Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come migliorare su Instagram

di

Hai creato di recente il tuo profilo Instagram e stai ancora cercando di capire come renderlo più “attraente” agli occhi dei tuoi follower? Sei alla ricerca di qualche espediente per aumentare la qualità delle foto e dei video che carichi sulla piattaforma in questione? Vorresti creare delle Storie in grado di attirare più visualizzazioni?

In tutti questi casi, e in altri ancora, posso tranquillamente fornirti io qualche “dritta” e suggerimento che spero ti siano utili. Quelli che ti proporrò sono dei semplici consigli: non esiste, infatti, un metodo esatto che permette di avere un profilo Instagram in grado di attirare automaticamente migliaia di follower o che rende possibile la realizzazione di foto e video “perfetti”.

Solo dopo vari tentativi, se sarai in grado di analizzare attentamente il feedback di chi visualizza i tuoi contenuti e agire di conseguenza, potrai capire come migliorare su Instagram. Nel frattempo, però, puoi comunque provare a mettere in pratica i miei suggerimenti; tentar non nuoce, no? Che ne dici, allora? Ci stai? Ottimo! Allora non mi resta che augurarti una buona lettura e farti un grosso in bocca al lupo per tutto!

Indice

Come migliorare profilo Instagram

Profilo Instagram

Sei intenzionato a migliorare il tuo profilo Instagram? Il primo passo per fare ciò potrebbe essere quello di “agire dalle fondamenta”, ossia provare innanzitutto a modificarne il nome e la relativa foto di copertina. In questo caso prova a scegliere un nome particolarmente facile da ricordare (e con un “suono” accattivante) in modo che gli utenti possano trovarti con più facilità tramite il motore di ricerca interno della piattaforma.

Nel mio tutorial su come chiamarsi su Instagram, ho elencato alcuni metodi per generare nomi “efficaci” e ho spiegato anche i passaggi “tecnici” per modificare e impostare il proprio nome sul social network in oggetto.

Per quanto riguarda la foto profilo, ti suggerisco di sceglierne una che riassuma in modo inequivocabile la tua personalità e ciò che vorresti comunicare ai visitatori della tua pagina personale. Ad esempio, se sei un artista, potresti proporre una fotografia di quella che consideri la tua opera migliore. Accertati che lo scatto sia di qualità e, se vuoi che la foto profilo ritragga te stesso, consulta il mio approfondimento su come venire bene in foto. Infine, se hai bisogno di indicazioni tecniche per modificare la tua foto profilo, leggi il mio articolo dedicato.

Restando in tema di “fondamenta” del profilo, potresti valutare anche l'idea di modificare la biografia di quest'ultimo. Insieme al nome e alla foto profilo, infatti, quest'ultimo è uno degli elementi destinati a essere notati per primi dai visitatori.

Fa' in modo, quindi, che la biografia corrisponda esattamente all'immagine di te che vuoi trasmettere al pubblico. Descriviti in modo sintetico e corretto dal punto di vista grammaticale. Eventualmente, se possiedi uno, puoi anche inserire un link al tuo sito Web di modo che i visitatori possano rendersi immediatamente conto di chi sei e ciò che fai.

Volendo, puoi anche inserire delle Storie in evidenza che saranno mostrate in alto il tuo profilo e, dunque, anche queste saranno immediatamente visualizzate dai visitatori di quest'ultimo. Questa è la tua “chance” migliore per cogliere l'attenzione del pubblico e mostrare a quest'ultimo, in breve, alcuni elementi che reputi importanti.

Fa' in modo che tutto sia coerente con l'immagine che hai scelto di comunicare: tornando all'esempio precedente, puoi inserire proprio nelle storie in evidenza una raccolta delle foto migliori delle tue opere più importanti. Hai qualche dubbio su come funziona esattamente questa meccanica di Instagram? Allora dai un'occhiata al mio tutorial su come funzionano le Storie di Instagram.

Dopo aver sistemato le “basi” della tua pagina personale, cerca di curare in modo particolare anche i contenuti che pubblichi sullo stesso. Prova a proporre con regolarità foto e video di qualità (più avanti ti fornirò consigli specifici al riguardo) che abbiano un aspetto “professionale” e curato.

