Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come guadagnare da casa

di

Il Web è invaso da pubblicità ingannevoli che promettono guadagni stratosferici con la pressione di un tasto o poco più. Come facilmente intuibile, in realtà le cose non stanno così: su Internet, come anche nella vita reale, per guadagnare dei soldi bisogna sudarseli e avere tanta fortuna. Detto ciò, esistono dei servizi online che permettono di guadagnare da casa, permettendo di arrotondare lo stipendio grazie alla vendita di oggetti, la pubblicazione di libri, articoli e recensioni, la partecipazione ai sondaggi e la realizzazione di piccoli lavori su commissione.

Se vuoi, posso segnalarti qualcuno fra i più interessanti siti Internet che ti permetterà di guadagnare da casa ma, ripeto, a meno di avere una gran dose di fortuna, non ti permetteranno di racimolare somme di denaro rilevanti. Per riuscire a guadagnare da casa in maniera più seria, vale a dire ottenendo uno stipendio a tutti gli effetti, devi invece pensare di allestire una vera e propria attività online creando un sito Internet di successo o investendo in campi come quello dello sviluppo software. Nessuno regala niente a nessuno, di conseguenza, se vuoi veramente ottenere guadagni sostanziosi, dovrai mettere in piedi un vero e proprio lavoro. Non ci sono scorciatoie che tengano!

Chiarito questo punto fondamentale, se sei effettivamente interessato alla questione e se sei realmente disposto a metterti in gioco per cercare di guadagnare da casa, non posso far altro se non suggerirti di prenderti qualche minuto di tempo libero e di concentrarti sulla lettura delle informazioni che trovi proprio qui di seguito. Ti auguro di poter raggiungere realmente il tuo obiettivo. Buona lettura!

Indice

Guadagnare da casa piccole somme di denaro

Se ciò che t’interessa è soprattutto arrotondare il tuo stipendio, o le tue entrate fisse, ti posso suggerire dei metodi per guadagnare da casa piccole somme di denaro: leggi con attenzione per scoprire quali sono.

Vendere oggetti

Come guadagnare da casa

Ti piace passare il tempo realizzando oggetti a mano? Ti diletti spesso nella produzione di articoli d’artigianato? Allora il sito Internet Etsy è quello che fa decisamente al caso tuo. Si tratta di un servizio Web conosciuto a livello internazionale nel quale è possibile aprire un piccolo negozio virtuale con lo scopo di vendere oggetti realizzati a mano.

Su Etsy è possibile anche vendere articoli vintage (a patto che siano vecchi di almeno 20 anni) e materiali di base per creare gli oggetti. La vendita degli oggetti su Etsy non è gratuita: ogni inserzione che verrà pubblicata ha un costo di 0,16€ mentre sulla somma di vendita dei prodotti verrà applicata una commissione del 3,5% da versare al sito, a cui si aggiunge il 4% + 0,30€ per la gestione del pagamento. Si tratta comunque di una piccola tassa e non di cifre astronomiche.

L’iscrizione al sito Internet di Etsy è invece totalmente gratuita. Ti basta collegarti al sito ufficiale, fare clic sul link Vendere su Etsy e premere sul pulsante Apri il tuo negozio su Etsy. Dovrai poi compilare il modulo di registrazione oppure autenticarti tramite Facebook o Google cliccando sull’apposito pulsante (Continua con Facebook o Continua con Google).

Inoltre, è possibile fare acquisti su Etsy anche tramite l’app per dispositivi Android, da scaricare da Play Store (oppure da uno store alternativo, se non si dispone dei servizi di Google), o da App Store per iOS/iPadOS. L’app è disponibile anche in versione Apple Watch.

Su Etsy, come detto, non è possibile vendere oggetti che non siano stati realizzati dal titolare del negozio. Di conseguenza, se sei interessato a commercializzare merce prodotta da terzi, ti consiglio di rivolgerti altrove. A questo propositi, ti consiglio di aprire un negozio online seguendo le indicazioni che ti ho fornito nella mia guida sull’argomento.

