF su WhatsApp, Telegram o Messenger. Premi l’icona della rispettiva applicazione e in seguito seleziona la chat in cui vuoi inviare la tua GIF.

Ti segnalo, infine, che app come Telegram, oltre alle GIF animate, supportano anche dei veri e propri pacchetti di sticker animati, che però richiedono conoscenze abbastanza avanzate per essere creati. Se vuoi approfondire la questione, consulta le linee guida ufficiali.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.