Eventualmente, per far sì che il tuo profilo abbia un “colpo d'occhio” di impatto, puoi anche valutare l'idea di disporre le foto che pubblichi di modo che queste compongano una sorta di “mosaico”. A tal riguardo ti suggerisco di consultare l'ultimo capitolo di questo tutorial che stai leggendo.

Infine, accertati anche di prendere spunto dai profili Instagram di successo utilizzando la funzione di ricerca del motore interno della piattaforma. Per altre “dritte” su questi argomenti consulta questo mio tutorial e dai, poi, anche uno sguardo ai miei articoli su come aumentare follower su Instagram e come aver tanti seguaci su Instagram.

Come migliorare profilo Instagram aziendale

Promuovere post Instagram Android

Hai creato un profilo aziendale e non fai che chiederti come migliorare su Instagram? In tal caso valgono esattamente gli stessi suggerimenti che ti ho fornito al capitolo precedente. Fai particolare attenzione alla Bio che correda la pagina aziendale: deve descrivere in modo sintetico ed efficace la tua attività; è fortemente consigliabile anche inserire un link a un sito Web, di modo che i visitatori interessati a ciò di cui si occupa il tuo business possano approfondire la conoscenza di quest'ultimo.

In questa stessa sezione del profilo, inserisci anche i contatti della tua attività (es. recapiti telefonici, indirizzi di posta elettronica, fax, via, numero civico, città, CAP e così via) ed, eventualmente, gli orari nei quali l'attività è aperta ai clienti. Per quanto riguarda le Storie e i post, ti faccio presente che, dopo aver creato questi contenuti, Instagram ti offre la possibilità di pubblicizzarli (ossia renderli visibili anche a utenti che non seguono la tua pagina aziendale) tramite la funzione Instagram Ads.

Mediante la selezione di alcune opzione puoi impostare il tipo di pubblico al quale mostrare gli elementi pubblicizzati, il budget per la campagna pubblicitaria e la durata della stessa. Per tutti i passaggi specifici da seguire per compiere queste operazioni ti rimando direttamente ai miei approfondimenti su come usare Instagram per lavoro, come sponsorizzare su Instagram e come sponsorizzare Storie su Instagram.

Come migliorare le foto su Instagram

Illuminazione

Come accennato in precedenza, proporre contenuti di ottima qualità “visiva” è fondamentale nell'ottica di miglioramento del proprio profilo Instagram e le foto sono tra i contenuti più diffusi ed efficaci su questa piattaforma. Vorresti che queste ultime siano il “cavallo di battaglia” della tua pagina personale? Allora, accertati, innanzitutto, di avere l'attrezzatura giusta per ottenere scatti di qualità.

Per conferire un aspetto professionale al tuo profilo e se quest'ultimo è (o potrebbe diventare) per te utile a fini lavorativi, potresti prendere in considerazione l'acquisto di una fotocamera Reflex: ti ho consigliato quelle che reputo più valide nella mio guida all'acquisto sulle migliori Reflex.

Come dici? Preferiresti scattare fotografie con uno smartphone e caricarle direttamente su Instagram dallo stesso per far sì che tutto sia più immediato? In tal caso credo proprio che potrebbe esserti utile la guida nella quale ho proposto una panoramica degli smartphone più adatti per scattare fotografie. In generale, se utilizzi già il tuo telefono per gli scatti che carichi su Instagram, accertati di adottare alcuni semplici accorgimenti per migliorare questi ultimi.

Fai in modo quindi che la lente della fotocamera sia sempre pulita: puoi muovere macchie e aloni (che riducono anche di molto la definizione delle foto) con un qualsiasi panno in microfibra, meglio se antistatico, come quelli utilizzati solitamente per la pulizia delle lenti degli occhiali da vista. Mi raccomando: evita panni abrasivi o prodotti ad aria compressa che potrebbero arrecare danni alla lente della fotocamera.

Le foto migliori scattate con gli smartphone, in genere, sono quelle ottenute nelle condizioni di luminosità ottimali. Per realizzare le fotografie, fai sempre molta attenzione alla luce e scegli ambienti luminosi in cui la luce sia diffusa in modo uniforme (privilegiando le fonti di illuminazione naturale).