Se invece è tua intenzione guadagnare da casa venendo oggetti usati non necessariamente realizzati da te, il mio suggerimento è quello di rivolgerti a portali Web come Subito.it e Kijiji. Si tratta di due siti molto popolari che funzionano in maniera pressoché identica ai vecchi annunci che un tempo si pubblicavano sui giornali cartacei.

Questi siti Internet permettono di vendere oggetti di tutti i tipi in maniera completamente gratuita e vanno bene anche per la vendita di merce con consegna di persona.

Se lo desideri, puoi anche scaricare l’app di Kijiji per dispositivi Android da Play Store o da uno store alternativo, oppure per iPhone e iPadOS da App Store.

Lo stesso vale per Subito.it, la cui app per Android è disponibile su Play Store o su store alternativi e su App Store per iOS/iPadOS.

Se invece vuoi provare “l’ebrezza” della vendita tramite aste online, puoi rivolgerti ad eBay, il famoso sito Internet di annunci. Se vuoi qualche consiglio a riguardo, puoi consultare la mia guida su come vendere su eBay, mediante la quale ho provveduto a indicarti come utilizzare questo sito Internet in maniera estremamente dettagliata.

Anche Vinted merita sicuramente considerazione: se hai dei vestiti usati da vendere, è una delle piattaforme più vivaci (e redditizie) del momento: scopri come avvalertene leggendo il tutorial che ti ho appena linkato.

Pubblicare libri

Come guadagnare da casa vendendo libri su Amazon

Se stai cercando un modo per guadagnare da casa e hai la passione per la scrittura, allora sei fortunato: ci sono diverse strade che puoi percorrere. Ad esempio, se ha scritto un romanzo o un racconto breve puoi pubblicarlo online e venderlo sotto forma di ebook. In questo modo potresti pubblicare libri e ricavare qualche soldo dalla loro vendita.

Esistono varie piattaforme per pubblicare un libro online: per esempio vi è il sito Internet Lulu ma anche il sito Web Amazon Kindle Direct Publishing: quest’ultima piattaforma è senza ombra di dubbio quella più utilizzata per la vendita di libri in formato digitale.

Per saperne di più ti consiglio di leggere le mie guide su come pubblicare un libro gratis e come pubblicare un libro su Amazon Italia.

Come guadagnare da casa

Per pubblicare libri online e diventare famoso, nel tentativo di farsi notare da una casa editrice, ti consiglio anche una piattaforma di pubblicazione pensata per autori emergenti, chiamata Wattpad. Si tratta di un sito Internet piuttosto noto e molto frequentato con un pubblico principalmente giovanile nel quale è possibile pubblicare i propri racconti in maniera del tutto gratuita.

Il servizio è disponibile anche in versione app per dispositivi Android, scaricabile da Play Store (o da uno store alternativo se non si dispone dei servizi di Google), oppure da App Store per iOS/iPadOS.

Te ne ho parlato nel dettaglio nelle mie guide su come funziona Wattpad e su come scrivere una storia su Wattpad.

Lavorare online come insegnante di lingue

Preply

Forse non ci hai mai pensato, ma nel mondo ci sono tante persone che avrebbero bisogno di imparare l’italiano: ebbene, se conosci una seconda lingua oltre all’italiano — ad esempio l’inglese —, potresti guadagnare online facendo l’insegnante di lingue su piattaforme come Preply.

Qualora non ne avessi mai sentito parlare, Preply è un servizio per l’apprendimento delle lingue a distanza, il quale mette in contatto insegnanti e studenti di tutto il mondo consentendo loro di effettuare lezioni con orari flessibili comodamente da PC, smartphone e tablet (grazie all’app di Preply per Android e iOS/iPadOS).

Insegnando online su Preply potrai guadagnare condividendo le tue conoscenze con persone di tutto il mondo potendo contare su un flusso costante di nuovi studenti (Preply usa il machine-learning per abbinare in maniera efficace insegnanti e studenti) e la possibilità di gestire le lezioni con la massima flessibilità, agendo da qualsiasi device tu voglia, dunque non essendo vincolato a restare in una specifica località.

Potrai inoltre scegliere la tua tariffa oraria e modificarla in qualsiasi momento (in media, un insegnante chiede dai 15$ ai 25$ all’ora) e ricevere pagamenti puntuali tramite sistemi sicuri come PayPal, Payoneer, Skrill e Transferwise. Inoltre, c’è la possibilità di ricevere il supporto costante del team di Preply attraverso webinar di formazione, chat in tempo reale ed email.

Puoi creare il tuo profilo insegnante gratuito su Preply collegandoti al sito ufficiale e compilando il modulo apposito. Ti basterà fornire alcune informazioni essenziali su di te, caricare una tua foto in primo piano, descrivere i tuoi punti di forza come insegnante e registrare un breve video di presentazione (di max 2 minuti, che gli studenti potranno poi visualizzare per conoscerti meglio). Infine, dovrai impostare la tua disponibilità e attendere le prenotazioni da parte degli studenti.

Insomma, è tutto molto intuitivo. Nel frattempo, comunque, potrai seguire i webinar di Preply, consultare il centro assistenza oppure contattare il team di supporto di Preply per ricevere tutte le informazioni di cui hai bisogno per muovere i tuoi primi passi e cominciare a guadagnare online come insegnante di lingue.

Per avere le idee più chiare su come funziona Preply dal lato degli studenti, invece, puoi dare un’occhiata al mio tutorial sui migliori corsi d’inglese.

Pubblicare articoli

Come guadagnare da casa

Alla scrittura creativa prediligi altri tipi di testi, come ad esempio gli articoli informativi o i tutorial? Allora ti consiglio di dare un’occhiata al sito Melascrivi. Si tratta di una piattaforma pensata per far incontrare la domanda e l’offerta relativa alla scrittura di articoli pensati per il Web. Utilizzando questa piattaforma, infatti, gli autori possono entrare in contatto con le aziende che hanno bisogno di articoli su diversi argomenti.

Collegati al sito ufficiale di Melascrivi e, se sei un utente interessato alla scrittura sul Web, registrati in maniera del tutto gratuita e prova a guadagnare soldi tramite la pubblicazione degli articoli.

I contenuti scritti verranno distribuiti su vari siti tematici e pagati in base a delle tariffe prestabilite basate su un sistema di ranking interno. I pagamenti vengono effettuati soltanto al raggiungimento di 25,00€ e le transazioni vengono elaborate soltanto tramite PayPal.

Guadagnare da casa con i sondaggi

Guadagnare da casa con Google Opinion Rewards

Qualcuno ti ha detto che è possibile guadagnare da casa con i sondaggi: tu sai bene che nessuno regala niente a nessuno, quindi vuoi vederci chiaro. Posso dirti che, in effetti, è possibile racimolare somme esigue e, soprattutto, ottenere codici sconto e buoni regalo con i sondaggi, ma può essere un’impresa abbastanza laboriosa.

Se ti stai chiedendo come guadagnare da casa online restando seduto in poltrona, sappi che potresti prendere in considerazione l’idea di rispondere a dei sondaggi. Sia ben chiaro: questa pratica può permetterti di incassare cifre molto piccole, nell’ordine dei 15-20€, non in modo immediato, oppure ricevere buoni Amazon e altri noti portali di e-commerce.

Ora che ti è più chiaro come funziona la cosa a grandi linee e sai che non è certo un metodo su cui puoi fare affidamento per guadagnare cifre importanti, ti invito comunque a leggere la mia guida su come guadagnare su Internet con sondaggi, per conoscere i siti che ti permettono di farlo e avere maggiori dettagli sull’argomento.

Svolgere lavori su commissione

Come guadagnare da casa con Fiverr

Un altro modo per guadagnare da casa attraverso Internet consiste nell’offrire la propria professionalità ad aziende o privati, cioè svolgere lavori su commissione.

A tal proposito, ho un paio di soluzioni da consigliarti: se le tue competenze sono soprattutto digitali, potresti iscriverti a Fiverr. Si tratta di una piattaforma che raggruppa utenti di tutto il mondo, pronti a offrire e acquistare servizi digitali di ogni tipo. Fiverr fa al caso tuo se, ad esempio, ti occupi di grafica e design, video, animazioni, traduzioni, marketing online e così via.