Per evitare la sovraesposizione degli scatti, tuttavia, cerca di evitare ambienti eccessivamente luminosi. Se stai scattando fotografie in un ambiente non illuminato a sufficienza, puoi provare a impostare manualmente il valore ISO della fotocamera e ad aumentare i tempi di esposizione.

Utilizzi solitamente lo zoom digitale? Cerca di evitarlo: quest'ultimo, infatti, riduce fortemente la definizione delle immagini facendo apparire tutto “sgranato”. Se il tuo dispositivo dispone di zoom ottico (caratteristica ancora non particolarmente diffusa nell'ambito smartphone), privilegia quest'ultimo che non si limita a compiere un semplice ingrandimento digitale delle immagini (con conseguente perdita di qualità).

Seleziona, poi, con attenzione gli scatti migliori ottenuti realizzandone una quantità elevata in sequenza; al tempo stesso accertati di aver impostato la risoluzione di scatto più alta disponibile e utilizza la modalità di scatto nella quale puoi impostare i parametri fotografici manualmente (solitamente, quest'ultima è chiamata Modalità Pro).

Ti ho parlato in dettaglio di tutti questi accorgimenti nel mio post su come fare belle fotografie con il cellulare. Più avanti, inoltre, provvederò anche a suggerirti alcune comode applicazioni che puoi utilizzare per modificare i tuoi scatti.

Aspetta, hai notato che le foto che carichi solitamente sulla piattaforma in oggetto tendono a perdere qualità una volta online? Per quanto riguarda le Storie e i post ci sono alcuni specifici rapporti d'aspetto e parametri di risoluzione che devi rispettare per far sì che Instagram non applichi in automatico il proprio algoritmo di compressione ai tuoi contenuti. Te ne ho parlato in modo specifico nei miei tutorial su come caricare foto su Instagram senza perdere qualità e come non far sgranare le foto su Instagram.

Come migliorare i video su Instagram

Instagram

Desideri caricare video su Instagram con una qualità ottimale? In tal caso valgono gli stessi consigli riguardo all'attrezzatura da utilizzare che ti ho fornito al capitolo precedente (solitamente, sia le fotocamere Reflex che gli smartphone di fascia alta sono in grado di realizzare ottimi filmati).

Inoltre, se desideri girare video con un telefono, puoi mettere in pratica gli stessi accorgimenti “preliminari” che ti ho proposto in precedenza, ossia accertarsi che la lente della fotocamera sia sufficientemente pulita e che l'ambiente che viene incluso nella ripresa sia sufficientemente illuminato. Inoltre, evita lo zoom digitale.

In fase di ripresa, cerca di impostare manualmente la risoluzione più alta; solitamente quest'ultima corrisponde allo standard 4K sulla maggior parte degli smartphone attualmente in commercio. Fai attenzione anche a regolare il funzionamento della messa a fuoco e valuta, altresì, se utilizzare la griglia grafica e l'opzione di stabilizzazione della ripresa (se presenti).

Questi accorgimenti ti permetteranno di migliorare le inquadrature e ridurre il classico “tremolio” delle riprese effettuate su smartphone. Ti ho mostrato in dettaglio le procedure necessarie a mettere in atto gli stessi nel mio tutorial su come girare video professionali.

Una volta girati i video, puoi eventualmente passare anche alla fase di editing per migliorare ulteriormente gli stessi. Per procedere in questo senso, puoi avvalerti di alcuni programmi professionali per computer, gratuiti e non. Alcune soluzioni valide, in questo caso, sono rappresentate da Avidemux (open source e disponibile per Windows, macOS e Linux) che presenta un'interfaccia minimale e permette di ritagliare video e aggiungere filtri ed effetti agli stessi.

Se preferisci qualcosa di più “professionale” e completo, puoi anche valutare l'utilizzo del popolare Adobe Premiere Pro, che è incluso nella suite Creative Cloud di Adobe (a 24,39 euro al mese) ed è disponibile in versione gratuita di prova su Windows e macOS.

Anche iMovie, il programma di video editing “di serie” sui computer Mac (e disponibile anche su iPhone/iPad) è un'ottima soluzione: mette a disposizione dell'utenza strumenti di modifica piuttosto intuitivi e permette di applicare effetti ai video, tagliarli, regolarne i colori e la velocità di riproduzione, aggiungere testo e altro ancora.