Inizia collegandoti al sito ufficiale di Fiverr, quindi se vuoi sapere tutto su questa utile piattaforma, leggi le mie guide su come funziona Fiverr, su come vendere su Fiverr e, ovviamente, su come guadagnare su Fiverr.

Ti avviso che il servizio è disponibile anche in versione app, scaricabile per dispositivi Android da Play Store (oppure da uno store alternativo, se non disponi dei servizi di Google), così come da App Store per iPhone.

Nel caso in cui, invece, stessi cercando un portale in cui creare una “vetrina” con le tue competenze, che non riguardano solo il settore digitale, puoi provare a rivolgerti a ProntoPro. In questo caso si tratta di una piattaforma in grado di accogliere professionisti che operano negli ambiti della manutenzione della casa e degli spazi verdi, degli eventi e della musica, che impartiscono lezioni, personal trainer, fotografi e così via. Una volta inserito il tuo curriculum, non dovrai fare niente, se non aspettare che qualcuno ti contatti per commissionarti un lavoro.

Per iniziare a utilizzare ProntoPro, collegati al sito ufficiale del servizio e clicca sul tasto Iscriviti come professionista, quindi segui la procedura guidata. Puoi registrarti e usare ProntoPro anche scaricando l’app per dispositivi mobili Android da Play Store (o presso uno store alternativo, se non disponi dei servizi di Google), oppure per iPhone e iPadOS, scaricandola da App Store.

Se per caso non fossi soddisfatto del servizio, rendendoti conto che non ti porta lavoro né guadagni, puoi sempre eliminare il tuo account dalla piattaforma leggendo la mia guida su come cancellarsi da ProntoPro.

Guadagnare da casa seriamente

In realtà, quello che davvero t’interesserebbe conoscere, è un metodo per guadagnare da casa seriamente, tanto da poterlo considerare un lavoro vero e proprio: nessun problema, ecco i consigli che posso darti in merito.

Come guadagnare da casa con Amazon

Come guadagnare da casa con Amazon

Di sicuro conosci Amazon come sito su cui fare shopping, eppure può rivelarsi una delle migliori risorse anche per ottenere delle entrate, a patto che tu decida di mettere su un business ben strutturato: quindi, voglio spiegarti come guadagnare da casa con Amazon.

Se già hai un tuo account sul famoso sito e-commerce, sappi che puoi anche partire da quello per iniziare a lavorare con Amazon: se ancora non hai il tuo profilo personale, invece, leggi la mia guida su come registrarsi su Amazon.

Detto ciò, il passaggio successivo che dovrai compiere è convertire il tuo normale profilo in un account venditore Amazon, oppure crearne uno da zero. Farlo è molto semplice: ti saranno richiesti dei dati personali e potrai anche decidere se vendere da privato oppure con partita IVA. Se intendi ottenere dei guadagni degni di questo nome, tuttavia, ti consiglio di operare da venditore professionista: puoi renderti conto del motivo di questa scelta anche dai piani di adesione al programma venditore Amazon, che sono i seguenti.

  • Account base: piano gratuito, dedicato ai venditori che non intendono mettere in vendita più di 40 oggetti al mese, con una commissione di chiusura fissa pari a 0,99€ per prodotto venduto, insieme a una commissione di segnalazione variabile.
  • Account Pro: piano destinato ai venditori professionali, intenzionati a vendere anche grossi quantitativi di prodotti, che consiste in un abbonamento mensile del costo di 39€ e di una commissione di segnalazione variabile, secondo la tipologia di prodotto venduto.

Se vuoi saperne di più su costi e tariffe per iniziare a vendere su Amazon, trovi maggiori info qui.

Per tutti i dettagli inerenti la creazione e la gestione di un account da venditore, invece, leggi la mia guida su come vendere su Amazon. Per approfondire ulteriormente l’argomento, ti consiglio di leggere anche le mie guide su come guadagnare con Amazon e su come lavorare da casa con Amazon.

Inoltre, andando più nello specifico e pensando proprio a come guadagnare da casa legalmente sfruttando la più grande piattaforma di commercio online al mondo, ti invito a leggere anche la mia guida su come fare dropshipping su Amazon.