Ho parlato in dettaglio di questi programmi (consigliandone altri ancora) nel mio approfondimento su come editare un video. Inoltre, se preferisci fare tutto da smartphone, ti consiglio di dare uno sguardo alla mia guida sulle app per editare video.

Come migliorare le Storie su Instagram

Creare Storia Instagram Android

Pubblichi quotidianamente su Instagram numerose Storie e vorresti sapere come migliorarne la qualità per attirare sempre più visualizzazioni? Se le cose stanno così, dato che tale tipologia di contenuti e basata su foto e video ti consiglio di mettere in pratica le indicazioni che ti ho fornito hai capitoli sopra.

Potresti, altresì, anche valutare l'acquisto di una ring light o un treppiede per smartphone come quelli che trovi qui sotto. Si tratta di strumenti di utilizzo davvero semplicissimo che ti consentono di posizionare il tuo telefono in modo stabile e illuminare il tuo volto o l'ambiente nelle varie inquadrature (sono adatti in modo particolare ai selfie) per poche decine di euro.

UPhitnis Ring Light, Luce per Selfie, 63" staffa triangolare, Luce ad ...
Vedi offerta su Amazon
UPhitnis Ring Light, Luce per Selfie, 63" staffa triangolare, Luce ad ...
Vedi offerta su eBay
GOAMZ 10‘’Dimmerabile Selfie Ring Light con Treppiede, 3 Modalità Colo...
Vedi offerta su Amazon
GOAMZ 10‘’ Luce ad Anello Selfie Ring Light con Treppiede, 3 Modalità ...
Vedi offerta su eBay
Manfrotto  Befree Advanced Compatibile con Fotocamere Sony Alpha7 e Al...
Vedi offerta su Amazon
Manfrotto Befree Advanced MKBFRLA-BH Treppiede da Viaggio, Chiusura a ...
Vedi offerta su eBay
Treppiede Smartphone, 126CM Cavalletto per Smartphone Estensibile per ...
Vedi offerta su Amazon

Accertati anche di utilizzare in modo ottimale gli strumenti “di serie” presenti nella schermata di creazione delle Storie Instagram. Questi ultimi, infatti, mettono a disposizione dell'utenza un quantitativo quasi illimitato di filtri e adesivi che possono permetterti di creare contenuti accattivanti.

Inoltre, per coinvolgere il tuo pubblico e interagire con quest'ultimo, puoi includere nelle Storie anche hashtag, domande, sondaggi e perfino quiz. Per maggiori dettagli al riguardo, ti rimando ai mei articoli su come migliorare la qualità delle storie su Instagram e come fare Storie su Instagram.

Come dici? Avresti bisogno di qualche applicazione per modificare le foto da includere nelle Storie per conferire a queste ultime un aspetto più professionale? In tal caso puoi avvalerti di quelle che ti propongo qui di seguito.

  • Snapseed (Android/iOS/iPadOS) – si tratta di uno strumento di editing fotografico gratuito (sviluppato da Google) particolarmente completo e versatile. Questa applicazione ti permette di applicare numerosi effetti alle immagini, è compatibile con i formati JPG e RAW e consente anche di applicare correzioni alle foto, l'HDR e inserire le stesse in cornici.
  • Pixlr (Android/iOS/iPadOS) – un altro ottimo editor gratuito (con la possibilità di effettuare acquisiti in-app a partire da 0,99 euro). Include numerosissimi filtri e consente di impostare manualmente la luminosità, l'esposizione e il tono dei colori. Consente anche di migliorare i selfie in automatico, aggiungere testo e creare collage fotografici con vari sfondi e layout diversi.
  • Editor foto (Android) – un'applicazione di fotoritocco particolarmente apprezzata. Mette a disposizione dell'utenza alcuni semplici strumenti di editing come il ritaglio, il miglioramento generale delle immagini e la sovrapposizione di una foto sull'altra. È particolarmente indicato a chi non ha esperienza con applicazioni di photo editing.