Il dropshipping è una tipologia di vendita in cui il venditore è esonerato dalla gestione di magazzino, processi di spedizione, consegna della merce e, talvolta, anche dal servizio di assistenza clienti: di tutto ciò si occuperà un fornitore.

In stretto collegamento alle opportunità di vendita in dropshipping, ti suggerisco di leggere anche la mia guida su come funziona Amazon FBA, il servizio di logistica gestito da Amazon stessa.

Sei già un’azienda strutturata e vuoi incrementare i tuoi affari? Potrebbe interessarti il mio tutorial su come funziona Amazon Business.

Creare un sito Internet o aprire un blog

Come guadagnare da casa

Quando si parla di guadagnare da casa seriamente, la scelta migliore sta nel creare un sito Internet o aprire un blog. In questo caso si tratta di una possibilità più concreta dal momento in cui, con una buona idea imprenditoriale alle spalle, è possibile guadagnare somme di denaro più consistenti.

A questo proposito, devi sapere che guadagnare con un sito Web o con un blog è effettivamente possibile e che ci sono vari modi per farlo. Tuttavia bisogna dire che è necessario raggiungere cifre considerevoli e bisogna, quindi, avere un bacino d’utenza molto vasto. Lo scopo che ti dovrai prefiggere, se vuoi guadagnare da casa attraverso il tuo sito Internet, sarà quindi quello di attirare e mantenere nel tempo un numero molto alto di visitatori.

Sono fondamentalmente due le strade che permettono di monetizzare i contenuti di un sito Internet: l’inserimento di banner pubblicitari tramite servizi come Google Adsense, i quali permettono di incassare qualche centesimo a ogni clic o a ogni visualizzazione, oppure l’utilizzo di link sponsorizzati di negozi online (come ad esempio Amazon), che invece consentono di ottenere delle piccole commissioni sulla vendita di vari oggetti online.

Per maggiori informazioni a riguardo, ti invito a leggere il mio tutorial su come guadagnare con un sito, nel quale ti ho suggerito anche alcune tecniche per aumentare l’interesse del pubblico nei confronti del tuo sito/blog (al netto dei contenuti interessanti e di elevata qualità, quelli devi metterceli tu!).

Per quanto concerne il caso specifico dei blog, ti consiglio di utilizzare WordPress su uno spazio Web acquistato separatamente (in modalità self-hosted quindi), così come ti ho spiegato nella mia guida su come fare un sito con WordPress.

In alternativa, puoi aprire un blog gratuito sulla piattaforma Blogger di Google e utilizzare Google Adsense da lì, come ti ho indicato anche nel mio tutorial su come creare un blog.

Se vuoi anche un’infarinatura circa nozioni più tecniche, leggi la mia guida su come creare un sito Web HTML.

Diventare uno youtuber

Come guadagnare da casa

Sei bravo a parlare davanti alla videocamera e ti piace realizzare video? Allora ti consiglio di provare a diventare uno youtuber.

Per iniziare a farlo, trovi tutte le indicazioni necessarie nel mio tutorial su come guadagnare con YouTube per scoprire come sfruttare i banner pubblicitari e i network di affiliazione su YouTube.

Anche in questo caso, così come per le pubblicità di Google Adsense e i sistemi di affiliazione, cui ho fatto accenno nel capitolo precedente, i guadagni sono consistenti solo se si ottengono un buon numero di visitatori costanti.

Sviluppare applicazioni

Sei esperto nello sviluppare applicazioni e ti piacerebbe guadagnarci? Se la risposta è affermativa, ci tengo a farti presente sin da subito che si tratta di un percorso sì fruttuoso (almeno teoricamente) ma anche abbastanza tortuoso.

Tuttavia, se stai studiando i linguaggi di programmazione e pensi di avere delle buone idee, potresti tentare la fortuna su Google Play e App Store creando una tua app. Mal che vada farai pratica “sul campo” e ne guadagnerai senz’altro in visibilità.

Per maggiori informazioni e per scoprire la procedura esatta per pubblicare un’app su Google Play e App Store, così come i costi da sostenere per compiere quest’operazione (ebbene sì, purtroppo ci sono dei costi da sostenere!) puoi leggere la mia guida su come creare un’app. Nel tutorial che ti ho linkato ho provveduto a fornirti tutti i dettagli del caso.

Inoltre potrebbe esserti utile leggere la mia guida su come programmare, per avere un’idea dei linguaggi di programmazione necessari al tuo scopo, così come puoi fare riferimento anche alla mia guida sui programmi per programmare.

Quando poi sei intenzionato a “fare sul serio”, mi raccomando, frequenta un corso come il corso d’informatica per sviluppatori Web Aulab.

Come guadagnare da casa senza investire

Come guadagnare da casa con le affiliazioni Amazon

Sei una di quelle persone che crede nel motto: “Poca spesa, massima resa”. Ecco, allora, che potresti chiederti come guadagnare da casa senza investire alcun capitale, nemmeno per iniziare. Posso suggerirti alcune idee, ma devi sempre tenere a mente che nessuno ti regalerà niente e che i cosiddetti “soldi facili” non esistono.

Fatta questa doverosa premessa, oggigiorno tra i sistemi più sfruttati per ottenere delle entrate prevalentemente a costo zero, vanno segnalate le affiliazioni, cioè un sistema che permette di ottenere delle commissioni sulla vendita di prodotti o servizi che vengono promossi, in genere, su siti, blog e social network con link specifici, detti appunto link di affiliazione. Ho fatto accenno a questo metodo nei capitoli precedenti, sulla creazione di siti e blog e su come diventare uno youtuber, quindi devo dire che sono diversi, ormai, i siti Web che propongono programmi di affiliazione: a tal proposito, leggi la mia guida su come affiliarsi ad Amazon.

Inoltre, se sei tu il possessore di un sito Web, creato gratuitamente o meno, di uno (o più) account sui social network e, ancora, utilizzi app di messaggistica, ti consiglio vivamente di leggere le mie guide su come monetizzare un sito, su come guadagnare con i social (in particolare, su come guadagnare con Facebook e, di pari passo, su come guadagnare con Instagram), quindi anche in merito a come guadagnare con Telegram.

Come guadagnare da casa con lavori manuali

Come guadagnare da casa con lavori manuali attraverso Kijiji

Non sei un grande esperto di Internet, però ti hanno fatto notare che hai una buona manualità e una predisposizione per il lavoro artigianale: a questo punto, quindi, potresti chiederti come guadagnare da casa con lavori manuali.

In questo caso, il consiglio che posso darti, oltre a provare a chiedere direttamente a qualche azienda della tua zona se è interessata a una collaborazione, passa sempre dalla Rete. Ma non temere, non è niente di complicato: semplicemente puoi provare a consultare alcuni tra i più noti siti per annunci. Cerca quelli più adatti alle tue competenze (ad esempio, vanno molto i lavori di sartoria, confezione, giardinaggio, riparazioni, ecc.), oppure inserisci tu stesso un annuncio nella sezione dedicata a chi cerca lavoro. A tal proposito, leggi le mie guide ai siti per annunci, poi, più nello specifico, ai siti per ricerca lavoro e alle app per trovare lavoro.

Oltre al questo, un’altra mossa che puoi fare, sta nel registrarsi a portali e piattaforme dedicate a mettere in contatto il privato cittadino che ha bisogno di lavoretti di vario tipo, soprattutto a casa e chi può risolvere il suo problema. Alcuni esempi sono Tabbid, definito come il social network dei lavoretti, e ProntoPro, quest’ultimo dedicato ai professionisti di vari settori, compresi i lavori manuali (te ne ho parlato anche nel capitolo precedente).

Qualora, invece, avessi già un po’ di dimestichezza con il mondo digitale e, al tempo stesso, la passione e il talento per la creazione di manufatti, ti rimando nei capitoli precedenti di questa guida, relativi al vendere oggetti e a come guadagnare da casa con Amazon, piattaforma con un grande pubblico di utenti, ideale per la vendita.

Articolo realizzato in collaborazione con Preply.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.