Ti ho mostrato in dettaglio come utilizzare queste (e altre) applicazioni nel mio tutorial sulle migliori app per modificare foto. Vuoi includere dei video nelle tue Storie e desideri modificarli? Allora puoi provare a installare una delle app che trovi nell'elenco qui sotto per ottenere dei filmati “memorabili”. Trovi spiegato come usarle nel mio post sulle app per modificare video.

  • Quik (Android/iOS/iPadOS) – Quik, l'applicazione di video editing sviluppata dal noto marchio di action cam GoPro, è una delle soluzioni preferite dagli utenti degli store di app per dispositivi mobili. Ha dalla sua i vantaggi di essere gratuita (con la possibilità di ottenere le funzioni avanzate con un abbonamento a partire da 49,99 euro all'anno) e indicata sia per chi ha già esperienza con strumenti analoghi, sia per chi è invece alle prime armi con la modifica dei video. Consente anche di condividere i video editati in modo rapido sulle principali piattaforme social.
  • iMovie (iOS/iPadOS) – la soluzione ideale per chi possiede iPhone o iPad (l'applicazione è preinstallata su questi dispositivi). È caratterizzata da un'interfaccia piuttosto essenziale e per questo è indicata a chi non ha particolare esperienza con questo tipo di applicazioni. Consente di applicare musica, effetti di dissolvenza e testo ai video.
  • YouCut (Android) – si tratta di un'app davvero semplice da utilizzare. Permette di tagliare e unire diversi video insieme così come anche di rimuovere alcune parti degli stessi e sfocarne i bordi. Include più di 30 effetti di transizione e aggiungere musica ai video in vari formati. È disponibile in versione base gratuita ma consente anche la possibilità di effettuare acquisti in-app a partire da 3,09 euro.

Come migliorare feed Instagram

Panorama Split for Android

Sei interessato a sapere come migliorare il feed del tuo profilo? Ti stai chiedendo come migliorare pagina Instagram? Come già accennato in precedenza, in questo caso, il primo passo da compiere è quello di ideare un proprio stile in base al quale selezionare e modificare i contenuti che pubblichi per rendere coerente il tuo “spazio personale”.

L'originalità è fondamentale per colpire l'attenzione del pubblico: osserva con attenzione ciò che gli altri utenti che hanno le tue stesse ambizioni pubblicano sul proprio profilo o sulla propria pagina. Cerca, quindi, di capire come rendere “unici” i tuoi contenuti e renderli differenti da quelli simili già pubblicati dagli altri. A volte, il modo più efficace per aumentare la propria popolarità su questa piattaforma è proporre contenuti in modo nuovo e inusuale.

Per quanto riguarda le foto, i video e le storie da includere sul proprio spazio personale, valgono gli stessi suggerimenti già forniti in precedenza. Volendo, se c'è un'immagine che ti sta particolarmente a cuore e vorresti che questa rimanga “impressa” nella mente dei visitatori del tuo profilo, puoi scomporre la stessa in varie foto e pubblicare queste ultime in un preciso ordine per formare una sorta di “mosaico”.

Qui di seguito, ti consiglio alcune applicazioni adatte a questo scopo; a tal fine, consulta anche i miei tutorial su come dividere una foto su Instagram e come fare puzzle su Instagram.

  • Grid Post (Android/iOS/iPadOS) – si tratta di un'applicazione per scomporre foto da pubblicare singolarmente su Instagram, di modo che queste ricreino l'immagine di base una volta inserite sul profilo in un ordine preciso. Non applica watermark ed è davvero semplice e immediata da utilizzare. Dispone anche di funzionalità aggiuntive (come pacchetti di adesivi) acquistabili a partire da 0,99 euro per singolo elemento.
  • Panorama Split for Instagram (Android) – dispone di varie griglie differenti (a 3, 6, 9, 12 e 15 sezioni). Offre anche la possibilità di ruotare e zoomare le immagini e pubblicarle senza perdite in termini di qualità visiva generale. L'applicazione è gratuita ma all'interno della stessa sono presenti anche acquisti opzionali a partire da 3,09 euro.
  • Grid (iOS/iPadOS) – un'altra app analoga a quelle già consigliate. Dispone di griglie di scomposizione da 3, 6 e 9 porzioni di foto. Si tratta di una soluzione particolarmente semplice da utilizzare ed è disponibile in versione base gratuita con la possibilità di effettuare acquisti opzionali.
Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.